Inclusione, culture e disabilità

La ricerca della pedagogia speciale tra internazionalizzazione e interdisciplinarità: uno sguardo ai cinque continenti

Erickson Advantages

La Pedagogia Speciale si intreccia con diversi saperi per cogliere il significato e il valore dei processi di integrazione e di inclusione per tutti, creando contesti in cui la partecipazione e l’accessibilità possano essere garantite senza trascurare la singularité e la specificità della persona. Il libro ha lo scopo di evidenziare l’importanza della ricerca attraverso uno sguardo multiplo, mettendo a disposizione le esperienze di vari esperti e giovani ricercatori e contribuendo così a formare una comunità scientifica realmente internazionale.
I temi dell’inclusione trattati nelle ricerche documentate nel volume cercano di cogliere i diversi problemi che incontrano le persone con disabilità, con fragilità e vulnerabilità, attraverso una nuova dimensione educativa e formativa.
La collaborazione e l’intesa tra tutti gli attori che intervengono in tali processi, mettendo a disposizione ciascuno le proprie competenze ed esperienze, diventano i punti cardine dello scambio tra i saperi assunti e tracciati durante il Dottorato internazionale di ricerca «Culture, disabilità e inclusione: educazione e formazione».

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
22,80 € -5% di sconto 24,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Contenuti e indice

Introduzione (Lucia de Anna e Charles Gardou)

PARTE PRIMA
L’INCLUSIONE E LO SGUARDO MULTIPLO ATTRAVERSO LA PEDAGOGIA SPECIALE: TEORIE, RICERCHE E PRASSI

Pensare diversamente alla disabilità donandole la sua dignità di pensiero (Charles Gardou)
Il bastone e il serpente (Andrea Canevaro)
Internazionalizzazione tra teorie, ricerche e prassi: gli esperti dei vari Paesi coinvolti nel Dottorato (Lucia de Anna)
Trois «petites» évidences initiales pour la recherche inclusive (Issiaka Prosper Laleye)
Quelques considérations sur l’internationalisation de la recherche dans la perspective des docteurs de recherche sénégaliens (Cheikh Tidiane Tine e Khadidiatou Diallo)
En Polynésie française: la réponse sociale à l’égard du handicap vue par le juriste (Pascal Gourdon)
La diversità sociale e culturale in Brasile e le sfide per l’inclusione scolastica (Maria Alice Rosmaninho Perez)
Lo sguardo della società brasiliana sui giovani abitanti delle periferie (Maria Cecilia Cortez Christiano de Souza e Paula Nascimento da Silva)
Alcuni modelli per inquadrare le rappresentazioni della disabilità (Charles Gardou)
Transition juvénile, accessibilité et citoyenneté (Serge Ebersold)
L’epistemologia della ricerca pedagogica nell’ambito dei processi di inclusione: l’esperienza del Dottorato internazionale (Antonello Mura)
La ricerca sull’inclusione tra internazionalizzazione e interdisciplinarità: questioni epistemologiche e metodologiche (Alessio Covelli)
La didattica dell’inclusione tra formazione e ricerca: il ruolo delle Scuole di Dottorato (Pasquale Moliterni)

PARTE SECONDA
LE RICERCHE DEL DOTTORATO INTERNAZIONALE «CULTURE, DISABILITÀ, INCLUSIONE: EDUCAZIONE E FORMAZIONE»

Itinerario 1
Cultura inclusiva e rappresentazione: riconoscimento delle differenze e sviluppo identitario

Le rappresentazioni sociali sull’inclusione scolastica dei bambini e degli adolescenti in situazione di disabilità e le pratiche degli insegnanti in Italia (Cheikh Tidiane Tine)
Ricostruzione delle identità e inclusione sociale delle persone in situazione di disabilità (Khadidiatou Diallo)
Mass media e rappresentazione della disabilità: per una cultura diffusa dell’inclusione (Alessio Covelli)
La dimensione identitaria nella persona disabile: il focus di un dialogo tra Pedagogia Speciale e Medicina (Antioco Luigi Zurru)
Donne e disabilità: identità, opportunità e realizzazione di sé (Ilaria Tatulli)

Itinerario 2
Progettazione pedagogica e didattica inclusiva tra scuola e università

La didattica come pratica inclusiva: studio di contesti tra culture e politiche inclusive (Roberto Dainese)
La scuola inclusiva come fattore di promozione del comportamento prosociale: uno sguardo trasversale tra il viaggio e la ricerca (Grazia Lombardi)
Quando l’Occidente incontra l’Oriente: culture, educazione inclusiva e processi di integrazione scolastica a Taiwan (Gaetanina Villanella)
Mediare tra le diversità: i processi inclusivi del bambino immigrato con disabilità nella scuola primaria (Anderson Spavier Alves)
Il docente specializzato per le attività di sostegno: un caleidoscopio tra sfide, formazione e azioni in Italia e in Brasile (Tarciana Angelica Lopes Damato)
Accessibilità pedagogica e inclusione: significati, norme e formazione con particolare riferimento alla Spagna (Marta Sanchez Utgé)
Il movimento e il gioco nell’insegnamento-apprendimento delle lingue straniere in contesti educativi inclusivi (Barbara Racz)
Buone prassi per l’inclusione in educazione fisica: un’analisi tra Italia e Spagna (Carmelo Munafò)
Inclusione e formazione nelle scienze dell’attività fisica e dello sport (Pau Espinosa Trull)
Ambienti di apprendimento online inclusivi: riflessioni pedagogiche e possibili modelli applicativi (Valentina Della Volpe)
ICT, inclusione e formazione degli insegnanti (Silvio Pagliara)

ItInerario 3
Inclusione, lavoro e sociale

Gli studenti con disabilità nelle università europee e nel mondo lavorativo: prospettive internazionali (Leonardo Santos Amancio Cabral)
Può un volontario diventare professionista nell’integrazione? Ricerca e riflessioni (Luigi Salvio)
Inclusione: fattore di innovazione nella progettazione, organizzazione e gestione delle strutture polifunzionali (Gianni Caione)
I processi di inclusione nelle esperienze di Special Olympics (Paolo Lucattini)
Turismo accessibile e inclusione sociale (Polina Egorova)

Conclusioni (Lucia de Anna e Alessio Covelli)
Allegato
Dati per la relazione annuale del Nucleo di valutazione sui Dottorati di ricerca – 2013
Bibliografia e sitografia

Continua a leggere

La Pedagogia Speciale si intreccia con diversi saperi per cogliere il significato e il valore dei processi di integrazione e di inclusione per tutti, creando contesti in cui la partecipazione e l’accessibilità possano essere garantite senza trascurare la singularité e la specificità della persona. Il libro ha lo scopo di evidenziare l’importanza della ricerca attraverso uno sguardo multiplo, mettendo a disposizione le esperienze di vari esperti e giovani ricercatori e contribuendo così a formare una comunità scientifica realmente internazionale.
I temi dell’inclusione trattati nelle ricerche documentate nel volume cercano di cogliere i diversi problemi che incontrano le persone con disabilità, con fragilità e vulnerabilità, attraverso una nuova dimensione educativa e formativa.
La collaborazione e l’intesa tra tutti gli attori che intervengono in tali processi, mettendo a disposizione ciascuno le proprie competenze ed esperienze, diventano i punti cardine dello scambio tra i saperi assunti e tracciati durante il Dottorato internazionale di ricerca «Culture, disabilità e inclusione: educazione e formazione».

Specifiche prodotto

Autori e autrici

Lucia De Anna

Lucia De Anna

Curatrice

Professore Ordinario Senior di Pedagogia Speciale presso l’Università di Roma «Foro Italico», ha insegnato nelle Università «La Sapienza», Roma TRE e Siena e in diversi Atenei stranieri e ha coordinato numerosi progetti dell’Unione Europea, internazionali e nazionali. Già Direttore del Dottorato internazionale «Culture, disabilità e inclusione: educazione e formazione», è stata Membro dell’Osservatorio permanente del MIUR sui processi di integrazione (1990-2015) e Delegato all’OECD (1993-2000). È autrice di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali sui processi di integrazione e inclusione, tra cui si segnalano: Pedagogia Speciale. Integrazione e inclusione (2014), Teaching accessibility and inclusion (2016), Le esperienze di integrazione e inclusione nelle Università tra passato e presente (2016); Psicopedagogia em diferentes cenários (2013), E-inclusion e didattica universitaria. Progettare ambienti di apprendimento inclusivi (2013), nonché numerosi articoli nella rivista «L’Integrazione Scolastica e Sociale», per la quale è responsabile degli aspetti europei e internazionali.

Scopri di più
Charles Gardou

Charles Gardou

Curatore

Antropologo e Professore presso l’Università Lumière Lyon 2, ha dedicato i suoi lavori di ricerca di antropologia culturale alle situazioni di disabilità, alla diversità umana e alla vulnerabilità nelle loro molteplici espressioni. È responsabile della formazione di Dottorato in Scienze dell’educazione, associata alla Scuola di Dottorato EPIC, e del Master 2 «Situations de handicap et éducation inclusive». Insegna anche presso l’Institut de Sciences Politiques de Paris, nell’ambito del master «Gestion et politiques du handicap». Insieme a Lucia de Anna ha fondato il Dottorato internazionale «Culture, disabilità e inclusione: educazione e formazione». Presidente del Collectif de recherche sur les situations de handicap, l’éducation et les sociétés, è autore e curatore di numerose pubblicazioni sui temi dell’inclusione culturale e sociale, tra cui si segnalano: Le handicap et ses empreintes culturelles (2017), Le handicap dans notre imaginaire culturel (2015), Handicap, une encyclopédie des savoirs (2014), La société inclusive, parlons-en! (2012).

Scopri di più
Alessio Covelli

Alessio Covelli

Curatore

Assegnista di ricerca in Didattica, Pedagogia Speciale e Ricerca Educativa presso il Dipartimento di Scienze Motorie, Umane e della Salute dell’Università degli Studi di Roma «Foro Italico», ha conseguito il premio MED «Roberto Giannatelli» (2015) con la tesi di dottorato di ricerca Inclusione, comunicazione e rappresentazione. Orientamenti e tendenze dell’informazione giornalistica on line. È inoltre autore del volume Verso una cultura dell’inclusione (2016) e di diversi contributi sulle tematiche dell’inclusione scolastica e sociale con un focus sulle rappresentazioni sociali della disabilità, la formazione degli insegnanti, il confronto internazionale tra i sistemi educativi e le attività motorie e sportive.

Scopri di più

Recensioni e domande