IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Corso online
€ 430,00 -10% € 480,00
-10%
Vale 172 punti Erickson

Esperto in Educazione Linguistica

Corso di alta formazione

Dal 17 gennaio 2022 al 25 marzo 2022 45 ore

L'educazione linguistica non è (più) da considerarsi una disciplina scolastica (o un insieme di discipline scolastiche) bensì un tratto trasversale dell'educazione generalmente intesa, considerata la natura linguistica di tutti gli insegnamenti. Tutti gli insegnanti sono quindi responsabili dello ...

L'educazione linguistica non è (più) da considerarsi una disciplina scolastica (o un insieme di discipline scolastiche) bensì un tratto trasversale dell'educazione generalmente intesa, considerata la natura linguistica di tutti gli insegnamenti. Tutti gli insegnanti sono quindi responsabili dello sviluppo linguistico-accademico degli allievi.
Il percorso di formazione porta ad una riflessione condivisa tra gli insegnanti sul ruolo dell’educazione linguistica e allo sviluppo di strategie per aiutare gli apprendenti a maturare parallelamente le proprie competenze accademiche e linguistiche.

Il corso permette l'accesso al Registro degli Esperti Erickson


 Corso in collaborazione con il Gruppo di Ricerca ELICom (Educazione linguistica inclusiva e comunicazione) dell'Università di Parma

L'educazione linguistica non è (più) da considerarsi una disciplina scolastica (o un insieme di discipline scolastiche) bensì un tratto trasversale dell'educazione generalmente intesa, considerata la natura linguistica di tutti gli insegnamenti. Tutti gli insegnanti sono quindi responsabili dello ...

L'educazione linguistica non è (più) da considerarsi una disciplina scolastica (o un insieme di discipline scolastiche) bensì un tratto trasversale dell'educazione generalmente intesa, considerata la natura linguistica di tutti gli insegnamenti. Tutti gli insegnanti sono quindi responsabili dello sviluppo linguistico-accademico degli allievi.
Il percorso di formazione porta ad una riflessione condivisa tra gli insegnanti sul ruolo dell’educazione linguistica e allo sviluppo di strategie per aiutare gli apprendenti a maturare parallelamente le proprie competenze accademiche e linguistiche.

Il corso permette l'accesso al Registro degli Esperti Erickson


 Corso in collaborazione con il Gruppo di Ricerca ELICom (Educazione linguistica inclusiva e comunicazione) dell'Università di Parma

L'educazione linguistica non è (più) da considerarsi una disciplina scolastica (o un insieme di discipline scolastiche) bensì un tratto trasversale dell'educazione generalmente intesa, considerata la natura linguistica di tutti gli insegnamenti. Tutti gli insegnanti sono quindi responsabili dello ...

L'educazione linguistica non è (più) da considerarsi una disciplina scolastica (o un insieme di discipline scolastiche) bensì un tratto trasversale dell'educazione generalmente intesa, considerata la natura linguistica di tutti gli insegnamenti. Tutti gli insegnanti sono quindi responsabili dello sviluppo linguistico-accademico degli allievi.
Il percorso di formazione porta ad una riflessione condivisa tra gli insegnanti sul ruolo dell’educazione linguistica e allo sviluppo di strategie per aiutare gli apprendenti a maturare parallelamente le proprie competenze accademiche e linguistiche.

Il corso permette l'accesso al Registro degli Esperti Erickson


 Corso in collaborazione con il Gruppo di Ricerca ELICom (Educazione linguistica inclusiva e comunicazione) dell'Università di Parma

Promozione – Iscriviti subito
430 € anziché 480 € solo per un numero limitato di posti ed entro il 10 dicembre

Iscrizione Corso online
€ 430,00 -10% € 480,00
-10%
Vale 172 punti Erickson

contenuti

MODULO 1 “Fondamenti di Educazione Linguistica”

Formatore: Michele Daloiso, Paola Celentin
Tutor: Paola Celentin

Abstract: In questo modulo si porrà l’attenzione sulle funzioni che il linguaggio ricopre nei vari contesti della vita scolastica di tutti gli alunni, evidenziando in particolare il suo...

MODULO 1 “Fondamenti di Educazione Linguistica”

Formatore: Michele Daloiso, Paola Celentin
Tutor: Paola Celentin

Abstract: In questo modulo si porrà l’attenzione sulle funzioni che il linguaggio ricopre nei vari contesti della vita scolastica di tutti gli alunni, evidenziando in particolare il suo ruolo negli apprendimenti scolastici. S’introdurrà dunque il concetto di “educazione linguistica”, intesa come promozione trasversale delle competenze linguistiche a cui sono chiamati tutti gli insegnanti e gli educatori, a prescindere dalla disciplina insegnata, e si offriranno alcune coordinate utili a prendere consapevolezza delle caratteristiche e degli ostacoli che i linguaggi disciplinari pongono spesso agli alunni.

Obiettivi
Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di:

  • Comprendere e analizzare le relazioni tra competenza linguistica e apprendimenti scolastici
  • Orientarsi tra i principali riferimenti teorici dell’educazione linguistica
  • Osservare il repertorio linguistico individuale degli apprendenti
  • Descrivere la “lingua” delle discipline (caratteristiche linguistiche dei testi disciplinari), individuare le funzioni linguistiche e conoscere i processi di apprendimento


Programma
Warm-up: 17-21 gennaio 2022 su "Io e le lingue"

  • Il repertorio linguistico individuale: strumenti per la presa di consapevolezza.


Lezione sincrone

  • Lunedì 17/01/2022, 16:00-18:30
  • Martedì 25/01/2022, 16.00-18.30
  • Giovedì 27/01/2022, 16:00-18:30


Titolo: Fare educazione linguistica: coordinate di riferimento. • Comunicazione e linguaggio a scuola: bisogni degli apprendenti e richieste scolastiche

  • Educazione linguistica versus insegnamento di una lingua
  • Descrivere la competenza linguistica: coordinate teoriche
  • Lingua per comunicare e lingua per studiare: caratteristiche e differenze
  • La lingua delle discipline: strumenti per la descrizione
  • Costruzione e progressione dell’apprendimento nei discorsi di natura disciplinare.


Follow-up 31/01 - 04/02 su "Competenze linguistiche e discipline"

  • Attività di riflessione sulle competenze linguistico-accademiche che si possono sviluppare attraverso un input disciplinare.


MODULO 2 “Promuovere le strategie di comprensione dei testi disciplinari”

Formatore: Susana Benavente
Tutor: Susana Benavente

Abstract: In questo modulo ci si focalizzerà sul processo di comprensione del testo disciplinare tenendo presente sia le caratteristiche e le difficoltà del testo microlinguistico sia il repertorio di capacità costitutive del “saper comprendere” dell’alunno. Partendo da un impianto metodologico metacognitivo si promuoverà l’insegnamento esplicito e sistematico delle strategie e delle competenze di comprensione scritta da parte degli insegnanti di tutte le discipline con l’obiettivo di condurre gli alunni verso l’autonomia nella gestione del testo disciplinare.

Obiettivi: Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di:

  • Affinare la percezione delle difficoltà della comprensione del testo disciplinare
  • Conoscere quali sono i processi sottostanti alle abilità di comprensione e in che modo esse possono essere potenziate
  • Sviluppare l’impiego consapevole negli allievi di strategie di comprensione
  • Progettare interventi glottodidattici orientati al potenziamento della comprensione del testo disciplinare

Programma
Warm-up 07-11 febbraio 2022 su "Titolo: Comprendere un testo: soltanto una questione lessicale? Esempi di testi disciplinari: osservare e analizzare i possibili ostacoli nella comprensione

Lezione sincrona:

  • Lunedì 07/02/2022, 16:00-18:30
  • Lunedì 14/02/2022, 16:00-18:30
  • Venerdì 18/02/2022, 16:00-18:30


Titolo: L’approccio meta- strategico alla comprensione del testo disciplinare

  • La comprensione di un input linguistico scritto: competenze necessarie e processi da attivare
  • Il profilo del lettore esperto / inesperto
  • Didattica metacognitiva: come interagire con consapevolezza con il testo scritto
  • Focus orientato al testo versus focus orientato al lettore
  • Strategie per il potenziamento della comprensione del testo disciplinare
  • Costruzione di interventi di potenziamento meta-strategico

Follow-up: 21-25 febbraio 2022 su "Imparo a comprendere2

  • Progettazione di una sequenza meta-strategica per il potenziamento della comprensione scritta



MODULO 3 “Promuovere le strategie di interazione e produzione per le abilità di studio.”

Formatore: Alice Fiorentino
Tutor: Alice Fiorentino

Abstract: In questo modulo ci si concentrerà sulle caratteristiche dell’interazione scolastica, intesa come luogo prioritario di apprendimento di contenuti disciplinari, che permette allo studente non solo di costruire e testare le proprie ipotesi, ma anche di mettersi alla prova all’interno di pratiche partecipative, di coltivare un sentimento di autoefficacia e di sviluppare una prospettiva esterna sulle proprie strategie di apprendimento. A partire dalle teorie che hanno messo al centro dell’apprendimento l’output linguistico, ovvero l’elaborazione verbale dell’apprendente, ci si soffermerà sul ruolo che gioca l’educatore nel supportare le abilità di produzione e interazione dei propri studenti in tutte le discipline scolastiche, sugli elementi di complessità ad esse relativi e sulle pratiche didattiche a disposizione.

Obiettivi: Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di

  • Comprendere l’importanza dell’output linguistico nei processi di apprendimento di tutte le discipline scolastiche (non solo di quelle “linguistiche”)
  • Descrivere la relazione tra interazione, apprendimento e autonomia
  • Identificare le complessità legate allo sviluppo dell’interazione, in modo particolare le complessità di natura linguistica, pragmatica, culturale e affettiva
  • Mettere in atto un approccio didattico funzionale allo sviluppo delle abilità interazionali.


Programma
Warm-up: 07-12 marzo 2022 su "Interazione: più della somma di comprensione e produzione"

  • Esempi di “student talk”: le caratteristiche, il contesto in cui si colloca e le sfide

Lezione sincrona:

  • Lunedì 14/03/2022, 16.00-18.30
  • Venerdì 18/03/2022, 16.00-18.30
  • Venerdì 25/03/2022, 16.00-18.30


Titolo Il ruolo dell’interazione nell’apprendimento scolastico

  • Il ruolo dell’output linguistico nelle discipline scolastiche
  • L’importanza dell’interazione tra pari per l’apprendimento e per i processi di sviluppo
  • Interazione, apprendimento e autonomia
  • Diversi studenti, un unico modello di interazione?
  • Costruire l’interazione attraverso la comunicazione: domanda, risposta, feedback
  • Esempi di pratiche didattiche fondate sull’interazione orale: drammatizzazione, role play, intervista
  • Esempi di pratiche didattiche fondate sull’interazione scritta: forum, social network, piattaforme didattiche


Follow-up 21-25 marzo 2022 su "Titolo: Una tecnica per costruire l’interazione"

  • Progettazione di un’attività di role play per lo sviluppo di abilità di interazione scolastica

MODULO 1 “Fondamenti di Educazione Linguistica”

Formatore: Michele Daloiso, Paola Celentin
Tutor: Paola Celentin

Abstract: In questo modulo si porrà l’attenzione sulle funzioni che il linguaggio ricopre nei vari contesti della vita scolastica di tutti gli alunni, evidenziando in particolare il suo...

MODULO 1 “Fondamenti di Educazione Linguistica”

Formatore: Michele Daloiso, Paola Celentin
Tutor: Paola Celentin

Abstract: In questo modulo si porrà l’attenzione sulle funzioni che il linguaggio ricopre nei vari contesti della vita scolastica di tutti gli alunni, evidenziando in particolare il suo ruolo negli apprendimenti scolastici. S’introdurrà dunque il concetto di “educazione linguistica”, intesa come promozione trasversale delle competenze linguistiche a cui sono chiamati tutti gli insegnanti e gli educatori, a prescindere dalla disciplina insegnata, e si offriranno alcune coordinate utili a prendere consapevolezza delle caratteristiche e degli ostacoli che i linguaggi disciplinari pongono spesso agli alunni.

Obiettivi
Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di:

  • Comprendere e analizzare le relazioni tra competenza linguistica e apprendimenti scolastici
  • Orientarsi tra i principali riferimenti teorici dell’educazione linguistica
  • Osservare il repertorio linguistico individuale degli apprendenti
  • Descrivere la “lingua” delle discipline (caratteristiche linguistiche dei testi disciplinari), individuare le funzioni linguistiche e conoscere i processi di apprendimento


Programma
Warm-up: 17-21 gennaio 2022 su "Io e le lingue"

  • Il repertorio linguistico individuale: strumenti per la presa di consapevolezza.


Lezione sincrone

  • Lunedì 17/01/2022, 16:00-18:30
  • Martedì 25/01/2022, 16.00-18.30
  • Giovedì 27/01/2022, 16:00-18:30


Titolo: Fare educazione linguistica: coordinate di riferimento. • Comunicazione e linguaggio a scuola: bisogni degli apprendenti e richieste scolastiche

  • Educazione linguistica versus insegnamento di una lingua
  • Descrivere la competenza linguistica: coordinate teoriche
  • Lingua per comunicare e lingua per studiare: caratteristiche e differenze
  • La lingua delle discipline: strumenti per la descrizione
  • Costruzione e progressione dell’apprendimento nei discorsi di natura disciplinare.


Follow-up 31/01 - 04/02 su "Competenze linguistiche e discipline"

  • Attività di riflessione sulle competenze linguistico-accademiche che si possono sviluppare attraverso un input disciplinare.


MODULO 2 “Promuovere le strategie di comprensione dei testi disciplinari”

Formatore: Susana Benavente
Tutor: Susana Benavente

Abstract: In questo modulo ci si focalizzerà sul processo di comprensione del testo disciplinare tenendo presente sia le caratteristiche e le difficoltà del testo microlinguistico sia il repertorio di capacità costitutive del “saper comprendere” dell’alunno. Partendo da un impianto metodologico metacognitivo si promuoverà l’insegnamento esplicito e sistematico delle strategie e delle competenze di comprensione scritta da parte degli insegnanti di tutte le discipline con l’obiettivo di condurre gli alunni verso l’autonomia nella gestione del testo disciplinare.

Obiettivi: Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di:

  • Affinare la percezione delle difficoltà della comprensione del testo disciplinare
  • Conoscere quali sono i processi sottostanti alle abilità di comprensione e in che modo esse possono essere potenziate
  • Sviluppare l’impiego consapevole negli allievi di strategie di comprensione
  • Progettare interventi glottodidattici orientati al potenziamento della comprensione del testo disciplinare

Programma
Warm-up 07-11 febbraio 2022 su "Titolo: Comprendere un testo: soltanto una questione lessicale? Esempi di testi disciplinari: osservare e analizzare i possibili ostacoli nella comprensione

Lezione sincrona:

  • Lunedì 07/02/2022, 16:00-18:30
  • Lunedì 14/02/2022, 16:00-18:30
  • Venerdì 18/02/2022, 16:00-18:30


Titolo: L’approccio meta- strategico alla comprensione del testo disciplinare

  • La comprensione di un input linguistico scritto: competenze necessarie e processi da attivare
  • Il profilo del lettore esperto / inesperto
  • Didattica metacognitiva: come interagire con consapevolezza con il testo scritto
  • Focus orientato al testo versus focus orientato al lettore
  • Strategie per il potenziamento della comprensione del testo disciplinare
  • Costruzione di interventi di potenziamento meta-strategico

Follow-up: 21-25 febbraio 2022 su "Imparo a comprendere2

  • Progettazione di una sequenza meta-strategica per il potenziamento della comprensione scritta



MODULO 3 “Promuovere le strategie di interazione e produzione per le abilità di studio.”

Formatore: Alice Fiorentino
Tutor: Alice Fiorentino

Abstract: In questo modulo ci si concentrerà sulle caratteristiche dell’interazione scolastica, intesa come luogo prioritario di apprendimento di contenuti disciplinari, che permette allo studente non solo di costruire e testare le proprie ipotesi, ma anche di mettersi alla prova all’interno di pratiche partecipative, di coltivare un sentimento di autoefficacia e di sviluppare una prospettiva esterna sulle proprie strategie di apprendimento. A partire dalle teorie che hanno messo al centro dell’apprendimento l’output linguistico, ovvero l’elaborazione verbale dell’apprendente, ci si soffermerà sul ruolo che gioca l’educatore nel supportare le abilità di produzione e interazione dei propri studenti in tutte le discipline scolastiche, sugli elementi di complessità ad esse relativi e sulle pratiche didattiche a disposizione.

Obiettivi: Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di

  • Comprendere l’importanza dell’output linguistico nei processi di apprendimento di tutte le discipline scolastiche (non solo di quelle “linguistiche”)
  • Descrivere la relazione tra interazione, apprendimento e autonomia
  • Identificare le complessità legate allo sviluppo dell’interazione, in modo particolare le complessità di natura linguistica, pragmatica, culturale e affettiva
  • Mettere in atto un approccio didattico funzionale allo sviluppo delle abilità interazionali.


Programma
Warm-up: 07-12 marzo 2022 su "Interazione: più della somma di comprensione e produzione"

  • Esempi di “student talk”: le caratteristiche, il contesto in cui si colloca e le sfide

Lezione sincrona:

  • Lunedì 14/03/2022, 16.00-18.30
  • Venerdì 18/03/2022, 16.00-18.30
  • Venerdì 25/03/2022, 16.00-18.30


Titolo Il ruolo dell’interazione nell’apprendimento scolastico

  • Il ruolo dell’output linguistico nelle discipline scolastiche
  • L’importanza dell’interazione tra pari per l’apprendimento e per i processi di sviluppo
  • Interazione, apprendimento e autonomia
  • Diversi studenti, un unico modello di interazione?
  • Costruire l’interazione attraverso la comunicazione: domanda, risposta, feedback
  • Esempi di pratiche didattiche fondate sull’interazione orale: drammatizzazione, role play, intervista
  • Esempi di pratiche didattiche fondate sull’interazione scritta: forum, social network, piattaforme didattiche


Follow-up 21-25 marzo 2022 su "Titolo: Una tecnica per costruire l’interazione"

  • Progettazione di un’attività di role play per lo sviluppo di abilità di interazione scolastica

MODULO 1 “Fondamenti di Educazione Linguistica”

Formatore: Michele Daloiso, Paola Celentin
Tutor: Paola Celentin

Abstract: In questo modulo si porrà l’attenzione sulle funzioni che il linguaggio ricopre nei vari contesti della vita scolastica di tutti gli alunni, evidenziando in particolare il suo...

MODULO 1 “Fondamenti di Educazione Linguistica”

Formatore: Michele Daloiso, Paola Celentin
Tutor: Paola Celentin

Abstract: In questo modulo si porrà l’attenzione sulle funzioni che il linguaggio ricopre nei vari contesti della vita scolastica di tutti gli alunni, evidenziando in particolare il suo ruolo negli apprendimenti scolastici. S’introdurrà dunque il concetto di “educazione linguistica”, intesa come promozione trasversale delle competenze linguistiche a cui sono chiamati tutti gli insegnanti e gli educatori, a prescindere dalla disciplina insegnata, e si offriranno alcune coordinate utili a prendere consapevolezza delle caratteristiche e degli ostacoli che i linguaggi disciplinari pongono spesso agli alunni.

Obiettivi
Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di:

  • Comprendere e analizzare le relazioni tra competenza linguistica e apprendimenti scolastici
  • Orientarsi tra i principali riferimenti teorici dell’educazione linguistica
  • Osservare il repertorio linguistico individuale degli apprendenti
  • Descrivere la “lingua” delle discipline (caratteristiche linguistiche dei testi disciplinari), individuare le funzioni linguistiche e conoscere i processi di apprendimento


Programma
Warm-up: 17-21 gennaio 2022 su "Io e le lingue"

  • Il repertorio linguistico individuale: strumenti per la presa di consapevolezza.


Lezione sincrone

  • Lunedì 17/01/2022, 16:00-18:30
  • Martedì 25/01/2022, 16.00-18.30
  • Giovedì 27/01/2022, 16:00-18:30


Titolo: Fare educazione linguistica: coordinate di riferimento. • Comunicazione e linguaggio a scuola: bisogni degli apprendenti e richieste scolastiche

  • Educazione linguistica versus insegnamento di una lingua
  • Descrivere la competenza linguistica: coordinate teoriche
  • Lingua per comunicare e lingua per studiare: caratteristiche e differenze
  • La lingua delle discipline: strumenti per la descrizione
  • Costruzione e progressione dell’apprendimento nei discorsi di natura disciplinare.


Follow-up 31/01 - 04/02 su "Competenze linguistiche e discipline"

  • Attività di riflessione sulle competenze linguistico-accademiche che si possono sviluppare attraverso un input disciplinare.


MODULO 2 “Promuovere le strategie di comprensione dei testi disciplinari”

Formatore: Susana Benavente
Tutor: Susana Benavente

Abstract: In questo modulo ci si focalizzerà sul processo di comprensione del testo disciplinare tenendo presente sia le caratteristiche e le difficoltà del testo microlinguistico sia il repertorio di capacità costitutive del “saper comprendere” dell’alunno. Partendo da un impianto metodologico metacognitivo si promuoverà l’insegnamento esplicito e sistematico delle strategie e delle competenze di comprensione scritta da parte degli insegnanti di tutte le discipline con l’obiettivo di condurre gli alunni verso l’autonomia nella gestione del testo disciplinare.

Obiettivi: Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di:

  • Affinare la percezione delle difficoltà della comprensione del testo disciplinare
  • Conoscere quali sono i processi sottostanti alle abilità di comprensione e in che modo esse possono essere potenziate
  • Sviluppare l’impiego consapevole negli allievi di strategie di comprensione
  • Progettare interventi glottodidattici orientati al potenziamento della comprensione del testo disciplinare

Programma
Warm-up 07-11 febbraio 2022 su "Titolo: Comprendere un testo: soltanto una questione lessicale? Esempi di testi disciplinari: osservare e analizzare i possibili ostacoli nella comprensione

Lezione sincrona:

  • Lunedì 07/02/2022, 16:00-18:30
  • Lunedì 14/02/2022, 16:00-18:30
  • Venerdì 18/02/2022, 16:00-18:30


Titolo: L’approccio meta- strategico alla comprensione del testo disciplinare

  • La comprensione di un input linguistico scritto: competenze necessarie e processi da attivare
  • Il profilo del lettore esperto / inesperto
  • Didattica metacognitiva: come interagire con consapevolezza con il testo scritto
  • Focus orientato al testo versus focus orientato al lettore
  • Strategie per il potenziamento della comprensione del testo disciplinare
  • Costruzione di interventi di potenziamento meta-strategico

Follow-up: 21-25 febbraio 2022 su "Imparo a comprendere2

  • Progettazione di una sequenza meta-strategica per il potenziamento della comprensione scritta



MODULO 3 “Promuovere le strategie di interazione e produzione per le abilità di studio.”

Formatore: Alice Fiorentino
Tutor: Alice Fiorentino

Abstract: In questo modulo ci si concentrerà sulle caratteristiche dell’interazione scolastica, intesa come luogo prioritario di apprendimento di contenuti disciplinari, che permette allo studente non solo di costruire e testare le proprie ipotesi, ma anche di mettersi alla prova all’interno di pratiche partecipative, di coltivare un sentimento di autoefficacia e di sviluppare una prospettiva esterna sulle proprie strategie di apprendimento. A partire dalle teorie che hanno messo al centro dell’apprendimento l’output linguistico, ovvero l’elaborazione verbale dell’apprendente, ci si soffermerà sul ruolo che gioca l’educatore nel supportare le abilità di produzione e interazione dei propri studenti in tutte le discipline scolastiche, sugli elementi di complessità ad esse relativi e sulle pratiche didattiche a disposizione.

Obiettivi: Al termine del modulo i corsisti saranno in grado di

  • Comprendere l’importanza dell’output linguistico nei processi di apprendimento di tutte le discipline scolastiche (non solo di quelle “linguistiche”)
  • Descrivere la relazione tra interazione, apprendimento e autonomia
  • Identificare le complessità legate allo sviluppo dell’interazione, in modo particolare le complessità di natura linguistica, pragmatica, culturale e affettiva
  • Mettere in atto un approccio didattico funzionale allo sviluppo delle abilità interazionali.


Programma
Warm-up: 07-12 marzo 2022 su "Interazione: più della somma di comprensione e produzione"

  • Esempi di “student talk”: le caratteristiche, il contesto in cui si colloca e le sfide

Lezione sincrona:

  • Lunedì 14/03/2022, 16.00-18.30
  • Venerdì 18/03/2022, 16.00-18.30
  • Venerdì 25/03/2022, 16.00-18.30


Titolo Il ruolo dell’interazione nell’apprendimento scolastico

  • Il ruolo dell’output linguistico nelle discipline scolastiche
  • L’importanza dell’interazione tra pari per l’apprendimento e per i processi di sviluppo
  • Interazione, apprendimento e autonomia
  • Diversi studenti, un unico modello di interazione?
  • Costruire l’interazione attraverso la comunicazione: domanda, risposta, feedback
  • Esempi di pratiche didattiche fondate sull’interazione orale: drammatizzazione, role play, intervista
  • Esempi di pratiche didattiche fondate sull’interazione scritta: forum, social network, piattaforme didattiche


Follow-up 21-25 marzo 2022 su "Titolo: Una tecnica per costruire l’interazione"

  • Progettazione di un’attività di role play per lo sviluppo di abilità di interazione scolastica

Il percorso formativo mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Comprendere e analizzare le relazioni tra competenza linguistica e apprendimenti scolastici.
  • Orientarsi tra i principali riferimenti teorici dell’educazione linguistica.
  • Osservare il repertorio linguistico individuale degli apprendenti.
  • Descrivere la “lingua” delle discipline (caratteristiche linguistiche dei testi disciplinari), individuare le funzioni linguistiche e conoscere i processi di apprendimento.
  • Affinare la percezione delle difficoltà della comprensione del testo disciplinare.
  • Conoscere quali sono i processi sottostanti alle abilità di comprensione e in che modo esse possono essere potenziate.
  • Sviluppare l’impiego consapevole negli allievi di strategie di comprensione.
  • Progettare interventi glottodidattici orientati al potenziamento della comprensione del testo disciplinare.
  • Comprendere l’importanza dell’output linguistico nei processi di apprendimento di tutte le discipline scolastiche (non solo di quelle “linguistiche”).
  • Descrivere la relazione tra interazione, apprendimento e autonomia.
  • Identificare le complessità legate allo sviluppo dell’interazione, in modo particolare le complessità di natura linguistica, pragmatica, culturale e affettiva.
  • Mettere in atto un approccio didattico funzionale allo sviluppo delle abilità interazionali.
Il percorso formativo è rivolto a insegnanti di scuola primaria e secondaria, educatori professionali e tutor/tecnici dell’apprendimento.

Il percorso ha una durata di 45 ore e si compone di 3 moduli di 15 ore ciascuno, così articolati:

Warm-up in modalità asincrona (3,5 ore con tutor o formatore)
Tre sessioni in modalità sincrona (7,5 ore con formatore)
Follow-up in modalità asincrona (4 ore con tutor o formatore)

Il percorso formativo mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Comprendere e analizzare le relazioni tra competenza linguistica e apprendimenti scolastici.
  • Orientarsi tra i principali riferimenti teorici dell’educazione linguistica.
  • Osservare il repertorio linguistico individuale degli apprendenti.
  • Descrivere la “lingua” delle discipline (caratteristiche linguistiche dei testi disciplinari), individuare le funzioni linguistiche e conoscere i processi di apprendimento.
  • Affinare la percezione delle difficoltà della comprensione del testo disciplinare.
  • Conoscere quali sono i processi sottostanti alle abilità di comprensione e in che modo esse possono essere potenziate.
  • Sviluppare l’impiego consapevole negli allievi di strategie di comprensione.
  • Progettare interventi glottodidattici orientati al potenziamento della comprensione del testo disciplinare.
  • Comprendere l’importanza dell’output linguistico nei processi di apprendimento di tutte le discipline scolastiche (non solo di quelle “linguistiche”).
  • Descrivere la relazione tra interazione, apprendimento e autonomia.
  • Identificare le complessità legate allo sviluppo dell’interazione, in modo particolare le complessità di natura linguistica, pragmatica, culturale e affettiva.
  • Mettere in atto un approccio didattico funzionale allo sviluppo delle abilità interazionali.
Il percorso formativo è rivolto a insegnanti di scuola primaria e secondaria, educatori professionali e tutor/tecnici dell’apprendimento.

Il percorso ha una durata di 45 ore e si compone di 3 moduli di 15 ore ciascuno, così articolati:

Warm-up in modalità asincrona (3,5 ore con tutor o formatore)
Tre sessioni in modalità sincrona (7,5 ore con formatore)
Follow-up in modalità asincrona (4 ore con tutor o formatore)

L'ottenimento dell'attestato finale da diritto all'accesso al Registro degli Esperti di Erickson con la figura di: Esperto in Educazione Linguistica

Esperto in Educazione Linguistica è un insegnante disciplinare (o CLIL), un educatore professionale o un tutor che ha acquisito competenze specifiche per sostenere lo sviluppo linguistico degli apprendenti in maniera trasversale. In particolare, sa individuare le difficoltà linguistiche che pone lo studio delle discipline scolastiche ed agire non solo per facilitare i processi di comprensione finalizzati allo studio, ma anche per aiutare gli apprendenti a maturale le proprie competenze accademiche e linguistiche.

Il corso, tenuto dal Gruppo di Ricerca ELICom dell'Università di Parma, fornisce strumenti teorici e metodologici utili sia per chi ha già conseguito la Certificazione di Esperto dell'Apprendimento Linguistico (CEdAL) dell’Università di Parma, che focalizza l'attenzione sulle competenze per promuovere l'inclusione nell'educazione linguistica, sia per chi non l'ha ancora fatto, e potrà valutare di specializzarsi in quest'ambito in un secondo momento con i percorsi formativi offerti dall'Università di Parma

Per ottenere lo sconto del 10% riservato agli abbonati alle riviste Erickson scrivi a formazione@erickson.it. Consulta qui la lista delle riviste alle quali devi essere iscritto per aver diritto all’agevolazione.

Gli orari della formazione saranno:

Modulo 1

Warm up: 17/21 gennaio 2022

Lezioni sincrone:

  • lunedì 17 gennaio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • martedì 25 gennaio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • giovedì 27 gennaio 2022 dalle 16:00 alle 18:30

Follow up: 31 gennaio - 04 febbraio 2022


Modulo 2

Warm up: 07/11 febbraio 2022

Lezioni sincrone:

  • lunedì 7 febbraio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • lunedì 14 febbraio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • venerdì 18 febbraio 2022 dalle 16:00 alle 18:30

Follow up: 21/25 febbraio 2022


Modulo 3

Warm up: 7/12 marzo 2022

Lezioni sincrone:

  • lunedì 14 marzo 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • venerdì 18 marzo 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • venerdì 25 marzo 2022 dalle 16:00 alle 18:30

Follow up: 21/25 marzo 2022


L'ottenimento dell'attestato finale da diritto all'accesso al Registro degli Esperti di Erickson con la figura di: Esperto in Educazione Linguistica

Esperto in Educazione Linguistica è un insegnante disciplinare (o CLIL), un educatore professionale o un tutor che ha acquisito competenze specifiche per sostenere lo sviluppo linguistico degli apprendenti in maniera trasversale. In particolare, sa individuare le difficoltà linguistiche che pone lo studio delle discipline scolastiche ed agire non solo per facilitare i processi di comprensione finalizzati allo studio, ma anche per aiutare gli apprendenti a maturale le proprie competenze accademiche e linguistiche.

Il corso, tenuto dal Gruppo di Ricerca ELICom dell'Università di Parma, fornisce strumenti teorici e metodologici utili sia per chi ha già conseguito la Certificazione di Esperto dell'Apprendimento Linguistico (CEdAL) dell’Università di Parma, che focalizza l'attenzione sulle competenze per promuovere l'inclusione nell'educazione linguistica, sia per chi non l'ha ancora fatto, e potrà valutare di specializzarsi in quest'ambito in un secondo momento con i percorsi formativi offerti dall'Università di Parma

Per ottenere lo sconto del 10% riservato agli abbonati alle riviste Erickson scrivi a formazione@erickson.it. Consulta qui la lista delle riviste alle quali devi essere iscritto per aver diritto all’agevolazione.

Gli orari della formazione saranno:

Modulo 1

Warm up: 17/21 gennaio 2022

Lezioni sincrone:

  • lunedì 17 gennaio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • martedì 25 gennaio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • giovedì 27 gennaio 2022 dalle 16:00 alle 18:30

Follow up: 31 gennaio - 04 febbraio 2022


Modulo 2

Warm up: 07/11 febbraio 2022

Lezioni sincrone:

  • lunedì 7 febbraio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • lunedì 14 febbraio 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • venerdì 18 febbraio 2022 dalle 16:00 alle 18:30

Follow up: 21/25 febbraio 2022


Modulo 3

Warm up: 7/12 marzo 2022

Lezioni sincrone:

  • lunedì 14 marzo 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • venerdì 18 marzo 2022 dalle 16:00 alle 18:30
  • venerdì 25 marzo 2022 dalle 16:00 alle 18:30

Follow up: 21/25 marzo 2022



Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

In accordo con i docenti l’attestato di partecipazione verrà rilasciato a seguito della verifica del collegamento on line ad almeno il 75% della formazione in streaming (formazione sincrona) e dello svolgimento al 100% delle attività online (formazione asincrona) in quanto costituiscono il momento...

In accordo con i docenti l’attestato di partecipazione verrà rilasciato a seguito della verifica del collegamento on line ad almeno il 75% della formazione in streaming (formazione sincrona) e dello svolgimento al 100% delle attività online (formazione asincrona) in quanto costituiscono il momento in cui vengono maturate veramente le competenze e sono la cartina di tornasole dell’effettiva acquisizione delle stesse.

Sarà possibile recuperare le eventuali parti perse della formazione in streaming tramite le registrazioni, ma non farà cumulo per il raggiungimento del 75% delle ore valide per l’attestato finale.

In accordo con i docenti l’attestato di partecipazione verrà rilasciato a seguito della verifica del collegamento on line ad almeno il 75% della formazione in streaming (formazione sincrona) e dello svolgimento al 100% delle attività online (formazione asincrona) in quanto costituiscono il momento...

In accordo con i docenti l’attestato di partecipazione verrà rilasciato a seguito della verifica del collegamento on line ad almeno il 75% della formazione in streaming (formazione sincrona) e dello svolgimento al 100% delle attività online (formazione asincrona) in quanto costituiscono il momento in cui vengono maturate veramente le competenze e sono la cartina di tornasole dell’effettiva acquisizione delle stesse.

Sarà possibile recuperare le eventuali parti perse della formazione in streaming tramite le registrazioni, ma non farà cumulo per il raggiungimento del 75% delle ore valide per l’attestato finale.

In accordo con i docenti l’attestato di partecipazione verrà rilasciato a seguito della verifica del collegamento on line ad almeno il 75% della formazione in streaming (formazione sincrona) e dello svolgimento al 100% delle attività online (formazione asincrona) in quanto costituiscono il momento...

In accordo con i docenti l’attestato di partecipazione verrà rilasciato a seguito della verifica del collegamento on line ad almeno il 75% della formazione in streaming (formazione sincrona) e dello svolgimento al 100% delle attività online (formazione asincrona) in quanto costituiscono il momento in cui vengono maturate veramente le competenze e sono la cartina di tornasole dell’effettiva acquisizione delle stesse.

Sarà possibile recuperare le eventuali parti perse della formazione in streaming tramite le registrazioni, ma non farà cumulo per il raggiungimento del 75% delle ore valide per l’attestato finale.

Formatori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."