IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 11,40 -5% € 12,00
-5%
Vale 11 punti Erickson

Siamo matte, se vi pare

La salute mentale vista da otto donne trentine

Ida, Piera, Laura, Valentina, Antonia, Bianca, Adjowa, Carmen. Sono i nomi delle protagoniste di questo libro, che dà voce a utenti di servizi di salute mentale, ma anche a operatrici, madri, amiche, parenti e conviventi di persone con disagio psichico.

Ida, Piera, Laura, Valentina, Antonia, Bianca, Adjowa, Carmen. Sono i nomi delle protagoniste di questo libro, che dà voce a utenti di servizi di salute mentale, ma anche a operatrici, madri, amiche, parenti e conviventi di persone con disagio psichico.

Ida, Piera, Laura, Valentina, Antonia, Bianca, Adjowa, Carmen. Sono i nomi delle protagoniste di questo libro, che dà voce a utenti di servizi di salute mentale, ma anche a operatrici, madri, amiche, parenti e conviventi di persone con disagio psichico.

Libro
€ 11,40 -5% € 12,00
-5%
Vale 11 punti Erickson

Descrizione

Libro

Una galleria di ritratti femminili che mostrano, da prospettive differenti, un mondo distante dai riflettori e apparentemente lontano dallo scorrere delle vite degli «altri». In realtà, il tema della sofferenza psichica è più vicino di quanto non sembri, come spiega il volume che,...

Una galleria di ritratti femminili che mostrano, da prospettive differenti, un mondo distante dai riflettori e apparentemente lontano dallo scorrere delle vite degli «altri». In realtà, il tema della sofferenza psichica è più vicino di quanto non sembri, come spiega il volume che, ripercorrendo la storia dei servizi che si sono occupati di salute mentale in Trentino (dall’Ospedale Psichiatrico di Pergine Valsugana all’approccio del «fareassieme», che ha fatto conoscere il Servizio di salute mentale di Trento in Italia e non solo), rilancia domande cruciali: cosa significava ieri e cosa significa oggi essere considerate «matte»? Come si affronta il disagio psichico? Come si vede il mondo attraverso la lente della «follia»?

Una galleria di ritratti femminili che mostrano, da prospettive differenti, un mondo distante dai riflettori e apparentemente lontano dallo scorrere delle vite degli «altri». In realtà, il tema della sofferenza psichica è più vicino di quanto non sembri, come spiega il volume che,...

Una galleria di ritratti femminili che mostrano, da prospettive differenti, un mondo distante dai riflettori e apparentemente lontano dallo scorrere delle vite degli «altri». In realtà, il tema della sofferenza psichica è più vicino di quanto non sembri, come spiega il volume che, ripercorrendo la storia dei servizi che si sono occupati di salute mentale in Trentino (dall’Ospedale Psichiatrico di Pergine Valsugana all’approccio del «fareassieme», che ha fatto conoscere il Servizio di salute mentale di Trento in Italia e non solo), rilancia domande cruciali: cosa significava ieri e cosa significa oggi essere considerate «matte»? Come si affronta il disagio psichico? Come si vede il mondo attraverso la lente della «follia»?

Una galleria di ritratti femminili che mostrano, da prospettive differenti, un mondo distante dai riflettori e apparentemente lontano dallo scorrere delle vite degli «altri». In realtà, il tema della sofferenza psichica è più vicino di quanto non sembri, come spiega il volume che,...

Una galleria di ritratti femminili che mostrano, da prospettive differenti, un mondo distante dai riflettori e apparentemente lontano dallo scorrere delle vite degli «altri». In realtà, il tema della sofferenza psichica è più vicino di quanto non sembri, come spiega il volume che, ripercorrendo la storia dei servizi che si sono occupati di salute mentale in Trentino (dall’Ospedale Psichiatrico di Pergine Valsugana all’approccio del «fareassieme», che ha fatto conoscere il Servizio di salute mentale di Trento in Italia e non solo), rilancia domande cruciali: cosa significava ieri e cosa significa oggi essere considerate «matte»? Come si affronta il disagio psichico? Come si vede il mondo attraverso la lente della «follia»?

Libro
ISBN: 9788859025054
Data di pubblicazione: 11/2020
Numero Pagine: 72
Formato: 15x21cm
Libro

Prologo (Romano Turrini)
Premessa (Ginetta Santoni)

Capitolo primo
Vista dalla storia. La tragedia di Ida (Jacopo Tomasi)
Capitolo secondo
Vista dalla storia. La memoria di Piera (Katia Dell’Eva)
Capitolo terzo
Vista dall’interno. La testimonianza di Laura (Jacopo Tomasi)
Capitolo quarto
Vista dall’interno. La storia di Valentina (Katia Dell’Eva)
Capitolo quinto
Vista dalla famiglia. L’esperienza di una mamma: Antonia (Jacopo Tomasi)
Capitolo sesto
Vista dalla famiglia. La ricerca di una pronipote: Valentina
(Katia Dell’Eva)
Capitolo settimo
Vista da chi si prende cura. Il viaggio di Adjowa (Jacopo Tomasi)
Capitolo ottavo
Vista da chi si prende cura. Lo sguardo di Carmen (Katia Dell’Eva)

Postfazione (Paolo Mantovan)

Libro
ISBN: 9788859025054
Data di pubblicazione: 11/2020
Numero Pagine: 72
Formato: 15x21cm
Libro

Prologo (Romano Turrini)
Premessa (Ginetta Santoni)

Capitolo primo
Vista dalla storia. La tragedia di Ida (Jacopo Tomasi)
Capitolo secondo
Vista dalla storia. La memoria di Piera (Katia Dell’Eva)
Capitolo terzo
Vista dall’interno. La testimonianza di Laura (Jacopo Tomasi)
Capitolo quarto
Vista dall’interno. La storia di Valentina (Katia Dell’Eva)
Capitolo quinto
Vista dalla famiglia. L’esperienza di una mamma: Antonia (Jacopo Tomasi)
Capitolo sesto
Vista dalla famiglia. La ricerca di una pronipote: Valentina
(Katia Dell’Eva)
Capitolo settimo
Vista da chi si prende cura. Il viaggio di Adjowa (Jacopo Tomasi)
Capitolo ottavo
Vista da chi si prende cura. Lo sguardo di Carmen (Katia Dell’Eva)

Postfazione (Paolo Mantovan)

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."