IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 25,65 -5% € 27,00
-5%
Vale 25 punti Erickson

Volontari inattesi

L’impegno sociale delle persone di origine immigrata

La ricerca oggetto di questo volume ha perseguito uno scopo anzitutto culturale: quello di proporre uno sguardo nuovo sulla popolazione di origine immigrata e sulla sua integrazione nella società italiana.

La ricerca oggetto di questo volume ha perseguito uno scopo anzitutto culturale: quello di proporre uno sguardo nuovo sulla popolazione di origine immigrata e sulla sua integrazione nella società italiana.

La ricerca oggetto di questo volume ha perseguito uno scopo anzitutto culturale: quello di proporre uno sguardo nuovo sulla popolazione di origine immigrata e sulla sua integrazione nella società italiana.

Libro
€ 25,65 -5% € 27,00
-5%
Vale 25 punti Erickson

Descrizione

Libro

Mentre gli immigrati, e a maggior ragione i rifugiati, sono visti generalmente come il terminale passivo delle azioni di aiuto condotte dal volontariato italiano, l'indagine oggetto di questo libro ha voluto rovesciare la prospettiva: ha inteso cioè guardare alle persone di origine ...

Mentre gli immigrati, e a maggior ragione i rifugiati, sono visti generalmente come il terminale passivo delle azioni di aiuto condotte dal volontariato italiano, l'indagine oggetto di questo libro ha voluto rovesciare la prospettiva: ha inteso cioè guardare alle persone di origine immigrata che passano, metaforicamente, dall’altra parte della linea rossa che separa fornitori e percettori di aiuti.
Le persone immigrate, infatti, non contribuiscono soltanto con il loro lavoro all’economia del Paese, ma esprimono anche un insospettato dinamismo sociale, impegnandosi gratuitamente attraverso il volontariato in servizi di pubblica utilità.
Mediante la presentazione di casi esemplari, interviste e una dettagliata analisi dei dati raccolti, il libro mostra come il volontariato, che si propone di costruire una società migliore, sia anche chiamato a essere in un certo senso «anticipatore», nella propria vita interna, di quella società più accogliente e fraterna che intende realizzare all’esterno.

Mentre gli immigrati, e a maggior ragione i rifugiati, sono visti generalmente come il terminale passivo delle azioni di aiuto condotte dal volontariato italiano, l'indagine oggetto di questo libro ha voluto rovesciare la prospettiva: ha inteso cioè guardare alle persone di origine ...

Mentre gli immigrati, e a maggior ragione i rifugiati, sono visti generalmente come il terminale passivo delle azioni di aiuto condotte dal volontariato italiano, l'indagine oggetto di questo libro ha voluto rovesciare la prospettiva: ha inteso cioè guardare alle persone di origine immigrata che passano, metaforicamente, dall’altra parte della linea rossa che separa fornitori e percettori di aiuti.
Le persone immigrate, infatti, non contribuiscono soltanto con il loro lavoro all’economia del Paese, ma esprimono anche un insospettato dinamismo sociale, impegnandosi gratuitamente attraverso il volontariato in servizi di pubblica utilità.
Mediante la presentazione di casi esemplari, interviste e una dettagliata analisi dei dati raccolti, il libro mostra come il volontariato, che si propone di costruire una società migliore, sia anche chiamato a essere in un certo senso «anticipatore», nella propria vita interna, di quella società più accogliente e fraterna che intende realizzare all’esterno.

Mentre gli immigrati, e a maggior ragione i rifugiati, sono visti generalmente come il terminale passivo delle azioni di aiuto condotte dal volontariato italiano, l'indagine oggetto di questo libro ha voluto rovesciare la prospettiva: ha inteso cioè guardare alle persone di origine ...

Mentre gli immigrati, e a maggior ragione i rifugiati, sono visti generalmente come il terminale passivo delle azioni di aiuto condotte dal volontariato italiano, l'indagine oggetto di questo libro ha voluto rovesciare la prospettiva: ha inteso cioè guardare alle persone di origine immigrata che passano, metaforicamente, dall’altra parte della linea rossa che separa fornitori e percettori di aiuti.
Le persone immigrate, infatti, non contribuiscono soltanto con il loro lavoro all’economia del Paese, ma esprimono anche un insospettato dinamismo sociale, impegnandosi gratuitamente attraverso il volontariato in servizi di pubblica utilità.
Mediante la presentazione di casi esemplari, interviste e una dettagliata analisi dei dati raccolti, il libro mostra come il volontariato, che si propone di costruire una società migliore, sia anche chiamato a essere in un certo senso «anticipatore», nella propria vita interna, di quella società più accogliente e fraterna che intende realizzare all’esterno.

Libro
ISBN: 9788859021254
Data di pubblicazione: 04/2020
Numero Pagine: 352
Formato: 15x21cm
Libro

Prefazione
Introduzione
Immigrati e volontariato: quando i beneficiari diventano protagonisti (Maurizio Ambrosini)
Capitolo primo
Il profilo delle persone di origine immigrata attive nel volontariato (Deborah Erminio)
Capitolo secondo
Ragioni e percorsi dell’impegno sociale (Maurizio Artero e Maurizio Ambrosini)
Capitolo terzo
Le reti nazionali del volontariato e gli immigrati: dati ed esempi di buone prassi (Deborah Erminio)
Capitolo quarto
Incontri riusciti. Gli immigrati nel volontariato locale (Maurizio Artero, Vittorio Lannutti, Gül Ince Beqo, Eriselda Shkopi, Ketty F. Gulino, Emanuele Scognamiglio, Andrea T. Torre e Paola Toniolo Piva)
Conclusioni
Un’innovazione da accogliere e coltivare (Maurizio Ambrosini)
CSVnet – Associazione Centri di Servizio per il Volontariato
Centro Studi Medì – Migrazioni nel Mediterraneo

Saggistica Cultura
Libro
ISBN: 9788859021254
Data di pubblicazione: 04/2020
Numero Pagine: 352
Formato: 15x21cm
Libro

Prefazione
Introduzione
Immigrati e volontariato: quando i beneficiari diventano protagonisti (Maurizio Ambrosini)
Capitolo primo
Il profilo delle persone di origine immigrata attive nel volontariato (Deborah Erminio)
Capitolo secondo
Ragioni e percorsi dell’impegno sociale (Maurizio Artero e Maurizio Ambrosini)
Capitolo terzo
Le reti nazionali del volontariato e gli immigrati: dati ed esempi di buone prassi (Deborah Erminio)
Capitolo quarto
Incontri riusciti. Gli immigrati nel volontariato locale (Maurizio Artero, Vittorio Lannutti, Gül Ince Beqo, Eriselda Shkopi, Ketty F. Gulino, Emanuele Scognamiglio, Andrea T. Torre e Paola Toniolo Piva)
Conclusioni
Un’innovazione da accogliere e coltivare (Maurizio Ambrosini)
CSVnet – Associazione Centri di Servizio per il Volontariato
Centro Studi Medì – Migrazioni nel Mediterraneo

Saggistica Cultura

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."