IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 10,20 -15% € 12,00
-15%
Vale 10 punti Erickson

Coproduzione e recovery

Un progetto presso i Servizi di salute mentale della provincia di Brescia

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una...

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una tendenza più ampia, che interessa i settori sanitario e sociale: la patient-centred care, ovvero la personalizzazione degli interventi, attraverso il coinvolgimento diretto degli utenti nel definire i percorsi terapeutici e nel determinare orientamento e indirizzi dei servizi.
Il libro presenta la dettagliata valutazione di un innovativo progetto avviato presso i Servizi di salute mentale della provincia di Brescia, che, ispirandosi ai recovery colleges presenti nei Paesi anglosassoni, si propone di creare un modello operativo capace di favorire la diffusione, anche nel nostro Paese, di pratiche orientate alla recovery e alla coproduzione nei rapporti fra operatori, utenti e comunità locali.
Un testo di sicuro interesse, che si rivolge agli operatori del settore, ma anche, in generale, a chiunque si interessi a vario titolo ai temi della salute mentale.

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una...

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una tendenza più ampia, che interessa i settori sanitario e sociale: la patient-centred care, ovvero la personalizzazione degli interventi, attraverso il coinvolgimento diretto degli utenti nel definire i percorsi terapeutici e nel determinare orientamento e indirizzi dei servizi.
Il libro presenta la dettagliata valutazione di un innovativo progetto avviato presso i Servizi di salute mentale della provincia di Brescia, che, ispirandosi ai recovery colleges presenti nei Paesi anglosassoni, si propone di creare un modello operativo capace di favorire la diffusione, anche nel nostro Paese, di pratiche orientate alla recovery e alla coproduzione nei rapporti fra operatori, utenti e comunità locali.
Un testo di sicuro interesse, che si rivolge agli operatori del settore, ma anche, in generale, a chiunque si interessi a vario titolo ai temi della salute mentale.

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una...

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una tendenza più ampia, che interessa i settori sanitario e sociale: la patient-centred care, ovvero la personalizzazione degli interventi, attraverso il coinvolgimento diretto degli utenti nel definire i percorsi terapeutici e nel determinare orientamento e indirizzi dei servizi.
Il libro presenta la dettagliata valutazione di un innovativo progetto avviato presso i Servizi di salute mentale della provincia di Brescia, che, ispirandosi ai recovery colleges presenti nei Paesi anglosassoni, si propone di creare un modello operativo capace di favorire la diffusione, anche nel nostro Paese, di pratiche orientate alla recovery e alla coproduzione nei rapporti fra operatori, utenti e comunità locali.
Un testo di sicuro interesse, che si rivolge agli operatori del settore, ma anche, in generale, a chiunque si interessi a vario titolo ai temi della salute mentale.

Libro
€ 10,20 -15% € 12,00
-15%
Vale 10 punti Erickson

Descrizione

Libro

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una...

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una tendenza più ampia, che interessa i settori sanitario e sociale: la patient-centred care, ovvero la personalizzazione degli interventi, attraverso il coinvolgimento diretto degli utenti nel definire i percorsi terapeutici e nel determinare orientamento e indirizzi dei servizi.
Il libro presenta la dettagliata valutazione di un innovativo progetto avviato presso i Servizi di salute mentale della provincia di Brescia, che, ispirandosi ai recovery colleges presenti nei Paesi anglosassoni, si propone di creare un modello operativo capace di favorire la diffusione, anche nel nostro Paese, di pratiche orientate alla recovery e alla coproduzione nei rapporti fra operatori, utenti e comunità locali.
Un testo di sicuro interesse, che si rivolge agli operatori del settore, ma anche, in generale, a chiunque si interessi a vario titolo ai temi della salute mentale.

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una...

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una tendenza più ampia, che interessa i settori sanitario e sociale: la patient-centred care, ovvero la personalizzazione degli interventi, attraverso il coinvolgimento diretto degli utenti nel definire i percorsi terapeutici e nel determinare orientamento e indirizzi dei servizi.
Il libro presenta la dettagliata valutazione di un innovativo progetto avviato presso i Servizi di salute mentale della provincia di Brescia, che, ispirandosi ai recovery colleges presenti nei Paesi anglosassoni, si propone di creare un modello operativo capace di favorire la diffusione, anche nel nostro Paese, di pratiche orientate alla recovery e alla coproduzione nei rapporti fra operatori, utenti e comunità locali.
Un testo di sicuro interesse, che si rivolge agli operatori del settore, ma anche, in generale, a chiunque si interessi a vario titolo ai temi della salute mentale.

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una...

Recovery — in italiano, «riprendersi», «riaversi» — e coproduzione si stanno affermando negli ultimi anni, a livello internazionale, come paradigmi sinergici per i Servizi di salute mentale. Entrambi i concetti possono essere ricondotti a una tendenza più ampia, che interessa i settori sanitario e sociale: la patient-centred care, ovvero la personalizzazione degli interventi, attraverso il coinvolgimento diretto degli utenti nel definire i percorsi terapeutici e nel determinare orientamento e indirizzi dei servizi.
Il libro presenta la dettagliata valutazione di un innovativo progetto avviato presso i Servizi di salute mentale della provincia di Brescia, che, ispirandosi ai recovery colleges presenti nei Paesi anglosassoni, si propone di creare un modello operativo capace di favorire la diffusione, anche nel nostro Paese, di pratiche orientate alla recovery e alla coproduzione nei rapporti fra operatori, utenti e comunità locali.
Un testo di sicuro interesse, che si rivolge agli operatori del settore, ma anche, in generale, a chiunque si interessi a vario titolo ai temi della salute mentale.

Libro
ISBN: 9788859013815
Data di pubblicazione: 09/2017
Numero Pagine: 86
Formato: 15x21cm
Libro

Introduzione
(F. Lucchi e G. Fazzari)

Capitolo primo
Premesse teoriche: il modello del recovery college
(F. Lucchi, G. Scarsato,A. Placentino, G. Villa,I. Liscidini, M. Lussignoli e L. Bazzana)

Capitolo secondo
Il programma «Formazione e opportunità per la recovery» (For)
(E. Chiaf, M. Mentasti, G. Scarsato e F. Lucchi)

Capitolo terzo
Il target del progetto
(E. Chiaf, A. Placentino e G. Villa)

Capitolo quarto
La valutazione di operatori, dirigenti e partner del progetto
(E. Chiaf e G. Berardi)

Capitolo quinto
La valutazione degli utenti
(E. Chiaf, D. Rancati e L. Bazzana)

Capitolo sesto
I corsi rivolti alla cittadinanza
(E. Chiaf e I. Liscidini)

Capitolo settimo
La rete e il network
(E. Chiaf e D. Slaviero)

Capitolo ottavo
La valutazione delle fasi progettuali
(E. Chiaf e F. Lucchi)

Capitolo nono
L’impatto socio-economico della recovery
(E. Chiaf)

Bibliografia

Appendice (E. Chiaf)

Psicologia Psicologia clinica Psicologia età adulta
Libro
ISBN: 9788859013815
Data di pubblicazione: 09/2017
Numero Pagine: 86
Formato: 15x21cm
Libro

Introduzione
(F. Lucchi e G. Fazzari)

Capitolo primo
Premesse teoriche: il modello del recovery college
(F. Lucchi, G. Scarsato,A. Placentino, G. Villa,I. Liscidini, M. Lussignoli e L. Bazzana)

Capitolo secondo
Il programma «Formazione e opportunità per la recovery» (For)
(E. Chiaf, M. Mentasti, G. Scarsato e F. Lucchi)

Capitolo terzo
Il target del progetto
(E. Chiaf, A. Placentino e G. Villa)

Capitolo quarto
La valutazione di operatori, dirigenti e partner del progetto
(E. Chiaf e G. Berardi)

Capitolo quinto
La valutazione degli utenti
(E. Chiaf, D. Rancati e L. Bazzana)

Capitolo sesto
I corsi rivolti alla cittadinanza
(E. Chiaf e I. Liscidini)

Capitolo settimo
La rete e il network
(E. Chiaf e D. Slaviero)

Capitolo ottavo
La valutazione delle fasi progettuali
(E. Chiaf e F. Lucchi)

Capitolo nono
L’impatto socio-economico della recovery
(E. Chiaf)

Bibliografia

Appendice (E. Chiaf)

Psicologia Psicologia clinica Psicologia età adulta

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."