IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 14,25 -5% € 15,00
-5%
Vale 14 punti Erickson

Il diritto e il dovere di cambiare il mondo

Per una pedagogia dell’indignazione

Questo saggio ci invita a indignarci per cambiare il mondo. Un’indignazione che non è violenza, né rabbia che si esaurisce in se stessa, bensì un atto politico, in cui l’insofferenza per le crudeltà del presente non è che l’altra faccia dell’amore per la possibilità di un futuro migliore.

Questo saggio ci invita a indignarci per cambiare il mondo. Un’indignazione che non è violenza, né rabbia che si esaurisce in se stessa, bensì un atto politico, in cui l’insofferenza per le crudeltà del presente non è che l’altra faccia dell’amore per la possibilità di un futuro migliore.

Questo saggio ci invita a indignarci per cambiare il mondo. Un’indignazione che non è violenza, né rabbia che si esaurisce in se stessa, bensì un atto politico, in cui l’insofferenza per le crudeltà del presente non è che l’altra faccia dell’amore per la possibilità di un futuro migliore.

Libro
€ 14,25 -5% € 15,00
-5%
Vale 14 punti Erickson

Descrizione

Libro

Affrontando le questioni scomode, le lotte sociali, l’alfabetizzazione degli adulti, le miserie del progresso, che hanno accompagnato la sua riflessione e la sua vita, in questi ultimi scritti Freire chiama in giudizio le contraddizioni e le ipocrisie che minano da secoli il colosso del...

Affrontando le questioni scomode, le lotte sociali, l’alfabetizzazione degli adulti, le miserie del progresso, che hanno accompagnato la sua riflessione e la sua vita, in questi ultimi scritti Freire chiama in giudizio le contraddizioni e le ipocrisie che minano da secoli il colosso del benessere dei pochi. Lo fa, però, senza mai abbandonare la prospettiva pedagogica, e senza mai smettere di ricordarci che siamo soggetti e non oggetti della Storia: perché la constatazione dell’oppressione non si traduca in rassegnazione, ma diventi progetto di una realtà diversa.

Affrontando le questioni scomode, le lotte sociali, l’alfabetizzazione degli adulti, le miserie del progresso, che hanno accompagnato la sua riflessione e la sua vita, in questi ultimi scritti Freire chiama in giudizio le contraddizioni e le ipocrisie che minano da secoli il colosso del...

Affrontando le questioni scomode, le lotte sociali, l’alfabetizzazione degli adulti, le miserie del progresso, che hanno accompagnato la sua riflessione e la sua vita, in questi ultimi scritti Freire chiama in giudizio le contraddizioni e le ipocrisie che minano da secoli il colosso del benessere dei pochi. Lo fa, però, senza mai abbandonare la prospettiva pedagogica, e senza mai smettere di ricordarci che siamo soggetti e non oggetti della Storia: perché la constatazione dell’oppressione non si traduca in rassegnazione, ma diventi progetto di una realtà diversa.

Affrontando le questioni scomode, le lotte sociali, l’alfabetizzazione degli adulti, le miserie del progresso, che hanno accompagnato la sua riflessione e la sua vita, in questi ultimi scritti Freire chiama in giudizio le contraddizioni e le ipocrisie che minano da secoli il colosso del...

Affrontando le questioni scomode, le lotte sociali, l’alfabetizzazione degli adulti, le miserie del progresso, che hanno accompagnato la sua riflessione e la sua vita, in questi ultimi scritti Freire chiama in giudizio le contraddizioni e le ipocrisie che minano da secoli il colosso del benessere dei pochi. Lo fa, però, senza mai abbandonare la prospettiva pedagogica, e senza mai smettere di ricordarci che siamo soggetti e non oggetti della Storia: perché la constatazione dell’oppressione non si traduca in rassegnazione, ma diventi progetto di una realtà diversa.

Libro
ISBN: 9791259820433
Data di pubblicazione: 10/2021
Numero Pagine: 144
Formato: 14x22cm
Saggistica Il Margine
Libro
ISBN: 9791259820433
Data di pubblicazione: 10/2021
Numero Pagine: 144
Formato: 14x22cm
Saggistica Il Margine

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."