IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Lucia Ansalone

Lucia Ansalone

Violinista diplomata, ha suonato dal 1980 al 1989, facendo parte dell’Orchestra dell’Emilia Romagna «Arturo Toscanini» e dell’Orchestra di musica da camera «Enrico Petrella» (Forlì-Cesena), e in varie formazioni giovanili estemporanee.

Quando verso la metà degli anni Novanta le è stata...

Violinista diplomata, ha suonato dal 1980 al 1989, facendo parte dell’Orchestra dell’Emilia Romagna «Arturo Toscanini» e dell’Orchestra di musica da camera «Enrico Petrella» (Forlì-Cesena), e in varie formazioni giovanili estemporanee.

Quando verso la metà degli anni Novanta le è stata diagnosticata la sclerosi multipla, si è subito associata all’AISM a Imperia. Nel 2003 si è trasferita in Romagna ed è entrata nel Consiglio Direttivo della sezione AISM di Forlì-Cesena, diventandone Presidente nel 2006, carica mantenuta fino al 2012. In quegli anni, oltre a svolgere il suo mandato politico con grande rigore e passione, si è impegnata nei progetti rivolti alle scuole per far conoscere la sclerosi multipla e promuovere il valore del volontariato. Oggi la sua sclerosi multipla ha ventisei anni e questa lunga esperienza «di viaggio» l’ha resa ispiratrice e sentinella del nostro La vita del giorno dopo.

Violinista diplomata, ha suonato dal 1980 al 1989, facendo parte dell’Orchestra dell’Emilia Romagna «Arturo Toscanini» e dell’Orchestra di musica da camera «Enrico Petrella» (Forlì-Cesena), e in varie formazioni giovanili estemporanee.

Quando verso la metà degli anni Novanta le è stata...

Violinista diplomata, ha suonato dal 1980 al 1989, facendo parte dell’Orchestra dell’Emilia Romagna «Arturo Toscanini» e dell’Orchestra di musica da camera «Enrico Petrella» (Forlì-Cesena), e in varie formazioni giovanili estemporanee.

Quando verso la metà degli anni Novanta le è stata diagnosticata la sclerosi multipla, si è subito associata all’AISM a Imperia. Nel 2003 si è trasferita in Romagna ed è entrata nel Consiglio Direttivo della sezione AISM di Forlì-Cesena, diventandone Presidente nel 2006, carica mantenuta fino al 2012. In quegli anni, oltre a svolgere il suo mandato politico con grande rigore e passione, si è impegnata nei progetti rivolti alle scuole per far conoscere la sclerosi multipla e promuovere il valore del volontariato. Oggi la sua sclerosi multipla ha ventisei anni e questa lunga esperienza «di viaggio» l’ha resa ispiratrice e sentinella del nostro La vita del giorno dopo.

Violinista diplomata, ha suonato dal 1980 al 1989, facendo parte dell’Orchestra dell’Emilia Romagna «Arturo Toscanini» e dell’Orchestra di musica da camera «Enrico Petrella» (Forlì-Cesena), e in varie formazioni giovanili estemporanee.

Quando verso la metà degli anni Novanta le è stata...

Violinista diplomata, ha suonato dal 1980 al 1989, facendo parte dell’Orchestra dell’Emilia Romagna «Arturo Toscanini» e dell’Orchestra di musica da camera «Enrico Petrella» (Forlì-Cesena), e in varie formazioni giovanili estemporanee.

Quando verso la metà degli anni Novanta le è stata diagnosticata la sclerosi multipla, si è subito associata all’AISM a Imperia. Nel 2003 si è trasferita in Romagna ed è entrata nel Consiglio Direttivo della sezione AISM di Forlì-Cesena, diventandone Presidente nel 2006, carica mantenuta fino al 2012. In quegli anni, oltre a svolgere il suo mandato politico con grande rigore e passione, si è impegnata nei progetti rivolti alle scuole per far conoscere la sclerosi multipla e promuovere il valore del volontariato. Oggi la sua sclerosi multipla ha ventisei anni e questa lunga esperienza «di viaggio» l’ha resa ispiratrice e sentinella del nostro La vita del giorno dopo.

Ti potrebbero interessare