IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Kit

Kit (Cd-Rom + Guida)
€ 33,15 -15% € 39,00
-15%
Vale 33 punti Erickson
Kit

Training percettivo-uditivo

Attività di detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento e comprensione

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono...

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono all’interno di un luna park, contiene 11 giochi riferibili ai 5 livelli di abilità percettiva proposti da Erber (1982): detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento e comprensione. All’interno di ogni gioco è possibile scegliere o creare esercizi con stimoli di vario tipo (toni puri, rumori ambientali, fonemi, sillabe, parole e sequenze di parole), nonché con eventuale presenza di rumore di fondo. Dovendo il training adattarsi a soggetti con diverso grado di capacità, la scelta del livello e del grado di difficoltà dell’esercizio è libera e deve quindi essere effettuata con la supervisione di un adulto che sappia individuare le competenze iniziali del bambino. In seguito il gioco può essere però svolto in modo totalmente autonomo, in quanto ogni attività viene monitorata e controllata dal pc e offre la possibilità di riascoltare il suono o la parola e di riflettere sulle sue caratteristiche. All’adulto è riservata infine un’area gestionale in cui monitorare l’andamento delle attività e pianificare eventuali interventi mirati.

IL LIBRO
Sentire non corrisponde automaticamente a capire. Partendo da questa riflessione il volume, che accompagna e integra il software, descrive i meccanismi della percezione uditiva, il suo sviluppo e i diversi livelli a cui può essere analizzato uno stimolo uditivo: rendersi semplicemente conto della sua presenza (detezione), saper definire se è uguale o diverso da un altro (discriminazione), saperlo individuare entro un numero limitato di scelte (identificazione), saper definire a cosa corrisponde (riconoscimento) o saper mettere in pratica una risposta comportamentale o verbale idonea (comprensione). Vengono poi descritte le situazioni in cui sono presenti alterazioni percettive: i vari tipi di sordità, le difficoltà di processing uditivo che spesso determinano difficoltà linguistiche e di apprendimento e la situazione dei soggetti stranieri che, non essendo stati esposti all’italiano nei primi anni di vita, non hanno la capacità di sentire i fonemi non presenti nella lingua madre.
In seguito viene spiegata l’importanza di valutare il livello di difficoltà percettiva nel singolo soggetto e di proporre un training personalizzato e adattato, soprattutto nei casi di difficoltà linguistiche (bambini ipoacusici o stranieri), alle conoscenze lessicali presenti, la cui espansione graduale può rappresentare un secondo obiettivo ottenibile attraverso l’uso del software.

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono...

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono all’interno di un luna park, contiene 11 giochi riferibili ai 5 livelli di abilità percettiva proposti da Erber (1982): detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento e comprensione. All’interno di ogni gioco è possibile scegliere o creare esercizi con stimoli di vario tipo (toni puri, rumori ambientali, fonemi, sillabe, parole e sequenze di parole), nonché con eventuale presenza di rumore di fondo. Dovendo il training adattarsi a soggetti con diverso grado di capacità, la scelta del livello e del grado di difficoltà dell’esercizio è libera e deve quindi essere effettuata con la supervisione di un adulto che sappia individuare le competenze iniziali del bambino. In seguito il gioco può essere però svolto in modo totalmente autonomo, in quanto ogni attività viene monitorata e controllata dal pc e offre la possibilità di riascoltare il suono o la parola e di riflettere sulle sue caratteristiche. All’adulto è riservata infine un’area gestionale in cui monitorare l’andamento delle attività e pianificare eventuali interventi mirati.

IL LIBRO
Sentire non corrisponde automaticamente a capire. Partendo da questa riflessione il volume, che accompagna e integra il software, descrive i meccanismi della percezione uditiva, il suo sviluppo e i diversi livelli a cui può essere analizzato uno stimolo uditivo: rendersi semplicemente conto della sua presenza (detezione), saper definire se è uguale o diverso da un altro (discriminazione), saperlo individuare entro un numero limitato di scelte (identificazione), saper definire a cosa corrisponde (riconoscimento) o saper mettere in pratica una risposta comportamentale o verbale idonea (comprensione). Vengono poi descritte le situazioni in cui sono presenti alterazioni percettive: i vari tipi di sordità, le difficoltà di processing uditivo che spesso determinano difficoltà linguistiche e di apprendimento e la situazione dei soggetti stranieri che, non essendo stati esposti all’italiano nei primi anni di vita, non hanno la capacità di sentire i fonemi non presenti nella lingua madre.
In seguito viene spiegata l’importanza di valutare il livello di difficoltà percettiva nel singolo soggetto e di proporre un training personalizzato e adattato, soprattutto nei casi di difficoltà linguistiche (bambini ipoacusici o stranieri), alle conoscenze lessicali presenti, la cui espansione graduale può rappresentare un secondo obiettivo ottenibile attraverso l’uso del software.

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono...

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono all’interno di un luna park, contiene 11 giochi riferibili ai 5 livelli di abilità percettiva proposti da Erber (1982): detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento e comprensione. All’interno di ogni gioco è possibile scegliere o creare esercizi con stimoli di vario tipo (toni puri, rumori ambientali, fonemi, sillabe, parole e sequenze di parole), nonché con eventuale presenza di rumore di fondo. Dovendo il training adattarsi a soggetti con diverso grado di capacità, la scelta del livello e del grado di difficoltà dell’esercizio è libera e deve quindi essere effettuata con la supervisione di un adulto che sappia individuare le competenze iniziali del bambino. In seguito il gioco può essere però svolto in modo totalmente autonomo, in quanto ogni attività viene monitorata e controllata dal pc e offre la possibilità di riascoltare il suono o la parola e di riflettere sulle sue caratteristiche. All’adulto è riservata infine un’area gestionale in cui monitorare l’andamento delle attività e pianificare eventuali interventi mirati.

IL LIBRO
Sentire non corrisponde automaticamente a capire. Partendo da questa riflessione il volume, che accompagna e integra il software, descrive i meccanismi della percezione uditiva, il suo sviluppo e i diversi livelli a cui può essere analizzato uno stimolo uditivo: rendersi semplicemente conto della sua presenza (detezione), saper definire se è uguale o diverso da un altro (discriminazione), saperlo individuare entro un numero limitato di scelte (identificazione), saper definire a cosa corrisponde (riconoscimento) o saper mettere in pratica una risposta comportamentale o verbale idonea (comprensione). Vengono poi descritte le situazioni in cui sono presenti alterazioni percettive: i vari tipi di sordità, le difficoltà di processing uditivo che spesso determinano difficoltà linguistiche e di apprendimento e la situazione dei soggetti stranieri che, non essendo stati esposti all’italiano nei primi anni di vita, non hanno la capacità di sentire i fonemi non presenti nella lingua madre.
In seguito viene spiegata l’importanza di valutare il livello di difficoltà percettiva nel singolo soggetto e di proporre un training personalizzato e adattato, soprattutto nei casi di difficoltà linguistiche (bambini ipoacusici o stranieri), alle conoscenze lessicali presenti, la cui espansione graduale può rappresentare un secondo obiettivo ottenibile attraverso l’uso del software.

Disponibile nel formato

Kit

Kit (Cd-Rom + Guida)
€ 33,15 -15% € 39,00
-15%
Vale 33 punti Erickson

Descrizione

Kit (Cd-Rom + Guida)

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono...

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono all’interno di un luna park, contiene 11 giochi riferibili ai 5 livelli di abilità percettiva proposti da Erber (1982): detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento e comprensione. All’interno di ogni gioco è possibile scegliere o creare esercizi con stimoli di vario tipo (toni puri, rumori ambientali, fonemi, sillabe, parole e sequenze di parole), nonché con eventuale presenza di rumore di fondo. Dovendo il training adattarsi a soggetti con diverso grado di capacità, la scelta del livello e del grado di difficoltà dell’esercizio è libera e deve quindi essere effettuata con la supervisione di un adulto che sappia individuare le competenze iniziali del bambino. In seguito il gioco può essere però svolto in modo totalmente autonomo, in quanto ogni attività viene monitorata e controllata dal pc e offre la possibilità di riascoltare il suono o la parola e di riflettere sulle sue caratteristiche. All’adulto è riservata infine un’area gestionale in cui monitorare l’andamento delle attività e pianificare eventuali interventi mirati.

IL LIBRO
Sentire non corrisponde automaticamente a capire. Partendo da questa riflessione il volume, che accompagna e integra il software, descrive i meccanismi della percezione uditiva, il suo sviluppo e i diversi livelli a cui può essere analizzato uno stimolo uditivo: rendersi semplicemente conto della sua presenza (detezione), saper definire se è uguale o diverso da un altro (discriminazione), saperlo individuare entro un numero limitato di scelte (identificazione), saper definire a cosa corrisponde (riconoscimento) o saper mettere in pratica una risposta comportamentale o verbale idonea (comprensione). Vengono poi descritte le situazioni in cui sono presenti alterazioni percettive: i vari tipi di sordità, le difficoltà di processing uditivo che spesso determinano difficoltà linguistiche e di apprendimento e la situazione dei soggetti stranieri che, non essendo stati esposti all’italiano nei primi anni di vita, non hanno la capacità di sentire i fonemi non presenti nella lingua madre.
In seguito viene spiegata l’importanza di valutare il livello di difficoltà percettiva nel singolo soggetto e di proporre un training personalizzato e adattato, soprattutto nei casi di difficoltà linguistiche (bambini ipoacusici o stranieri), alle conoscenze lessicali presenti, la cui espansione graduale può rappresentare un secondo obiettivo ottenibile attraverso l’uso del software.

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono...

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono all’interno di un luna park, contiene 11 giochi riferibili ai 5 livelli di abilità percettiva proposti da Erber (1982): detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento e comprensione. All’interno di ogni gioco è possibile scegliere o creare esercizi con stimoli di vario tipo (toni puri, rumori ambientali, fonemi, sillabe, parole e sequenze di parole), nonché con eventuale presenza di rumore di fondo. Dovendo il training adattarsi a soggetti con diverso grado di capacità, la scelta del livello e del grado di difficoltà dell’esercizio è libera e deve quindi essere effettuata con la supervisione di un adulto che sappia individuare le competenze iniziali del bambino. In seguito il gioco può essere però svolto in modo totalmente autonomo, in quanto ogni attività viene monitorata e controllata dal pc e offre la possibilità di riascoltare il suono o la parola e di riflettere sulle sue caratteristiche. All’adulto è riservata infine un’area gestionale in cui monitorare l’andamento delle attività e pianificare eventuali interventi mirati.

IL LIBRO
Sentire non corrisponde automaticamente a capire. Partendo da questa riflessione il volume, che accompagna e integra il software, descrive i meccanismi della percezione uditiva, il suo sviluppo e i diversi livelli a cui può essere analizzato uno stimolo uditivo: rendersi semplicemente conto della sua presenza (detezione), saper definire se è uguale o diverso da un altro (discriminazione), saperlo individuare entro un numero limitato di scelte (identificazione), saper definire a cosa corrisponde (riconoscimento) o saper mettere in pratica una risposta comportamentale o verbale idonea (comprensione). Vengono poi descritte le situazioni in cui sono presenti alterazioni percettive: i vari tipi di sordità, le difficoltà di processing uditivo che spesso determinano difficoltà linguistiche e di apprendimento e la situazione dei soggetti stranieri che, non essendo stati esposti all’italiano nei primi anni di vita, non hanno la capacità di sentire i fonemi non presenti nella lingua madre.
In seguito viene spiegata l’importanza di valutare il livello di difficoltà percettiva nel singolo soggetto e di proporre un training personalizzato e adattato, soprattutto nei casi di difficoltà linguistiche (bambini ipoacusici o stranieri), alle conoscenze lessicali presenti, la cui espansione graduale può rappresentare un secondo obiettivo ottenibile attraverso l’uso del software.

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono...

IL CD-ROM
Il software si propone come valido strumento per attività di allenamento all’ascolto e all’analisi delle informazioni uditive, rivolto sia a soggetti udenti che ipoacusici. Il training, proposto come una serie di attività che si svolgono all’interno di un luna park, contiene 11 giochi riferibili ai 5 livelli di abilità percettiva proposti da Erber (1982): detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento e comprensione. All’interno di ogni gioco è possibile scegliere o creare esercizi con stimoli di vario tipo (toni puri, rumori ambientali, fonemi, sillabe, parole e sequenze di parole), nonché con eventuale presenza di rumore di fondo. Dovendo il training adattarsi a soggetti con diverso grado di capacità, la scelta del livello e del grado di difficoltà dell’esercizio è libera e deve quindi essere effettuata con la supervisione di un adulto che sappia individuare le competenze iniziali del bambino. In seguito il gioco può essere però svolto in modo totalmente autonomo, in quanto ogni attività viene monitorata e controllata dal pc e offre la possibilità di riascoltare il suono o la parola e di riflettere sulle sue caratteristiche. All’adulto è riservata infine un’area gestionale in cui monitorare l’andamento delle attività e pianificare eventuali interventi mirati.

IL LIBRO
Sentire non corrisponde automaticamente a capire. Partendo da questa riflessione il volume, che accompagna e integra il software, descrive i meccanismi della percezione uditiva, il suo sviluppo e i diversi livelli a cui può essere analizzato uno stimolo uditivo: rendersi semplicemente conto della sua presenza (detezione), saper definire se è uguale o diverso da un altro (discriminazione), saperlo individuare entro un numero limitato di scelte (identificazione), saper definire a cosa corrisponde (riconoscimento) o saper mettere in pratica una risposta comportamentale o verbale idonea (comprensione). Vengono poi descritte le situazioni in cui sono presenti alterazioni percettive: i vari tipi di sordità, le difficoltà di processing uditivo che spesso determinano difficoltà linguistiche e di apprendimento e la situazione dei soggetti stranieri che, non essendo stati esposti all’italiano nei primi anni di vita, non hanno la capacità di sentire i fonemi non presenti nella lingua madre.
In seguito viene spiegata l’importanza di valutare il livello di difficoltà percettiva nel singolo soggetto e di proporre un training personalizzato e adattato, soprattutto nei casi di difficoltà linguistiche (bambini ipoacusici o stranieri), alle conoscenze lessicali presenti, la cui espansione graduale può rappresentare un secondo obiettivo ottenibile attraverso l’uso del software.

Nido
Infanzia
Primaria
1 2 3 4 5
Secondaria
1° grado 2° grado
Università

• Giochi di Detezione (Attento al suono, C’è o non c’è?, Quanti sono?)
• Giochi di Discriminazione (Uguale o diverso?, Memory sonoro)
• Giochi di Identificazione (Indica cos’hai sentito, Indica in sequenza cos’hai sentito)
• Giochi di Riconoscimento (Scrivi cos’hai sentito, Scrivi in sequenza cos’hai sentito)
• Giochi di Comprensione (Classifica, Rispondi alle domande)

Kit (Cd-Rom + Guida)
ISBN: 9788861378995
Data di pubblicazione: 09/2011
Requisiti di sistema:
  • Windows 10, Windows 8.1 con Processore 1 GHz o sup. e min. 1 GB di RAM
  • Risoluzione minima schermo 1024x768 a 65.000 colori (16 bit)
  • 500 MB di spazio libero su disco fisso
  • Windows 10, Windows 8.1 con Processore 1 GHz o sup. e min. 1 GB di RAM
  • Risoluzione minima schermo 1024x768 a 65.000 colori (16 bit)
  • 500 MB di spazio libero su disco fisso
  • Windows 10, Windows 8.1 con Processore 1 GHz o sup. e min. 1 GB di RAM
  • Risoluzione minima schermo 1024x768 a 65.000 colori (16 bit)
  • 500 MB di spazio libero su disco fisso

 

Medico Pediatria
Medico Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Contenuti

• Giochi di Detezione (Attento al suono, C’è o non c’è?, Quanti sono?)
• Giochi di Discriminazione (Uguale o diverso?, Memory sonoro)
• Giochi di Identificazione (Indica cos’hai sentito, Indica in sequenza cos’hai sentito)
• Giochi di Riconoscimento (Scrivi cos’hai sentito, Scrivi in sequenza cos’hai sentito)
• Giochi di Comprensione (Classifica, Rispondi alle domande)

Kit (Cd-Rom + Guida)
ISBN: 9788861378995
Data di pubblicazione: 09/2011
Requisiti di sistema:
  • Windows 10, Windows 8.1 con Processore 1 GHz o sup. e min. 1 GB di RAM
  • Risoluzione minima schermo 1024x768 a 65.000 colori (16 bit)
  • 500 MB di spazio libero su disco fisso
  • Windows 10, Windows 8.1 con Processore 1 GHz o sup. e min. 1 GB di RAM
  • Risoluzione minima schermo 1024x768 a 65.000 colori (16 bit)
  • 500 MB di spazio libero su disco fisso
  • Windows 10, Windows 8.1 con Processore 1 GHz o sup. e min. 1 GB di RAM
  • Risoluzione minima schermo 1024x768 a 65.000 colori (16 bit)
  • 500 MB di spazio libero su disco fisso
Medico Pediatria
Medico Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."