IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 19,00 -5% € 20,00
-5%
Vale 19 punti Erickson

Training di comunicazione assertiva

Conoscere, valutare e potenziare comunicazione e relazioni interpersonali

Innovativa guida, offre indicazioni per scoprire la versatilità e l’accessibilità di uno stile di comportamento assertivo, e propone un intervento strutturale volto a modificare aspetti centrali e duraturi della comunicazione.

Innovativa guida, offre indicazioni per scoprire la versatilità e l’accessibilità di uno stile di comportamento assertivo, e propone un intervento strutturale volto a modificare aspetti centrali e duraturi della comunicazione.

Innovativa guida, offre indicazioni per scoprire la versatilità e l’accessibilità di uno stile di comportamento assertivo, e propone un intervento strutturale volto a modificare aspetti centrali e duraturi della comunicazione.

Libro
€ 19,00 -5% € 20,00
-5%
Vale 19 punti Erickson

Descrizione

Libro

L’assertività è saper comunicare nel modo più adeguato e saper affrontare argomenti delicati con persone difficili senza comportarsi in maniera né passiva né aggressiva.
Strategie e training assertivi hanno già superato i cinquant’anni: il costrutto di assertività è infatti fortemente legato agli...

L’assertività è saper comunicare nel modo più adeguato e saper affrontare argomenti delicati con persone difficili senza comportarsi in maniera né passiva né aggressiva.
Strategie e training assertivi hanno già superato i cinquant’anni: il costrutto di assertività è infatti fortemente legato agli anni Settanta e al contesto statunitense in cui nacque. Al di là delle teorie passate e recenti, questo libro si propone di illustrare il cosiddetto principio operazionale come uno stratagemma pragmatico per il terapeuta.

In Training di comunicazione assertiva gli autori propongono un intervento strutturale volto a modificare aspetti centrali e duraturi della comunicazione e, di riflesso, della personalità oltre che strumenti pratici per far valere il proprio punto di vista senza prevaricare sugli altri.

Il training viene in aiuto per tradurre la teoria in pratica ed è rivolto anche a soggetti non clinici per migliorare le relazioni e ottenere maggiore successo.

Quaderni di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale
Con la direzione di Ezio Sanavio, i Quaderni di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale presentano i principali contributi di ricerca nazionali e internazionali e i più aggiornati strumenti clinici e operativi per l’assessment e il trattamento.

L’assertività è saper comunicare nel modo più adeguato e saper affrontare argomenti delicati con persone difficili senza comportarsi in maniera né passiva né aggressiva.
Strategie e training assertivi hanno già superato i cinquant’anni: il costrutto di assertività è infatti fortemente legato agli...

L’assertività è saper comunicare nel modo più adeguato e saper affrontare argomenti delicati con persone difficili senza comportarsi in maniera né passiva né aggressiva.
Strategie e training assertivi hanno già superato i cinquant’anni: il costrutto di assertività è infatti fortemente legato agli anni Settanta e al contesto statunitense in cui nacque. Al di là delle teorie passate e recenti, questo libro si propone di illustrare il cosiddetto principio operazionale come uno stratagemma pragmatico per il terapeuta.

In Training di comunicazione assertiva gli autori propongono un intervento strutturale volto a modificare aspetti centrali e duraturi della comunicazione e, di riflesso, della personalità oltre che strumenti pratici per far valere il proprio punto di vista senza prevaricare sugli altri.

Il training viene in aiuto per tradurre la teoria in pratica ed è rivolto anche a soggetti non clinici per migliorare le relazioni e ottenere maggiore successo.

Quaderni di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale
Con la direzione di Ezio Sanavio, i Quaderni di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale presentano i principali contributi di ricerca nazionali e internazionali e i più aggiornati strumenti clinici e operativi per l’assessment e il trattamento.

L’assertività è saper comunicare nel modo più adeguato e saper affrontare argomenti delicati con persone difficili senza comportarsi in maniera né passiva né aggressiva.
Strategie e training assertivi hanno già superato i cinquant’anni: il costrutto di assertività è infatti fortemente legato agli...

L’assertività è saper comunicare nel modo più adeguato e saper affrontare argomenti delicati con persone difficili senza comportarsi in maniera né passiva né aggressiva.
Strategie e training assertivi hanno già superato i cinquant’anni: il costrutto di assertività è infatti fortemente legato agli anni Settanta e al contesto statunitense in cui nacque. Al di là delle teorie passate e recenti, questo libro si propone di illustrare il cosiddetto principio operazionale come uno stratagemma pragmatico per il terapeuta.

In Training di comunicazione assertiva gli autori propongono un intervento strutturale volto a modificare aspetti centrali e duraturi della comunicazione e, di riflesso, della personalità oltre che strumenti pratici per far valere il proprio punto di vista senza prevaricare sugli altri.

Il training viene in aiuto per tradurre la teoria in pratica ed è rivolto anche a soggetti non clinici per migliorare le relazioni e ottenere maggiore successo.

Quaderni di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale
Con la direzione di Ezio Sanavio, i Quaderni di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale presentano i principali contributi di ricerca nazionali e internazionali e i più aggiornati strumenti clinici e operativi per l’assessment e il trattamento.

Libro
ISBN: 9788859030270
Data di pubblicazione: 01/2023
Numero Pagine: 200
Formato: 17x24cm
Libro

Prefazione (Roberto Anchisi)

Capitolo 1 - Storia minima dell’assertività
Relazioni interpersonali: un variare di stagioni
Una seconda giovinezza
Bibliografia essenziale
Una definizione impossibile
Basi comuni
Comportamento assertivo e anassertivo
Training
Esercitazione 1. Training di discriminazione
Esercitazione 2. Da nozioni categoriali a nozioni dimensionali
Esercitazione 3. Tenere un diario di auto-osservazione

Capitolo 2 - Misurazione e osservazione
Principio operazionale e misurazione
Test di assertività
Scale for Interpersonal Behaviour
Auto-monitoraggio e analisi del comportamento
Esercitazione 4. Rathus Assertiveness Scale
Esercitazione 5. Un’assertività a due dimensioni
Esercitazione 6. Un’assertività a dieci dimensioni

Capitolo 3 - Comunicazione non verbale (ovvero, il linguaggio del corpo)
Una premessa necessaria: il processo della comunicazione
Etologia ed evoluzione
Territorialità
Prossemica e distanza interpersonale
Contatto fisico
Visibilità sociale
Caratteristiche prosodiche e paraverbali
Aspetto esteriore e autopresentazione
Postura
Gestualità
Gesti auto-adattativi e attività dislocate
Espressioni facciali
Sguardo e contatto oculare
Esercitazione 7. Osservazione
Esercitazione 8. Auto-osservazione
Esercitazione 9. Esprimere emozioni
Esercitazione 10. Prosodia
Esercitazione 11. Gestualità espressiva

Capitolo 4 - Assertività sociale e di iniziativa
La delicata arte della conversazione
Aprire e allargare una conversazione
Timing
Chiudere una conversazione (Conversation Interruption Rule)
Una digressione sulle bugie e l’etica
Frasi-io (Pronoun I using rule)
Training
Esercitazione 12. Conferenze di 60 secondi

Capitolo 5 - Critiche, rimproveri e collera
Discriminare tra critiche costruttive e critiche aggressive
Autostima e perfezionismo
La nobile arte del compromesso alto (accettabile)
Microaggressioni
Alfabetizzazione emozionale
Training
Esercitazione 13. Modulare aggressività e collera
Esercitazione 14. Esprimere emozioni/2
Esercitazione 15. Allenarsi con una lista di provocazioni

Capitolo 6 - Difendersi dalle manipolazioni
Piacersi, non piacere
1. Tu solo hai il diritto di giudicare il tuo comportamento, i tuoi pensieri e le tue emozioni, e di assumertene la responsabilità accettandone le conseguenze
2. Tu hai il diritto di non dare ragioni e scuse per giustificare il tuo comportamento
3. Tu hai il diritto di giudicare se spetta a te trovare la soluzione per i problemi degli altri
4. Tu hai il diritto di cambiare opinione
5. Tu hai il diritto di fare errori, assumendone la responsabilità
6. Tu hai il diritto di dire «Non so»
7. Tu hai il diritto di prescindere dalla benevolenza degli altri quando tratti con loro
8. Tu hai il diritto di essere illogico nelle decisioni che prendi
9. Tu hai il diritto di dire «Non capisco!»
10. Tu hai il diritto di dire «Non mi riguarda»
Scuse opportune e scuse eccessive
Training
Esercitazione 16. Role-playing
Esercitazione 17. Esercizi di rievocazione

Capitolo 7 - Quattro miti anassertivi
Mito della modestia
Mito dell’ansia
Mito del vero amico
Mito dell’obbligo
Paura di parlare in pubblico
Esercitazione 18. Mito della modestia
Esercitazione 19. Fare complimenti
Esercitazione 20. Ricevere complimenti
Esercitazione 21. Mito dell’ansia
Esercitazione 22. Esercizi anti-vergogna
Esercitazione 23. Mito del vero amico
Esercitazione 24. Mito dell’obbligo

Capitolo 8 - Quando dire di no non basta, ovvero le tecniche difensive
Disco rotto (broken record) e persistenza
Separare gli spunti e ignorare selettivamente
Rabbonire la collera e time-out
Annebbiamento (fogging)
Inchiesta negativa
Training
Esercitazione 25. «Dire di no» a questuanti e venditori insistenti
Esercitazione 26. Persistenza al supermercato
Esercitazione 27. Allenarsi con una lista di provocazioni/2

Capitolo 9 - Corteggiamento e relazioni sentimentali
Assertività tra le lenzuola
24 miti che possono rovinare un matrimonio (o peggiorarne uno già in crisi)
Matrimoni e relazioni in crisi
Litigare, ma litigare bene
La nobile arte del compromesso alto (ragionevole)
Training
Esercitazione 28. Venire respinti

Capitolo 10 - Conclusioni e altri spunti per un training
Formato: individuale o in gruppo?
Gruppi: «aperti» o «chiusi»?
Training: in gruppo o di gruppo?
Trainer: uno o due?
Chi può fare da trainer?
È psicoterapia?
Prerequisiti dei trainee
Perché training?
Quali obiettivi?
Le prime sedute
Diario di assertività
Diario di bordo
Le sedute successive
Allenamento e pratica a casa
L’immaginazione
Allenamenti con l’immaginazione
Esercitazioni mediate dall’immaginazione
Esempio di training di gruppo (da prendere con intelligenza e autonomia)

Appendice A - Rathus Assertiveness Schedule
Appendice B - Assertion Inventory
Appendice C - Scale for Interpersonal Behaviour (forma completa e norme)

Bibliografia

Psicologia Psicologia clinica Psicologia età adulta
Libro
ISBN: 9788859030270
Data di pubblicazione: 01/2023
Numero Pagine: 200
Formato: 17x24cm
Libro

Prefazione (Roberto Anchisi)

Capitolo 1 - Storia minima dell’assertività
Relazioni interpersonali: un variare di stagioni
Una seconda giovinezza
Bibliografia essenziale
Una definizione impossibile
Basi comuni
Comportamento assertivo e anassertivo
Training
Esercitazione 1. Training di discriminazione
Esercitazione 2. Da nozioni categoriali a nozioni dimensionali
Esercitazione 3. Tenere un diario di auto-osservazione

Capitolo 2 - Misurazione e osservazione
Principio operazionale e misurazione
Test di assertività
Scale for Interpersonal Behaviour
Auto-monitoraggio e analisi del comportamento
Esercitazione 4. Rathus Assertiveness Scale
Esercitazione 5. Un’assertività a due dimensioni
Esercitazione 6. Un’assertività a dieci dimensioni

Capitolo 3 - Comunicazione non verbale (ovvero, il linguaggio del corpo)
Una premessa necessaria: il processo della comunicazione
Etologia ed evoluzione
Territorialità
Prossemica e distanza interpersonale
Contatto fisico
Visibilità sociale
Caratteristiche prosodiche e paraverbali
Aspetto esteriore e autopresentazione
Postura
Gestualità
Gesti auto-adattativi e attività dislocate
Espressioni facciali
Sguardo e contatto oculare
Esercitazione 7. Osservazione
Esercitazione 8. Auto-osservazione
Esercitazione 9. Esprimere emozioni
Esercitazione 10. Prosodia
Esercitazione 11. Gestualità espressiva

Capitolo 4 - Assertività sociale e di iniziativa
La delicata arte della conversazione
Aprire e allargare una conversazione
Timing
Chiudere una conversazione (Conversation Interruption Rule)
Una digressione sulle bugie e l’etica
Frasi-io (Pronoun I using rule)
Training
Esercitazione 12. Conferenze di 60 secondi

Capitolo 5 - Critiche, rimproveri e collera
Discriminare tra critiche costruttive e critiche aggressive
Autostima e perfezionismo
La nobile arte del compromesso alto (accettabile)
Microaggressioni
Alfabetizzazione emozionale
Training
Esercitazione 13. Modulare aggressività e collera
Esercitazione 14. Esprimere emozioni/2
Esercitazione 15. Allenarsi con una lista di provocazioni

Capitolo 6 - Difendersi dalle manipolazioni
Piacersi, non piacere
1. Tu solo hai il diritto di giudicare il tuo comportamento, i tuoi pensieri e le tue emozioni, e di assumertene la responsabilità accettandone le conseguenze
2. Tu hai il diritto di non dare ragioni e scuse per giustificare il tuo comportamento
3. Tu hai il diritto di giudicare se spetta a te trovare la soluzione per i problemi degli altri
4. Tu hai il diritto di cambiare opinione
5. Tu hai il diritto di fare errori, assumendone la responsabilità
6. Tu hai il diritto di dire «Non so»
7. Tu hai il diritto di prescindere dalla benevolenza degli altri quando tratti con loro
8. Tu hai il diritto di essere illogico nelle decisioni che prendi
9. Tu hai il diritto di dire «Non capisco!»
10. Tu hai il diritto di dire «Non mi riguarda»
Scuse opportune e scuse eccessive
Training
Esercitazione 16. Role-playing
Esercitazione 17. Esercizi di rievocazione

Capitolo 7 - Quattro miti anassertivi
Mito della modestia
Mito dell’ansia
Mito del vero amico
Mito dell’obbligo
Paura di parlare in pubblico
Esercitazione 18. Mito della modestia
Esercitazione 19. Fare complimenti
Esercitazione 20. Ricevere complimenti
Esercitazione 21. Mito dell’ansia
Esercitazione 22. Esercizi anti-vergogna
Esercitazione 23. Mito del vero amico
Esercitazione 24. Mito dell’obbligo

Capitolo 8 - Quando dire di no non basta, ovvero le tecniche difensive
Disco rotto (broken record) e persistenza
Separare gli spunti e ignorare selettivamente
Rabbonire la collera e time-out
Annebbiamento (fogging)
Inchiesta negativa
Training
Esercitazione 25. «Dire di no» a questuanti e venditori insistenti
Esercitazione 26. Persistenza al supermercato
Esercitazione 27. Allenarsi con una lista di provocazioni/2

Capitolo 9 - Corteggiamento e relazioni sentimentali
Assertività tra le lenzuola
24 miti che possono rovinare un matrimonio (o peggiorarne uno già in crisi)
Matrimoni e relazioni in crisi
Litigare, ma litigare bene
La nobile arte del compromesso alto (ragionevole)
Training
Esercitazione 28. Venire respinti

Capitolo 10 - Conclusioni e altri spunti per un training
Formato: individuale o in gruppo?
Gruppi: «aperti» o «chiusi»?
Training: in gruppo o di gruppo?
Trainer: uno o due?
Chi può fare da trainer?
È psicoterapia?
Prerequisiti dei trainee
Perché training?
Quali obiettivi?
Le prime sedute
Diario di assertività
Diario di bordo
Le sedute successive
Allenamento e pratica a casa
L’immaginazione
Allenamenti con l’immaginazione
Esercitazioni mediate dall’immaginazione
Esempio di training di gruppo (da prendere con intelligenza e autonomia)

Appendice A - Rathus Assertiveness Schedule
Appendice B - Assertion Inventory
Appendice C - Scale for Interpersonal Behaviour (forma completa e norme)

Bibliografia

Psicologia Psicologia clinica Psicologia età adulta

Autori

Ti potrebbero interessare