IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 7,65 -15% € 9,00
-15%
Vale 7 punti Erickson
Libri

La diagnosi di autismo da Kanner al DSM-5

-

Il volume ripercorre le tappe fondamentali che hanno segnato l’evoluzione della diagnosi di autismo .
Di cosa parliamo quando parliamo di autismo? Sono passati molti anni da quando Leo Kanner fornì una prima descrizione della sindrome, eppure,...

Il volume ripercorre le tappe fondamentali che hanno segnato l’evoluzione della diagnosi di autismo.
Di cosa parliamo quando parliamo di autismo? Sono passati molti anni da quando Leo Kanner fornì una prima descrizione della sindrome, eppure, nonostante i progressi della ricerca, i nuovi criteri del DSM-5®, Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, riflettono in buona parte le sue descrizioni diagnostiche. Se è in parte rassicurante osservare tale continuità nel tempo, ciò riflette anche alcune importanti criticità nella storia della ricerca sull’autismo. Quando un disturbo viene studiato intensamente come l’autismo, le sue diverse definizioni date nel corso degli anni dovrebbero segnare le tappe di un progressivo percorso di conoscenza.

Vedendo nel DSM-5® l’ultimo, ma non il definitivo, traguardo di questo percorso, La diagnosi di autismo da Kanner al DSM-5 passa in rassegna le scelte più discusse nel dibattito attuale: dall’eliminazione delle etichette diagnostiche di «disturbi pervasivi dello sviluppo» e di sindrome di Asperger alla delicata questione del confine tra classificazione e spiegazione dei disturbi.

In sintesi
Questo libro contribuisce a contrastare la disinformazione e a facilitare la condivisione di conoscenze per assicurare un futuro migliore alle persone con autismo, alle loro famiglie e a chi lavora per aiutarle.

Il volume ripercorre le tappe fondamentali che hanno segnato l’evoluzione della diagnosi di autismo .
Di cosa parliamo quando parliamo di autismo? Sono passati molti anni da quando Leo Kanner fornì una prima descrizione della sindrome, eppure,...

Il volume ripercorre le tappe fondamentali che hanno segnato l’evoluzione della diagnosi di autismo.
Di cosa parliamo quando parliamo di autismo? Sono passati molti anni da quando Leo Kanner fornì una prima descrizione della sindrome, eppure, nonostante i progressi della ricerca, i nuovi criteri del DSM-5®, Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, riflettono in buona parte le sue descrizioni diagnostiche. Se è in parte rassicurante osservare tale continuità nel tempo, ciò riflette anche alcune importanti criticità nella storia della ricerca sull’autismo. Quando un disturbo viene studiato intensamente come l’autismo, le sue diverse definizioni date nel corso degli anni dovrebbero segnare le tappe di un progressivo percorso di conoscenza.

Vedendo nel DSM-5® l’ultimo, ma non il definitivo, traguardo di questo percorso, La diagnosi di autismo da Kanner al DSM-5 passa in rassegna le scelte più discusse nel dibattito attuale: dall’eliminazione delle etichette diagnostiche di «disturbi pervasivi dello sviluppo» e di sindrome di Asperger alla delicata questione del confine tra classificazione e spiegazione dei disturbi.

In sintesi
Questo libro contribuisce a contrastare la disinformazione e a facilitare la condivisione di conoscenze per assicurare un futuro migliore alle persone con autismo, alle loro famiglie e a chi lavora per aiutarle.

Il volume ripercorre le tappe fondamentali che hanno segnato l’evoluzione della diagnosi di autismo .
Di cosa parliamo quando parliamo di autismo? Sono passati molti anni da quando Leo Kanner fornì una prima descrizione della sindrome, eppure,...

Il volume ripercorre le tappe fondamentali che hanno segnato l’evoluzione della diagnosi di autismo.
Di cosa parliamo quando parliamo di autismo? Sono passati molti anni da quando Leo Kanner fornì una prima descrizione della sindrome, eppure, nonostante i progressi della ricerca, i nuovi criteri del DSM-5®, Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, riflettono in buona parte le sue descrizioni diagnostiche. Se è in parte rassicurante osservare tale continuità nel tempo, ciò riflette anche alcune importanti criticità nella storia della ricerca sull’autismo. Quando un disturbo viene studiato intensamente come l’autismo, le sue diverse definizioni date nel corso degli anni dovrebbero segnare le tappe di un progressivo percorso di conoscenza.

Vedendo nel DSM-5® l’ultimo, ma non il definitivo, traguardo di questo percorso, La diagnosi di autismo da Kanner al DSM-5 passa in rassegna le scelte più discusse nel dibattito attuale: dall’eliminazione delle etichette diagnostiche di «disturbi pervasivi dello sviluppo» e di sindrome di Asperger alla delicata questione del confine tra classificazione e spiegazione dei disturbi.

In sintesi
Questo libro contribuisce a contrastare la disinformazione e a facilitare la condivisione di conoscenze per assicurare un futuro migliore alle persone con autismo, alle loro famiglie e a chi lavora per aiutarle.

Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 7,65 -15% € 9,00
-15%
Vale 7 punti Erickson

Descrizione

Libro

Dalla Presentazione di Giacomo Vivanti e Erica Salomone:
«Volkmar e McPartland evidenziano come gli aspetti culturali (idee, rappresentazioni, modi di pensare dominanti o emergenti in ogni determinata epoca) influiscano in modi diversi...

Dalla Presentazione di Giacomo Vivanti e Erica Salomone:
«Volkmar e McPartland evidenziano come gli aspetti culturali (idee, rappresentazioni, modi di pensare dominanti o emergenti in ogni determinata epoca) influiscano in modi diversi sull’evoluzione del concetto di autismo e sulla sua classificazione. Uno dei punti chiave nel percorso delle idee associate all’autismo, da Kanner a oggi, è quello del confine tra definizione e spiegazione nelle classificazioni diagnostiche. »

Dalla Presentazione di Giacomo Vivanti e Erica Salomone:
«Volkmar e McPartland evidenziano come gli aspetti culturali (idee, rappresentazioni, modi di pensare dominanti o emergenti in ogni determinata epoca) influiscano in modi diversi...

Dalla Presentazione di Giacomo Vivanti e Erica Salomone:
«Volkmar e McPartland evidenziano come gli aspetti culturali (idee, rappresentazioni, modi di pensare dominanti o emergenti in ogni determinata epoca) influiscano in modi diversi sull’evoluzione del concetto di autismo e sulla sua classificazione. Uno dei punti chiave nel percorso delle idee associate all’autismo, da Kanner a oggi, è quello del confine tra definizione e spiegazione nelle classificazioni diagnostiche. »

Dalla Presentazione di Giacomo Vivanti e Erica Salomone:
«Volkmar e McPartland evidenziano come gli aspetti culturali (idee, rappresentazioni, modi di pensare dominanti o emergenti in ogni determinata epoca) influiscano in modi diversi...

Dalla Presentazione di Giacomo Vivanti e Erica Salomone:
«Volkmar e McPartland evidenziano come gli aspetti culturali (idee, rappresentazioni, modi di pensare dominanti o emergenti in ogni determinata epoca) influiscano in modi diversi sull’evoluzione del concetto di autismo e sulla sua classificazione. Uno dei punti chiave nel percorso delle idee associate all’autismo, da Kanner a oggi, è quello del confine tra definizione e spiegazione nelle classificazioni diagnostiche. »

  • Problemi diagnostici e classificatori
  • Dalla relazione di Kanner al DSM-III
  • Da Kanner al DSM-III
  • Dal DSM-III al DSM-IV
  • Gli approcci diagnostici dimensionali
  • Verso il DSM-5®
  • Questioni irrisolte
Libro
ISBN: 9788859007043
Data di pubblicazione: 11/2014
Numero Pagine: 74
Formato: 12x19cm

 

Contenuti
  • Problemi diagnostici e classificatori
  • Dalla relazione di Kanner al DSM-III
  • Da Kanner al DSM-III
  • Dal DSM-III al DSM-IV
  • Gli approcci diagnostici dimensionali
  • Verso il DSM-5®
  • Questioni irrisolte
Libro
ISBN: 9788859007043
Data di pubblicazione: 11/2014
Numero Pagine: 74
Formato: 12x19cm

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."