IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:

GLICINI E MANGROVIE

Idee, progetti, esperienze dal Terzo settore

«Glicini e mangrovie» è la nuova collana editoriale che dà voce alle realtà più attive e innovative del Terzo settore.

Nata da un’idea di Andrea Canevaro, la nuova collana editoriale raccoglie buone prassi, narrazione di esperienze positive, sperimentazioni controllate, conoscenze acquisite e replicabili realizzate da associazioni, cooperative, servizi pubblici e gruppi spontanei che hanno piacere e necessità di far conoscere le loro realtà, i progetti in atto e le loro finalità.

Libri che possono diventare risorse e fonte di ispirazione per le altre realtà.

Guarda il video di presentazione della collana qui.

Collana diretta da:

Fabio Comunello

Psicologo e psicoterapeuta, psicomotricista e insegnante di Educazione Fisica. È docente di insegnamento di Osservazione del comportamento infantile presso la Libera Università di Bolzano e di Psicomotricità di gruppo presso l’Università di Padova.

Luca Pazzaglia

Formatore, responsabile del settore disabilità della Cooperativa Labirinto.

Come pubblicare:

Anche voi volete raccontare la vostra esperienza e diffonderla in tutta Italia? Compila la scheda di proposta e inviala a direct.publishing@erickson.it

Tutto il supporto di una casa editrice

Gli esperti Erickson seguiranno passo dopo passo la realizzazione del libro supportando l’autore, dall’organizzazione dei contenuti, all’elaborazione dei materiali fino all’invio in stampa dell'opera.

Il primo libro della collana

Cooperazione sociale

Partendo da una riflessione approfondita sulla struttura e sul funzionamento delle cooperative sociali, il volume esamina le condizioni organizzative che più di altre possono soddisfare i requisiti di efficacia e di efficienza nel conseguimento delle finalità proprie della cooperazione sociale.

Perché il nome «glicini e mangrovie»?

Sono poche le piante che riescono ad arrampicarsi come un glicine. Sono molte le iniziative sociali che riescono a nascere, svilupparsi e diventare esperienze mature «arrampicandosi» fra mille incognite.

Il glicine, nelle sue diverse cromie di bellissima fioritura, modifica le strutture su cui si arrampica, arrivando a piegare persino le grate di ferro. Molte cooperative e associazioni con il loro lavoro e la loro caparbietà sono state capaci di superare la rigidità delle regole e riuscire a interpretarle.

La mangrovia, invece, è una pianta che non vive nelle nostre latitudini e ci aiuta quindi ad allargare i nostri orizzonti alla ricerca di esperienze inedite, che basano la loro originalità sulla voglia di sperimentare e di sperimentarsi, alla ricerca di soluzioni nuove per superare problemi antichi e vecchi stereotipi. La mangrovia laddove vegeta è immagine di forza, perché riesce a vivere in forma aggregata in terreni invasi dall’acqua salata; è capace di adattarsi e di germogliare in ambienti spesso battuti dalle onde e sovrastati dalle maree. Ci sono esperienze umane che, legate fra loro da progetti comuni, riescono a sopravvivere e a essere modello per continuare a evolvere condividendo il senso del loro fare e valorizzando i contenuti della loro tenace operosità.