IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 16,15 -15% € 19,00
-15%
Vale 16 punti Erickson
Libri

Metodi dialogici nel lavoro di rete

Per la psicoterapia di gruppo, il servizio sociale e la didattica

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano ...

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano  di focalizzarsi su ciò che i professionisti della relazione di aiuto condividono con le relazioni quotidiane, individuando questa base comune nel principio dialogico.
Assumendo la dialogicità non come un metodo in senso stretto ma come un atteggiamento, una disposizione verso l’Altro fondata sulla reciprocità, sulla parità e sul riconoscimento della polifonia e dell’intersoggettività, vengono descritte e promosse le pratiche relazionali dei Dialoghi Aperti e dei Dialoghi sul Futuro, sperimentate con successo in contesti diversi, dalla psicoterapia di gruppo ai Servizi sociali e alla didattica. 
Di tali approcci il volume fornisce una dettagliata serie di esempi pratici e suggerimenti metodologici perché chiunque operi nel campo delle professioni relazionali — che si tratti di psicoterapeuti, operatori sociali, educatori, insegnanti o ricercatori — possa con facilità ed efficacia applicarli nel proprio lavoro, e perché il sistema di welfare occidentale possa davvero, in un futuro prossimo, diventare così come i soggetti che tutela e rappresenta: inter-relazionale, dialogico, responsivo.

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano ...

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano  di focalizzarsi su ciò che i professionisti della relazione di aiuto condividono con le relazioni quotidiane, individuando questa base comune nel principio dialogico.
Assumendo la dialogicità non come un metodo in senso stretto ma come un atteggiamento, una disposizione verso l’Altro fondata sulla reciprocità, sulla parità e sul riconoscimento della polifonia e dell’intersoggettività, vengono descritte e promosse le pratiche relazionali dei Dialoghi Aperti e dei Dialoghi sul Futuro, sperimentate con successo in contesti diversi, dalla psicoterapia di gruppo ai Servizi sociali e alla didattica. 
Di tali approcci il volume fornisce una dettagliata serie di esempi pratici e suggerimenti metodologici perché chiunque operi nel campo delle professioni relazionali — che si tratti di psicoterapeuti, operatori sociali, educatori, insegnanti o ricercatori — possa con facilità ed efficacia applicarli nel proprio lavoro, e perché il sistema di welfare occidentale possa davvero, in un futuro prossimo, diventare così come i soggetti che tutela e rappresenta: inter-relazionale, dialogico, responsivo.

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano ...

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano  di focalizzarsi su ciò che i professionisti della relazione di aiuto condividono con le relazioni quotidiane, individuando questa base comune nel principio dialogico.
Assumendo la dialogicità non come un metodo in senso stretto ma come un atteggiamento, una disposizione verso l’Altro fondata sulla reciprocità, sulla parità e sul riconoscimento della polifonia e dell’intersoggettività, vengono descritte e promosse le pratiche relazionali dei Dialoghi Aperti e dei Dialoghi sul Futuro, sperimentate con successo in contesti diversi, dalla psicoterapia di gruppo ai Servizi sociali e alla didattica. 
Di tali approcci il volume fornisce una dettagliata serie di esempi pratici e suggerimenti metodologici perché chiunque operi nel campo delle professioni relazionali — che si tratti di psicoterapeuti, operatori sociali, educatori, insegnanti o ricercatori — possa con facilità ed efficacia applicarli nel proprio lavoro, e perché il sistema di welfare occidentale possa davvero, in un futuro prossimo, diventare così come i soggetti che tutela e rappresenta: inter-relazionale, dialogico, responsivo.

Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 16,15 -15% € 19,00
-15%
Vale 16 punti Erickson

Descrizione

Libro

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano ...

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano di focalizzarsi su ciò che i professionisti della relazione di aiuto condividono con le relazioni quotidiane, individuando questa base comune nel principio dialogico.
Assumendo la dialogicità non come un metodo in senso stretto ma come un atteggiamento, una disposizione verso l’Altro fondata sulla reciprocità, sulla parità e sul riconoscimento della polifonia e dell’intersoggettività, vengono descritte e promosse le pratiche relazionali dei Dialoghi Aperti e dei Dialoghi sul Futuro, sperimentate con successo in contesti diversi, dalla psicoterapia di gruppo ai Servizi sociali e alla didattica.
Di tali approcci il volume fornisce una dettagliata serie di esempi pratici e suggerimenti metodologici perché chiunque operi nel campo delle professioni relazionali — che si tratti di psicoterapeuti, operatori sociali, educatori, insegnanti o ricercatori — possa con facilità ed efficacia applicarli nel proprio lavoro, e perché il sistema di welfare occidentale possa davvero, in un futuro prossimo, diventare così come i soggetti che tutela e rappresenta: inter-relazionale, dialogico, responsivo.

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano ...

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano di focalizzarsi su ciò che i professionisti della relazione di aiuto condividono con le relazioni quotidiane, individuando questa base comune nel principio dialogico.
Assumendo la dialogicità non come un metodo in senso stretto ma come un atteggiamento, una disposizione verso l’Altro fondata sulla reciprocità, sulla parità e sul riconoscimento della polifonia e dell’intersoggettività, vengono descritte e promosse le pratiche relazionali dei Dialoghi Aperti e dei Dialoghi sul Futuro, sperimentate con successo in contesti diversi, dalla psicoterapia di gruppo ai Servizi sociali e alla didattica.
Di tali approcci il volume fornisce una dettagliata serie di esempi pratici e suggerimenti metodologici perché chiunque operi nel campo delle professioni relazionali — che si tratti di psicoterapeuti, operatori sociali, educatori, insegnanti o ricercatori — possa con facilità ed efficacia applicarli nel proprio lavoro, e perché il sistema di welfare occidentale possa davvero, in un futuro prossimo, diventare così come i soggetti che tutela e rappresenta: inter-relazionale, dialogico, responsivo.

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano ...

Tutte le persone nascono e si muovono all’interno di relazioni, e sono queste relazioni che organizzano la vita e la psiche di ogni uomo: partendo da questo semplice — ma nient’affatto banale né scontato — presupposto, gli autori del volume tentano di focalizzarsi su ciò che i professionisti della relazione di aiuto condividono con le relazioni quotidiane, individuando questa base comune nel principio dialogico.
Assumendo la dialogicità non come un metodo in senso stretto ma come un atteggiamento, una disposizione verso l’Altro fondata sulla reciprocità, sulla parità e sul riconoscimento della polifonia e dell’intersoggettività, vengono descritte e promosse le pratiche relazionali dei Dialoghi Aperti e dei Dialoghi sul Futuro, sperimentate con successo in contesti diversi, dalla psicoterapia di gruppo ai Servizi sociali e alla didattica.
Di tali approcci il volume fornisce una dettagliata serie di esempi pratici e suggerimenti metodologici perché chiunque operi nel campo delle professioni relazionali — che si tratti di psicoterapeuti, operatori sociali, educatori, insegnanti o ricercatori — possa con facilità ed efficacia applicarli nel proprio lavoro, e perché il sistema di welfare occidentale possa davvero, in un futuro prossimo, diventare così come i soggetti che tutela e rappresenta: inter-relazionale, dialogico, responsivo.

Libro

– Prefazione all'edizione italiana (Fabio Folgheraiter)
– L'obiettivo e i temi di questo libro
– Accogliere quello che dicono gli utenti e andare incontro all'incerto
– Preoccupazioni e dialoghi precoci
– Verso pratiche dialogiche: i Dialoghi Aperti
– I Dialoghi sul Futuro
– In dialogo con l'Altro
– La vita è musica dialogica, intersoggettività
– Il dialogo nel lavoro di rete
– Come sviluppare una cultura della pratica dialogica
– La generalizzazione delle pratiche dialogiche
– Verso un futuro dialogico

Libro
ISBN: 9788859002383
Data di pubblicazione: 05/2013
Numero Pagine: 214
Formato: 17x24cm

 

Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro
Medico Altro
Medico Geriatria
Medico Neurologia
Medico Pediatria
Medico Psichiatria
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Ambito scolastico
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Anziani e non autosufficienti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Dipendenze (alcol, droga)
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Grave emarginazione, nomadi, penitenziario adulti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Immigrati
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Minori e famiglie
Contenuti
Libro

– Prefazione all'edizione italiana (Fabio Folgheraiter)
– L'obiettivo e i temi di questo libro
– Accogliere quello che dicono gli utenti e andare incontro all'incerto
– Preoccupazioni e dialoghi precoci
– Verso pratiche dialogiche: i Dialoghi Aperti
– I Dialoghi sul Futuro
– In dialogo con l'Altro
– La vita è musica dialogica, intersoggettività
– Il dialogo nel lavoro di rete
– Come sviluppare una cultura della pratica dialogica
– La generalizzazione delle pratiche dialogiche
– Verso un futuro dialogico

Libro
ISBN: 9788859002383
Data di pubblicazione: 05/2013
Numero Pagine: 214
Formato: 17x24cm
Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro
Medico Altro
Medico Geriatria
Medico Neurologia
Medico Pediatria
Medico Psichiatria
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Ambito scolastico
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Anziani e non autosufficienti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Dipendenze (alcol, droga)
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Grave emarginazione, nomadi, penitenziario adulti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Immigrati
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Minori e famiglie

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."