IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 5,50 -75% € 22,00
-75%
Vale 5 punti Erickson

Il recovery in psichiatria

Organizzazione dei servizi e tecniche operative

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto,...

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto, come possono i Servizi di salute mentale aiutare questo percorso virtuoso? Quali principi li devono guidare e cosa devono cambiare per essere davvero d'aiuto ai loro pazienti?
Gli autori, a partire da una contestualizzazione storica del concetto di recovery (elemento fondante per ridefinire nuovi approcci nel settore), ne chiariscono nel dettaglio caratteristiche e implicazioni,  indicando i principi fondamentali di una pratica recovery-oriented che possa offrire un'alternativa al classico modello clinico.
Destinato a medici psichiatri, educatori, assistenti sociali e altri operatori e responsabili della salute mentale, Il recovery in psichiatria vuole rappresentare un importante contributo a un rinnovamento positivo dell'assistenza, che punti a costruire e promuovere la resilienza di chi soffre di disturbi mentali: categoria che rappresenta oggi, per il nostro sistema di assistenza, la risorsa di maggior valore e tuttavia meno utilizzata.

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto,...

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto, come possono i Servizi di salute mentale aiutare questo percorso virtuoso? Quali principi li devono guidare e cosa devono cambiare per essere davvero d'aiuto ai loro pazienti?
Gli autori, a partire da una contestualizzazione storica del concetto di recovery (elemento fondante per ridefinire nuovi approcci nel settore), ne chiariscono nel dettaglio caratteristiche e implicazioni,  indicando i principi fondamentali di una pratica recovery-oriented che possa offrire un'alternativa al classico modello clinico.
Destinato a medici psichiatri, educatori, assistenti sociali e altri operatori e responsabili della salute mentale, Il recovery in psichiatria vuole rappresentare un importante contributo a un rinnovamento positivo dell'assistenza, che punti a costruire e promuovere la resilienza di chi soffre di disturbi mentali: categoria che rappresenta oggi, per il nostro sistema di assistenza, la risorsa di maggior valore e tuttavia meno utilizzata.

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto,...

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto, come possono i Servizi di salute mentale aiutare questo percorso virtuoso? Quali principi li devono guidare e cosa devono cambiare per essere davvero d'aiuto ai loro pazienti?
Gli autori, a partire da una contestualizzazione storica del concetto di recovery (elemento fondante per ridefinire nuovi approcci nel settore), ne chiariscono nel dettaglio caratteristiche e implicazioni,  indicando i principi fondamentali di una pratica recovery-oriented che possa offrire un'alternativa al classico modello clinico.
Destinato a medici psichiatri, educatori, assistenti sociali e altri operatori e responsabili della salute mentale, Il recovery in psichiatria vuole rappresentare un importante contributo a un rinnovamento positivo dell'assistenza, che punti a costruire e promuovere la resilienza di chi soffre di disturbi mentali: categoria che rappresenta oggi, per il nostro sistema di assistenza, la risorsa di maggior valore e tuttavia meno utilizzata.

Libro
€ 5,50 -75% € 22,00
-75%
Vale 5 punti Erickson

Descrizione

Libro

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto,...

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto, come possono i Servizi di salute mentale aiutare questo percorso virtuoso? Quali principi li devono guidare e cosa devono cambiare per essere davvero d'aiuto ai loro pazienti?
Gli autori, a partire da una contestualizzazione storica del concetto di recovery (elemento fondante per ridefinire nuovi approcci nel settore), ne chiariscono nel dettaglio caratteristiche e implicazioni, indicando i principi fondamentali di una pratica recovery-oriented che possa offrire un'alternativa al classico modello clinico.
Destinato a medici psichiatri, educatori, assistenti sociali e altri operatori e responsabili della salute mentale, Il recovery in psichiatria vuole rappresentare un importante contributo a un rinnovamento positivo dell'assistenza, che punti a costruire e promuovere la resilienza di chi soffre di disturbi mentali: categoria che rappresenta oggi, per il nostro sistema di assistenza, la risorsa di maggior valore e tuttavia meno utilizzata.

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto,...

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto, come possono i Servizi di salute mentale aiutare questo percorso virtuoso? Quali principi li devono guidare e cosa devono cambiare per essere davvero d'aiuto ai loro pazienti?
Gli autori, a partire da una contestualizzazione storica del concetto di recovery (elemento fondante per ridefinire nuovi approcci nel settore), ne chiariscono nel dettaglio caratteristiche e implicazioni, indicando i principi fondamentali di una pratica recovery-oriented che possa offrire un'alternativa al classico modello clinico.
Destinato a medici psichiatri, educatori, assistenti sociali e altri operatori e responsabili della salute mentale, Il recovery in psichiatria vuole rappresentare un importante contributo a un rinnovamento positivo dell'assistenza, che punti a costruire e promuovere la resilienza di chi soffre di disturbi mentali: categoria che rappresenta oggi, per il nostro sistema di assistenza, la risorsa di maggior valore e tuttavia meno utilizzata.

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto,...

In che modo una persona può "riemergere" dalla malattia mentale? Quali percorsi le consentono di raggiungere una condizione di vita migliore, indipendentemente dalla gravità, dalla durata e dalle caratteristiche della sua patologia? Ma, soprattutto, come possono i Servizi di salute mentale aiutare questo percorso virtuoso? Quali principi li devono guidare e cosa devono cambiare per essere davvero d'aiuto ai loro pazienti?
Gli autori, a partire da una contestualizzazione storica del concetto di recovery (elemento fondante per ridefinire nuovi approcci nel settore), ne chiariscono nel dettaglio caratteristiche e implicazioni, indicando i principi fondamentali di una pratica recovery-oriented che possa offrire un'alternativa al classico modello clinico.
Destinato a medici psichiatri, educatori, assistenti sociali e altri operatori e responsabili della salute mentale, Il recovery in psichiatria vuole rappresentare un importante contributo a un rinnovamento positivo dell'assistenza, che punti a costruire e promuovere la resilienza di chi soffre di disturbi mentali: categoria che rappresenta oggi, per il nostro sistema di assistenza, la risorsa di maggior valore e tuttavia meno utilizzata.

Libro
ISBN: 9788859000198
Data di pubblicazione: 05/2012
Numero Pagine: 250
Formato: 17x24cm
Libro

cap. 1 Il movimento del recovery e la trasformazione della pratica clinica e riabilitativa
cap. 2 Essere in recovery: un modello alla base di una pratica orientata al recovery
cap. 3 Le dieci obiezioni più diffuse sul recovery
cap. 4 Indicazioni concrete per un’assistenza orientata al recovery
cap. 5 La guida del recovery: un’alternativa al ruolo tradizionale dell’operatore

Psicologia Psicologia clinica Psicologia età adulta
Libro
ISBN: 9788859000198
Data di pubblicazione: 05/2012
Numero Pagine: 250
Formato: 17x24cm
Libro

cap. 1 Il movimento del recovery e la trasformazione della pratica clinica e riabilitativa
cap. 2 Essere in recovery: un modello alla base di una pratica orientata al recovery
cap. 3 Le dieci obiezioni più diffuse sul recovery
cap. 4 Indicazioni concrete per un’assistenza orientata al recovery
cap. 5 La guida del recovery: un’alternativa al ruolo tradizionale dell’operatore

Psicologia Psicologia clinica Psicologia età adulta

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."