IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Corsi online

Iscrizione Corso online
€ 195,20
Vale 78 punti Erickson

Sessualità e disabilità intellettiva - corso

Dal 24 settembre 2019 50 ore

La sessualità rappresenta una dimensione umana spesso esclusa dai progetti di vita dei disabili. Il suo imporsi nei progetti educativi, tuttavia, richiede una risposta coerente e rigorosa pur nelle difficoltà che il tema evoca, tanto per i...

La sessualità rappresenta una dimensione umana spesso esclusa dai progetti di vita dei disabili. Il suo imporsi nei progetti educativi, tuttavia, richiede una risposta coerente e rigorosa pur nelle difficoltà che il tema evoca, tanto per i genitori, quanto per gli operatori dei Servizi: la negazione o la repressione sono la strade spesso più praticate, abdicando però al ruolo educativo inizialmente assunto. Attraverso percorsi educativi e formativi è tuttavia possibile pensare ad una sessualità sostenibile nella disabilità, che possa tradursi in quote di autogratificazione personale e in una contemporanea riduzione di comportamenti problematici.
La finalità del corso è quella di offrire un modello teorico e metodologico che possa essere applicato come riferimento per affrontare il delicato tema dell’affettività e della sessualità di persone adulte con disabilità. Partendo dal presupposto che non esiste una “sessualità speciale” dedicata all’handicap, ma una sola forma di amore e di sessualità che deve fare i conti con impedimenti di natura diversa (biologica, corporea, comunicativa, ambientale, etc.), il corso si propone di far acquisire ai corsisti delle chiavi di lettura per poter leggere i segnali sessuali delle persone con disabilità intellettiva ed incarnarli nell’ottica di un progetto di vita; in questo orizzonte sarà fondamentale saper codificare i molteplici significati che la sessualità può avere per una persona disabile, spesso molto lontani dai nostri tentativi di uniformazione e catagolazione.

La sessualità rappresenta una dimensione umana spesso esclusa dai progetti di vita dei disabili. Il suo imporsi nei progetti educativi, tuttavia, richiede una risposta coerente e rigorosa pur nelle difficoltà che il tema evoca, tanto per i...

La sessualità rappresenta una dimensione umana spesso esclusa dai progetti di vita dei disabili. Il suo imporsi nei progetti educativi, tuttavia, richiede una risposta coerente e rigorosa pur nelle difficoltà che il tema evoca, tanto per i genitori, quanto per gli operatori dei Servizi: la negazione o la repressione sono la strade spesso più praticate, abdicando però al ruolo educativo inizialmente assunto. Attraverso percorsi educativi e formativi è tuttavia possibile pensare ad una sessualità sostenibile nella disabilità, che possa tradursi in quote di autogratificazione personale e in una contemporanea riduzione di comportamenti problematici.
La finalità del corso è quella di offrire un modello teorico e metodologico che possa essere applicato come riferimento per affrontare il delicato tema dell’affettività e della sessualità di persone adulte con disabilità. Partendo dal presupposto che non esiste una “sessualità speciale” dedicata all’handicap, ma una sola forma di amore e di sessualità che deve fare i conti con impedimenti di natura diversa (biologica, corporea, comunicativa, ambientale, etc.), il corso si propone di far acquisire ai corsisti delle chiavi di lettura per poter leggere i segnali sessuali delle persone con disabilità intellettiva ed incarnarli nell’ottica di un progetto di vita; in questo orizzonte sarà fondamentale saper codificare i molteplici significati che la sessualità può avere per una persona disabile, spesso molto lontani dai nostri tentativi di uniformazione e catagolazione.

La sessualità rappresenta una dimensione umana spesso esclusa dai progetti di vita dei disabili. Il suo imporsi nei progetti educativi, tuttavia, richiede una risposta coerente e rigorosa pur nelle difficoltà che il tema evoca, tanto per i...

La sessualità rappresenta una dimensione umana spesso esclusa dai progetti di vita dei disabili. Il suo imporsi nei progetti educativi, tuttavia, richiede una risposta coerente e rigorosa pur nelle difficoltà che il tema evoca, tanto per i genitori, quanto per gli operatori dei Servizi: la negazione o la repressione sono la strade spesso più praticate, abdicando però al ruolo educativo inizialmente assunto. Attraverso percorsi educativi e formativi è tuttavia possibile pensare ad una sessualità sostenibile nella disabilità, che possa tradursi in quote di autogratificazione personale e in una contemporanea riduzione di comportamenti problematici.
La finalità del corso è quella di offrire un modello teorico e metodologico che possa essere applicato come riferimento per affrontare il delicato tema dell’affettività e della sessualità di persone adulte con disabilità. Partendo dal presupposto che non esiste una “sessualità speciale” dedicata all’handicap, ma una sola forma di amore e di sessualità che deve fare i conti con impedimenti di natura diversa (biologica, corporea, comunicativa, ambientale, etc.), il corso si propone di far acquisire ai corsisti delle chiavi di lettura per poter leggere i segnali sessuali delle persone con disabilità intellettiva ed incarnarli nell’ottica di un progetto di vita; in questo orizzonte sarà fondamentale saper codificare i molteplici significati che la sessualità può avere per una persona disabile, spesso molto lontani dai nostri tentativi di uniformazione e catagolazione.

Disponibile nel formato

Corsi online

Iscrizione Corso online
€ 195,20
Vale 78 punti Erickson

contenuti

MODULO 1 – “Quale sessualità nella disabilità intellettiva”
Obiettivi:
conoscere ostacoli e possibilità di sviluppo per favorire una sessualità sostenibile nella disabilità.
Contenuti:
– Il modello medico vs il modello sociale della disabilità
– Il...

MODULO 1 – “Quale sessualità nella disabilità intellettiva”
Obiettivi:
conoscere ostacoli e possibilità di sviluppo per favorire una sessualità sostenibile nella disabilità.
Contenuti:
– Il modello medico vs il modello sociale della disabilità
– Il diritto ad una sessualità sostenibile nella disabilità (ONU 2007)
– Sessualità ed identità: possibili relazioni
– La sessualità nella disabilità alla luce del modello ICF: limiti, impedimenti vs potenzialità e risorse
– Pensare ad una sessualità sostenibile nella disabilità (le posizioni di Veglia, Dettore, Contardi)


MODULO 2 – “Sessualità e comportamenti problematici”
Obiettivi: i comportamenti problema nella sfera della sessualità: bisogni, significati, proposte di intervento.
Contenuti:
- I comportamenti problema in ambito sessuologico: la decisione di problematicità
- Livelli di intervento differenti nell’ambito dei comportamenti problematici
– Alcuni casi clinici: dalla lettura dei comportamenti problema a proposte di intervento

MODULO 3 – “La sessualità nel progetto educativo e di vita”
Obiettivi:
focalizzare gli atteggiamenti e i vissuti di genitori, educatori e disabili verso la sessualità per poterla meglio configurare all’interno di un progetto educativo e di un progetto di vita. L’assistenza sessuale a persone con disabilità intellettiva.
Contenuti:
– Genitori ed educatori: che atteggiamento verso la sessualità?
– Autonomia e sessualità
– L’assistenza sessuale a favore delle persone con disabilità intellettiva
– L’atteggiamento verso la sessualità di persone con disabilità intellettiva

MODULO 4 – “ Educazione alla sessualità”
Obiettivi:
costruire un progetto di educazione alla sessualità.
Contenuti:
– Come poter costruire un progetto di educazione sessuale.
– Autostimolazione e nudità, la masturbazione, toccare ed essere toccati, il fare l’amore
– Il corteggiamento e la coppia, gravidanza e figli, la contraccezione
– L’omosessualità

MODULO 1 – “Quale sessualità nella disabilità intellettiva”
Obiettivi:
conoscere ostacoli e possibilità di sviluppo per favorire una sessualità sostenibile nella disabilità.
Contenuti:
– Il modello medico vs il modello sociale della disabilità
– Il...

MODULO 1 – “Quale sessualità nella disabilità intellettiva”
Obiettivi:
conoscere ostacoli e possibilità di sviluppo per favorire una sessualità sostenibile nella disabilità.
Contenuti:
– Il modello medico vs il modello sociale della disabilità
– Il diritto ad una sessualità sostenibile nella disabilità (ONU 2007)
– Sessualità ed identità: possibili relazioni
– La sessualità nella disabilità alla luce del modello ICF: limiti, impedimenti vs potenzialità e risorse
– Pensare ad una sessualità sostenibile nella disabilità (le posizioni di Veglia, Dettore, Contardi)


MODULO 2 – “Sessualità e comportamenti problematici”
Obiettivi: i comportamenti problema nella sfera della sessualità: bisogni, significati, proposte di intervento.
Contenuti:
- I comportamenti problema in ambito sessuologico: la decisione di problematicità
- Livelli di intervento differenti nell’ambito dei comportamenti problematici
– Alcuni casi clinici: dalla lettura dei comportamenti problema a proposte di intervento

MODULO 3 – “La sessualità nel progetto educativo e di vita”
Obiettivi:
focalizzare gli atteggiamenti e i vissuti di genitori, educatori e disabili verso la sessualità per poterla meglio configurare all’interno di un progetto educativo e di un progetto di vita. L’assistenza sessuale a persone con disabilità intellettiva.
Contenuti:
– Genitori ed educatori: che atteggiamento verso la sessualità?
– Autonomia e sessualità
– L’assistenza sessuale a favore delle persone con disabilità intellettiva
– L’atteggiamento verso la sessualità di persone con disabilità intellettiva

MODULO 4 – “ Educazione alla sessualità”
Obiettivi:
costruire un progetto di educazione alla sessualità.
Contenuti:
– Come poter costruire un progetto di educazione sessuale.
– Autostimolazione e nudità, la masturbazione, toccare ed essere toccati, il fare l’amore
– Il corteggiamento e la coppia, gravidanza e figli, la contraccezione
– L’omosessualità

MODULO 1 – “Quale sessualità nella disabilità intellettiva”
Obiettivi:
conoscere ostacoli e possibilità di sviluppo per favorire una sessualità sostenibile nella disabilità.
Contenuti:
– Il modello medico vs il modello sociale della disabilità
– Il...

MODULO 1 – “Quale sessualità nella disabilità intellettiva”
Obiettivi:
conoscere ostacoli e possibilità di sviluppo per favorire una sessualità sostenibile nella disabilità.
Contenuti:
– Il modello medico vs il modello sociale della disabilità
– Il diritto ad una sessualità sostenibile nella disabilità (ONU 2007)
– Sessualità ed identità: possibili relazioni
– La sessualità nella disabilità alla luce del modello ICF: limiti, impedimenti vs potenzialità e risorse
– Pensare ad una sessualità sostenibile nella disabilità (le posizioni di Veglia, Dettore, Contardi)


MODULO 2 – “Sessualità e comportamenti problematici”
Obiettivi: i comportamenti problema nella sfera della sessualità: bisogni, significati, proposte di intervento.
Contenuti:
- I comportamenti problema in ambito sessuologico: la decisione di problematicità
- Livelli di intervento differenti nell’ambito dei comportamenti problematici
– Alcuni casi clinici: dalla lettura dei comportamenti problema a proposte di intervento

MODULO 3 – “La sessualità nel progetto educativo e di vita”
Obiettivi:
focalizzare gli atteggiamenti e i vissuti di genitori, educatori e disabili verso la sessualità per poterla meglio configurare all’interno di un progetto educativo e di un progetto di vita. L’assistenza sessuale a persone con disabilità intellettiva.
Contenuti:
– Genitori ed educatori: che atteggiamento verso la sessualità?
– Autonomia e sessualità
– L’assistenza sessuale a favore delle persone con disabilità intellettiva
– L’atteggiamento verso la sessualità di persone con disabilità intellettiva

MODULO 4 – “ Educazione alla sessualità”
Obiettivi:
costruire un progetto di educazione alla sessualità.
Contenuti:
– Come poter costruire un progetto di educazione sessuale.
– Autostimolazione e nudità, la masturbazione, toccare ed essere toccati, il fare l’amore
– Il corteggiamento e la coppia, gravidanza e figli, la contraccezione
– L’omosessualità


Educatore Professionale Disabilità
Assistente sociale Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Insegnante Curricolare Scuola dell'infanzia
Insegnante Curricolare Scuola primaria
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di primo grado Altro
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di secondo grado Altro
Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Educatori, pedagogisti, genitori, operatori sociali, insegnanti, assistenti sociali, psicologi, psicoterapeuti.

Ogni modulo prevede l’utilizzo di: dispense di studio; articoli; letture di approfondimento e esercitazioni.

Fasi individuali di studio e di approfondimento; discussione con gli altri partecipanti e con il tutor tramite forum sulle tematiche affrontate; esercitazioni su situazioni concrete; dispense e testi di approfondimento da leggere e studiare; produzione di brevi scritti di verifica dei contenuti appresi; feedback personalizzati rispetto alle esercitazioni svolte, ai quesiti posti, alle riflessioni prodotte.

Autismo e disabilità Disabilità
Destinatari
Educatore Professionale Disabilità
Assistente sociale Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Insegnante Curricolare Scuola dell'infanzia
Insegnante Curricolare Scuola primaria
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di primo grado Altro
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di secondo grado Altro
Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Educatori, pedagogisti, genitori, operatori sociali, insegnanti, assistenti sociali, psicologi, psicoterapeuti.

Ogni modulo prevede l’utilizzo di: dispense di studio; articoli; letture di approfondimento e esercitazioni.

Fasi individuali di studio e di approfondimento; discussione con gli altri partecipanti e con il tutor tramite forum sulle tematiche affrontate; esercitazioni su situazioni concrete; dispense e testi di approfondimento da leggere e studiare; produzione di brevi scritti di verifica dei contenuti appresi; feedback personalizzati rispetto alle esercitazioni svolte, ai quesiti posti, alle riflessioni prodotte.

Autore e tutor: Francesco Rovatti

Autore e tutor: Francesco Rovatti

Autismo e disabilità Disabilità

Modalità d'iscrizione

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

accreditamento



Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49276

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49276

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49276

Attestato

Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."