IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 19,55 -15% € 23,00
-15%
Vale 19 punti Erickson

Il comportamento prosociale

Aspetti individuali, familiari e sociali

Il volume affronta il tema del comportamento prosociale , una fondamentale modalità di interazione sociale.
L’argomento viene esposto da più prospettive, partendo dal presupposto che si tratta di una fondamentale modalità di interazione sociale,...

Il volume affronta il tema del comportamento prosociale, una fondamentale modalità di interazione sociale.
L’argomento viene esposto da più prospettive, partendo dal presupposto che si tratta di una fondamentale modalità di interazione sociale, spesso sottovalutata, confusa o sovrapposta con l'altruismo, e in cui entrano in gioco condizionamenti sociali, convinzioni morali, abilità, emozioni.

Prosocialità
Questo termine è ampiamente utilizzato dagli psicologi per indicare qualsiasi comportamento volontario diretto a portare beneficio ad altre persone, è la tendenza a far ricorso ad azioni che si contraddistinguono per gli effetti bene?ci che producono negli altri, ed appartiene alla sfera delle abitudini, delle pratiche, delle modalità abituali di interazione sociale.

Si può educare alla prosocialità? Perché alcune persone sono più inclini ad aiutare il prossimo, a mettere in atto atteggiamenti benefici per il contesto sociale in cui operano? E come si può misurare il grado di prosocialità? A questi e ad altri interrogativi si propone di dare una risposta questo volume a più mani, grazie a capitoli mirati in cui esperti e studiosi indagano sulle relazioni che la prosocialità intrattiene con l'empatia, l'autostima, ma anche con l'apprendimento, il rendimento scolastico, le differenze di genere, la terza età, la felicità.

Il volume affronta il tema del comportamento prosociale , una fondamentale modalità di interazione sociale.
L’argomento viene esposto da più prospettive, partendo dal presupposto che si tratta di una fondamentale modalità di interazione sociale,...

Il volume affronta il tema del comportamento prosociale, una fondamentale modalità di interazione sociale.
L’argomento viene esposto da più prospettive, partendo dal presupposto che si tratta di una fondamentale modalità di interazione sociale, spesso sottovalutata, confusa o sovrapposta con l'altruismo, e in cui entrano in gioco condizionamenti sociali, convinzioni morali, abilità, emozioni.

Prosocialità
Questo termine è ampiamente utilizzato dagli psicologi per indicare qualsiasi comportamento volontario diretto a portare beneficio ad altre persone, è la tendenza a far ricorso ad azioni che si contraddistinguono per gli effetti bene?ci che producono negli altri, ed appartiene alla sfera delle abitudini, delle pratiche, delle modalità abituali di interazione sociale.

Si può educare alla prosocialità? Perché alcune persone sono più inclini ad aiutare il prossimo, a mettere in atto atteggiamenti benefici per il contesto sociale in cui operano? E come si può misurare il grado di prosocialità? A questi e ad altri interrogativi si propone di dare una risposta questo volume a più mani, grazie a capitoli mirati in cui esperti e studiosi indagano sulle relazioni che la prosocialità intrattiene con l'empatia, l'autostima, ma anche con l'apprendimento, il rendimento scolastico, le differenze di genere, la terza età, la felicità.

Il volume affronta il tema del comportamento prosociale , una fondamentale modalità di interazione sociale.
L’argomento viene esposto da più prospettive, partendo dal presupposto che si tratta di una fondamentale modalità di interazione sociale,...

Il volume affronta il tema del comportamento prosociale, una fondamentale modalità di interazione sociale.
L’argomento viene esposto da più prospettive, partendo dal presupposto che si tratta di una fondamentale modalità di interazione sociale, spesso sottovalutata, confusa o sovrapposta con l'altruismo, e in cui entrano in gioco condizionamenti sociali, convinzioni morali, abilità, emozioni.

Prosocialità
Questo termine è ampiamente utilizzato dagli psicologi per indicare qualsiasi comportamento volontario diretto a portare beneficio ad altre persone, è la tendenza a far ricorso ad azioni che si contraddistinguono per gli effetti bene?ci che producono negli altri, ed appartiene alla sfera delle abitudini, delle pratiche, delle modalità abituali di interazione sociale.

Si può educare alla prosocialità? Perché alcune persone sono più inclini ad aiutare il prossimo, a mettere in atto atteggiamenti benefici per il contesto sociale in cui operano? E come si può misurare il grado di prosocialità? A questi e ad altri interrogativi si propone di dare una risposta questo volume a più mani, grazie a capitoli mirati in cui esperti e studiosi indagano sulle relazioni che la prosocialità intrattiene con l'empatia, l'autostima, ma anche con l'apprendimento, il rendimento scolastico, le differenze di genere, la terza età, la felicità.

Libro
€ 19,55 -15% € 23,00
-15%
Vale 19 punti Erickson

Descrizione

Libro

I contributi presentati in questo volume derivano dalla convinzione che il fare del bene giovi alla qualità delle relazioni interpersonali , contribuisca al benessere individuale e in definitiva serva al buon funzionamento della società. La stessa...

I contributi presentati in questo volume derivano dalla convinzione che il fare del bene giovi alla qualità delle relazioni interpersonali, contribuisca al benessere individuale e in definitiva serva al buon funzionamento della società. La stessa convinzione è condivisa da molti altri studiosi ed è ciò che spinge a reclamare un maggiore impegno di tutti a sostegno di atteggiamenti, propositi e capacità prosociali. In un’epoca in cui le insidie dell’intolleranza si fanno più minacciose, la benevolenza appare un bene sempre più prezioso. Tuttavia le conoscenze sui meccanismi che regolano le tendenze all’agire prosociale, e perciò sulle pratiche capaci di promuoverne lo sviluppo e orientarne le espressioni, sono a uno stadio poco più che iniziale.

I contributi presentati in questo volume derivano dalla convinzione che il fare del bene giovi alla qualità delle relazioni interpersonali , contribuisca al benessere individuale e in definitiva serva al buon funzionamento della società. La stessa...

I contributi presentati in questo volume derivano dalla convinzione che il fare del bene giovi alla qualità delle relazioni interpersonali, contribuisca al benessere individuale e in definitiva serva al buon funzionamento della società. La stessa convinzione è condivisa da molti altri studiosi ed è ciò che spinge a reclamare un maggiore impegno di tutti a sostegno di atteggiamenti, propositi e capacità prosociali. In un’epoca in cui le insidie dell’intolleranza si fanno più minacciose, la benevolenza appare un bene sempre più prezioso. Tuttavia le conoscenze sui meccanismi che regolano le tendenze all’agire prosociale, e perciò sulle pratiche capaci di promuoverne lo sviluppo e orientarne le espressioni, sono a uno stadio poco più che iniziale.

I contributi presentati in questo volume derivano dalla convinzione che il fare del bene giovi alla qualità delle relazioni interpersonali , contribuisca al benessere individuale e in definitiva serva al buon funzionamento della società. La stessa...

I contributi presentati in questo volume derivano dalla convinzione che il fare del bene giovi alla qualità delle relazioni interpersonali, contribuisca al benessere individuale e in definitiva serva al buon funzionamento della società. La stessa convinzione è condivisa da molti altri studiosi ed è ciò che spinge a reclamare un maggiore impegno di tutti a sostegno di atteggiamenti, propositi e capacità prosociali. In un’epoca in cui le insidie dell’intolleranza si fanno più minacciose, la benevolenza appare un bene sempre più prezioso. Tuttavia le conoscenze sui meccanismi che regolano le tendenze all’agire prosociale, e perciò sulle pratiche capaci di promuoverne lo sviluppo e orientarne le espressioni, sono a uno stadio poco più che iniziale.

Libro
ISBN: 9788879468770
Data di pubblicazione: 05/2006
Numero Pagine: 264
Formato: 17x24cm
Libro
  • Comportamento prosociale e prosocialità (Gian Vittorio Caprara)
  • Contagio, empatia e comportamento prosociale (Silvia Bonino)
  • La misura della prosocialità (Marinella Paciello, Giovanni Maria Vecchio e Silvia Pepe)
  • Differenze di età e di genere nella condotta prosociale (Michele Vecchione e Laura Picconi)
  • Personalità e pro socialità (Claudio Barbaranelli e Roberta Fida)
  • Valori e prosocialità (Cristina Capanna e Michele Vecchione)
  • Empatia, ragionamento morale e prosocialità (Concetta Pastorelli, Giovanni Maria Vecchio e Carlo Tramontano)
  • Convinzioni di efficacia personale e prosocialità (Cristina Capanna e Patrizia Steca)
  • Stili educativi e condotta prosociale (Vicenta Mestre, Ana M. Tur, Paula Samper, M. José Nácher e M. Teresa Cortés)
  • Successo scolastico e comportamento prosociale (Maria Gerbino e Marinella Paciello)
  • Educare alla prosocialità nella scuola secondaria (Elena Cattelino, Emanuela Calandri, Tatiana Begotti e Gabriella Borca)
  • Prosocialità e benessere individuale nell'arco di vita (Patrizia Steca e Mariagiovanna Caprara)
Didattica Emozioni e abilità socio-relazionali Relazioni
Libro
ISBN: 9788879468770
Data di pubblicazione: 05/2006
Numero Pagine: 264
Formato: 17x24cm
Libro
  • Comportamento prosociale e prosocialità (Gian Vittorio Caprara)
  • Contagio, empatia e comportamento prosociale (Silvia Bonino)
  • La misura della prosocialità (Marinella Paciello, Giovanni Maria Vecchio e Silvia Pepe)
  • Differenze di età e di genere nella condotta prosociale (Michele Vecchione e Laura Picconi)
  • Personalità e pro socialità (Claudio Barbaranelli e Roberta Fida)
  • Valori e prosocialità (Cristina Capanna e Michele Vecchione)
  • Empatia, ragionamento morale e prosocialità (Concetta Pastorelli, Giovanni Maria Vecchio e Carlo Tramontano)
  • Convinzioni di efficacia personale e prosocialità (Cristina Capanna e Patrizia Steca)
  • Stili educativi e condotta prosociale (Vicenta Mestre, Ana M. Tur, Paula Samper, M. José Nácher e M. Teresa Cortés)
  • Successo scolastico e comportamento prosociale (Maria Gerbino e Marinella Paciello)
  • Educare alla prosocialità nella scuola secondaria (Elena Cattelino, Emanuela Calandri, Tatiana Begotti e Gabriella Borca)
  • Prosocialità e benessere individuale nell'arco di vita (Patrizia Steca e Mariagiovanna Caprara)
Didattica Emozioni e abilità socio-relazionali Relazioni

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."