IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

L’impatto delle ricerche della linguistica educativa nell’apprendimento delle lingue

Le applicazioni in ottica inclusiva e non solo

La condivisione e l’utilizzo dei risultati delle ricerche della linguistica educativa rappresenta un’opportunità significativa per tutti i settori in cui è coinvolta l’educazione linguistica. È questa una delle conclusioni emerse nel convegno “Verso un’educazione linguistica inclusiva: problemi di oggi, prospettive di domani” organizzato dal dipartimento di discipline umanistiche, sociali e delle imprese culturali dell’università di Parma in partnership con il Centro Studi Erickson, che si è svolto lo scorso settembre.

Nel corso del convegno è stata evidenziata l’importanza della divulgazione delle ricerche della linguistica educativa, in quanto solo attraverso la collaborazione è possibile arrivare ad evoluzioni più rapide e dare risposta alle esigenze attuali di una società sfaccettata e di alunni sempre più esigenti e con vissuti complessi.

Un approccio interessante alla didattica delle lingue è l’intercomprensione, che si fonda su un modello comunicativo in cui gli interlocutori hanno un repertorio pluriligue basato su abilità parziali (comprendono più lingue pur non avendo in queste lingue un’abilità di produzione). L’obiettivo di questo approccio è quello di sviluppare con rapidità una comprensione ricettiva di più lingue in modo sufficiente per garantire ai soggetti basi minime e immediate di comunicazione. Tali ricerche sono state applicate agli studenti universitari che intraprendono l’esperienza Erasmus ma possono essere estese a tutti quei soggetti che per esigenze diverse abbiano bisogno di mobilità.

La linguistica educativa può avere applicazioni molto utili anche in ottica inclusiva, in particolar modo nelle situazioni di svantaggio linguistico, inteso nelle sue più ampie sfaccettature: dal disturbo del linguaggio, alle difficoltà legate alla comprensione del testo scritto, alle difficoltà sensoriali e alle difficoltà di soggetti stranieri ma anche di studenti italiani alle prese con l’apprendimento di lingue altre.

L’auspicio perciò è quello che tra le varie discipline si instauri un dialogo vero e proprio, a beneficio di tutto il sistema educativo, per poter affrontare insieme temi che coinvolgono la scuola e la società nel suo complesso.

Leggi anche...
Ti potrebbero interessare...

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."