Le logiche del confine e del sentiero

Una pedagogia dell’inclusione (per tutti, disabili inclusi)

Erickson Advantages

Andrea Canevaro riflette sui confini che a loro volta offrono possibilità di incontro: i sentieri. Una combinazione tra il rispetto dei confini e la ricerca dei sentieri promuove una trasformazione nella pratica delle istituzioni, ed è la base di un atteggiamento critico per una società diversa.

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
14,25 € -5% di sconto 15,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Contenuti e indice

Introduzione
PRIMA PARTE
L’incontro delle competenze
Il compito è esclusivamente tecnico. Ma è veramente così?
L’ossimoro della delega paradossa
Autonomia nel tempo delle dipendenze
SECONDA PARTE
Lontananza e vicinanza
Coma. Interrogare la qualità della vita
TERZA PARTE
Se nasce un bambino disabile
L’università: gli studenti disabili e il loro progetto di vita
Una scuola su misura
Gli indicatori della buona prospettiva inclusiva
Il paradosso di un insegnamento che apprende invece di insegnare
Bibliografia

Continua a leggere

Nell’epoca un po’ malandata in cui viviamo, che rende poco conoscibili le logiche del confine e del sentiero nella loro complementarità, abbiamo bisogno di essere richiamati alla necessità di riflettere lavorando. La pratica riflessiva evidenzia l’esigenza di rispettare i confini e di collocare nella riflessività le dogane metaforiche, possibilmente poste sui sentieri e concepite come transiti utili per capire come si passa da un territorio all’altro.

Non esistono solo confini che distinguono, pregiudizi che limitano, ma anche separazioni che offrono possibilità di incontro, di sentieri. Percorrere i sentieri che collegano con le persone disabili vuol dire cercare segni di pace, all'interno di una situazione di guerra non dichiarata e strisciante nei confronti delle differenze. La logica dei confini ha una sua utilità, ma anche diversi rischi: chiudersi in un'identità forzata e protettiva, considerando gli altri come minaccia. Anche la logica dei sentieri ha una sua utilità, e i suoi rischi: invasione in casa d'altri, senza chiedere permesso, senza portare rispetto per la persona e i suoi diritti.  Non dobbiamo cadere nella trappola di credere che sia necessaria la scelta fra le due logiche: occorre invece impegnarsi seriamente e operare una combinazione tra il rispetto dei confini e la ricerca dei sentieri per promuovere una trasformazione nella pratica delle istituzioni, la base di un atteggiamento critico per una società diversa.

Specifiche prodotto

Autori e autrici

Andrea Canevaro

Andrea Canevaro

Autore

Professore emerito dell’Università di Bologna e studioso di fama internazionale, per oltre cinquant’anni è stato impegnato sul fronte dell’inclusione sociale, in particolare nell’ambito della disabilità. È ritenuto il padre della pedagogia speciale in Italia.

Scopri di più

Recensioni e domande