IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

Tabelloni di gioco lineari a supporto dell’apprendimento matematico dei bambini in età prescolare 1

Tabelloni di gioco lineari a supporto dell’apprendimento matematico dei bambini in età prescolare

Proporre a bambini della scuola dell’infanzia giochi in scatola che prevedano dei tabelloni a rappresentazione lineare favorisce la creazione di una linea numerica mentale che a sua volta sostiene importanti abilità matematiche.

I bambini sembrano naturalmente sviluppare una rappresentazione mentale dei numeri che si organizza come una linea numerica. In questa rappresentazione convergono la quantità rappresentata dai numeri e il loro aspetto simbolico (il simbolo numerico che rappresenta una specifica quantità, ad esempio il «3» rappresenta tre oggetti) e sequenziale (il numero 3 viene dopo il numero 2 e prima del numero 4). Inizialmente i bambini quando rappresentano i numeri in una linea numerica, rappresentano i numeri più grandi più lontani uno dall’altro e quelli più piccoli più vicini (questa rappresentazione si chiama logaritmica). Man mano che hanno più esperienza con i numeri e crescono si rappresentano anche i numeri grandi con una uguale distanza gli uni dagli altri (rappresentazione lineare). Il passaggio quindi da una linea numerica mentale logaritmica a una lineare è un importante passo in avanti nel percorso di apprendimento matematico.

Diverse ricerche che hanno proposto giochi in scatola con tabelloni lineari a bambini della scuola dell’infanzia hanno notato notevoli progressi in alcune abilità matematiche di base. Verrà di seguito brevemente descritta la ricerca svolta da Elofsoon e colleghi (J. Elofsson, S. Gustafson, J. Samuelsson e U. Träff, Playing number board games supports 5-year-old children’s early mathematical development, «The Journal of Mathematical Behavior», vol. 43, pp. 134-147, 2016) come esempio di questi studi.

Elofsoon e colleghi hanno proposto a 114 bambini di 5 anni due giochi in scatola. Uno con un tabellone lineare e uno con un tabellone circolare. Il gioco con il tabellone lineare era composto da una serie di caselle colorate posizionate in riga, dove la prima a sinistra aveva la scritta «partenza» e l’ultima a destra la scritta «arrivo». Le caselle nel mezzo erano numerate in ordine crescente ed erano composte da 4 parti che potevano essere messe assieme o meno in base all’intervallo numerico con cui si voleva far giocare i bambini (1-10, 11-20, 21-30, 31-40). Un dado con i numeri da 1 a 3 veniva usato per giocare. I bambini giocavano a turni, tiravano il dado e muovevano la propria pedina del numero di caselle definite dal dado. Siccome nelle varie caselle c’erano scritti i numeri in codice arabico, ai bambini veniva chiesto di nominare i numeri delle caselle che la pedina attraversava. Vinceva chi arrivava primo/a alla fine del tabellone. Il gioco con il tabellone circolare, era identico a quello appena descritto, ma il tabellone era a forma di un cerchio con diversi spicchi. I bambini giocavano con quattro diversi tabelloni circolari (uno con i numeri da 1 a 10, uno con i numeri da 1 a 20, uno con i numeri da 1 a 30 e uno con i numeri da 1 a 40). I risultati mostrano come bambini di 5 anni che giocano a un gioco in scatola con un tabellone lineare per un periodo di tempo limitato sono migliorati nella loro conoscenza numerica (capacità di stimare la posizione di un numero in una linea numerica) e nelle loro capacità aritmetiche (capacità di svolgere semplici addizioni e sottrazioni a mente). Il gioco con il tabellone circolare ha invece permesso di migliorare la capacità di riconoscimento dei numeri.

Come si spiegano questi risultati? Con l’ipotesi del representational mapping. Questa ipotesi propone che più è trasparente il collegamento tra la rappresentazione mentale di una linea numerica e i materiali di un gioco in scatola meglio questo gioco può sostenerne l’apprendimento.

Perché è utile sostenere la creazione di una rappresentazione numerica mentale di tipo lineare?

Il rappresentarsi i numeri come in una linea numerica mentale favorisce diverse abilità matematiche, come la conoscenza numerica, la capacità di fare semplici calcoli aritmetici e la capacità di contare.

Si può quindi concludere che giocare a giochi in scatola che prevedano nei loro materiali un tabellone con una linea numerica di tipo lineare (come quella usata da Elofsoon e colleghi) è un buon modo per sostenere l’apprendimento matematico dei bambini in età prescolare.

Autrice

Leggi anche...