IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 14,45 -15% € 17,00
-15%
Vale 14 punti Erickson
Ebook - ePub2
€ 10,19 -15% € 11,99
-15%
Vale 10 punti Erickson
Libri

Siblings

Essere fratelli di ragazzi con disabilità

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 14,45 -15% € 17,00
-15%
Vale 14 punti Erickson
Ebook - ePub2
€ 10,19 -15% € 11,99
-15%
Vale 10 punti Erickson

Descrizione

Ebook - ePub2

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Libro

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei...

Il rapporto tra fratelli e sorelle è, tra le relazioni umane, una delle più intense: vi si intrecciano allo stesso tempo sentimenti di attaccamento, confidenza e competizione, istinto di protezione e conflittualità.
Cosa accade però se uno dei fratelli è disabile? Come si modificano i comportamenti all’interno e all’esterno del contesto familiare? Quali implicazioni ne derivano e quali risorse possono attivarsi?
Il volume si propone di rispondere a queste domande, dando voce ai fratelli di ragazzi con disabilità nelle varie fasi della crescita. Le loro testimonianze restituiscono tutta la complessità di un’esperienza unica: il senso di abbandono rimproverato ai genitori, le fasi di rifiuto e indifferenza, la gelosia… ma anche l’entusiasmo di poter aiutare il proprio fratello o sorella, l’orgoglio nel vederne le conquiste e i traguardi raggiunti, la possibilità di riuscire, dopo aver rielaborato il proprio vissuto, a individuare le potenzialità che può offrire questa «speciale fraternità».
Siblings, attraverso la presentazione di storie di vita, progetti, ricerche e una ricca selezione di suggerimenti di lettura, accompagnerà fratelli e genitori di persone con disabilità in un percorso di consapevolezza, insegnando loro a conoscersi meglio, gestendo in maniera efficace i conflitti e costruendo un contesto familiare sereno e resiliente.

«Ho lottato. Ho lottato molto con tutti: genitori, parenti, compagni di scuola, qualche amico, e anche con lui, con Marco, mio fratello. L’ho desiderato tanto e quando è nato non mi sono scoraggiato. Sì, ho avuto un momento di sbandamento, ma poi l’amore che provavo ha avuto il sopravvento. Ma ho dovuto lottare... c’era sempre qualcosa che ci impediva di essere fratelli: i problemi di salute, le preoccupazioni mie e dei miei genitori, gli sguardi degli altri... finché un giorno Marco mi ha difeso mentre discutevo con mia madre. Lì ho capito: avevo un fratello, un complice un po’ difficile e strano, ma lui era lì, davanti a me.
Da quel momento il mio atteggiamento nei suoi confronti è cambiato e ho iniziato a lottare per vivere il nostro rapporto di fratelli: non gli risparmiavo più le litigate o le arrabbiature e finalmente abbiamo imparato a conoscerci. Tutto questo ha avuto delle ripercussioni anche sui miei genitori. Ho avuto la sensazione che si sentissero quasi sollevati, perché finalmente eravamo tutti insieme, apertamente, ad affrontare la vita giorno dopo giorno.»

Genitori e figli Essere genitori
Genitori e figli Essere genitori
Ebook - ePub2

Presentazione (Federico Girelli)
Introduzione

Prima parte La costruzione del legame fraterno
Diventare fratelli
Il bisogno di informazioni
I processi di adattamento dei siblings
Le preoccupazioni dei fratelli

Seconda parte Crescere insieme
L’infanzia
L’adolescenza
Il progetto SIBLINGS: gruppo di supporto per fratelli in età preadolescenziale
Il gruppo di supporto omogeneo per adolescenti
Il modello statunitense dei Sibshops

Terza parte L’età adulta
Le opportunità inaspettate
La relazione fraterna nella maturità
I fratelli come caregiver

Libro

Presentazione (Federico Girelli)
Introduzione

Prima parte La costruzione del legame fraterno
Diventare fratelli
Il bisogno di informazioni
I processi di adattamento dei siblings
Le preoccupazioni dei fratelli

Seconda parte Crescere insieme
L’infanzia
L’adolescenza
Il progetto SIBLINGS: gruppo di supporto per fratelli in età preadolescenziale
Il gruppo di supporto omogeneo per adolescenti
Il modello statunitense dei Sibshops

Terza parte L’età adulta
Le opportunità inaspettate
La relazione fraterna nella maturità
I fratelli come caregiver

Ebook - ePub2
ISBN: 9788859005940
Data di pubblicazione: 05/2015
Requisiti di sistema:

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file...

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file...

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file...

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

 

Libro
ISBN: 9788859007968
Data di pubblicazione: 03/2015
Numero Pagine: 110
Formato: 14x22cm

 

Contenuti
Ebook - ePub2

Presentazione (Federico Girelli)
Introduzione

Prima parte La costruzione del legame fraterno
Diventare fratelli
Il bisogno di informazioni
I processi di adattamento dei siblings
Le preoccupazioni dei fratelli

Seconda parte Crescere insieme
L’infanzia
L’adolescenza
Il progetto SIBLINGS: gruppo di supporto per fratelli in età preadolescenziale
Il gruppo di supporto omogeneo per adolescenti
Il modello statunitense dei Sibshops

Terza parte L’età adulta
Le opportunità inaspettate
La relazione fraterna nella maturità
I fratelli come caregiver

Libro

Presentazione (Federico Girelli)
Introduzione

Prima parte La costruzione del legame fraterno
Diventare fratelli
Il bisogno di informazioni
I processi di adattamento dei siblings
Le preoccupazioni dei fratelli

Seconda parte Crescere insieme
L’infanzia
L’adolescenza
Il progetto SIBLINGS: gruppo di supporto per fratelli in età preadolescenziale
Il gruppo di supporto omogeneo per adolescenti
Il modello statunitense dei Sibshops

Terza parte L’età adulta
Le opportunità inaspettate
La relazione fraterna nella maturità
I fratelli come caregiver

Ebook - ePub2
ISBN: 9788859005940
Data di pubblicazione: 05/2015
Requisiti di sistema:

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file...

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file...

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file...

Requisiti di sistema:

Gli e-book Erickson sono realizzati in formato .epub, protetti con social watermarking. Possono essere letti su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

Libro
ISBN: 9788859007968
Data di pubblicazione: 03/2015
Numero Pagine: 110
Formato: 14x22cm

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."