IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:

Nuovi materiali operativi per il mondo del sociale

Operatori sociali, assistenti sociali, educatori si trovano ogni giorno ad affrontare nuove sfide.

Si confrontano quotidianamente con persone in difficoltà e questioni da risolvere.

Erickson da sempre cerca di andare incontro a queste esigenze professionali con proposte editoriali e formative che fanno riferimento a pratiche e metodologie consolidate a livello internazionale, per non perdere di vista principi e riferimenti teorici indispensabili.

Adesso proproniamo anche materiali operativi per il mondo del sociale: strumenti pratici che possono essere compagni di viaggio quotidiani per un supporto concreto in molte attività.

I punti di forza:

  • Rispondono a esigenze concrete di assistenti sociali ed educatori con materiali agili: semplici da usare, ma non banali.
  • Sono strumenti innovativi che facilitano il lavoro e la pratica quotidiana.
  • Rappresentano un aiuto concreto per svolgere attività con le persone.
  • Sono ispirati alle migliori pratiche e metodologie consolidate presenti in Italia e all’estero
Scopri le due novità:
Una valigetta innovativa

Camilla Landi e Daniela Malvestiti

A tutt’orecchi

Strumenti per favorire l’ascolto del minore durante le prime fasi di conoscenza e assessment

Ideata da assistenti sociali e ricercatrici dell’Università Cattolica di Milano, la valigetta è uno strumento operativo che contiene numerosi materiali (come il termometro delle emozioni, gioco dell’oca, carte e schede…) che l’assistente sociale può utilizzare durante gli incontri con minori, per metterli a loro agio, entrare meglio in contatto e favorire l’ascolto.

Un nuovo quaderno operativo

Maria Chiara Pedroni, Laura Pinto e Maria Turati

Io sono un supereroe assistente sociale

Strumenti per favorire l’ascolto del minore durante le prime fasi di conoscenza e assessment

Un quaderno operativo che si rivolge direttamente agli assistenti sociali per riflettere sulla propria professione e trovare spunti e strategie per affrontare le sfide quotidiane. Contiene consigli utili, suggerimenti metodologici da mettere in pratica ed esercizi per misurare, ad esempio, il proprio livello di burnout…

Molte proposte Erickson in questo ambito sono ispirate al Metodo del Relational Social Work: un’opportunità per portare innovazione e qualità nelle pratiche quotidiane appoggiandosi su teorie scientifiche validate anche grazie alla preziosa attività del Centro di Ricerca Relational Social Work del Dipartimento di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:
Essere assistenti sociali ai tempi del coronavirus:

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."