IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

Inclusione: non un’isola, ma…

Nell’attesa del Convegno La Qualità dell’inclusione scolastica e sociale abbiamo chiesto ad alcuni partecipanti un contributo personale sui seguenti temi. Ecco le loro risposte.

 

Se avessi una bacchetta magica, che cosa cambieresti della scuola per renderla davvero inclusiva?
Che tipo di insegnamento hai tratto dalla pandemia?
Qual è stato il più grande traguardo che hai raggiunto o la più grande soddisfazione che hai avuto come insegnante, educatore, pedagogista, psicologo, dirigente o professionista che ha a cuore l'inclusione?
  • La didattica a distanza può aiutare nell’inclusione?
    Debora Bonelli, educatrice, risponde alla suggestione “Qual è stato il più grande traguardo che hai raggiunto o la più grande soddisfazione che hai avuto come professionista che ha a cuore l'inclusione?”
  • Costruire e condividere conoscenza: il mio impegno di insegnante a favore dell’inclusione
    Maria Rosa Caputo, insegnante di sostegno presso l’ICS Dante Alighieri di Vittuone (MI), risponde alla suggestione “Qual è stato il più grande traguardo che hai raggiunto o la più grande soddisfazione che hai avuto come professionista che ha a cuore l'inclusione?”
  • Come essere di sostegno a uno… a tutti… e a nessuno
    Corina Carlini, insegnante di sostegno in una scuola dell’infanzia in provincia di Padova, risponde alla suggestione “Qual è stato il più grande traguardo che hai raggiunto o la più grande soddisfazione che hai avuto come insegnante?”
  • Capovolti si può!
    Mary Santillo, docente di lingua e civiltà inglese presso l’IIS "Pascal Mazzolari" di Manerbio (Brescia), risponde alla suggestione “Qual è stato il più grande traguardo che hai raggiunto o la più grande soddisfazione che hai avuto come insegnante?”
  • Leggere per includere
    Anna Maria Esposito, Lina Bellucci, Rosa Curcio e Lorenzo Somelli, insegnanti presso l’Istituto comprensivo Nino Cortese Casoria (Napoli), rispondono alla suggestione “Qual è stato il più grande traguardo che hai raggiunto o la più grande soddisfazione che hai avuto come insegnante?”
Chi tra bambini/e o ragazzi/e con cui lavori ti ha sorpreso nella sua “diversità” e in che modo?
  • Anch’io posso leggere l’orologio!
    Maria Rosa Caputo, insegnante di sostegno presso l’ICS Dante Alighieri di Vittuone (MI), risponde alla suggestione “Chi tra le tue alunne/i tuoi alunni ti ha sorpreso nella sua diversità e in che modo?”
  • Il silenzio educa… le insegnanti
    Alessandra di Benedetta, insegnante di scuola dell’infanzia presso il Comune di Roma, risponde alla suggestione “Chi tra le bambine e i bambini con cui lavori ti ha sorpreso nella sua diversità e in che modo?”
  • Insegnante per un giorno
    Mary Santillo, docente di lingua e civiltà inglese presso l’IIS "Pascal Mazzolari" di Manerbio (Brescia), risponde alla suggestione “Chi tra le tue alunne/i tuoi alunni ti ha sorpreso nella sua diversità e in che modo?”

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."