IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

Come potenziare le abilità linguistiche? Attiviamo la competenza meta-strategica 1

Come potenziare le abilità linguistiche? Attiviamo la competenza meta-strategica

Il potenziamento delle competenze metacognitive dei discenti rende più efficace l’azione didattica nei confronti degli alunni con Bisogni Linguistici Specifici (BiLS)

Nella vita di un bambino l’acquisizione del linguaggio rappresenta una delle conquiste più importanti per la sua crescita. Il linguaggio non solo gli permetterà di comunicare all’interno del suo contesto familiare e sociale ma diventerà la competenza-chiave per inserirsi appieno nell’ambito educativo. Con l’inizio del percorso scolastico il bambino comincerà ad approfondire sia la competenza nella lingua materna (con lo sviluppo di abilità di lettura e scrittura) sia la dimensione metalinguistica che gli permetterà di analizzare, classificare e riflettere sulla propria lingua. Inoltre, con il progredire dell’esperienza scolastica, incontrerà altre lingue il cui insegnamento contribuirà alla sua educazione linguistica complessiva.

Ma cosa succede nel caso di bambini che presentano difficoltà specifiche nell’apprendimento della lingua italiana e delle lingue straniere? E come possono affrontare lo studio di altri contenuti disciplinari che saranno sempre veicolati in italiano? Nel caso di apprendenti con bisogni linguistici specifici (Daloiso, 2012) potrebbero mancare alcuni dei prerequisiti all’educazione linguistica che impedirebbero il raggiungimento degli obiettivi sopracitati.

Nell’ottica dell’educazione inclusiva, il cui scopo è assicurare che nessun allievo sia lasciato indietro, gli insegnanti coinvolti nell’educazione linguistica interverranno per fornire un adeguato sostegno all’apprendimento degli studenti che presentano delle difficoltà.

Soffermiamoci sulle abilità linguistiche di base (comprensione e produzione, orale e scritta) il cui potenziamento implicherà per un insegnante inclusivo sia rivedere obiettivi e contenuti sia operare delle scelte metodologiche specifiche.
Un approccio meta-strategico che favorisca negli allievi l’attivazione e lo sviluppo di competenze strategiche a supporto della comprensione e della composizione del testo sarà chiave nell’ottica dell’inclusione e dell’accessibilità.

Quali difficoltà riscontrano gli studenti con Bisogni Linguistici Specifici (BiLS) nello svolgimento di attività che riguardano la comprensione orale o scritta?

Per poter analizzare e isolare le difficoltà riscontrate, occorre essere consapevoli di quali competenze specifiche deve mettere in campo ogni apprendente per comprendere un testo orale o scritto. Tanto la decodifica del testo (competenza tecnica) che la comprensione effettiva dei significati (competenza cognitivo-linguistica) vengono attivate da determinati schemi cognitivi in base alle sollecitazioni e alle aspettative create dal testo con cui ci si confronta (orale o scritto? Narrativo o descrittivo?). Tali schemi hanno anche a che fare con il bagaglio culturale e con la cosiddetta “conoscenza enciclopedica” che ognuno di noi possiede: questo fa sì che la competenza (inter)culturale si affianchi alla precedente permettendo all’ apprendente di fare un ulteriore passo in avanti nella gradualità del processo di comprensione, accedendo ai significati profondi della lingua. Infine, a sorreggere tali competenze vi è la competenza strategica che consente di agire con consapevolezza, controllando e monitorando il processo di comprensione. Ecco, quindi, che a seconda del bisogno linguistico specifico dell'apprendente, queste competenze possono risultare inficiate, causando difficoltà di comprensione a vari livelli.

In quale modo si può intervenire sulle abilità linguistiche di base?

La parola chiave è “POTENZIARE”.
Da una parte le competenze tecniche possono essere compensate, individuando le funzioni di controllo compromesse (cioè i processi sottostanti che come per un immaginario iceberg risiedono sotto la superficie dell’acqua, sorreggendo la maggior parte delle competenze). Dall’altra invece si può intervenire potenziando la competenza strategica dell’apprendente attraverso un’azione didattica efficace. Si tratta di pensare a interventi di supporto improntati ad un’istruzione metacognitiva, cioè a percorsi specifici di insegnamento (più o meno esplicito) delle strategie di comprensione del testo orale o scritto.

L’obiettivo di ogni percorso di potenziamento delle abilità dello studente sarà quello di acquisire strumenti di cui dotare la propria “cassetta degli attrezzi”, appropriandosene con la prospettiva di diventare gradualmente più autonomo.

Ogni intervento di potenziamento presenterà delle differenze dovute al tipo di canale sfruttato (scritto o orale) poiché diverso sarà il tipo di input linguistico che arriva all’apprendente, ma può essere interessante analizzare le competenze simili per potenziarle in modo unitario e trasversale: basti pensare, per esempio, alla possibilità di ascoltare/leggere con un obiettivo o a quella di formulare e verificare ipotesi.

Alla luce di quanto detto ci sembra bene ricordare che da questi interventi di potenziamento strategico ne trarranno vantaggio sia gli alunni con bisogni linguistici specifici sia tutti quegli studenti che, seppur in assenza di deficit conclamati, riscontrano le medesime difficoltà: il risultato sarà la promozione di un approccio didattico meta-strategico da realizzare attraverso un’educazione linguistica inclusiva!
Alla competenza meta-strategica per il recupero o il potenziamento delle abilità linguistiche sarà dedicato il secondo workshop del corso di Esperto nell’Educazione Linguistica realizzato con la collaborazione del Gruppo di Ricerca ELICom (Educazione linguistica inclusiva e comunicazione) dell’Università di Parma. Lo scopriremo prossimamente insieme!

Bibliografia
Daloiso, Michele (2012). Lingue straniere e dislessia evolutiva: Teoria e metodologia per una glottodidattica accessibile. Torino: UTET Università

Leggi anche...
Ti potrebbero interessare...

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."