IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 14,25 -5% € 15,00
-5%
Vale 14 punti Erickson
Ebook - ePub2
€ 9,49 -5% € 9,99
-5%
Vale 9 punti Erickson

Utopia

Utopia di Tommaso Moro è un «libello», come lo definisce il suo autore, aureo e ironico, dedicato alla ricerca di quale sia la forma migliore di governo. Un’opera che, pur avendo compiuto cinquecento anni, non ha perso la sua originaria freschezza, vitalità e forza visionaria.

Utopia di Tommaso Moro è un «libello», come lo definisce il suo autore, aureo e ironico, dedicato alla ricerca di quale sia la forma migliore di governo. Un’opera che, pur avendo compiuto cinquecento anni, non ha perso la sua originaria freschezza, vitalità e forza visionaria.

Utopia di Tommaso Moro è un «libello», come lo definisce il suo autore, aureo e ironico, dedicato alla ricerca di quale sia la forma migliore di governo. Un’opera che, pur avendo compiuto cinquecento anni, non ha perso la sua originaria freschezza, vitalità e forza visionaria.

Libro
€ 14,25 -5% € 15,00
-5%
Vale 14 punti Erickson
Ebook - ePub2
€ 9,49 -5% € 9,99
-5%
Vale 9 punti Erickson

Descrizione

Libro

La struttura politica, sociale ed economica del mondo immaginato da More è solo il pretesto narrativo per trascinare il lettore in una straordinaria occasione di autocritica: l’autore usa la sua isola di Utopia per analizzare, in modo ironico, le basi stesse della convivenza comune, quelle...

La struttura politica, sociale ed economica del mondo immaginato da More è solo il pretesto narrativo per trascinare il lettore in una straordinaria occasione di autocritica: l’autore usa la sua isola di Utopia per analizzare, in modo ironico, le basi stesse della convivenza comune, quelle difficilissime, se non impossibili, da modificare, il sentimento del possesso, l’attaccamento ai beni materiali, l’avidità, la proprietà privata, la propensione al furto (e le condizioni che inducono ad esso), la condanna di coloro che contraddicono il nostro concetto di normalità.

Un manifesto per tutti gli inguaribili sognatori della «città ideale», in cui siano bandite la sopraffazione, la diseguaglianza e l’intolleranza. Un luogo, l’isola di Utopia, che può significare sia la contrazione di «Eutopia», luogo felice e ottimo, sia la storpiatura di «Outopia», luogo che non c’è, che non si trova sulle cartine geografiche, ma che esiste nella mente e nei cuori di chi si impegna a farla vivere, e che, proprio per questo, e necessario prendere con serietà.

La struttura politica, sociale ed economica del mondo immaginato da More è solo il pretesto narrativo per trascinare il lettore in una straordinaria occasione di autocritica: l’autore usa la sua isola di Utopia per analizzare, in modo ironico, le basi stesse della convivenza comune, quelle...

La struttura politica, sociale ed economica del mondo immaginato da More è solo il pretesto narrativo per trascinare il lettore in una straordinaria occasione di autocritica: l’autore usa la sua isola di Utopia per analizzare, in modo ironico, le basi stesse della convivenza comune, quelle difficilissime, se non impossibili, da modificare, il sentimento del possesso, l’attaccamento ai beni materiali, l’avidità, la proprietà privata, la propensione al furto (e le condizioni che inducono ad esso), la condanna di coloro che contraddicono il nostro concetto di normalità.

Un manifesto per tutti gli inguaribili sognatori della «città ideale», in cui siano bandite la sopraffazione, la diseguaglianza e l’intolleranza. Un luogo, l’isola di Utopia, che può significare sia la contrazione di «Eutopia», luogo felice e ottimo, sia la storpiatura di «Outopia», luogo che non c’è, che non si trova sulle cartine geografiche, ma che esiste nella mente e nei cuori di chi si impegna a farla vivere, e che, proprio per questo, e necessario prendere con serietà.

La struttura politica, sociale ed economica del mondo immaginato da More è solo il pretesto narrativo per trascinare il lettore in una straordinaria occasione di autocritica: l’autore usa la sua isola di Utopia per analizzare, in modo ironico, le basi stesse della convivenza comune, quelle...

La struttura politica, sociale ed economica del mondo immaginato da More è solo il pretesto narrativo per trascinare il lettore in una straordinaria occasione di autocritica: l’autore usa la sua isola di Utopia per analizzare, in modo ironico, le basi stesse della convivenza comune, quelle difficilissime, se non impossibili, da modificare, il sentimento del possesso, l’attaccamento ai beni materiali, l’avidità, la proprietà privata, la propensione al furto (e le condizioni che inducono ad esso), la condanna di coloro che contraddicono il nostro concetto di normalità.

Un manifesto per tutti gli inguaribili sognatori della «città ideale», in cui siano bandite la sopraffazione, la diseguaglianza e l’intolleranza. Un luogo, l’isola di Utopia, che può significare sia la contrazione di «Eutopia», luogo felice e ottimo, sia la storpiatura di «Outopia», luogo che non c’è, che non si trova sulle cartine geografiche, ma che esiste nella mente e nei cuori di chi si impegna a farla vivere, e che, proprio per questo, e necessario prendere con serietà.

Ebook - ePub2
ISBN: 9791259820204
Data di pubblicazione: 05/2021
Requisiti di sistema:

Questo ebook è realizzato in formato .epub, protetto con social watermarking. Può essere letto su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

Libro
ISBN: 9791259820082
Data di pubblicazione: 05/2021
Numero Pagine: 232
Formato: 14x22cm
Saggistica Il Margine
Ebook - ePub2
ISBN: 9791259820204
Data di pubblicazione: 05/2021
Requisiti di sistema:

Questo ebook è realizzato in formato .epub, protetto con social watermarking. Può essere letto su tutti i dispositivi Ios, Android, Kobo e Sony purché sia installato un applicativo in grado di leggere i file .epub.

Per maggiori informazioni vedi la Guida alla lettura degli E-BOOK.

Libro
ISBN: 9791259820082
Data di pubblicazione: 05/2021
Numero Pagine: 232
Formato: 14x22cm
Saggistica Il Margine

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."