IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Corso in aula
€ 195,00
Vale 78 punti Erickson

Le mani nella carta

Laboratorio di costruzione del libro per la scuola dell’infanzia e primaria

Roma - Erickson sede Roma | 01 e 02 marzo 2024

Capita spesso che a scuola manchino molti materiali per attivare laboratori artistici ed espressivi e, nell’attesa della situazione ideale, ci si precluda la possibilità di offrire a bambini e bambine esperienze gratificanti e arricchenti. Si trascura, talvolta, il fatto che il pensiero libero e...

Capita spesso che a scuola manchino molti materiali per attivare laboratori artistici ed espressivi e, nell’attesa della situazione ideale, ci si precluda la possibilità di offrire a bambini e bambine esperienze gratificanti e arricchenti. Si trascura, talvolta, il fatto che il pensiero libero e creativo non si coltiva né si allena con il lusso, ma con il ribaltamento dello sguardo sulle cose di tutti i giorni. È da questa riflessione che prende vita la sperimentazione sulla carta da fotocopia, il semplice foglio A4, solitamente presente in risme in ogni scuola, fino ad arrivare alle carte di scarto e ad altri formati di foglio.
Un foglio di carta è un materiale vivo con una sua specifica grammatica, un suo linguaggio tecnico, che grazie a una varietà di gesti, più o meno puntuali, può diventare orchestra di suoni, di giochi e di amicizie con altri materiali. Quando, infatti, il foglio incontra le mani diventa oggetto comunicante capace di trasformarsi, di raccontare, di sorprendere anche con il poco. Anche l’incontro e l’amicizia con altri materiali come un sasso, un filo, un ramo, un filo d’erba può trasformare la superficie della carta in uno spazio di senso e dare vita a nuove storie, attivare e nutrire il pensiero narrativo e divergente. Dal foglio al libro il passo è breve.
Non è necessario disporre quindi di grandi risorse per sorprendere e meravigliare bambini e bambine; è sufficiente apprendere piccole tecniche di assemblaggio dei fogli, di pieghe e tagli, di legature di base per passare dal foglio al formato libro. Fare libri è rigore e caso insieme, è pensare con le mani, porsi domande e mettersi in ascolto di cosa si ha tra le dita. Combinare, infine, il linguaggio digitale con l’esperienza analogica potenzia e moltiplica la ricchezza dell’esperienza sensoriale del fare libri.

Capita spesso che a scuola manchino molti materiali per attivare laboratori artistici ed espressivi e, nell’attesa della situazione ideale, ci si precluda la possibilità di offrire a bambini e bambine esperienze gratificanti e arricchenti. Si trascura, talvolta, il fatto che il pensiero libero e...

Capita spesso che a scuola manchino molti materiali per attivare laboratori artistici ed espressivi e, nell’attesa della situazione ideale, ci si precluda la possibilità di offrire a bambini e bambine esperienze gratificanti e arricchenti. Si trascura, talvolta, il fatto che il pensiero libero e creativo non si coltiva né si allena con il lusso, ma con il ribaltamento dello sguardo sulle cose di tutti i giorni. È da questa riflessione che prende vita la sperimentazione sulla carta da fotocopia, il semplice foglio A4, solitamente presente in risme in ogni scuola, fino ad arrivare alle carte di scarto e ad altri formati di foglio.
Un foglio di carta è un materiale vivo con una sua specifica grammatica, un suo linguaggio tecnico, che grazie a una varietà di gesti, più o meno puntuali, può diventare orchestra di suoni, di giochi e di amicizie con altri materiali. Quando, infatti, il foglio incontra le mani diventa oggetto comunicante capace di trasformarsi, di raccontare, di sorprendere anche con il poco. Anche l’incontro e l’amicizia con altri materiali come un sasso, un filo, un ramo, un filo d’erba può trasformare la superficie della carta in uno spazio di senso e dare vita a nuove storie, attivare e nutrire il pensiero narrativo e divergente. Dal foglio al libro il passo è breve.
Non è necessario disporre quindi di grandi risorse per sorprendere e meravigliare bambini e bambine; è sufficiente apprendere piccole tecniche di assemblaggio dei fogli, di pieghe e tagli, di legature di base per passare dal foglio al formato libro. Fare libri è rigore e caso insieme, è pensare con le mani, porsi domande e mettersi in ascolto di cosa si ha tra le dita. Combinare, infine, il linguaggio digitale con l’esperienza analogica potenzia e moltiplica la ricchezza dell’esperienza sensoriale del fare libri.

Capita spesso che a scuola manchino molti materiali per attivare laboratori artistici ed espressivi e, nell’attesa della situazione ideale, ci si precluda la possibilità di offrire a bambini e bambine esperienze gratificanti e arricchenti. Si trascura, talvolta, il fatto che il pensiero libero e...

Capita spesso che a scuola manchino molti materiali per attivare laboratori artistici ed espressivi e, nell’attesa della situazione ideale, ci si precluda la possibilità di offrire a bambini e bambine esperienze gratificanti e arricchenti. Si trascura, talvolta, il fatto che il pensiero libero e creativo non si coltiva né si allena con il lusso, ma con il ribaltamento dello sguardo sulle cose di tutti i giorni. È da questa riflessione che prende vita la sperimentazione sulla carta da fotocopia, il semplice foglio A4, solitamente presente in risme in ogni scuola, fino ad arrivare alle carte di scarto e ad altri formati di foglio.
Un foglio di carta è un materiale vivo con una sua specifica grammatica, un suo linguaggio tecnico, che grazie a una varietà di gesti, più o meno puntuali, può diventare orchestra di suoni, di giochi e di amicizie con altri materiali. Quando, infatti, il foglio incontra le mani diventa oggetto comunicante capace di trasformarsi, di raccontare, di sorprendere anche con il poco. Anche l’incontro e l’amicizia con altri materiali come un sasso, un filo, un ramo, un filo d’erba può trasformare la superficie della carta in uno spazio di senso e dare vita a nuove storie, attivare e nutrire il pensiero narrativo e divergente. Dal foglio al libro il passo è breve.
Non è necessario disporre quindi di grandi risorse per sorprendere e meravigliare bambini e bambine; è sufficiente apprendere piccole tecniche di assemblaggio dei fogli, di pieghe e tagli, di legature di base per passare dal foglio al formato libro. Fare libri è rigore e caso insieme, è pensare con le mani, porsi domande e mettersi in ascolto di cosa si ha tra le dita. Combinare, infine, il linguaggio digitale con l’esperienza analogica potenzia e moltiplica la ricchezza dell’esperienza sensoriale del fare libri.

Iscrizione Corso in aula
€ 195,00
Vale 78 punti Erickson

contenuti

Durante il percorso formativo laboratoriale saranno affrontati i seguenti contenuti:

  • esplorazione bibliografica di artisti e/o illustratori che hanno fatto della carta un materiale di senso attraverso il quale attivare il pensiero narrativo (libri gioco, libri pop up, libri d’artista, libri tunnel,...

Durante il percorso formativo laboratoriale saranno affrontati i seguenti contenuti:

  • esplorazione bibliografica di artisti e/o illustratori che hanno fatto della carta un materiale di senso attraverso il quale attivare il pensiero narrativo (libri gioco, libri pop up, libri d’artista, libri tunnel, ecc.);
  • conoscenza del foglio A4, della sua grammatica e del suo potenziale, gesti e suoni;
  • catalogazione di diversi tipi di carta, somiglianze e differenze;
  • attività collettive e individuali di esplorazione dei materiali e di piegature di base;
  • dall’idea al libro: progettare un libro in funzione di un progetto (modelli di riferimento: libro in folio; leporello; libro teatro/libro tunnel; libro con tagli, pieghe e buchi; libro venetian book; libro flag book; libro in folio sonoro; libro con le tasche; libro origami; libro a fogli sciolti);
  • illustrare con il collage e la stampa sperimentale;
  • progettazione e allestimenti di una mostra di libri fatti a mano.

Durante il percorso formativo laboratoriale saranno affrontati i seguenti contenuti:

  • esplorazione bibliografica di artisti e/o illustratori che hanno fatto della carta un materiale di senso attraverso il quale attivare il pensiero narrativo (libri gioco, libri pop up, libri d’artista, libri tunnel,...

Durante il percorso formativo laboratoriale saranno affrontati i seguenti contenuti:

  • esplorazione bibliografica di artisti e/o illustratori che hanno fatto della carta un materiale di senso attraverso il quale attivare il pensiero narrativo (libri gioco, libri pop up, libri d’artista, libri tunnel, ecc.);
  • conoscenza del foglio A4, della sua grammatica e del suo potenziale, gesti e suoni;
  • catalogazione di diversi tipi di carta, somiglianze e differenze;
  • attività collettive e individuali di esplorazione dei materiali e di piegature di base;
  • dall’idea al libro: progettare un libro in funzione di un progetto (modelli di riferimento: libro in folio; leporello; libro teatro/libro tunnel; libro con tagli, pieghe e buchi; libro venetian book; libro flag book; libro in folio sonoro; libro con le tasche; libro origami; libro a fogli sciolti);
  • illustrare con il collage e la stampa sperimentale;
  • progettazione e allestimenti di una mostra di libri fatti a mano.

Durante il percorso formativo laboratoriale saranno affrontati i seguenti contenuti:

  • esplorazione bibliografica di artisti e/o illustratori che hanno fatto della carta un materiale di senso attraverso il quale attivare il pensiero narrativo (libri gioco, libri pop up, libri d’artista, libri tunnel,...

Durante il percorso formativo laboratoriale saranno affrontati i seguenti contenuti:

  • esplorazione bibliografica di artisti e/o illustratori che hanno fatto della carta un materiale di senso attraverso il quale attivare il pensiero narrativo (libri gioco, libri pop up, libri d’artista, libri tunnel, ecc.);
  • conoscenza del foglio A4, della sua grammatica e del suo potenziale, gesti e suoni;
  • catalogazione di diversi tipi di carta, somiglianze e differenze;
  • attività collettive e individuali di esplorazione dei materiali e di piegature di base;
  • dall’idea al libro: progettare un libro in funzione di un progetto (modelli di riferimento: libro in folio; leporello; libro teatro/libro tunnel; libro con tagli, pieghe e buchi; libro venetian book; libro flag book; libro in folio sonoro; libro con le tasche; libro origami; libro a fogli sciolti);
  • illustrare con il collage e la stampa sperimentale;
  • progettazione e allestimenti di una mostra di libri fatti a mano.


L’obiettivo del percorso formativo è quello di comprendere perché e come proporre l’attività di costruzione del libro a scuola.
In particolare, il laboratorio consentirà di:

  • conoscere la carta, le sue potenzialità e la forza comunicante;
  • conoscere le tecniche di assemblaggio del blocco libro a partire da un foglio A4, con o senza l’uso di colle;
  • sperimentare la costruzione di modelli che facilitino la replicabilità autonoma da parte di bambini e bambine nei contesti scolastici;
  • fornire conoscenze di base per sperimentare tecniche grafiche, di stampa sperimentale e di illustrazione ai fini di un progetto libro, sia individuale che collettivo;
  • allenare lo sguardo divergente rispetto alle attività creative ed espressive.

Il percorso formativo laboratoriale è rivolto a insegnanti curricolari e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria, educatori, operatori culturali, atelieristi e bibliotecari.

Il percorso formativo prevedrà l’alternanza di momenti teorico-metodologici a momenti di sperimentazione di natura laboratoriale.

A ciascun partecipante è richiesto di portare il seguente materiale:

  • una rivista;
  • carta di scarto preferibilmente di colore neutro (ex carta pane o similari);
  • qualche tappo di sughero;
  • un gomitolo di cotone tipo ricamo;
  • astuccio.

L’obiettivo del percorso formativo è quello di comprendere perché e come proporre l’attività di costruzione del libro a scuola.
In particolare, il laboratorio consentirà di:

  • conoscere la carta, le sue potenzialità e la forza comunicante;
  • conoscere le tecniche di assemblaggio del blocco libro a partire da un foglio A4, con o senza l’uso di colle;
  • sperimentare la costruzione di modelli che facilitino la replicabilità autonoma da parte di bambini e bambine nei contesti scolastici;
  • fornire conoscenze di base per sperimentare tecniche grafiche, di stampa sperimentale e di illustrazione ai fini di un progetto libro, sia individuale che collettivo;
  • allenare lo sguardo divergente rispetto alle attività creative ed espressive.

Il percorso formativo laboratoriale è rivolto a insegnanti curricolari e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria, educatori, operatori culturali, atelieristi e bibliotecari.

Il percorso formativo prevedrà l’alternanza di momenti teorico-metodologici a momenti di sperimentazione di natura laboratoriale.

A ciascun partecipante è richiesto di portare il seguente materiale:

  • una rivista;
  • carta di scarto preferibilmente di colore neutro (ex carta pane o similari);
  • qualche tappo di sughero;
  • un gomitolo di cotone tipo ricamo;
  • astuccio.

Edizioni Centro Studi Erickson Roma

Viale Etiopia, 20

00199 Roma - Roma

Gli orari della formazione in presenza saranno:
venerdì 1 marzo 2024 dalle 15:00 alle 19:00
sabato 2 marzo 2024 dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00

Edizioni Centro Studi Erickson Roma

Viale Etiopia, 20

00199 Roma - Roma

Gli orari della formazione in presenza saranno:
venerdì 1 marzo 2024 dalle 15:00 alle 19:00
sabato 2 marzo 2024 dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

ID: 132992

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

ID: 132992

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

ID: 132992

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in aula.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in aula.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in aula.

Formatori

Ti potrebbero interessare