Il servizio sociale di comunità in Italia

Il caso del riordino del Servizio Sociale Territoriale del Comune di Bologna

Erickson Advantages

Il lavoro sociale deve oggi fare i conti con una società in continua trasformazione: una società frammentata e disgregata, difficile da governare, contrassegnata da fenomeni che sfuggono al controllo e che moltiplicano squilibri e disuguaglianze.
I Servizi Sociali sono dunque chiamati ad assumere sempre più i tratti di un Servizio Sociale di Comunità che preveda la presa in carico non del singolo ma dell’intera comunità: in tempi di ristrettezze economiche non si può fare a meno delle risorse comunitarie per cercare di allargare la responsabilità sociale dei problemi.
Il volume si divide in due parti: nella prima si delineano le origini del Servizio Sociale di Comunità in Italia e ci si interroga sulla possibilità di dar vita a un nuovo Servizio Sociale di Comunità che privilegi la metodologia relazionale.
Nella seconda parte, invece, viene presentato il caso di riordino del Servizio Sociale Territoriale del Comune di Bologna, l’unico ad aver operato una trasformazione dei Servizi Territoriali nella direzione di un Servizio Sociale di Comunità.

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
4,25 € -75% di sconto 17,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Contenuti e indice

Introduzione

PARTE PRIMA
IL SERVIZIO SOCIALE DI COMUNITÀ IN ITALIA: PASSATO, PRESENTE E FUTURO

Storia del Servizio Sociale di Comunità in Italia

Politiche e normative per la promozione della dimensione comunitaria

Fondamenti teorici e metodologici del Servizio Sociale di Comunità

Nuovo Servizio Sociale di Comunità

PARTE SECONDA
IL SERVIZIO SOCIALE DI COMUNITÀ NEL COMUNE DI BOLOGNA:DALLA SPERIMENTAZIONE ALL’ISTITUZIONALIZZAZIONE

Uno studio di caso: le ragioni di una scelta

Bologna 2017: il sistema dei Servizi e il nuovo Servizio Sociale Territoriale

Il processo di riordino dei Servizi Sociali Territoriali del Comune di Bologna

Conclusioni

Bibliografia

Appendici

Continua a leggere

Il lavoro sociale deve oggi fare i conti con una società in continua trasformazione: una società frammentata e disgregata, difficile da governare, contrassegnata da fenomeni che sfuggono al controllo e che moltiplicano squilibri e disuguaglianze.
I Servizi Sociali sono dunque chiamati ad assumere sempre più i tratti di un Servizio Sociale di Comunità che preveda la presa in carico non del singolo ma dell’intera comunità: in tempi di ristrettezze economiche non si può fare a meno delle risorse comunitarie per cercare di allargare la responsabilità sociale dei problemi.
Il volume si divide in due parti: nella prima si delineano le origini del Servizio Sociale di Comunità in Italia e ci si interroga sulla possibilità di dar vita a un nuovo Servizio Sociale di Comunità che privilegi la metodologia relazionale.
Nella seconda parte, invece, viene presentato il caso di riordino del Servizio Sociale Territoriale del Comune di Bologna, l’unico ad aver operato una trasformazione dei Servizi Territoriali nella direzione di un Servizio Sociale di Comunità.

Specifiche prodotto

Autori e autrici

Chiara Buda

Chiara Buda

Autrice

Dottoressa di ricerca in Scienze Politiche e Sociali presso l’Università degli studi di Catania. Membro AIS per la sezione Sociologia dell’ambiente e del territorio dal 2013 e Assistente sociale specialista dal 2014. I suoi interessi scientifici uniscono le tematiche tipiche del servizio sociale a quelle della sociologia urbana. Ha svolto attività di ricerca su temi che concernono la condizione femminile nella città contemporanea, la rigenerazione dei territori urbani e le dinamiche di partecipazione attiva nei processi decisionali. Attualmente si occupa di community work, sviluppo di comunità e servizio sociale territoriale. Ha recentemente pubblicato un contributo dal titolo Comunità urbane in azione: quando la città è bene comune, in A. Millefiorini e M.C. Marchetti (a cura di), Partecipazione civica, beni comuni e cura della città (2017), Milano, FrancoAngeli.

Scopri di più

Recensioni e domande