IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

L’Esperto/a in Coping Power a Scuola | Erickson 1

L’Esperto/a in Coping Power Scuola

Chi è? Quali sono le sue competenze? In quali ambiti opera? Facciamo il punto sulle caratteristiche di questa figura professionale.

L’Esperto/a in Coping Power Scuola è un/una docente curricolare, di sezione o di sostegno della scuola dell’infanzia o della primaria, che applica in classe il modello del Coping Power e lo integra nella programmazione e nella didattica quotidiana. 

Durante l’orario delle lezioni, come parte di una tipica giornata scolastica, utilizza il Coping Power per ridurre i comportamenti dirompenti e aggressivi e migliorare il funzionamento sociale, promuovendo un clima collaborativo e cooperativo. Mentre svolge il programma didattico curricolare, potenzia in bambini, bambine e preadolescenti le abilità emotivo-relazionali e le capacità di gestione della rabbia. È in grado di agire con efficacia sia sulle problematiche specifiche di comportamento (condotte di tipo aggressivo, oppositivo-provocatorio, disattenzione ed iperattività) sia sulle difficoltà relazionali-emotive-scolastiche (spesso incluse nella categoria dei Bisogni Educativi Speciali) attraverso il potenziamento di una serie di abilità emotive, relazionali e pro-sociali. 

 

 

Cos’è il Coping Power?

Il Coping Power è un programma di intervento e trattamento, sviluppato nel corso degli anni '90 dal professore statunitense John Lochman per prevenire e gestire i Disturbi da Comportamento Dirompente (CDC) nella fascia di età compresa tra i 7 e i 14 anni. Si basa su un approccio di tipo cognitivo-comportamentale, e mira a sviluppare nei bambini e nelle bambine determinate capacità sociali, emotive e relazionali. È efficace nel ridurre in maniera significativa e stabile le condotte aggressive e i comportamenti a rischio.

 

In quali ambiti opera o può operare l’Esperto/a in Coping Power Scuola?

Sviluppato per la fascia di età compresa tra i 7 e i 14 anni, il modello concettuale, i principi e le tecniche del Coping Power Scuola, sono state modificate e adattate per renderle adeguate anche allo sviluppo di bambini e bambine in età prescolare. L’insegnante con una specializzazione in Coping Power Scuola può operare efficacemente nel nido e nella scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Il corso di alta formazione di Erickson che porta alla qualifica di esperto/a in Coping Power Scuola è focalizzato sulla scuola dell’infanzia e primaria.

 

Perché questa figura professionale è necessaria e importante?

È un dato di fatto che quotidianamente, e sempre più, l’insegnante si trova a lavorare all’interno di classi caratterizzate dalla presenza di alunni e alunne con situazioni problematiche, con Bisogni Educativi Speciali (BES). Classi connotate da una varietà di funzionamenti, caratteristiche, obiettivi, bisogni, desideri e aspirazioni. Il Coping Power Scuola favorisce il riconoscimento dell’unicità di tutti gli alunni e tutte le alunne, e quindi facilita una migliore inclusione. Permette di valorizzare le diverse modalità di apprendimento, stimolare lo sviluppo di capacità sociali e relazionali, intervenire su problematiche emotive e di comportamento e gestire in modo efficace la sezione/classe.

 

Quali approcci e metodologie applica l’esperto/a in Coping Power Scuola?

ll Coping Power Scuola si articola in diversi moduli che sono collegati tra loro da una storia. In base alla storia, che varia per ogni ordine di scuola, vengono svolte diverse attività.

Le attività utilizzano strumenti e linguaggi diversi a seconda delle fasce di età coinvolte, facilitando così la partecipazione e l'interesse del gruppo classe. 

Nella scuola dell’infanzia, la storia prevede attività specifiche del Coping Power Scuola, ma anche tutti i contenuti del percorso didattico vero e proprio, trasversale ai campi di esperienza. Nella scuola primaria e secondaria di I grado, il Coping Power viene strutturato per inserirsi perfettamente nella pratica didattica quotidiana, offrendo continuamente spunti per connessioni interdisciplinari.

Partendo dalla lettura della storia, i moduli affrontano lo sviluppo di 6 abilità di base, considerate tematiche cardine del Coping Power Scuola:

  1. Porsi obiettivi a breve e a lungo termine;
  2. Acquisire consapevolezza delle proprie emozioni;
  3. Modulare e gestire le emozioni (autocontrollo);
  4. Assumere punti di vista diversi dal proprio (perspective taking);
  5. Acquisire capacità di problem solving;
  6. Riconoscere le qualità proprie e altrui.

Elemento caratterizzante del percorso è l’adozione consapevole e coerente del setting di gruppo, come contesto privilegiato per l’acquisizione e la sperimentazione di abilità sociali e relazionali, in un ambiente costruttivo, empatico e non giudicante. Per favorire la massima inclusione, le attività dei moduli usano una metodologia che stimola diverse forme di apprendimento di tipo attivo-esperienziale.

 

La proposta formativa Erickson sul Coping Power Scuola

La proposta formativa sul Coping Power Scuola è strutturata sulla base delle competenze chiave che l’insegnante deve acquisire per integrare il Coping Power nella programmazione didattica. Si focalizza sui moduli e le attività relative allo sviluppo delle 6 abilità di base che caratterizzano il programma. La formazione è corredata da guide dettagliate e da materiale di sostegno ideato appositamente per l'ordine di scuola in cui l’insegnante si trova a svolgere le attività. 

Il corso di alta formazione ha una durata di 30 ore così articolate:

  • 15 ore di formazione sincrona in streaming con lezioni sia frontali sia attivo-esperienziali;
  • 15 ore di project work online asincrono, che prevede la progettazione e sperimentazione di un’attività con alunni e alunne. 

Per maggiori informazioni sulla proposta formativa Erickson scrivi a formazione@erickson.it

 

In che modo il titolo di esperto/a in Coping Power Scuola può aiutare il/la professionista nel mondo del lavoro e/o nell’ambito in cui opera?

Il corso di alta formazione consente all’insegnante curricolare e di sostegno di utilizzare la metodologia del Coping Power Scuola, implementando l’intero programma nelle sezioni/classi. L’integrazione del Coping Power nella pratica didattica permette di:

  • sperimentare nuove strategie educative per la gestione della sezione/classe;
  • promuovere un modo per fare scuola che favorisca la cooperazione e il tutoraggio;
  • utilizzare strategie efficaci per gestire le condotte oppositivo-provocatorie e aggressive;
  • costruire un clima inclusivo in sezione/classe e favorire la cooperazione.
Potrebbero interessarti