IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

a partire da € 15,73
Libro
€ 15,73 -15% € 18,50
-15%
Vale 15 punti Fidelity
Libri

H

Diario impertinente di un insegnante di sostegno

Un'analisi approfondita sulle criticità e le specificità del lavoro con gli studenti disabili nella scuola secondaria di secondo grado, tema poco battuto nell'ormai ampia letteratura sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica.

Con H...

Un'analisi approfondita sulle criticità e le specificità del lavoro con gli studenti disabili nella scuola secondaria di secondo grado, tema poco battuto nell'ormai ampia letteratura sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica.

Con H Mario Mapelli affronta il tema dell'inclusione attraverso uno sguardo «dal basso», tratto dalla sua esperienza diretta sul campo, che gli consente di svelare i pregiudizi, le contraddizioni e i tabù su cui si fonda l’agire dell’istituzione scolastica.

L’analisi dell’autore ha origine da un interrogativo che suona provocatorio: per come è organizzata e per le logiche a cui risponde, la scuola superiore è davvero il luogo adatto per l’educazione degli studenti portatori di handicap? In un contesto in cui domina un modello fondato sulla valutazione del risultato e sull’apprendimento nozionistico, quale effettivo spazio di crescita e di relazione è concesso all’alunno disabile?

Il racconto di Mapelli è allo stesso tempo:

  • il racconto di una professione misconosciuta in cui l'autore ha sentito il bisogno di prendere parola in prima persona per denunciare, parallelamente alle difficoltà di inclusione degli alunni disabili, le fatiche dell'insegnante di sostegno nel vedersi riconosciuta dignità e identità professionale;
  • un'analisi critica dell'istituzione, che presenta la scuola secondaria di secondo grado come il contesto in cui è maggiormente difficile tradurre in realtà le direttive ministeriali sull'inclusione.

In sintesi

Un racconto ironico e disincantato sulla professione dell'insegnante di sostegno che svela le difficoltà di inclusione all'interno del sistema della scuola secondaria di secondo grado. 

Un'analisi approfondita sulle criticità e le specificità del lavoro con gli studenti disabili nella scuola secondaria di secondo grado, tema poco battuto nell'ormai ampia letteratura sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica.

Con H...

Un'analisi approfondita sulle criticità e le specificità del lavoro con gli studenti disabili nella scuola secondaria di secondo grado, tema poco battuto nell'ormai ampia letteratura sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica.

Con H Mario Mapelli affronta il tema dell'inclusione attraverso uno sguardo «dal basso», tratto dalla sua esperienza diretta sul campo, che gli consente di svelare i pregiudizi, le contraddizioni e i tabù su cui si fonda l’agire dell’istituzione scolastica.

L’analisi dell’autore ha origine da un interrogativo che suona provocatorio: per come è organizzata e per le logiche a cui risponde, la scuola superiore è davvero il luogo adatto per l’educazione degli studenti portatori di handicap? In un contesto in cui domina un modello fondato sulla valutazione del risultato e sull’apprendimento nozionistico, quale effettivo spazio di crescita e di relazione è concesso all’alunno disabile?

Il racconto di Mapelli è allo stesso tempo:

  • il racconto di una professione misconosciuta in cui l'autore ha sentito il bisogno di prendere parola in prima persona per denunciare, parallelamente alle difficoltà di inclusione degli alunni disabili, le fatiche dell'insegnante di sostegno nel vedersi riconosciuta dignità e identità professionale;
  • un'analisi critica dell'istituzione, che presenta la scuola secondaria di secondo grado come il contesto in cui è maggiormente difficile tradurre in realtà le direttive ministeriali sull'inclusione.

In sintesi

Un racconto ironico e disincantato sulla professione dell'insegnante di sostegno che svela le difficoltà di inclusione all'interno del sistema della scuola secondaria di secondo grado. 

Un'analisi approfondita sulle criticità e le specificità del lavoro con gli studenti disabili nella scuola secondaria di secondo grado, tema poco battuto nell'ormai ampia letteratura sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica.

Con H...

Un'analisi approfondita sulle criticità e le specificità del lavoro con gli studenti disabili nella scuola secondaria di secondo grado, tema poco battuto nell'ormai ampia letteratura sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica.

Con H Mario Mapelli affronta il tema dell'inclusione attraverso uno sguardo «dal basso», tratto dalla sua esperienza diretta sul campo, che gli consente di svelare i pregiudizi, le contraddizioni e i tabù su cui si fonda l’agire dell’istituzione scolastica.

L’analisi dell’autore ha origine da un interrogativo che suona provocatorio: per come è organizzata e per le logiche a cui risponde, la scuola superiore è davvero il luogo adatto per l’educazione degli studenti portatori di handicap? In un contesto in cui domina un modello fondato sulla valutazione del risultato e sull’apprendimento nozionistico, quale effettivo spazio di crescita e di relazione è concesso all’alunno disabile?

Il racconto di Mapelli è allo stesso tempo:

  • il racconto di una professione misconosciuta in cui l'autore ha sentito il bisogno di prendere parola in prima persona per denunciare, parallelamente alle difficoltà di inclusione degli alunni disabili, le fatiche dell'insegnante di sostegno nel vedersi riconosciuta dignità e identità professionale;
  • un'analisi critica dell'istituzione, che presenta la scuola secondaria di secondo grado come il contesto in cui è maggiormente difficile tradurre in realtà le direttive ministeriali sull'inclusione.

In sintesi

Un racconto ironico e disincantato sulla professione dell'insegnante di sostegno che svela le difficoltà di inclusione all'interno del sistema della scuola secondaria di secondo grado. 

Disponibile nel formato

Libri

a partire da € 15,73
Libro
€ 15,73 -15% € 18,50
-15%
Vale 15 punti

Descrizione

Libro

Il libro  H , arricchito da una serie di tavole a cura di Flavio Boretti che illustrano in maniera esemplare alcune modalità di approccio della scuola nei confronti della disabilità, è anche il racconto ironico e disincantato di una professione,...

Il libro H, arricchito da una serie di tavole a cura di Flavio Boretti che illustrano in maniera esemplare alcune modalità di approccio della scuola nei confronti della disabilità, è anche il racconto ironico e disincantato di una professione, quella dell’insegnante di sostegno, il più delle volte ancora misconosciuta e che spesso deve fare i conti con le stesse difficoltà di inclusione affrontate dagli alunni disabili.

Stare al fianco degli alunni disabili, scrive Mapelli, «mi ha portato a condividere la precarietà degli ultimi: la loro fragilità è la stessa del mio ruolo». Da qui l’urgenza di uscire da questo isolamento e di dare voce a chi da troppo tempo è costretto al silenzio, da una parte e dall’altra della cattedra.

Il libro  H , arricchito da una serie di tavole a cura di Flavio Boretti che illustrano in maniera esemplare alcune modalità di approccio della scuola nei confronti della disabilità, è anche il racconto ironico e disincantato di una professione,...

Il libro H, arricchito da una serie di tavole a cura di Flavio Boretti che illustrano in maniera esemplare alcune modalità di approccio della scuola nei confronti della disabilità, è anche il racconto ironico e disincantato di una professione, quella dell’insegnante di sostegno, il più delle volte ancora misconosciuta e che spesso deve fare i conti con le stesse difficoltà di inclusione affrontate dagli alunni disabili.

Stare al fianco degli alunni disabili, scrive Mapelli, «mi ha portato a condividere la precarietà degli ultimi: la loro fragilità è la stessa del mio ruolo». Da qui l’urgenza di uscire da questo isolamento e di dare voce a chi da troppo tempo è costretto al silenzio, da una parte e dall’altra della cattedra.

Il libro  H , arricchito da una serie di tavole a cura di Flavio Boretti che illustrano in maniera esemplare alcune modalità di approccio della scuola nei confronti della disabilità, è anche il racconto ironico e disincantato di una professione,...

Il libro H, arricchito da una serie di tavole a cura di Flavio Boretti che illustrano in maniera esemplare alcune modalità di approccio della scuola nei confronti della disabilità, è anche il racconto ironico e disincantato di una professione, quella dell’insegnante di sostegno, il più delle volte ancora misconosciuta e che spesso deve fare i conti con le stesse difficoltà di inclusione affrontate dagli alunni disabili.

Stare al fianco degli alunni disabili, scrive Mapelli, «mi ha portato a condividere la precarietà degli ultimi: la loro fragilità è la stessa del mio ruolo». Da qui l’urgenza di uscire da questo isolamento e di dare voce a chi da troppo tempo è costretto al silenzio, da una parte e dall’altra della cattedra.

Scuola e professione insegnante Includere
Scuola e professione insegnante Includere

Presentazione della collana
Prefazione (Vanna Iori)
Premessa

Prima Parte
1. «Che lavoro fa il tuo papà?»
2. Nessuna pietà
3. Cacca, coccole e saliva
4. La bellezza di Alcibiade
5. Sostituire, riparare, sostenere
6. Relazioni pericolose
Decalogo della buona comunicazione scuola-famiglia

Seconda Parte
7. Il tempo delle mele
8. Qual è il mio giardino?
9. Varcare la soglia del regno altrui
0. Gravemente insufficiente
11. Sono tutte storie…
12. Chi sostiene il sostegno?

Idee per una scuola diversa
Bibliografia e filmografia

Libro
ISBN: 9788859015383
Data di pubblicazione: 02/2018
Numero Pagine: 182
Formato: 14x22

 

Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Dirigente scolastico Scuola dell'infanzia
Dirigente scolastico Scuola primaria
Dirigente scolastico Scuola secondaria di primo grado
Dirigente scolastico Scuola secondaria di secondo grado
Contenuti

Presentazione della collana
Prefazione (Vanna Iori)
Premessa

Prima Parte
1. «Che lavoro fa il tuo papà?»
2. Nessuna pietà
3. Cacca, coccole e saliva
4. La bellezza di Alcibiade
5. Sostituire, riparare, sostenere
6. Relazioni pericolose
Decalogo della buona comunicazione scuola-famiglia

Seconda Parte
7. Il tempo delle mele
8. Qual è il mio giardino?
9. Varcare la soglia del regno altrui
0. Gravemente insufficiente
11. Sono tutte storie…
12. Chi sostiene il sostegno?

Idee per una scuola diversa
Bibliografia e filmografia

Libro
ISBN: 9788859015383
Data di pubblicazione: 02/2018
Numero Pagine: 182
Formato: 14x22
Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Dirigente scolastico Scuola dell'infanzia
Dirigente scolastico Scuola primaria
Dirigente scolastico Scuola secondaria di primo grado
Dirigente scolastico Scuola secondaria di secondo grado

Autori

Ti potrebbero interessare

Articoli correlati

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."