IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 20,40 -15% € 24,00
-15%
Vale 20 punti Erickson
Libri

L'assessment nel servizio sociale

Metodi relazionali di valutazione e indagine sociale con i minori e le famiglie

Il volume definisce i contesti della valutazione fornendo indicazioni sugli strumenti operativi per l’assessment .

La valutazione
Il tema della valutazione costituisce da sempre un aspetto centrale nel lavoro sociale con i minori e le famiglie . Si...

Il volume definisce i contesti della valutazione fornendo indicazioni sugli strumenti operativi per l’assessment.

La valutazione
Il tema della valutazione costituisce da sempre un aspetto centrale nel lavoro sociale con i minori e le famiglie. Si tratta di un compito spinoso, che da un lato richiede agli operatori abilità tecniche raffinate e dall’altro genera ansia e preoccupazione nelle persone sottoposte ad assessment.
A fronte di questa complessità, cosa significa valutare le competenze genitoriali e i bisogni dei nuclei familiari? Quali sono i contenuti della valutazione e quali i possibili strumenti a disposizione degli operatori, in particolare degli assistenti sociali? Come riuscire a coniugare la partecipazione e il coinvolgimento delle famiglie con l’obbligo di valutazione? Attraverso la lente del Metodo relazionale, L'assessment nel servizio sociale, corredato da esempi pratici e da stralci di interviste, definisce i contesti e i contenuti principali della valutazione e fornisce una descrizione dettagliata degli strumenti operativi per l’assessment.

Relational Social Work
Questo libro ha il raro pregio di tenere ben presenti le connessioni tra l’assessment, le teorie del lavoro sociale, l’azione professionale quotidiana degli operatori e gli esiti che ne conseguono. E lo fa scegliendo esplicitamente uno specifico orizzonte metodologico: il Relational Social Work, una metodologia imperniata sull’idea della reciprocità tra i professionisti dell’aiuto e i loro «aiutati», la partecipazione dei diretti interessati è indispensabile per l’azione professionale, tanto quanto l’azione professionale è utile alle persone per fuoriuscire dalle loro difficoltà di vita.

Consigliato a
Il testo è stato scritto pensando agli assistenti sociali che devono affrontare tutti i giorni il compito di valutare le situazioni che incontrano, sia nell’ambito della tutela dei minori che nei servizi territoriali, ma si rivolge anche a educatori professionali e altri professionisti, come gli insegnanti. Si ritiene inoltre che le riflessioni proposte possano essere utili agli studenti dei corsi di Laurea in Servizio sociale.

Il volume definisce i contesti della valutazione fornendo indicazioni sugli strumenti operativi per l’assessment .

La valutazione
Il tema della valutazione costituisce da sempre un aspetto centrale nel lavoro sociale con i minori e le famiglie . Si...

Il volume definisce i contesti della valutazione fornendo indicazioni sugli strumenti operativi per l’assessment.

La valutazione
Il tema della valutazione costituisce da sempre un aspetto centrale nel lavoro sociale con i minori e le famiglie. Si tratta di un compito spinoso, che da un lato richiede agli operatori abilità tecniche raffinate e dall’altro genera ansia e preoccupazione nelle persone sottoposte ad assessment.
A fronte di questa complessità, cosa significa valutare le competenze genitoriali e i bisogni dei nuclei familiari? Quali sono i contenuti della valutazione e quali i possibili strumenti a disposizione degli operatori, in particolare degli assistenti sociali? Come riuscire a coniugare la partecipazione e il coinvolgimento delle famiglie con l’obbligo di valutazione? Attraverso la lente del Metodo relazionale, L'assessment nel servizio sociale, corredato da esempi pratici e da stralci di interviste, definisce i contesti e i contenuti principali della valutazione e fornisce una descrizione dettagliata degli strumenti operativi per l’assessment.

Relational Social Work
Questo libro ha il raro pregio di tenere ben presenti le connessioni tra l’assessment, le teorie del lavoro sociale, l’azione professionale quotidiana degli operatori e gli esiti che ne conseguono. E lo fa scegliendo esplicitamente uno specifico orizzonte metodologico: il Relational Social Work, una metodologia imperniata sull’idea della reciprocità tra i professionisti dell’aiuto e i loro «aiutati», la partecipazione dei diretti interessati è indispensabile per l’azione professionale, tanto quanto l’azione professionale è utile alle persone per fuoriuscire dalle loro difficoltà di vita.

Consigliato a
Il testo è stato scritto pensando agli assistenti sociali che devono affrontare tutti i giorni il compito di valutare le situazioni che incontrano, sia nell’ambito della tutela dei minori che nei servizi territoriali, ma si rivolge anche a educatori professionali e altri professionisti, come gli insegnanti. Si ritiene inoltre che le riflessioni proposte possano essere utili agli studenti dei corsi di Laurea in Servizio sociale.

Il volume definisce i contesti della valutazione fornendo indicazioni sugli strumenti operativi per l’assessment .

La valutazione
Il tema della valutazione costituisce da sempre un aspetto centrale nel lavoro sociale con i minori e le famiglie . Si...

Il volume definisce i contesti della valutazione fornendo indicazioni sugli strumenti operativi per l’assessment.

La valutazione
Il tema della valutazione costituisce da sempre un aspetto centrale nel lavoro sociale con i minori e le famiglie. Si tratta di un compito spinoso, che da un lato richiede agli operatori abilità tecniche raffinate e dall’altro genera ansia e preoccupazione nelle persone sottoposte ad assessment.
A fronte di questa complessità, cosa significa valutare le competenze genitoriali e i bisogni dei nuclei familiari? Quali sono i contenuti della valutazione e quali i possibili strumenti a disposizione degli operatori, in particolare degli assistenti sociali? Come riuscire a coniugare la partecipazione e il coinvolgimento delle famiglie con l’obbligo di valutazione? Attraverso la lente del Metodo relazionale, L'assessment nel servizio sociale, corredato da esempi pratici e da stralci di interviste, definisce i contesti e i contenuti principali della valutazione e fornisce una descrizione dettagliata degli strumenti operativi per l’assessment.

Relational Social Work
Questo libro ha il raro pregio di tenere ben presenti le connessioni tra l’assessment, le teorie del lavoro sociale, l’azione professionale quotidiana degli operatori e gli esiti che ne conseguono. E lo fa scegliendo esplicitamente uno specifico orizzonte metodologico: il Relational Social Work, una metodologia imperniata sull’idea della reciprocità tra i professionisti dell’aiuto e i loro «aiutati», la partecipazione dei diretti interessati è indispensabile per l’azione professionale, tanto quanto l’azione professionale è utile alle persone per fuoriuscire dalle loro difficoltà di vita.

Consigliato a
Il testo è stato scritto pensando agli assistenti sociali che devono affrontare tutti i giorni il compito di valutare le situazioni che incontrano, sia nell’ambito della tutela dei minori che nei servizi territoriali, ma si rivolge anche a educatori professionali e altri professionisti, come gli insegnanti. Si ritiene inoltre che le riflessioni proposte possano essere utili agli studenti dei corsi di Laurea in Servizio sociale.

Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 20,40 -15% € 24,00
-15%
Vale 20 punti Erickson

Descrizione

Libro

Il volume definisce quali sono i contesti e i contenuti principali della valutazione , a partire dall’interrogativo su cosa intendiamo per valutazione e assessment e, in particolare, su come si può affrontare questo percorso a partire da un...

Il volume definisce quali sono i contesti e i contenuti principali della valutazione, a partire dall’interrogativo su cosa intendiamo per valutazione e assessment e, in particolare, su come si può affrontare questo percorso a partire da un approccio relazionale. Successivamente il volume approfondisce il punto di vista delle persone interessate nei percorsi di assessment e affronta i contenuti della valutazione presentando una definizione dei principali «tipi» di assessment, a seconda dell’oggetto prevalente che si sta valutando e della principale finalità dell’operatore che valuta. La seconda parte del libro analizza e descrive alcuni strumenti operativi e per ciascuno strumento vengono proposte delle esemplificazioni, proponendo , inoltre, l’utilizzo di un set di indicatori finalizzati a far emergere elementi di rischio e criticità nelle situazioni familiari.

Il volume definisce quali sono i contesti e i contenuti principali della valutazione , a partire dall’interrogativo su cosa intendiamo per valutazione e assessment e, in particolare, su come si può affrontare questo percorso a partire da un...

Il volume definisce quali sono i contesti e i contenuti principali della valutazione, a partire dall’interrogativo su cosa intendiamo per valutazione e assessment e, in particolare, su come si può affrontare questo percorso a partire da un approccio relazionale. Successivamente il volume approfondisce il punto di vista delle persone interessate nei percorsi di assessment e affronta i contenuti della valutazione presentando una definizione dei principali «tipi» di assessment, a seconda dell’oggetto prevalente che si sta valutando e della principale finalità dell’operatore che valuta. La seconda parte del libro analizza e descrive alcuni strumenti operativi e per ciascuno strumento vengono proposte delle esemplificazioni, proponendo , inoltre, l’utilizzo di un set di indicatori finalizzati a far emergere elementi di rischio e criticità nelle situazioni familiari.

Il volume definisce quali sono i contesti e i contenuti principali della valutazione , a partire dall’interrogativo su cosa intendiamo per valutazione e assessment e, in particolare, su come si può affrontare questo percorso a partire da un...

Il volume definisce quali sono i contesti e i contenuti principali della valutazione, a partire dall’interrogativo su cosa intendiamo per valutazione e assessment e, in particolare, su come si può affrontare questo percorso a partire da un approccio relazionale. Successivamente il volume approfondisce il punto di vista delle persone interessate nei percorsi di assessment e affronta i contenuti della valutazione presentando una definizione dei principali «tipi» di assessment, a seconda dell’oggetto prevalente che si sta valutando e della principale finalità dell’operatore che valuta. La seconda parte del libro analizza e descrive alcuni strumenti operativi e per ciascuno strumento vengono proposte delle esemplificazioni, proponendo , inoltre, l’utilizzo di un set di indicatori finalizzati a far emergere elementi di rischio e criticità nelle situazioni familiari.

Libro

Valutazione e approccio relazionale
L’assessment delle competenze genitoriali: aspetti etici e nodi critici

CAP. 2 Il rovescio della medaglia: il punto di vista degli interessati nella letteratura internazionale
I vissuti delle persone coinvolte nell’assessment
Che cosa ha ostacolato e che cosa ha facilitato l’assessment?
La parola ai social workers

CAP. 3 L’assessment professionale: una possibile tipologia
Elementi introduttivi
Il gatekeeping assessment: valutare l’accesso alle prestazioni
Il risk assessment: valutare il rischio e il pregiudizio
Il need assessment: valutare i bisogni e la capacità d’azione
L’agency assessment: valutare la motivazione alla care

SECONDA PARTE
CONSIDERAZIONI OPERATIVE

CAP. 4 Risk assessment: indicatori e scale
Punti di forza e criticità nell’utilizzo di indicatori
L’utilizzo degli indicatori in chiave relazionale
Esemplificazioni operative

CAP. 5 Need assessment e griglie di valutazione
L’utilizzo delle griglie nella valutazione dei bisogni
La griglia ARBi per la valutazione dei bisogni e della motivazione
L’applicazione della griglia ARBi: esemplificazioni operative

CAP. 6 Agency assessment: la valutazione dei legami e delle relazioni di fronteggiamento
La realtà come rete di relazioni
Valutare la rete come insieme di legami
Valutare la rete come insieme di «agenti intenzionali»

CAP. 7 Valutare in contesti coercitivi: l’indagine sociale
L’indagine sociale: contesti e procedure
L’indagine sociale partecipativa

Bibliografia

Libro
ISBN: 9788859015888
Data di pubblicazione: 05/2018
Numero Pagine: 222
Formato: 17x24cm

 

Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro
Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Ambito scolastico
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Anziani e non autosufficienti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Dipendenze (alcol, droga)
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Grave emarginazione, nomadi, penitenziario adulti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Immigrati
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Minori e famiglie
Contenuti
Libro

Valutazione e approccio relazionale
L’assessment delle competenze genitoriali: aspetti etici e nodi critici

CAP. 2 Il rovescio della medaglia: il punto di vista degli interessati nella letteratura internazionale
I vissuti delle persone coinvolte nell’assessment
Che cosa ha ostacolato e che cosa ha facilitato l’assessment?
La parola ai social workers

CAP. 3 L’assessment professionale: una possibile tipologia
Elementi introduttivi
Il gatekeeping assessment: valutare l’accesso alle prestazioni
Il risk assessment: valutare il rischio e il pregiudizio
Il need assessment: valutare i bisogni e la capacità d’azione
L’agency assessment: valutare la motivazione alla care

SECONDA PARTE
CONSIDERAZIONI OPERATIVE

CAP. 4 Risk assessment: indicatori e scale
Punti di forza e criticità nell’utilizzo di indicatori
L’utilizzo degli indicatori in chiave relazionale
Esemplificazioni operative

CAP. 5 Need assessment e griglie di valutazione
L’utilizzo delle griglie nella valutazione dei bisogni
La griglia ARBi per la valutazione dei bisogni e della motivazione
L’applicazione della griglia ARBi: esemplificazioni operative

CAP. 6 Agency assessment: la valutazione dei legami e delle relazioni di fronteggiamento
La realtà come rete di relazioni
Valutare la rete come insieme di legami
Valutare la rete come insieme di «agenti intenzionali»

CAP. 7 Valutare in contesti coercitivi: l’indagine sociale
L’indagine sociale: contesti e procedure
L’indagine sociale partecipativa

Bibliografia

Libro
ISBN: 9788859015888
Data di pubblicazione: 05/2018
Numero Pagine: 222
Formato: 17x24cm
Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro
Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Ambito scolastico
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Anziani e non autosufficienti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Dipendenze (alcol, droga)
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Grave emarginazione, nomadi, penitenziario adulti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Immigrati
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Minori e famiglie

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."