IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Corso in aula
€ 270,00 -10% € 300,00
-10%
Vale 108 punti Erickson

Il lavoro sociale con le persone in povertà

Progettare e co-costruire percorsi di aiuto

Erickson sede Roma | Dal 17 novembre 2022 al 21 gennaio 2023 40 ore

«Qual e` la natura della povertà e quali sono le caratteristiche delle persone in povertà?»
«Che tipo di conoscenze occorrono quando lavoriamo con persone in stato di povertà?»
«Qual e` la finalità etica della pratica rivolta a persone in povertà?».
Partendo da queste premesse il corso si propone...

«Qual e` la natura della povertà e quali sono le caratteristiche delle persone in povertà?»
«Che tipo di conoscenze occorrono quando lavoriamo con persone in stato di povertà?»
«Qual e` la finalità etica della pratica rivolta a persone in povertà?».
Partendo da queste premesse il corso si propone innanzitutto di fornire un paradigma per leggere il fenomeno della povertà nell’ambito del Lavoro sociale, partendo dall’analisi di alcuni degli approcci che tradizionalmente guidano operatrici e operatori nei percorsi d’aiuto con le persone in povertà, quali il Poverty-Aware Social Work Paradigm e il Relational Social Work, e che propongono una lettura del fenomeno della povertà come violazione dei diritti umani.
Imparare a “stare al fianco” di coloro che soffrono per la propria condizione, riconoscendo loro i piccoli atti di resistenza alla povertà messi in atto nel quotidiano e restituendo dignità al loro sapere, diventa compito imprescindibile di operatrici e operatori sociali, non solo in termini di principio, ma anche e soprattutto di efficacia degli interventi.

Durante il percorso, fortemente calato sull’operatività della pratica professionale, i partecipanti avranno occasione di approfondire, acquisire e sperimentarsi in strategie e accorgimenti metodologici utili nell’effettiva co-costruzione di percorsi di aiuto rivolti a persone, famiglie, gruppi e comunità.

«Qual e` la natura della povertà e quali sono le caratteristiche delle persone in povertà?»
«Che tipo di conoscenze occorrono quando lavoriamo con persone in stato di povertà?»
«Qual e` la finalità etica della pratica rivolta a persone in povertà?».
Partendo da queste premesse il corso si propone...

«Qual e` la natura della povertà e quali sono le caratteristiche delle persone in povertà?»
«Che tipo di conoscenze occorrono quando lavoriamo con persone in stato di povertà?»
«Qual e` la finalità etica della pratica rivolta a persone in povertà?».
Partendo da queste premesse il corso si propone innanzitutto di fornire un paradigma per leggere il fenomeno della povertà nell’ambito del Lavoro sociale, partendo dall’analisi di alcuni degli approcci che tradizionalmente guidano operatrici e operatori nei percorsi d’aiuto con le persone in povertà, quali il Poverty-Aware Social Work Paradigm e il Relational Social Work, e che propongono una lettura del fenomeno della povertà come violazione dei diritti umani.
Imparare a “stare al fianco” di coloro che soffrono per la propria condizione, riconoscendo loro i piccoli atti di resistenza alla povertà messi in atto nel quotidiano e restituendo dignità al loro sapere, diventa compito imprescindibile di operatrici e operatori sociali, non solo in termini di principio, ma anche e soprattutto di efficacia degli interventi.

Durante il percorso, fortemente calato sull’operatività della pratica professionale, i partecipanti avranno occasione di approfondire, acquisire e sperimentarsi in strategie e accorgimenti metodologici utili nell’effettiva co-costruzione di percorsi di aiuto rivolti a persone, famiglie, gruppi e comunità.

«Qual e` la natura della povertà e quali sono le caratteristiche delle persone in povertà?»
«Che tipo di conoscenze occorrono quando lavoriamo con persone in stato di povertà?»
«Qual e` la finalità etica della pratica rivolta a persone in povertà?».
Partendo da queste premesse il corso si propone...

«Qual e` la natura della povertà e quali sono le caratteristiche delle persone in povertà?»
«Che tipo di conoscenze occorrono quando lavoriamo con persone in stato di povertà?»
«Qual e` la finalità etica della pratica rivolta a persone in povertà?».
Partendo da queste premesse il corso si propone innanzitutto di fornire un paradigma per leggere il fenomeno della povertà nell’ambito del Lavoro sociale, partendo dall’analisi di alcuni degli approcci che tradizionalmente guidano operatrici e operatori nei percorsi d’aiuto con le persone in povertà, quali il Poverty-Aware Social Work Paradigm e il Relational Social Work, e che propongono una lettura del fenomeno della povertà come violazione dei diritti umani.
Imparare a “stare al fianco” di coloro che soffrono per la propria condizione, riconoscendo loro i piccoli atti di resistenza alla povertà messi in atto nel quotidiano e restituendo dignità al loro sapere, diventa compito imprescindibile di operatrici e operatori sociali, non solo in termini di principio, ma anche e soprattutto di efficacia degli interventi.

Durante il percorso, fortemente calato sull’operatività della pratica professionale, i partecipanti avranno occasione di approfondire, acquisire e sperimentarsi in strategie e accorgimenti metodologici utili nell’effettiva co-costruzione di percorsi di aiuto rivolti a persone, famiglie, gruppi e comunità.

Promozione – Iscriviti subito
270 € anziché 300 € solo per un numero limitato di posti ed entro il 30 settembre

Iscrizione Corso in aula
€ 270,00 -10% € 300,00
-10%
Vale 108 punti Erickson

contenuti

MODULO 1 – Aula virtuale
Un paradigma per lavorare con le persone in povertà
Giovedì 17 novembre – 14.00 – 17.00

  • I diversi modi di guardare alla povertà nel Lavoro Sociale: Paradigma conservatore, Paradigma strutturale e Poverty-Aware paradigm
  • I pilastri del Poverty-Aware Paradigm: Trasformazione,...

MODULO 1 – Aula virtuale
Un paradigma per lavorare con le persone in povertà
Giovedì 17 novembre – 14.00 – 17.00

  • I diversi modi di guardare alla povertà nel Lavoro Sociale: Paradigma conservatore, Paradigma strutturale e Poverty-Aware paradigm
  • I pilastri del Poverty-Aware Paradigm: Trasformazione, Riconoscimento, Diritti, Solidarietà
  • Riconoscere la povertà come violazione dei diritti: carenza di capitale economico e simbolico
  • Opportunità sociali e aspetti simbolico-relazionali per le persone in povertà economica


A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.


MODULO 2 – Aula virtuale
La pratica professionale basata sulle relazioni: atteggiamenti e buone prassi nei percorsi d’aiuto
Giovedì 1 dicembre – 14.00 – 17.00

  • Stare al fianco delle persone in povertà, comprenderne le necessità e supportarle nelle sfide della vita di tutti i giorni
  • Creare una relazione stretta e stabile: le visite domiciliari e l’accompagnamento nel quotidiano
  • Riconoscere micro-aggressioni e discriminazioni quotidiane
  • Parlare delle esperienze di trauma e di vergogna
  • La scrittura anti-oppressiva nel lavoro sociale con le persone in povertà

A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.

MODULO 3 – Aula virtuale
Il metodo Relational Social Work: premesse teoriche e indicazioni per la pratica professionale
Giovedì 15 dicembre – 14.00 – 17.00

  • I fondamenti del metodo Relational Social Work
  • Empowerment relazionale, reciprocità, sapere esperienziale, Etica della Care e teoria dell’Agency
  • Il Relational Social Work e le quattro finalità di metodo per operatrici e operatori sociali: co-costruire un percorso d’aiuto a livello di caso


A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.

Modulo 4 – In presenza
Lavorare con i gruppi e le comunità per il contrasto alla povertà

Modulo in presenza per consentire ai partecipanti di sperimentarsi in laboratori e attività in sottogruppi, volti al lavoro sugli atteggiamenti nel lavoro sociale con le persone in povertà. La modalità in presenza consentirà, inoltre, esercitazioni tramite analisi di casi.
La frequenza e fortemente consigliata ed è necessaria per completare il processo di apprendimento.

Venerdì 20 gennaio 2023 – 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00

  • Il lavoro sociale nei progetti a valenza collettiva secondo il metodo Relational Social Work
  • Approcci di Social work nel lavoro di comunità
  • Le finalità progettuali dei progetti a valenza collettiva
  • I 4 passi metodologici per facilitare progetti di lavoro sociale di comunità

Sabato 21 gennaio – 9.00 – 13.00

  • Atteggiamenti, pregiudizi e condizionamenti nel lavoro sociale con le persone in povertà
  • Laboratori di riflessione e confronto sui propri vissuti nel lavoro sociale con le persone in povertà
  • Analisi di caso svolta in gruppo

MODULO 1 – Aula virtuale
Un paradigma per lavorare con le persone in povertà
Giovedì 17 novembre – 14.00 – 17.00

  • I diversi modi di guardare alla povertà nel Lavoro Sociale: Paradigma conservatore, Paradigma strutturale e Poverty-Aware paradigm
  • I pilastri del Poverty-Aware Paradigm: Trasformazione,...

MODULO 1 – Aula virtuale
Un paradigma per lavorare con le persone in povertà
Giovedì 17 novembre – 14.00 – 17.00

  • I diversi modi di guardare alla povertà nel Lavoro Sociale: Paradigma conservatore, Paradigma strutturale e Poverty-Aware paradigm
  • I pilastri del Poverty-Aware Paradigm: Trasformazione, Riconoscimento, Diritti, Solidarietà
  • Riconoscere la povertà come violazione dei diritti: carenza di capitale economico e simbolico
  • Opportunità sociali e aspetti simbolico-relazionali per le persone in povertà economica


A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.


MODULO 2 – Aula virtuale
La pratica professionale basata sulle relazioni: atteggiamenti e buone prassi nei percorsi d’aiuto
Giovedì 1 dicembre – 14.00 – 17.00

  • Stare al fianco delle persone in povertà, comprenderne le necessità e supportarle nelle sfide della vita di tutti i giorni
  • Creare una relazione stretta e stabile: le visite domiciliari e l’accompagnamento nel quotidiano
  • Riconoscere micro-aggressioni e discriminazioni quotidiane
  • Parlare delle esperienze di trauma e di vergogna
  • La scrittura anti-oppressiva nel lavoro sociale con le persone in povertà

A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.

MODULO 3 – Aula virtuale
Il metodo Relational Social Work: premesse teoriche e indicazioni per la pratica professionale
Giovedì 15 dicembre – 14.00 – 17.00

  • I fondamenti del metodo Relational Social Work
  • Empowerment relazionale, reciprocità, sapere esperienziale, Etica della Care e teoria dell’Agency
  • Il Relational Social Work e le quattro finalità di metodo per operatrici e operatori sociali: co-costruire un percorso d’aiuto a livello di caso


A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.

Modulo 4 – In presenza
Lavorare con i gruppi e le comunità per il contrasto alla povertà

Modulo in presenza per consentire ai partecipanti di sperimentarsi in laboratori e attività in sottogruppi, volti al lavoro sugli atteggiamenti nel lavoro sociale con le persone in povertà. La modalità in presenza consentirà, inoltre, esercitazioni tramite analisi di casi.
La frequenza e fortemente consigliata ed è necessaria per completare il processo di apprendimento.

Venerdì 20 gennaio 2023 – 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00

  • Il lavoro sociale nei progetti a valenza collettiva secondo il metodo Relational Social Work
  • Approcci di Social work nel lavoro di comunità
  • Le finalità progettuali dei progetti a valenza collettiva
  • I 4 passi metodologici per facilitare progetti di lavoro sociale di comunità

Sabato 21 gennaio – 9.00 – 13.00

  • Atteggiamenti, pregiudizi e condizionamenti nel lavoro sociale con le persone in povertà
  • Laboratori di riflessione e confronto sui propri vissuti nel lavoro sociale con le persone in povertà
  • Analisi di caso svolta in gruppo

MODULO 1 – Aula virtuale
Un paradigma per lavorare con le persone in povertà
Giovedì 17 novembre – 14.00 – 17.00

  • I diversi modi di guardare alla povertà nel Lavoro Sociale: Paradigma conservatore, Paradigma strutturale e Poverty-Aware paradigm
  • I pilastri del Poverty-Aware Paradigm: Trasformazione,...

MODULO 1 – Aula virtuale
Un paradigma per lavorare con le persone in povertà
Giovedì 17 novembre – 14.00 – 17.00

  • I diversi modi di guardare alla povertà nel Lavoro Sociale: Paradigma conservatore, Paradigma strutturale e Poverty-Aware paradigm
  • I pilastri del Poverty-Aware Paradigm: Trasformazione, Riconoscimento, Diritti, Solidarietà
  • Riconoscere la povertà come violazione dei diritti: carenza di capitale economico e simbolico
  • Opportunità sociali e aspetti simbolico-relazionali per le persone in povertà economica


A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.


MODULO 2 – Aula virtuale
La pratica professionale basata sulle relazioni: atteggiamenti e buone prassi nei percorsi d’aiuto
Giovedì 1 dicembre – 14.00 – 17.00

  • Stare al fianco delle persone in povertà, comprenderne le necessità e supportarle nelle sfide della vita di tutti i giorni
  • Creare una relazione stretta e stabile: le visite domiciliari e l’accompagnamento nel quotidiano
  • Riconoscere micro-aggressioni e discriminazioni quotidiane
  • Parlare delle esperienze di trauma e di vergogna
  • La scrittura anti-oppressiva nel lavoro sociale con le persone in povertà

A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.

MODULO 3 – Aula virtuale
Il metodo Relational Social Work: premesse teoriche e indicazioni per la pratica professionale
Giovedì 15 dicembre – 14.00 – 17.00

  • I fondamenti del metodo Relational Social Work
  • Empowerment relazionale, reciprocità, sapere esperienziale, Etica della Care e teoria dell’Agency
  • Il Relational Social Work e le quattro finalità di metodo per operatrici e operatori sociali: co-costruire un percorso d’aiuto a livello di caso


A conclusione del modulo verranno forniti materiali di approfondimento e i partecipanti potranno sperimentarsi e mettersi alla prova mediante un’esercitazione da svolgere in autonomia.

Modulo 4 – In presenza
Lavorare con i gruppi e le comunità per il contrasto alla povertà

Modulo in presenza per consentire ai partecipanti di sperimentarsi in laboratori e attività in sottogruppi, volti al lavoro sugli atteggiamenti nel lavoro sociale con le persone in povertà. La modalità in presenza consentirà, inoltre, esercitazioni tramite analisi di casi.
La frequenza e fortemente consigliata ed è necessaria per completare il processo di apprendimento.

Venerdì 20 gennaio 2023 – 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00

  • Il lavoro sociale nei progetti a valenza collettiva secondo il metodo Relational Social Work
  • Approcci di Social work nel lavoro di comunità
  • Le finalità progettuali dei progetti a valenza collettiva
  • I 4 passi metodologici per facilitare progetti di lavoro sociale di comunità

Sabato 21 gennaio – 9.00 – 13.00

  • Atteggiamenti, pregiudizi e condizionamenti nel lavoro sociale con le persone in povertà
  • Laboratori di riflessione e confronto sui propri vissuti nel lavoro sociale con le persone in povertà
  • Analisi di caso svolta in gruppo


  • Approfondire il fenomeno della povertà e le sue diverse letture nel Social Work.
  • Imparare ad utilizzare un linguaggio anti-oppressivo, sensibile e rispettoso nei confronti di chi vive situazioni di povertà.
  • Imparare a conoscere e riconoscere i propri atteggiamenti nel lavoro con le persone in povertà.
  • Approfondire l’approccio del Poverty-Aware Social Work Paradigm e le sue declinazioni nella pratica professionale.
  • Approfondire il metodo Relational Social Work e le sue declinazioni nella pratica professionale.
  • Acquisire metodologie utili alla co-costruzione di progetti a valenza collettiva per il contrasto alla povertà.
Assistenti sociali, Educatori, Psicologi, Animatori, Counselor, Case manager Reddito di cittadinanza, Responsabili e Coordinatori di servizi, Volontari

Il corso si svolgerà in streaming, attraverso videoconferenze sincrone, tramite l'utilizzo della piattaforma ZOOM e avrà anche  una parte esclusivamente in presenza (vedere sezione sede e orari e contenuti).

Il corso sarà registrato. Le registrazioni saranno visionabili ma non scaricabili, fino a due mesi dalla conclusione del corso e verranno messe a disposizione dei partecipanti dopo la conclusione dell'intero percorso.

Le modalità di accesso alla piattaforma ZOOM verranno fornite in prossimità dell'inizio del corso.

Ogni partecipante riceverà  il libro “Speranza radicale. Lavoro sociale e povertà” che sarà oggetto di esame per chi necessiterà dei crediti per assistente sociale.


  • Approfondire il fenomeno della povertà e le sue diverse letture nel Social Work.
  • Imparare ad utilizzare un linguaggio anti-oppressivo, sensibile e rispettoso nei confronti di chi vive situazioni di povertà.
  • Imparare a conoscere e riconoscere i propri atteggiamenti nel lavoro con le persone in povertà.
  • Approfondire l’approccio del Poverty-Aware Social Work Paradigm e le sue declinazioni nella pratica professionale.
  • Approfondire il metodo Relational Social Work e le sue declinazioni nella pratica professionale.
  • Acquisire metodologie utili alla co-costruzione di progetti a valenza collettiva per il contrasto alla povertà.
Assistenti sociali, Educatori, Psicologi, Animatori, Counselor, Case manager Reddito di cittadinanza, Responsabili e Coordinatori di servizi, Volontari

Il corso si svolgerà in streaming, attraverso videoconferenze sincrone, tramite l'utilizzo della piattaforma ZOOM e avrà anche  una parte esclusivamente in presenza (vedere sezione sede e orari e contenuti).

Il corso sarà registrato. Le registrazioni saranno visionabili ma non scaricabili, fino a due mesi dalla conclusione del corso e verranno messe a disposizione dei partecipanti dopo la conclusione dell'intero percorso.

Le modalità di accesso alla piattaforma ZOOM verranno fornite in prossimità dell'inizio del corso.

Ogni partecipante riceverà  il libro “Speranza radicale. Lavoro sociale e povertà” che sarà oggetto di esame per chi necessiterà dei crediti per assistente sociale.

Il corso si svolgerà in due diverse modalità. 

Gli orari della formazione in streaming saranno:
giovedì 17 novembre 2022 dalle 14 alle 17
giovedì 1 dicembre 2022 dalle 14 alle 17
giovedì 15 dicembre 2022 dalle 14 alle 17

Le lezioni in diretta streaming verranno erogate tramite l'utilizzo della piattaforma ZOOM. Le modalità di accesso alla piattaforma ZOOM verranno fornite in prossimità dell'inizio del corso.

Le lezioni in presenza sono presso la sede Erickson di Roma (Viale Etiopia 20 ) nelle seguenti date:

venerdì 20 gennaio 2023 dalle 10 alle 13e dalle 14 alle 18
sabato 21 gennaio 2023 dalle 09 alle 13

Per la frequenza della formazione in presenza in sicurezza si comunica che verranno seguite le indicazioni anti Covid 19 e a ridosso dell’erogazione verrà inviata ai partecipanti comunicazione ad hoc con tutte le informazioni.

Il Centro Studi Erickson è convenzionato con le seguenti strutture alberghiere:
Ospitalita alberghiera Roma

Il corso si svolgerà in due diverse modalità. 

Gli orari della formazione in streaming saranno:
giovedì 17 novembre 2022 dalle 14 alle 17
giovedì 1 dicembre 2022 dalle 14 alle 17
giovedì 15 dicembre 2022 dalle 14 alle 17

Le lezioni in diretta streaming verranno erogate tramite l'utilizzo della piattaforma ZOOM. Le modalità di accesso alla piattaforma ZOOM verranno fornite in prossimità dell'inizio del corso.

Le lezioni in presenza sono presso la sede Erickson di Roma (Viale Etiopia 20 ) nelle seguenti date:

venerdì 20 gennaio 2023 dalle 10 alle 13e dalle 14 alle 18
sabato 21 gennaio 2023 dalle 09 alle 13

Per la frequenza della formazione in presenza in sicurezza si comunica che verranno seguite le indicazioni anti Covid 19 e a ridosso dell’erogazione verrà inviata ai partecipanti comunicazione ad hoc con tutte le informazioni.

Il Centro Studi Erickson è convenzionato con le seguenti strutture alberghiere:
Ospitalita alberghiera Roma


Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali
Verrà richiesto l’accreditamento presso l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.

La partecipazione al corso prevede il conseguimento di  35 crediti per gli assistenti sociali.

15 crediti formativi sono legati alla lettura del volume “Speranza radicale”  in...

Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali
Verrà richiesto l’accreditamento presso l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.

La partecipazione al corso prevede il conseguimento di  35 crediti per gli assistenti sociali.

15 crediti formativi sono legati alla lettura del volume “Speranza radicale”  in quanto è considerata bibliografia obbligatoria e parte integrante e indissolubile del corso. i crediti verranno rilasciati per l'anno 2022.

20 crediti formativi sono legati alla formazione sincrona e asincrona.

Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali
Verrà richiesto l’accreditamento presso l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.

La partecipazione al corso prevede il conseguimento di  35 crediti per gli assistenti sociali.

15 crediti formativi sono legati alla lettura del volume “Speranza radicale”  in...

Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali
Verrà richiesto l’accreditamento presso l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.

La partecipazione al corso prevede il conseguimento di  35 crediti per gli assistenti sociali.

15 crediti formativi sono legati alla lettura del volume “Speranza radicale”  in quanto è considerata bibliografia obbligatoria e parte integrante e indissolubile del corso. i crediti verranno rilasciati per l'anno 2022.

20 crediti formativi sono legati alla formazione sincrona e asincrona.

Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali
Verrà richiesto l’accreditamento presso l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.

La partecipazione al corso prevede il conseguimento di  35 crediti per gli assistenti sociali.

15 crediti formativi sono legati alla lettura del volume “Speranza radicale”  in...

Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali
Verrà richiesto l’accreditamento presso l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.

La partecipazione al corso prevede il conseguimento di  35 crediti per gli assistenti sociali.

15 crediti formativi sono legati alla lettura del volume “Speranza radicale”  in quanto è considerata bibliografia obbligatoria e parte integrante e indissolubile del corso. i crediti verranno rilasciati per l'anno 2022.

20 crediti formativi sono legati alla formazione sincrona e asincrona.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in aula e in streaming.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in aula e in streaming.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in aula e in streaming.

Formatori

Ti potrebbero interessare