IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Articoli e appuntamenti suggeriti

Bambini, è l'ora degli esperimenti

Idee per stimolare la curiosità e la sete di conoscenza dei bambini a casa

«Mi chiamo Sergei Urban e ho due figli, Max e Alex. 

Non sono uno scienziato, né un insegnante, sono un papà a tempo pieno. Io, Alex e Max adoriamo i giochi creativi, gli esperimenti, i lavoretti di manualità e i giochi educativi.
Ho realizzato centinaia di progetti con i miei figli, tra cui esperimenti classici e qualche attività più particolare; con questo libro condivido i 40 che finora hanno dato i risultati di maggior effetto.

Oltre a quello di avvicinare i bambini di tutte le età alla scienza e all’arte, lo scopo principale di questo libro — e delle attività di TheDadLab su cui si basa — è dare suggerimenti su come si ci può divertire con la propria famiglia.

Voglio darvi delle idee su come trascorrere piacevolmente il tempo con i bambini — creando ricordi piacevoli, rafforzando i legami affettivi e semplicemente essendo presenti».

Sergei Urban, papà e ideatore di thedadlab.com

Ecco un esempio di attività che si può fare a casa con i bambini, tratta dal libro “The Dad Lab”.

Camminare sulle uova

Scoprite quanto è resistente il guscio dell’uovo

Cosa serve
Diverse confezioni di uova: l’ideale sono due cartoni da una dozzina ciascuno.

Cosa si impara
Le uova non sono fragili come sembrano.

Quanto si impiega
10 minuti

Nota: dopo questo esperimento, lavate bene mani e piedi con acqua calda e sapone

Come si fa
Sistemate i cartoni con dentro le uova sul pavimento, assicurandovi che il lato più appuntito di ciascun uovo punti verso l’alto

Mettetevi a piedi nudi in piedi sulle uova...

… e non preoccupatevi!

Se le uova reggono un bambino, ci riescono anche con un adulto?

La metà delle uova riuscirebbe a sostenere il peso di un adulto?

Se te la senti, prova a tirare su una gamba mentre sei in piedi sulle uova!

Che cosa succede?
L’espressione «camminare sulle uova» ci dice quanto queste siano fragili e purtroppo lo vediamo anche troppo bene quando ci capita di farle cadere. Eppure possono reggere il peso di un adulto senza spaccarsi!

Per prima cosa, dobbiamo renderci conto che il nostro peso è suddiviso tra le uova su cui poggiano i nostri piedi: se ce ne sono sei sotto ciascuno piede, possiamo dire che approssimativamente ogni uovo sostiene solo un dodicesimo del nostro peso. Ma è tanto in ogni caso! L’uovo, però, ha una forma che lo rende sorprendentemente resistente se schiacciato dalla giusta direzione.

Le due estremità, specialmente quella appuntita, sono più ricurve e funzionano come archi, strutture ottime per ripartire uniformemente un peso cosicché la sollecitazione non si concentri su nessun punto. È per questo motivo che gli archi vengono utilizzati per i ponti e per i soffitti a volta delle chiese e delle cattedrali antiche.

Il problema sono le sollecitazioni concentrate: quando rompiamo un uovo con un coltello, tutta la forza si concentra nel punto in cui la lama colpisce il guscio ed è quello a produrre la spaccatura. Ma quando un peso — ad esempio un piede — viene posto all’apice del guscio, il carico viene ridistribuito su tutto il guscio.

Sergei Urban
Leggi anche...

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."