Guida pratica al photovoice

Promuovere consapevolezza e partecipazione sociale

Erickson Advantages

La guida propone un metodo di ricerca-azione partecipata usata nelle discipline sociali, il photovoice, progettato per dare voce alle persone, spesso escluse da processi decisionali, utilizzando la fotografia e la comunicazione attraverso le immagini, parte integrante del nostro quotidiano.

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
21,85 € -5% di sconto 23,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Contenuti e indice

Introduzione
Cap. 1 Perché usare il photovoice
Cap. 2 Forme della partecipazione
Cap. 3 Storia e radici teoriche
Cap. 4 Il processo di photovoice

Fasi del photovoice
FASE 1 Preparazione del percorso
PASSO 1 Concettualizzazione del problema e definizione degli obiettivi
PASSO 2 Le coordinate principali
PASSO 3 Predisporre gli strumenti per il monitoraggio e la valutazione
FASE 2 Attuazione del processo
PASSO 4 Costituzione del gruppo
PASSO 5 Le basi della fotografia e il workshop fotografico
PASSO 6 Il compito fotografico
PASSO 7 L’azione fotografica, l’osservazione e discussione delle fotografie
PASSO 8 Analizzare e codificare i dati
FASE 3 Comunicazione dei risultati
PASSO 9 Presentazione e comunicazione dei risultati
PASSO 10 Realizzazione dell’azione sociale
PASSO 11 Valutazione dell’impatto

Bibliografia
Appendice – Photovoice e tecnologie

Continua a leggere

Photovoice è una metodologia di ricerca e di azione sociale che ha l’obiettivo di approfondire i problemi di una comunità, stimolare la partecipazione e attivare il cambiamento, coinvolgendo i partecipanti stessi, ma anche stakeholder, decisori politici e istituzionali. Uno strumento per far riflettere le persone sulle loro emozioni, storie, idee riguardo un determinato contesto sociale o una comunità.

I protagonisti del percorso di photovoice sono proprio le persone partecipanti che, attraverso lo scatto di fotografie, rappresentano limiti e risorse del contesto che vivono e riflettono insieme per migliorarlo: una o più fotografie divengono dei punti focali, una mappa di riferimento condivisa, un luogo dove è possibile mettere in comune le rispettive osservazioni e capacità di ascolto reciproco e di dialogo.

Riflessioni teoriche e indicazioni pratiche
Obiettivo principale di questa guida è quello di presentare la metodologia attraverso una serie di riflessioni teoriche e storiche, in particolare i «perché» che stanno dietro all’uso della fotografia per promuovere consapevolezza e partecipazione, fornendo anche indicazioni pratiche su come organizzare e realizzare un percorso di photovoice con schede, esercitazioni ed esempi.

Specifiche prodotto

Autori e autrici

Massimo Santinello

Massimo Santinello

Autore

Psicologo di comunità, insegna Psicologia di comunità presso l’Università degli Studi di Padova. Da oltre 15 anni organizza laboratori di photovoice come strumento di ricerca-azione partecipata. Autore di oltre 200 pubblicazioni in riviste nazionali e internazionali e di audiovisivi fotografici che hanno ricevuto riconoscimenti anche in concorsi internazionali.

Scopri di più
Alessio Surian

Alessio Surian

Autore

Psicologo e pedagogista, lavora all’Università degli Studi di Padova dove insegna Dinamiche comunicative e Metodologie partecipative nei processi decisionali e nella progettazione territoriale. Con Erickson ha già pubblicato Lavorare con la diversità culturale. Attività per facilitare l’apprendimento e la comunicazione interculturale (2006).

Scopri di più
Marta Gaboardi

Marta Gaboardi

Autrice

Psicologa di comunità, ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze Psicologiche presso l’Università degli Studi di Padova, dove attualmente è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione. Ha realizzato progetti di photovoice soprattutto nell’ambito della grave marginalità.

Scopri di più

Recensioni e domande