IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

Il ruolo del Supervisore Didattico: competenze e funzioni 1

Supervisore Educativo

Chi è? Quali sono le sue competenze? In quali ambiti opera? Facciamo il punto sulle caratteristiche di questa figura professionale.

Il Supervisore Educativo è un educatore/educatirce, pedagogista, coordinatore di comunità, docente, psicologo/a o professionista che conosce e applica la supervisione pedagogica quale strumento di supporto e accompagnamento professionale che favorisce l’individuazione di strategie operative efficaci e di soluzioni creative e costruttive. Può essere interno al servizio o alla scuola di riferimento o può essere contattato da servizi del territorio e dalla scuola in forma di esperto esterno.

 

 

Quali sono le competenze del Supervisore Educativo?

Sa riconoscere e potenziare le risorse esistenti all’interno del contesto educativo e/o scolastico, sostenendo gli eventuali processi di cambiamento e progettazione condivisa. Le competenze spaziano dal punto di vista:

  • Organizzativo/pianificazione di obiettivi e di bisogni 
  • Emozionale/accoglienza vissuti lavorativi che possono costituire delle buone pratiche per tutti e vissuti lavorativi di fragilità che necessitano di essere accolti e trasformati.
 

Perché la sua figura è necessaria e importante?

Il Supervisore Educativo è una figura necessaria/indispensabile per potenziare il livello di collaborazione, di co-progettazione e le competenze riflessive e decisionali nel contesto scolastico o nei servizi educativi del territorio. Per portare elementi di innovazione, cambiamento e miglioramento dei servizi educativi e dei sistemi scolastici. Ri-organizzare risorse esistenti e assegnare eventuali aree di riferimento per bisogni e necessità della singola scuola o struttura.

 

Quali approcci e metodologie applica?

La supervisione pedagogica, uno strumento di supporto e accompagnamento professionale che, all’interno di uno specifico spazio teorico-esperienziale partecipato, mira a favorire l’individuazione di strategie operative efficaci e di soluzioni creative e costruttive, a partire dall’attivazione di processi di osservazione e di analisi critica dei molteplici aspetti di cui ogni professione si compone. Le metodologie pedagogiche vengono personalizzate e adeguate ai bisogni e alle esigenze di ciascuna realtà educativa e/o scolastica, scelti in comune accordo in dialogo tra committente, educatori/insegnanti e supervisore educativo.

 

Quali sono gli elementi fondamentali per la sua formazione e aggiornamento professionale?

Caratteristiche, azioni e strumenti dalla supervisione pedagogica, competenze del supervisore educativo, modello C.L.E.A.R. (contratto, ascolto, indagine, pianificazione degli interventi e restituzione), cura educativa, progettazione didattica e educativa. 

 

La proposta formativa Erickson - Supervisore Educativo

Il corso professionalizzante ha una durata di 50 ore così articolate:

  • 35 ore di formazione sincrona, in streaming oppure in dual mode;
  • 15 ore di formazione asincrona online di attività applicativa supervisionata.

Per maggiori informazioni sulla proposta formativa Erickson consulta la scheda https://www.erickson.it/it/supervisore-educativo-29-09-2023?default-group=corsi-online

 

In che modo il titolo di Supervisore Educativo può aiutare il/la professionista nel mondo del lavoro /o nell’ambito in cui opera?

Il titolo di Supervisore Educativo consente di:

  • conoscere e applicare la supervisione pedagogica nel proprio contesto professionale;
  • monitorare la qualità del lavoro svolto;
  • intercettare bisogni evidenti e bisogni latenti del territorio e del contesto scolastico;
  • innalzare il livello di collaborazione e co-progettazione delle équipe;
  • promuovere lo sviluppo di capacità comunicative, potenziando le competenze riflessive e decisionali, sostenendo inoltre gli eventuali processi di cambiamento;
  • valorizzare le risorse esistenti e portare alla luce tutte le potenzialità di ambiente educativo e di personale educativo.
Potrebbero interessarti