Principi e fondamenti del servizio sociale

Concetti base, valori e radici storiche

Erickson Advantages

Il volume illustra la complessità della professione dell’assistente sociale intrecciando tre fondamenti: un inquadramento dei concetti principali che la definiscono, i valori e i principi che ne compongono la dimensione etica e l’evoluzione storica che l’hanno originata e sviluppata.

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
19,00 € -5% di sconto 20,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Contenuti e indice

Presentazione (F. Folgheraiter)
Prefazione

PRIMA PARTE - Coordinate per la professione
Introduzione
Capitolo 1 - Inquadrare la professione: il fondamento normativo
Legge 23 marzo 1993, n. 84
DPR 15 gennaio 1987, n. 14
Diversi modi di riferirsi alla persona in difficoltà
Per ampliare lo sguardo

SECONDA PARTE - I fondamenti etici della professione
Introduzione
Capitolo 2 - La dimensione etica nel servizio sociale
L’etica e l’etica professionale
Etica e deontologia
Valori e principi professionali
Capitolo 3 - Quali valori? Dalle origini della professione ai riferimenti etici di oggi
Benessere individuale e della comunità: i valori delle origini
Il rispetto per la persona
La giustizia sociale
I diritti umani: un altro cardine del servizio sociale
I valori «situati»: la storia evolve
L’impegno morale dell’assistente sociale
Prendersi cura, ascolto e reciprocità: valori relazionali
Una sintesi dei valori professionali
Capitolo 4 - I principali documenti di riferimento
Il Global Social Work Statement of Ethical Principles
La Global Definition of Social Work
Il punto di riferimento in Italia: il Codice deontologico
Capitolo 5 - I valori e le decisioni professionali
Il risvolto etico delle decisioni
Altri elementi della decisione: contesto,
conoscenze ed emozioni
Per concludere: alcune coordinate per decidere bene

TERZA PARTE - Le radici storiche della professione
Introduzione
Capitolo 6 - Cenni sull’assistenza dal Medioevo a fine Ottocento
L’assistenza nel Medioevo e nell’Età moderna
Nuovi sviluppi per l’assistenza
Capitolo 7 - La nascita e l’evoluzione del social work professionale
La fase iniziale di sviluppo: il social casework
La Prima Guerra Mondiale e gli anni Venti del Novecento
Dagli anni Trenta alla fine della Seconda Guerra Mondiale
Il Secondo Dopoguerra fino agli anni Sessanta
Dagli anni Settanta a oggi
Capitolo 8 - Origini e sviluppi del servizio sociale in Italia
Le esperienze che hanno precorso il servizio sociale in Italia
Il servizio sociale di fabbrica nel periodo fascista
Il Secondo Dopoguerra
La crisi del 1968 e gli anni Settanta
Dagli anni Ottanta a oggi
Bibliografia

APPENDICI
A. Global Social Work Statement of Ethical Principles
B. Global Definition of Social Work
C. Codice deontologico dell’Assistente sociale

Continua a leggere

Chi è l’assistente sociale? Quali i suoi compiti e le sue peculiarità nel panorama delle figure di aiuto professionale? A quali valori si ispira? Che evoluzione ha avuto la professione (a livello internazionale e nazionale)?

Il volume accosta la disciplina del servizio sociale mettendo in luce: le coordinate che la definiscono e introducono, i valori e principi che ne costituiscono il fondamento etico, l’ancoraggio storico. Presenta, inoltre, il nuovo codice deontologico dell’assistente sociale e il nuovo Global Social Work Statement of Ethical Principles.

Il volume è suddiviso in tre parti:

  • La prima parte presenta la figura dell’assistente sociale a partire dalla dimensione giuridica, approfondendo le affermazioni contenute nelle norme di legge che la delineano come professione.
  • La seconda parte è dedicata alla dimensione etica: in quanto professione di aiuto, quella dell’assistente sociale ha connotati morali intrinseci e, proprio per la complessità con cui si confronta, richiede continuo riferimento a domande sulla correttezza del proprio operare rispetto sia ai valori fondanti della professione, sia alle regole definite dalla comunità professionale.
  • La terza parte considera la dimensione storica come ulteriore fondamento della professione, indicandone le origini e tracciandone l’evoluzione.

Consigliato a
Con un linguaggio semplice e comprensibile e con l’aiuto di approfondimenti, stimoli alla riflessione personale e riferimenti a situazioni concrete, il testo si rivolge agli studenti al primo approccio con la materia. Potrà inoltre rivelarsi uno strumento utile per l’aggiornamento di qualunque professionista sul campo, anche alla luce di una prospettiva relazionale, per orientare l’azione di aiuto professionale in un contesto sempre più complesso e dinamico.

 

Specifiche prodotto

Livello scolastico

Secondaria secondo grado

Autori e autrici

Francesca Biffi

Francesca Biffi

Autrice

Assistente sociale specialista e dottore di ricerca, già docente di Principi e fondamenti del servizio sociale presso l’Università Cattolica di Milano, coordinatrice delle attività di tirocinio nel Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale della stessa Università. Lavora per l’Azienda Speciale Consortile «Consorzio Desio-Brianza». Tra i suoi interessi di ricerca: lavoro sociale, etica e deontologia professionale dell’assistente sociale, metodologia relazionale di rete, lavoro manageriale nei servizi sociali.

Scopri di più
Annalisa Pasini

Annalisa Pasini

Autrice

Assistente sociale e dottore di ricerca, si occupa di formazione e ricerca nell’ambito del lavoro sociale. È docente di Servizio sociale di Comunità presso l’Università degli Studi di Trento (già docente di Principi e fondamenti del servizio sociale presso l’Università Cattolica di Brescia). Tra i suoi interessi professionali: la deontologia e l’etica professionale dell’assistente sociale, la metodologia relazionale di rete e le alleanze sul territorio.

Scopri di più

Recensioni e domande