IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Monica Lanfranco

Monica Lanfranco

Giornalista, scrittrice e formatrice, ha insegnato Teoria e Tecnica dei nuovi media all’Università di Parma e conduce corsi di formazione nelle scuole, per le associazioni e gruppi di donne e misti sulla storia del movimento delle donne, sulla comunicazione di genere, sulla risoluzione nonviolenta...

Giornalista, scrittrice e formatrice, ha insegnato Teoria e Tecnica dei nuovi media all’Università di Parma e conduce corsi di formazione nelle scuole, per le associazioni e gruppi di donne e misti sulla storia del movimento delle donne, sulla comunicazione di genere, sulla risoluzione nonviolenta dei conflitti.
Nel 2008 ha fondato Altradimora, luogo dove ogni anno si tengono seminari e incontri tematici con ottica femminista.
Tra i temi di maggior interesse nel suo lavoro ci sono l’intreccio tra laicità e diritti delle donne, la nonviolenza e il femminismo. Nel 2013 pubblica Uomini che odiano amano le donne. Virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi, dal quale nasce il primo laboratorio di teatro sociale italiano per uomini, Manutenzioni-Uomini a nudo, con il quale gira l’Italia senza mai fermarsi e, nel 2016, Parole madri. Ritratti di femministe: narrazioni e visioni sul materno. Dal 1994 dirige il trimestrale «Marea».

Giornalista, scrittrice e formatrice, ha insegnato Teoria e Tecnica dei nuovi media all’Università di Parma e conduce corsi di formazione nelle scuole, per le associazioni e gruppi di donne e misti sulla storia del movimento delle donne, sulla comunicazione di genere, sulla risoluzione nonviolenta...

Giornalista, scrittrice e formatrice, ha insegnato Teoria e Tecnica dei nuovi media all’Università di Parma e conduce corsi di formazione nelle scuole, per le associazioni e gruppi di donne e misti sulla storia del movimento delle donne, sulla comunicazione di genere, sulla risoluzione nonviolenta dei conflitti.
Nel 2008 ha fondato Altradimora, luogo dove ogni anno si tengono seminari e incontri tematici con ottica femminista.
Tra i temi di maggior interesse nel suo lavoro ci sono l’intreccio tra laicità e diritti delle donne, la nonviolenza e il femminismo. Nel 2013 pubblica Uomini che odiano amano le donne. Virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi, dal quale nasce il primo laboratorio di teatro sociale italiano per uomini, Manutenzioni-Uomini a nudo, con il quale gira l’Italia senza mai fermarsi e, nel 2016, Parole madri. Ritratti di femministe: narrazioni e visioni sul materno. Dal 1994 dirige il trimestrale «Marea».

Giornalista, scrittrice e formatrice, ha insegnato Teoria e Tecnica dei nuovi media all’Università di Parma e conduce corsi di formazione nelle scuole, per le associazioni e gruppi di donne e misti sulla storia del movimento delle donne, sulla comunicazione di genere, sulla risoluzione nonviolenta...

Giornalista, scrittrice e formatrice, ha insegnato Teoria e Tecnica dei nuovi media all’Università di Parma e conduce corsi di formazione nelle scuole, per le associazioni e gruppi di donne e misti sulla storia del movimento delle donne, sulla comunicazione di genere, sulla risoluzione nonviolenta dei conflitti.
Nel 2008 ha fondato Altradimora, luogo dove ogni anno si tengono seminari e incontri tematici con ottica femminista.
Tra i temi di maggior interesse nel suo lavoro ci sono l’intreccio tra laicità e diritti delle donne, la nonviolenza e il femminismo. Nel 2013 pubblica Uomini che odiano amano le donne. Virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi, dal quale nasce il primo laboratorio di teatro sociale italiano per uomini, Manutenzioni-Uomini a nudo, con il quale gira l’Italia senza mai fermarsi e, nel 2016, Parole madri. Ritratti di femministe: narrazioni e visioni sul materno. Dal 1994 dirige il trimestrale «Marea».

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."