IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

Prospettive Digitali in Psicologia

Se ne discute alla prima Conferenza Europea sulla Psicologia Digitale organizzata dalla Sigmund Freud University di Milano il 19 e 20 febbraio

La Sigmund Freud University di Milano organizza la prima Conferenza Europea sulla Psicologia Digitale il 19 e 20 febbraio 2021 in modalità Virtual Forum. Il titolo di questa prima edizione è Digital Perspectives in Psychology.

Le nuove tecnologie e l’avvento del digitale stanno drasticamente modificando comportamenti, modalità di apprendimento, fenomeni psicologici, ricerca, tecniche diagnostiche e riabilitative in psicologia. Questo scenario offre nuove sfide e nuove opportunità per i vari settori di ricerca teorici e applicativi delle scienze psicologiche.

L’incontro tra Psicologia e mondo digitale comporta due macroaree di conseguenze: da un lato esistono nuove tecnologie e strumenti che possono essere integrati nella pratica professionale dello psicologo, dall’altro l’uso della tecnologia ha un impatto sugli esseri umani e la loro psiche, come ad esempio la mente 2.0 dei nativi digitali.

Lo Psicologo dovrebbe porsi senza pregiudizi verso la tecnologia senza idealizzarla né demonizzarla, comprendendo che il digitale è una risorsa da sfruttare. Infatti, i nuovi media permettono ai professionisti di stare al passo coi tempi e di relazionarsi adeguatamente con le nuove generazioni, con la mente 2.0, oltre che coi suoi disagi. Allargando le proprie prospettive, i nuovi strumenti tecnologici potranno essere integrati con i modelli classici offrendo loro un valido sostegno.

La conferenza, prima nel suo genere, rappresenta un’occasione di incontro e confronto per il mondo della psicologia. Essa si articolerà in sei diversi ambiti di discussione:

  • E-Therapy

  • Videogaming

  • Social media

  • Virtual reality

  • Robotica e intelligenza artificiale

  • Digital learning (blended teaching)

La conferenza sarà aperta da una Lectio Magistralis di Daniel Freeman, docente di Psicologia Clinica presso l’Università di Oxford.
I relatori illustreranno l’evoluzione della disciplina e della professione, aggiornando lo stato dell’arte e presentando le ultime ricerche in materia.

Le sessioni poster evidenzieranno l’impatto del progresso tecnologico sulla Psicologia e offriranno la possibilità di scambi di idee.
L’evento è destinato a ricercatori e psicologi, che avranno la possibilità di valutare conoscenze, strumenti e tecniche da integrare nella propria pratica professionale o di ricerca. La conferenza infatti nasce con l’intento di accompagnare gli psicologi nel primo necessario passo del percorso di avvicinamento all’utilizzo della tecnologia: conoscere quali tecnologie possono essere utilizzate e con quale fine.

A causa della situazione pandemica legata alla diffusione del COVID-19, la Conferenza, inizialmente pensata per svolgersi in presenza, si terrà interamente su una piattaforma virtuale, che permetterà di mantenere le caratteristiche imprescindibili delle conferenze in presenza e di sperimentarne di nuove: Live Session con domande e risposte, Networking Lounge per una sessione dei poster interattiva, one-to-one meeting, area espositori e gamification.

Leggi anche...

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."