IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 4,50 -75% € 18,00
-75%
Vale 4 punti Erickson
Libri

Saggi di welfare

Qualità delle relazioni e servizi sociali

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno...

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno sovrastimato ingenuamente la vera forza dei servizi sociali, attribuendo un ruolo abnorme alle tecniche cliniche. I pensatori liberisti, al contrario, li considerano soprattutto un peso per la finanza pubblica e teorizzano l'insidiosa strada dei mercati assistenziali. Entrambe le prospettive offrono soluzioni poco sagge, talora ingestibili, mentre i servizi sociali continuano a soffrire. In questo libro, gli scritti di Fabio Folgheraiter offrono una diversa e più profonda visione. Essa risalta la «saggezza» delle molteplici componenti del sistema di welfare: quelle dei teorici, dei decisori politici, dei manager dei servizi, dei professionisti sul campo, degli utenti e dei familiari, dei cittadini motivati. Il benessere (welfare) non si produce freddamente nelle catene di montaggio del welfare formale (nel cosiddetto «sistema integrato di servizi sociali») ma emerge dalla premura, dalla razionalità e dalle buone motivazioni delle diverse «personalità», professionali e non, emotivamente coinvolte nella «magica» impresa della sua costruzione. Il welfare è qualità delle relazioni umane che si sforzano di ricercarlo e farlo crescere.

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno...

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno sovrastimato ingenuamente la vera forza dei servizi sociali, attribuendo un ruolo abnorme alle tecniche cliniche. I pensatori liberisti, al contrario, li considerano soprattutto un peso per la finanza pubblica e teorizzano l'insidiosa strada dei mercati assistenziali. Entrambe le prospettive offrono soluzioni poco sagge, talora ingestibili, mentre i servizi sociali continuano a soffrire. In questo libro, gli scritti di Fabio Folgheraiter offrono una diversa e più profonda visione. Essa risalta la «saggezza» delle molteplici componenti del sistema di welfare: quelle dei teorici, dei decisori politici, dei manager dei servizi, dei professionisti sul campo, degli utenti e dei familiari, dei cittadini motivati. Il benessere (welfare) non si produce freddamente nelle catene di montaggio del welfare formale (nel cosiddetto «sistema integrato di servizi sociali») ma emerge dalla premura, dalla razionalità e dalle buone motivazioni delle diverse «personalità», professionali e non, emotivamente coinvolte nella «magica» impresa della sua costruzione. Il welfare è qualità delle relazioni umane che si sforzano di ricercarlo e farlo crescere.

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno...

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno sovrastimato ingenuamente la vera forza dei servizi sociali, attribuendo un ruolo abnorme alle tecniche cliniche. I pensatori liberisti, al contrario, li considerano soprattutto un peso per la finanza pubblica e teorizzano l'insidiosa strada dei mercati assistenziali. Entrambe le prospettive offrono soluzioni poco sagge, talora ingestibili, mentre i servizi sociali continuano a soffrire. In questo libro, gli scritti di Fabio Folgheraiter offrono una diversa e più profonda visione. Essa risalta la «saggezza» delle molteplici componenti del sistema di welfare: quelle dei teorici, dei decisori politici, dei manager dei servizi, dei professionisti sul campo, degli utenti e dei familiari, dei cittadini motivati. Il benessere (welfare) non si produce freddamente nelle catene di montaggio del welfare formale (nel cosiddetto «sistema integrato di servizi sociali») ma emerge dalla premura, dalla razionalità e dalle buone motivazioni delle diverse «personalità», professionali e non, emotivamente coinvolte nella «magica» impresa della sua costruzione. Il welfare è qualità delle relazioni umane che si sforzano di ricercarlo e farlo crescere.

Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 4,50 -75% € 18,00
-75%
Vale 4 punti Erickson

Descrizione

Libro

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno...

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno sovrastimato ingenuamente la vera forza dei servizi sociali, attribuendo un ruolo abnorme alle tecniche cliniche. I pensatori liberisti, al contrario, li considerano soprattutto un peso per la finanza pubblica e teorizzano l'insidiosa strada dei mercati assistenziali. Entrambe le prospettive offrono soluzioni poco sagge, talora ingestibili, mentre i servizi sociali continuano a soffrire. In questo libro, gli scritti di Fabio Folgheraiter offrono una diversa e più profonda visione. Essa risalta la «saggezza» delle molteplici componenti del sistema di welfare: quelle dei teorici, dei decisori politici, dei manager dei servizi, dei professionisti sul campo, degli utenti e dei familiari, dei cittadini motivati. Il benessere (welfare) non si produce freddamente nelle catene di montaggio del welfare formale (nel cosiddetto «sistema integrato di servizi sociali») ma emerge dalla premura, dalla razionalità e dalle buone motivazioni delle diverse «personalità», professionali e non, emotivamente coinvolte nella «magica» impresa della sua costruzione. Il welfare è qualità delle relazioni umane che si sforzano di ricercarlo e farlo crescere.

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno...

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno sovrastimato ingenuamente la vera forza dei servizi sociali, attribuendo un ruolo abnorme alle tecniche cliniche. I pensatori liberisti, al contrario, li considerano soprattutto un peso per la finanza pubblica e teorizzano l'insidiosa strada dei mercati assistenziali. Entrambe le prospettive offrono soluzioni poco sagge, talora ingestibili, mentre i servizi sociali continuano a soffrire. In questo libro, gli scritti di Fabio Folgheraiter offrono una diversa e più profonda visione. Essa risalta la «saggezza» delle molteplici componenti del sistema di welfare: quelle dei teorici, dei decisori politici, dei manager dei servizi, dei professionisti sul campo, degli utenti e dei familiari, dei cittadini motivati. Il benessere (welfare) non si produce freddamente nelle catene di montaggio del welfare formale (nel cosiddetto «sistema integrato di servizi sociali») ma emerge dalla premura, dalla razionalità e dalle buone motivazioni delle diverse «personalità», professionali e non, emotivamente coinvolte nella «magica» impresa della sua costruzione. Il welfare è qualità delle relazioni umane che si sforzano di ricercarlo e farlo crescere.

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno...

Attaccato da destra e difeso timidamente da sinistra, il nostro caro e vecchio welfare, orgogliosamente votato a proteggerci da tutti i nostri affanni, sta vivendo ora esso stesso un grave disagio. Per decenni i pensatori progressisti hanno sovrastimato ingenuamente la vera forza dei servizi sociali, attribuendo un ruolo abnorme alle tecniche cliniche. I pensatori liberisti, al contrario, li considerano soprattutto un peso per la finanza pubblica e teorizzano l'insidiosa strada dei mercati assistenziali. Entrambe le prospettive offrono soluzioni poco sagge, talora ingestibili, mentre i servizi sociali continuano a soffrire. In questo libro, gli scritti di Fabio Folgheraiter offrono una diversa e più profonda visione. Essa risalta la «saggezza» delle molteplici componenti del sistema di welfare: quelle dei teorici, dei decisori politici, dei manager dei servizi, dei professionisti sul campo, degli utenti e dei familiari, dei cittadini motivati. Il benessere (welfare) non si produce freddamente nelle catene di montaggio del welfare formale (nel cosiddetto «sistema integrato di servizi sociali») ma emerge dalla premura, dalla razionalità e dalle buone motivazioni delle diverse «personalità», professionali e non, emotivamente coinvolte nella «magica» impresa della sua costruzione. Il welfare è qualità delle relazioni umane che si sforzano di ricercarlo e farlo crescere.

Lavoro sociale Relational Social Work
Libro

Prefazione
- Il vero lavoro di rete: legami di fiducia per una piena attenzione all'uomo
- Sociologia della persona: alla ricerca dell'«umano» nel lavoro sociale
- Aiutarsi aiutando: la lezione dei gruppi di auto/mutuo aiuto
- Da utenti a cittadini: il capitale sociale generato dai gruppi di auto/mutuo aiuto
- Incrocio di saperi: il «fare assieme» in psichiatria
- Partecipo dunque miglioro: utenti e familiari motivati come co-gestori dei servizi psichiatrici
- Ce ne care ancora? Riflessioni su don Milani a quarant'anni da Lettera a una professoressa
- La Scuola alla riscossa: ricucire legami di fiducia e cura delle relazioni
- Oltre i protocolli: la sostanza delle reti
- La facilitazione delle reti: una super professionalità?
- Maestro di cambiamento umano: Vladimir Hudolin oltre l'alcologia
- Ballare con il welfare: come se la cavano gli operatori sul campo?
- Immersi nella postmodernità: gli assistenti sociali e la sfida del cambiamento
- Operatori integrali: la formazione di base nel welfare plurale

Libro
ISBN: 9788861373877
Data di pubblicazione: 03/2009
Numero Pagine: 160
Formato: 15x21cm

 

Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Ambito scolastico
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Anziani e non autosufficienti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Dipendenze (alcol, droga)
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Grave emarginazione, nomadi, penitenziario adulti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Immigrati
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Minori e famiglie
Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale
Contenuti
Libro

Prefazione
- Il vero lavoro di rete: legami di fiducia per una piena attenzione all'uomo
- Sociologia della persona: alla ricerca dell'«umano» nel lavoro sociale
- Aiutarsi aiutando: la lezione dei gruppi di auto/mutuo aiuto
- Da utenti a cittadini: il capitale sociale generato dai gruppi di auto/mutuo aiuto
- Incrocio di saperi: il «fare assieme» in psichiatria
- Partecipo dunque miglioro: utenti e familiari motivati come co-gestori dei servizi psichiatrici
- Ce ne care ancora? Riflessioni su don Milani a quarant'anni da Lettera a una professoressa
- La Scuola alla riscossa: ricucire legami di fiducia e cura delle relazioni
- Oltre i protocolli: la sostanza delle reti
- La facilitazione delle reti: una super professionalità?
- Maestro di cambiamento umano: Vladimir Hudolin oltre l'alcologia
- Ballare con il welfare: come se la cavano gli operatori sul campo?
- Immersi nella postmodernità: gli assistenti sociali e la sfida del cambiamento
- Operatori integrali: la formazione di base nel welfare plurale

Libro
ISBN: 9788861373877
Data di pubblicazione: 03/2009
Numero Pagine: 160
Formato: 15x21cm
Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Altro
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Ambito scolastico
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Anziani e non autosufficienti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Dipendenze (alcol, droga)
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Disabilità
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Grave emarginazione, nomadi, penitenziario adulti
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Immigrati
Operatore socio-assistenziale / socio sanitario Minori e famiglie
Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."