IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Corsi online

Iscrizione Corso online
€ 195,20
Vale 78 punti Erickson

Bisogni educativi speciali e inclusione - corso

Dal 17 settembre 2019 50 ore

Nelle nostre classi sono sempre più gli alunni che per una qualche forma di difficoltà preoccupano gli insegnanti e le famiglie. Accanto un 2-3% di “certificati”, c’è un 15-20% di bambini e ragazzi che presentano “Bisogni Educativi Speciali”: dai...

Nelle nostre classi sono sempre più gli alunni che per una qualche forma di difficoltà preoccupano gli insegnanti e le famiglie. Accanto un 2-3% di “certificati”, c’è un 15-20% di bambini e ragazzi che presentano “Bisogni Educativi Speciali”: dai disturbi dell’apprendimento, alle più svariate difficoltà psicologiche, comportamentali, relazionali, fino ad arrivare allo svantaggio sociale e alle varie differenze linguistiche e culturali. Offrendo basi teoriche e spunti operativi, il corso intende proporre a insegnanti, operatori, professionisti sanitari un nuovo modello di lettura di queste “difficoltà di funzionamento” basato sull’ICF dell’Oms. Ragionando sul modello concettuale e il linguaggio proposto da questa classificazione, oggi disponibile anche in una versione per bambini e adolescenti, si intende offrire uno strumento concreto per leggere questi bisogni e attivare una strategia inclusiva globale che utilizzi le risorse, speciali e non, presenti a scuola e nei diversi contesti educativi.

Nelle nostre classi sono sempre più gli alunni che per una qualche forma di difficoltà preoccupano gli insegnanti e le famiglie. Accanto un 2-3% di “certificati”, c’è un 15-20% di bambini e ragazzi che presentano “Bisogni Educativi Speciali”: dai...

Nelle nostre classi sono sempre più gli alunni che per una qualche forma di difficoltà preoccupano gli insegnanti e le famiglie. Accanto un 2-3% di “certificati”, c’è un 15-20% di bambini e ragazzi che presentano “Bisogni Educativi Speciali”: dai disturbi dell’apprendimento, alle più svariate difficoltà psicologiche, comportamentali, relazionali, fino ad arrivare allo svantaggio sociale e alle varie differenze linguistiche e culturali. Offrendo basi teoriche e spunti operativi, il corso intende proporre a insegnanti, operatori, professionisti sanitari un nuovo modello di lettura di queste “difficoltà di funzionamento” basato sull’ICF dell’Oms. Ragionando sul modello concettuale e il linguaggio proposto da questa classificazione, oggi disponibile anche in una versione per bambini e adolescenti, si intende offrire uno strumento concreto per leggere questi bisogni e attivare una strategia inclusiva globale che utilizzi le risorse, speciali e non, presenti a scuola e nei diversi contesti educativi.

Nelle nostre classi sono sempre più gli alunni che per una qualche forma di difficoltà preoccupano gli insegnanti e le famiglie. Accanto un 2-3% di “certificati”, c’è un 15-20% di bambini e ragazzi che presentano “Bisogni Educativi Speciali”: dai...

Nelle nostre classi sono sempre più gli alunni che per una qualche forma di difficoltà preoccupano gli insegnanti e le famiglie. Accanto un 2-3% di “certificati”, c’è un 15-20% di bambini e ragazzi che presentano “Bisogni Educativi Speciali”: dai disturbi dell’apprendimento, alle più svariate difficoltà psicologiche, comportamentali, relazionali, fino ad arrivare allo svantaggio sociale e alle varie differenze linguistiche e culturali. Offrendo basi teoriche e spunti operativi, il corso intende proporre a insegnanti, operatori, professionisti sanitari un nuovo modello di lettura di queste “difficoltà di funzionamento” basato sull’ICF dell’Oms. Ragionando sul modello concettuale e il linguaggio proposto da questa classificazione, oggi disponibile anche in una versione per bambini e adolescenti, si intende offrire uno strumento concreto per leggere questi bisogni e attivare una strategia inclusiva globale che utilizzi le risorse, speciali e non, presenti a scuola e nei diversi contesti educativi.

Disponibile nel formato

Corsi online

Iscrizione Corso online
€ 195,20
Vale 78 punti Erickson

contenuti

Modulo 1. Verso una definizione di Bisogno Educativo Speciale
Obiettivo:
riflettere sul concetto di Bisogno Educativo Speciale
Contenuti:
– Chi sono gli alunni con Bisogni Educativi Speciali nella nostra scuola
– Accenni alla ricerca internazionale.
...

Modulo 1. Verso una definizione di Bisogno Educativo Speciale
Obiettivo:
riflettere sul concetto di Bisogno Educativo Speciale
Contenuti:
– Chi sono gli alunni con Bisogni Educativi Speciali nella nostra scuola
– Accenni alla ricerca internazionale.
– La nostra definizione di Bisogno Educativo Speciale
– Strategie di integrazione: una visione d’insieme

Modulo 2. I Bisogni Educativi Speciali secondo l’ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute, Oms)
Obiettivo:
conoscere il modello ICF e il suo linguaggio per leggere i “Bisogni Educativi Speciali” degli alunni.
Contenuti:
– Il funzionamento educativo-apprenditivo secondo l’ICF
– La classificazione ICF: Condizioni fisiche, Funzioni corporee, Strutture corporee, Attività personali, Partecipazione sociale, Fattori contestuali ambientali, Fattori contestuali personali
– La soglia tra funzionamento normale e problematico

Modulo 3: Sperimentiamo l’ICF-CY (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute. Versione per bambini e adolescenti, Oms 2007)
Obiettivo:
sperimentare la classificazione dell’ICF-CY nella costruzione del Profilo di funzionamento di un alunno
Contenuti:
– L’ICF-CY: un quadro introduttivo
– Come utilizzare l’ICF-CY
– Buone prassi di utilizzo dell’ICF-CY
– Sperimentazione della classificazione ICF-CY nella costruzione del Profilo di funzionamento di un alunno

Modulo 4. L’attivazione delle risorse per l’inclusione secondo la prospettiva della “Speciale normalità”
Obiettivo:
ragionare su possibili strategie e percorsi educativo-didattici finalizzati all’inclusione di alunni BES all’interno delle propria realtà scolastica/educativa.
Contenuti:
– Riflessione su quattro parole chiave: Integrazione o Inclusione? Individualizzazione o personalizzazione?
– Come organizzare le risorse per l’inclusione secondo il paradigma della “Speciale normalità”
– La sequenza di attivazione delle risorse per l’inclusione: le 14 categorie.

Modulo 5. Uno sguardo alla normativa
Obiettivo:
conoscere e riflettere sulle normative in materia di disabilità, integrazione e inclusione degli alunni con BES
Contenuti:
– Il diritto all’integrazione scolastica: la Legge quadro sull’handicap
– L’Atto di Indirizzo e coordinamento alle Aziende Sanitarie Locali (1994)
– L’Intesa Stato-Regioni del 20 marzo 2008 e l’introduzione della Diagnosi funzionale su base Icf
– Le Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità (Miur, 2009)

Modulo 1. Verso una definizione di Bisogno Educativo Speciale
Obiettivo:
riflettere sul concetto di Bisogno Educativo Speciale
Contenuti:
– Chi sono gli alunni con Bisogni Educativi Speciali nella nostra scuola
– Accenni alla ricerca internazionale.
...

Modulo 1. Verso una definizione di Bisogno Educativo Speciale
Obiettivo:
riflettere sul concetto di Bisogno Educativo Speciale
Contenuti:
– Chi sono gli alunni con Bisogni Educativi Speciali nella nostra scuola
– Accenni alla ricerca internazionale.
– La nostra definizione di Bisogno Educativo Speciale
– Strategie di integrazione: una visione d’insieme

Modulo 2. I Bisogni Educativi Speciali secondo l’ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute, Oms)
Obiettivo:
conoscere il modello ICF e il suo linguaggio per leggere i “Bisogni Educativi Speciali” degli alunni.
Contenuti:
– Il funzionamento educativo-apprenditivo secondo l’ICF
– La classificazione ICF: Condizioni fisiche, Funzioni corporee, Strutture corporee, Attività personali, Partecipazione sociale, Fattori contestuali ambientali, Fattori contestuali personali
– La soglia tra funzionamento normale e problematico

Modulo 3: Sperimentiamo l’ICF-CY (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute. Versione per bambini e adolescenti, Oms 2007)
Obiettivo:
sperimentare la classificazione dell’ICF-CY nella costruzione del Profilo di funzionamento di un alunno
Contenuti:
– L’ICF-CY: un quadro introduttivo
– Come utilizzare l’ICF-CY
– Buone prassi di utilizzo dell’ICF-CY
– Sperimentazione della classificazione ICF-CY nella costruzione del Profilo di funzionamento di un alunno

Modulo 4. L’attivazione delle risorse per l’inclusione secondo la prospettiva della “Speciale normalità”
Obiettivo:
ragionare su possibili strategie e percorsi educativo-didattici finalizzati all’inclusione di alunni BES all’interno delle propria realtà scolastica/educativa.
Contenuti:
– Riflessione su quattro parole chiave: Integrazione o Inclusione? Individualizzazione o personalizzazione?
– Come organizzare le risorse per l’inclusione secondo il paradigma della “Speciale normalità”
– La sequenza di attivazione delle risorse per l’inclusione: le 14 categorie.

Modulo 5. Uno sguardo alla normativa
Obiettivo:
conoscere e riflettere sulle normative in materia di disabilità, integrazione e inclusione degli alunni con BES
Contenuti:
– Il diritto all’integrazione scolastica: la Legge quadro sull’handicap
– L’Atto di Indirizzo e coordinamento alle Aziende Sanitarie Locali (1994)
– L’Intesa Stato-Regioni del 20 marzo 2008 e l’introduzione della Diagnosi funzionale su base Icf
– Le Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità (Miur, 2009)

Modulo 1. Verso una definizione di Bisogno Educativo Speciale
Obiettivo:
riflettere sul concetto di Bisogno Educativo Speciale
Contenuti:
– Chi sono gli alunni con Bisogni Educativi Speciali nella nostra scuola
– Accenni alla ricerca internazionale.
...

Modulo 1. Verso una definizione di Bisogno Educativo Speciale
Obiettivo:
riflettere sul concetto di Bisogno Educativo Speciale
Contenuti:
– Chi sono gli alunni con Bisogni Educativi Speciali nella nostra scuola
– Accenni alla ricerca internazionale.
– La nostra definizione di Bisogno Educativo Speciale
– Strategie di integrazione: una visione d’insieme

Modulo 2. I Bisogni Educativi Speciali secondo l’ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute, Oms)
Obiettivo:
conoscere il modello ICF e il suo linguaggio per leggere i “Bisogni Educativi Speciali” degli alunni.
Contenuti:
– Il funzionamento educativo-apprenditivo secondo l’ICF
– La classificazione ICF: Condizioni fisiche, Funzioni corporee, Strutture corporee, Attività personali, Partecipazione sociale, Fattori contestuali ambientali, Fattori contestuali personali
– La soglia tra funzionamento normale e problematico

Modulo 3: Sperimentiamo l’ICF-CY (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute. Versione per bambini e adolescenti, Oms 2007)
Obiettivo:
sperimentare la classificazione dell’ICF-CY nella costruzione del Profilo di funzionamento di un alunno
Contenuti:
– L’ICF-CY: un quadro introduttivo
– Come utilizzare l’ICF-CY
– Buone prassi di utilizzo dell’ICF-CY
– Sperimentazione della classificazione ICF-CY nella costruzione del Profilo di funzionamento di un alunno

Modulo 4. L’attivazione delle risorse per l’inclusione secondo la prospettiva della “Speciale normalità”
Obiettivo:
ragionare su possibili strategie e percorsi educativo-didattici finalizzati all’inclusione di alunni BES all’interno delle propria realtà scolastica/educativa.
Contenuti:
– Riflessione su quattro parole chiave: Integrazione o Inclusione? Individualizzazione o personalizzazione?
– Come organizzare le risorse per l’inclusione secondo il paradigma della “Speciale normalità”
– La sequenza di attivazione delle risorse per l’inclusione: le 14 categorie.

Modulo 5. Uno sguardo alla normativa
Obiettivo:
conoscere e riflettere sulle normative in materia di disabilità, integrazione e inclusione degli alunni con BES
Contenuti:
– Il diritto all’integrazione scolastica: la Legge quadro sull’handicap
– L’Atto di Indirizzo e coordinamento alle Aziende Sanitarie Locali (1994)
– L’Intesa Stato-Regioni del 20 marzo 2008 e l’introduzione della Diagnosi funzionale su base Icf
– Le Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità (Miur, 2009)


Educatore Professionale Ambito scolastico
Insegnante Curricolare Scuola primaria
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di primo grado Altro
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di secondo grado Altro
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Educatori, insegnanti di scuola primaria e secondaria di primo grado, insegnanti di sostegno, psicologi, pedagogisti.

Materiali
Dispense di studio, materiali di approfondimento, esempi di buone prassi.

Metodologia didattica
Discussione tramite forum per confrontarsi sulle tematiche affrontate nei moduli, rispondere a eventuali dubbi e richieste di chiarimento, condividere esperienze e casi presentati dai singoli corsisti. Esercitazioni a partire da uno stimolo di lavoro proposto dal tutor (es. sperimentazione dell’ICF-CY nella stesura del profilo di funzionamento dell’alunno), differenziato a seconda del grado scolastico di appartenenza.

BES DSA e ADHD BES
I 7 elementi della didattica innovativa differenze didattica inclusiva
Destinatari
Educatore Professionale Ambito scolastico
Insegnante Curricolare Scuola primaria
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di primo grado Altro
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di secondo grado Altro
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Educatori, insegnanti di scuola primaria e secondaria di primo grado, insegnanti di sostegno, psicologi, pedagogisti.

Materiali
Dispense di studio, materiali di approfondimento, esempi di buone prassi.

Metodologia didattica
Discussione tramite forum per confrontarsi sulle tematiche affrontate nei moduli, rispondere a eventuali dubbi e richieste di chiarimento, condividere esperienze e casi presentati dai singoli corsisti. Esercitazioni a partire da uno stimolo di lavoro proposto dal tutor (es. sperimentazione dell’ICF-CY nella stesura del profilo di funzionamento dell’alunno), differenziato a seconda del grado scolastico di appartenenza.

Autore: Valentina Demattè
Tutor: Marco Pontis

Autore: Valentina Demattè
Tutor: Marco Pontis

BES DSA e ADHD BES
I 7 elementi della didattica innovativa differenze didattica inclusiva

Modalità d'iscrizione

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

accreditamento



Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49223

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49223

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49223

Attestato

Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."