IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

Gestire la crisi da Coronavirus con il protocollo FACE COVID - Erickson.it 1

Gestire la crisi da Coronavirus con il protocollo FACE COVID

Russ Harris, medico e psicoterapeuta specializzato nella gestione dello stress, ha pubblicato un protocollo di auto-aiuto per la gestione emotiva della crisi da COVID 19

Il protocollo di auto aiuto FACE COVID di Russ Harris (e già tradotto in lingua Italiana dallo psicologo e psicoterapueta Salvatore Torregrossa) è un prezioso strumento per psicologi e psicoterapeuti, professionisti della salute mentale, e guida per tutti coloro che sentono la fatica nell’affrontare e gestire emozioni e stati mentali che in questo momento si stanno alternando nel proprio mondo interno.

FACE COVID è ispirato ai principi dell’ACT (Acceptance and commitment therapy), Terapia cognitivo comportamentale di terza generazione, basata sull’accettazione e sull’impegno. L’ACT ha lo scopo di aiutare ad accettare ciò che è fuori dal proprio controllo personale, il dolore che inevitabilmente la vita porta, e a impegnarsi nell’intraprendere azioni che rendono la propria vita, piena, ricca e significativa. 

Quando scoppia una grande tempesta, le barche nel porto lasciano l'ancora - perché se non lo fanno, verranno spazzate via in mare. E, naturalmente, far cadere l'ancora non fa andare via la tempesta, ma può tenere una barca ferma nel porto, fino a quando la tempesta non passa. Russ Harris

Oggi più che mai, in cui la vita  ci ha dato una bella botta, riprendendo le parole con cui Harris apre uno dei suoi libri (Se ti crolla il mondo addosso. Imparare a veleggiare tra le ondate della vita) è fondamentale allenare la mente alla pratica dell’accettazione, al fine di ridurre il divario tra ciò che abbiamo/possiamo fare e ciò che desideriamo avere e poter fare, causa spesso di sofferenza e disagio psicologico.

La declinazione di FACE COVID 

FACE COVID è declinato da HURRIS nel seguente modo:

F = Concentrati su ciò che è sotto il tuo controllo;
A = Riconosci i tuoi pensieri e sentimenti;
C = Ritorna nel tuo corpo;
E = Partecipa a ciò che stai facendo;
C = Azione impegnata;
O = Apertura;
V = Valori;
I = Identifica risorse;
D =Disinfezione e distanza;

FACE: che cosa prevede la prima parte del protocollo 

Nella prima parte del protocollo –FACE, Harris invita a prestare attenzione ai seguenti aspetti.

Connettersi con il momento presente -“qui e ora”, riconoscere il divagare della mente, ringraziarla gentilmente dei pensieri, delle emozioni che offre e ritornare al corpo (come descritto anche nel libro “La trappola della felicità). Ritornare al corpo vuol dire portare tutta la propria attenzione su ciò che sta avvenendo dentro di sé nel preciso momento in cui si osserva. In questo momento in cui la vita, la quotidianità è stata stravolta, ritornare al corpo è un modo per gettare l’ancora su un punto fermo. Harris consiglia semplici esercizi come: spingere i piedi sul pavimento , praticare la respirazione lenta. Tantissimi sono gli studi evidence-based che sottolineano l’efficacia dell’accettazione e della pratica di consapevolezza nella regolazione dell'arousal emotivo (Aldao, A. et al 2010; Agnieszka Wojnarowsk et al 2020), più che mai necessario in questo delicato momento in cui è facile farsi prendere d’assalto dal panico e dalla paura. La E “partecipa a ciò che stai facendo” è un invito a essere consapevoli e pienamente connessi con l'ambiente intorno a sé e con quello che si sta facendo; vuol dire abbassare il volume della mente pensante e concentrarsi unicamente sull’ambiente intorno, sui suoni, sui rumori, sugli odori .

Quanto più sarai riuscito ad ancorarti nel qui e nell’ora, tanto più sarà facile fare i prossimi 5 passi COVID, ricorda Harris.

COVID: che cosa prevede la seconda parte del protocollo 

Andando ad analizzare la seconda fase del protocollo: COVID vediamo che l’autore pone l’accento sui seguenti aspetti:

La C sta per svolgi un'azione efficace guidata dai tuoi valori, da ciò che conta davvero, che in questo momento, per il benessere proprio e dell’intera collettività sono: lavaggi alle mani frequenti, distanziamento sociale, rispetto delle misure di quarantena e così via.

La O “opening-apertura” pone l’accento sulla necessità di fare spazio alle emozioni e ai sentimenti difficili con gentilezza. L’approccio terapeutico basato sull’ ACT, su cui Hurris basa il protocollo è focalizzato sull’ampliare la capacità della persona che richiede aiuto a imparare a stare con le emozioni, seppure esse siano difficili, facendo loro spazio e respirando dentro la sensazione spiacevole, con gentilezza, con atteggiamento accogliente.

La V sta per “values-valori”. I valori sono la bussola della vita, rispondono a domande quali: che tipo di persona vuoi essere, come vuoi affrontare le sfide che la vita ti pone di fronte, come vuoi rapportarti con gli altri. E ancora una volta Hurris invita a far ritorno ai valori di gentilezza e cura, a chiedersi per esempio quali sono i modi gentili e premurosi in cui si può trattare se stessi mentre si attraversa questo momento di crisi e con cui si possono trattare gli altri che soffrono, o che stanno affrontando in prima linea il virus.

La I sta per identifica le risorse che ti possono permettere di gestire al meglio questa pandemia: le risorse informative, avendo cura di selezionare le informazioni da fonti ufficiali, ma anche la rete sociale a cui appoggiarsi e gli specialisti a cui affidarsi in caso di necessità .

La D richiama il concetto di disinfezione e distanziamento sociale le due misure fondamentali e indispensabili per ridurre le possibilità di contagio, e quindi le conseguenze del virus, eviatando il collasso del sistema sanitario nazionale .

FACE COVID è un protocollo che guida la gestione delle emozioni legate all’emergenza da coronavirus che il mondo intero sta affrontando, con l'auspicio di far sbocciare in ognuno le piante che si desidera e dare ombra a ciò che non è serve (Tich Nath Hanh), come pensieri catastrofici, assolutistici che bloccano e impediscono di impegnarsi in azioni guidate dai propri desideri più profondi.

Leggi anche...
Ti potrebbero interessare...

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."