IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Corso online
€ 195,00 -11% € 220,00
-11%
Vale 78 punti Erickson

Il colloquio con donne che affrontano la violenza

Dal 05 al 13 maggio 2023 16 ore

Il riconoscimento e l’ascolto della donna che affronta una situazione di violenza di genere all’interno di una relazione intima costituiscono i primi passi per un adeguato sostegno alle vittime. Diversi ostacoli di natura emotiva e lacune formative possono tuttavia inficiare la relazione di aiuto...

Il riconoscimento e l’ascolto della donna che affronta una situazione di violenza di genere all’interno di una relazione intima costituiscono i primi passi per un adeguato sostegno alle vittime. Diversi ostacoli di natura emotiva e lacune formative possono tuttavia inficiare la relazione di aiuto con le donne che subiscono violenza. La specificità del tema pone gli operatori e le operatrici in contatto con una sofferenza emotiva profonda e con una complessità operativa che può evocare vissuti di inadeguatezza. La negazione o la minimizzazione del problema, la rabbia nei confronti della vittima e il senso di impotenza o, al contrario, la convinzione di poter “salvare” le vittime da soli, sostituendosi a esse nelle scelte e nelle azioni, costituiscono solo alcune delle possibili reazioni difensive in grado di compromettere un adeguato sostegno psicosociale. Il corso si propone come occasione di sviluppo e implementazione di conoscenze e competenze specifiche sulla conduzione del colloquio di aiuto in diversi possibili contesti con donne che affrontano la violenza.
Alcuni moduli prevedono inoltre la co-conduzione di più professioniste esperte ed impegnate all’interno di reti antiviolenza; ciò consentirà un maggiore livello di contestualizzazione delle riflessioni nel gruppo e offrirà l’opportunità di confronto attivo su come declinare i contenuti inerenti la conduzione del colloquio e il supporto a donne vittime di violenza nel proprio ruolo professionale e nel proprio specifico contesto di lavoro. Sarà dato ampio spazio a domande e riflessioni dei partecipanti.

Il riconoscimento e l’ascolto della donna che affronta una situazione di violenza di genere all’interno di una relazione intima costituiscono i primi passi per un adeguato sostegno alle vittime. Diversi ostacoli di natura emotiva e lacune formative possono tuttavia inficiare la relazione di aiuto...

Il riconoscimento e l’ascolto della donna che affronta una situazione di violenza di genere all’interno di una relazione intima costituiscono i primi passi per un adeguato sostegno alle vittime. Diversi ostacoli di natura emotiva e lacune formative possono tuttavia inficiare la relazione di aiuto con le donne che subiscono violenza. La specificità del tema pone gli operatori e le operatrici in contatto con una sofferenza emotiva profonda e con una complessità operativa che può evocare vissuti di inadeguatezza. La negazione o la minimizzazione del problema, la rabbia nei confronti della vittima e il senso di impotenza o, al contrario, la convinzione di poter “salvare” le vittime da soli, sostituendosi a esse nelle scelte e nelle azioni, costituiscono solo alcune delle possibili reazioni difensive in grado di compromettere un adeguato sostegno psicosociale. Il corso si propone come occasione di sviluppo e implementazione di conoscenze e competenze specifiche sulla conduzione del colloquio di aiuto in diversi possibili contesti con donne che affrontano la violenza.
Alcuni moduli prevedono inoltre la co-conduzione di più professioniste esperte ed impegnate all’interno di reti antiviolenza; ciò consentirà un maggiore livello di contestualizzazione delle riflessioni nel gruppo e offrirà l’opportunità di confronto attivo su come declinare i contenuti inerenti la conduzione del colloquio e il supporto a donne vittime di violenza nel proprio ruolo professionale e nel proprio specifico contesto di lavoro. Sarà dato ampio spazio a domande e riflessioni dei partecipanti.

Il riconoscimento e l’ascolto della donna che affronta una situazione di violenza di genere all’interno di una relazione intima costituiscono i primi passi per un adeguato sostegno alle vittime. Diversi ostacoli di natura emotiva e lacune formative possono tuttavia inficiare la relazione di aiuto...

Il riconoscimento e l’ascolto della donna che affronta una situazione di violenza di genere all’interno di una relazione intima costituiscono i primi passi per un adeguato sostegno alle vittime. Diversi ostacoli di natura emotiva e lacune formative possono tuttavia inficiare la relazione di aiuto con le donne che subiscono violenza. La specificità del tema pone gli operatori e le operatrici in contatto con una sofferenza emotiva profonda e con una complessità operativa che può evocare vissuti di inadeguatezza. La negazione o la minimizzazione del problema, la rabbia nei confronti della vittima e il senso di impotenza o, al contrario, la convinzione di poter “salvare” le vittime da soli, sostituendosi a esse nelle scelte e nelle azioni, costituiscono solo alcune delle possibili reazioni difensive in grado di compromettere un adeguato sostegno psicosociale. Il corso si propone come occasione di sviluppo e implementazione di conoscenze e competenze specifiche sulla conduzione del colloquio di aiuto in diversi possibili contesti con donne che affrontano la violenza.
Alcuni moduli prevedono inoltre la co-conduzione di più professioniste esperte ed impegnate all’interno di reti antiviolenza; ciò consentirà un maggiore livello di contestualizzazione delle riflessioni nel gruppo e offrirà l’opportunità di confronto attivo su come declinare i contenuti inerenti la conduzione del colloquio e il supporto a donne vittime di violenza nel proprio ruolo professionale e nel proprio specifico contesto di lavoro. Sarà dato ampio spazio a domande e riflessioni dei partecipanti.

Promozione – Iscriviti subito
195 € anziché 220 € solo per un numero limitato di posti ed entro il 28 febbraio

Iscrizione Corso online
€ 195,00 -11% € 220,00
-11%
Vale 78 punti Erickson
Il colloquio con donne che affrontano la violenza
€ 210,00 Vale 92 punti Erickson
€ 236,50
€ 210,00
€ 236,50
Vale 92 punti Erickson

contenuti

MODULO 1 - 5 maggio 2023 
Diretta streaming
Questo modulo introduttivo sarà dedicato a delineare le possibili linee guida nel colloquio con donne in situazione di violenza.
Si stimolerà una riflessione - trasversale a più contesti di aiuto - su buone prassi e possibili “passi falsi” nell’ascolto, con...

MODULO 1 - 5 maggio 2023 
Diretta streaming
Questo modulo introduttivo sarà dedicato a delineare le possibili linee guida nel colloquio con donne in situazione di violenza.
Si stimolerà una riflessione - trasversale a più contesti di aiuto - su buone prassi e possibili “passi falsi” nell’ascolto, con particolare attenzione alle possibili difficoltà emotive che operatrici e operatori possono sperimentare in diversi scenari.
DOCENTE: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta)


MODULO 1 - 6 maggio 2023 
Diretta streaming 
La mattinata formativa sarà dedicata a un approfondimento dei temi introdotti nella prima giornata con particolare riferimento al primo ascolto e al momento dell’emersione della violenza anche attraverso la riflessione su casi. Ci si soffermerà su un particolare contesto d’ascolto: il centro antiviolenza, focalizzando le specificità e le risorse peculiari. Verranno inoltre introdotti i principali indicatori di rischio che consentono di valutare insieme alla donna e alla rete la gravità della situazione specifica.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Sigrid Pisanu (Centro Antiviolenza – Casa delle donne di Merano)

 

MODULO 1 - 6 maggio 2023 
Diretta streaming
Nel corso di questo pomeriggio si proseguirà nella riflessione sul colloquio di aiuto oltre la fase dell’emergenza.
La domanda guida per questa sessione di lavoro sarà: come rendere il colloquio spazio di focalizzazione sulle risorse della donna? Come investire insieme a lei sulla ricostruzione di autonomie e sul potenziamento di competenze? Contestualizzeremo le riflessioni nell’ambito di percorsi di empowerment professionale attraverso la co-conduzione con un’esperta di percorsi di reinserimento lavorativo.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Emanuela Skulina (sociologa, Fondazione Famiglia Materna),


MODULO 2 - 13 maggio 2023
Diretta streaming
In continuità con il modulo precedente, questa sessione di lavoro sarà dedicata a un approfondimento sui fondamentali del colloquio di aiuto con vittime di violenza di genere e sull’attivazione di sinergie con altri/e professionisti/e e servizi. In particolare, ci si focalizzerà sull’ascolto della donna nel contesto dei servizi di accoglienza residenziale (alloggi di emergenza, comunità madre-bambino, case rifugio), sulle specificità e peculiarità del colloquio di aiuto in questo tipo di scenario. Verrà poi fatto un affondo specifico di approfondimento sul colloquio con la donna in quanto madre di bambini/e vittime di violenza. Verranno affrontate questioni centrali quali: come mettere a tema la violenza assistita da parte dei/lle figli/e nel colloquio con la donna? Come supportare la donna-madre nel riconoscere la sofferenza dei figli, sostenendo le sue capacità di protezione? Anche in questa sessione di lavoro sarà dato spazio alla riflessione su casi specifici grazie all’esperienza professionale delle conduttrici nell’ambito del sostegno alla genitorialità e del lavoro psico-educativo con minori accolti insieme alle loro mamme in servizi antiviolenza.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Arianna Brigo (sociologa, Fondazione Famiglia Materna), Ilaria Fabiano (Psicologa, psicoterapeuta)


MODULO 2 - 13 maggio 2023
Diretta streaming
Questo modulo conclusivo proporrà uno sguardo d’insieme e uno spazio di ulteriore elaborazione dei contenuti affrontati. Sarà dedicato uno spazio specifico alle possibili difficoltà e risposte emotive che i/le professionisti/e possono sperimentare nei diversi possibili contesti in cui il colloquio con le donne vittime di violenza può svolgersi.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta),

MODULO 1 - 5 maggio 2023 
Diretta streaming
Questo modulo introduttivo sarà dedicato a delineare le possibili linee guida nel colloquio con donne in situazione di violenza.
Si stimolerà una riflessione - trasversale a più contesti di aiuto - su buone prassi e possibili “passi falsi” nell’ascolto, con...

MODULO 1 - 5 maggio 2023 
Diretta streaming
Questo modulo introduttivo sarà dedicato a delineare le possibili linee guida nel colloquio con donne in situazione di violenza.
Si stimolerà una riflessione - trasversale a più contesti di aiuto - su buone prassi e possibili “passi falsi” nell’ascolto, con particolare attenzione alle possibili difficoltà emotive che operatrici e operatori possono sperimentare in diversi scenari.
DOCENTE: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta)


MODULO 1 - 6 maggio 2023 
Diretta streaming 
La mattinata formativa sarà dedicata a un approfondimento dei temi introdotti nella prima giornata con particolare riferimento al primo ascolto e al momento dell’emersione della violenza anche attraverso la riflessione su casi. Ci si soffermerà su un particolare contesto d’ascolto: il centro antiviolenza, focalizzando le specificità e le risorse peculiari. Verranno inoltre introdotti i principali indicatori di rischio che consentono di valutare insieme alla donna e alla rete la gravità della situazione specifica.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Sigrid Pisanu (Centro Antiviolenza – Casa delle donne di Merano)

 

MODULO 1 - 6 maggio 2023 
Diretta streaming
Nel corso di questo pomeriggio si proseguirà nella riflessione sul colloquio di aiuto oltre la fase dell’emergenza.
La domanda guida per questa sessione di lavoro sarà: come rendere il colloquio spazio di focalizzazione sulle risorse della donna? Come investire insieme a lei sulla ricostruzione di autonomie e sul potenziamento di competenze? Contestualizzeremo le riflessioni nell’ambito di percorsi di empowerment professionale attraverso la co-conduzione con un’esperta di percorsi di reinserimento lavorativo.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Emanuela Skulina (sociologa, Fondazione Famiglia Materna),


MODULO 2 - 13 maggio 2023
Diretta streaming
In continuità con il modulo precedente, questa sessione di lavoro sarà dedicata a un approfondimento sui fondamentali del colloquio di aiuto con vittime di violenza di genere e sull’attivazione di sinergie con altri/e professionisti/e e servizi. In particolare, ci si focalizzerà sull’ascolto della donna nel contesto dei servizi di accoglienza residenziale (alloggi di emergenza, comunità madre-bambino, case rifugio), sulle specificità e peculiarità del colloquio di aiuto in questo tipo di scenario. Verrà poi fatto un affondo specifico di approfondimento sul colloquio con la donna in quanto madre di bambini/e vittime di violenza. Verranno affrontate questioni centrali quali: come mettere a tema la violenza assistita da parte dei/lle figli/e nel colloquio con la donna? Come supportare la donna-madre nel riconoscere la sofferenza dei figli, sostenendo le sue capacità di protezione? Anche in questa sessione di lavoro sarà dato spazio alla riflessione su casi specifici grazie all’esperienza professionale delle conduttrici nell’ambito del sostegno alla genitorialità e del lavoro psico-educativo con minori accolti insieme alle loro mamme in servizi antiviolenza.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Arianna Brigo (sociologa, Fondazione Famiglia Materna), Ilaria Fabiano (Psicologa, psicoterapeuta)


MODULO 2 - 13 maggio 2023
Diretta streaming
Questo modulo conclusivo proporrà uno sguardo d’insieme e uno spazio di ulteriore elaborazione dei contenuti affrontati. Sarà dedicato uno spazio specifico alle possibili difficoltà e risposte emotive che i/le professionisti/e possono sperimentare nei diversi possibili contesti in cui il colloquio con le donne vittime di violenza può svolgersi.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta),

MODULO 1 - 5 maggio 2023 
Diretta streaming
Questo modulo introduttivo sarà dedicato a delineare le possibili linee guida nel colloquio con donne in situazione di violenza.
Si stimolerà una riflessione - trasversale a più contesti di aiuto - su buone prassi e possibili “passi falsi” nell’ascolto, con...

MODULO 1 - 5 maggio 2023 
Diretta streaming
Questo modulo introduttivo sarà dedicato a delineare le possibili linee guida nel colloquio con donne in situazione di violenza.
Si stimolerà una riflessione - trasversale a più contesti di aiuto - su buone prassi e possibili “passi falsi” nell’ascolto, con particolare attenzione alle possibili difficoltà emotive che operatrici e operatori possono sperimentare in diversi scenari.
DOCENTE: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta)


MODULO 1 - 6 maggio 2023 
Diretta streaming 
La mattinata formativa sarà dedicata a un approfondimento dei temi introdotti nella prima giornata con particolare riferimento al primo ascolto e al momento dell’emersione della violenza anche attraverso la riflessione su casi. Ci si soffermerà su un particolare contesto d’ascolto: il centro antiviolenza, focalizzando le specificità e le risorse peculiari. Verranno inoltre introdotti i principali indicatori di rischio che consentono di valutare insieme alla donna e alla rete la gravità della situazione specifica.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Sigrid Pisanu (Centro Antiviolenza – Casa delle donne di Merano)

 

MODULO 1 - 6 maggio 2023 
Diretta streaming
Nel corso di questo pomeriggio si proseguirà nella riflessione sul colloquio di aiuto oltre la fase dell’emergenza.
La domanda guida per questa sessione di lavoro sarà: come rendere il colloquio spazio di focalizzazione sulle risorse della donna? Come investire insieme a lei sulla ricostruzione di autonomie e sul potenziamento di competenze? Contestualizzeremo le riflessioni nell’ambito di percorsi di empowerment professionale attraverso la co-conduzione con un’esperta di percorsi di reinserimento lavorativo.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Emanuela Skulina (sociologa, Fondazione Famiglia Materna),


MODULO 2 - 13 maggio 2023
Diretta streaming
In continuità con il modulo precedente, questa sessione di lavoro sarà dedicata a un approfondimento sui fondamentali del colloquio di aiuto con vittime di violenza di genere e sull’attivazione di sinergie con altri/e professionisti/e e servizi. In particolare, ci si focalizzerà sull’ascolto della donna nel contesto dei servizi di accoglienza residenziale (alloggi di emergenza, comunità madre-bambino, case rifugio), sulle specificità e peculiarità del colloquio di aiuto in questo tipo di scenario. Verrà poi fatto un affondo specifico di approfondimento sul colloquio con la donna in quanto madre di bambini/e vittime di violenza. Verranno affrontate questioni centrali quali: come mettere a tema la violenza assistita da parte dei/lle figli/e nel colloquio con la donna? Come supportare la donna-madre nel riconoscere la sofferenza dei figli, sostenendo le sue capacità di protezione? Anche in questa sessione di lavoro sarà dato spazio alla riflessione su casi specifici grazie all’esperienza professionale delle conduttrici nell’ambito del sostegno alla genitorialità e del lavoro psico-educativo con minori accolti insieme alle loro mamme in servizi antiviolenza.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta), Arianna Brigo (sociologa, Fondazione Famiglia Materna), Ilaria Fabiano (Psicologa, psicoterapeuta)


MODULO 2 - 13 maggio 2023
Diretta streaming
Questo modulo conclusivo proporrà uno sguardo d’insieme e uno spazio di ulteriore elaborazione dei contenuti affrontati. Sarà dedicato uno spazio specifico alle possibili difficoltà e risposte emotive che i/le professionisti/e possono sperimentare nei diversi possibili contesti in cui il colloquio con le donne vittime di violenza può svolgersi.
DOCENTI: Maria Luisa Bonura (psicologa, psicoterapeuta),


  • Conoscere le competenze relazionali necessarie per un adeguato ascolto della donna in situazione di violenza in diversi possibili contesti.
  • Saper riconoscere le principali reazioni difensive e gli ostacoli relazionali che possono attivarsi nell’ascolto della vittima.
  • Saper riconoscere i principali indicatori di rischio che consentono di valutare insieme alla donna la gravità della situazione specifica.
  • Acquisire conoscenze di base sui servizi antiviolenza e sull’attivazione di scenari di protezione e percorsi di autonomia.
Psicologi/ghe, assistenti sociali, educatori/rici, membri delle forze dell’ordine, sanitari, operatrici e operatori impegnati a vario titolo con donne vittime di violenza.

Il corso si svolgerà in streaming, attraverso videoconferenze sincrone, tramite l'utilizzo della piattaforma ZOOM.

Il corso sarà registrato.

Le registrazioni saranno visionabili ma non scaricabili, fino a due mesi dalla conclusione del corso e verranno messe a disposizione dei partecipanti dopo la conclusione dell'intero percorso.

Le modalità di accesso alla piattaforma ZOOM verranno fornite in prossimità dell'inizio del corso.

  • Conoscere le competenze relazionali necessarie per un adeguato ascolto della donna in situazione di violenza in diversi possibili contesti.
  • Saper riconoscere le principali reazioni difensive e gli ostacoli relazionali che possono attivarsi nell’ascolto della vittima.
  • Saper riconoscere i principali indicatori di rischio che consentono di valutare insieme alla donna la gravità della situazione specifica.
  • Acquisire conoscenze di base sui servizi antiviolenza e sull’attivazione di scenari di protezione e percorsi di autonomia.
Psicologi/ghe, assistenti sociali, educatori/rici, membri delle forze dell’ordine, sanitari, operatrici e operatori impegnati a vario titolo con donne vittime di violenza.

Il corso si svolgerà in streaming, attraverso videoconferenze sincrone, tramite l'utilizzo della piattaforma ZOOM.

Il corso sarà registrato.

Le registrazioni saranno visionabili ma non scaricabili, fino a due mesi dalla conclusione del corso e verranno messe a disposizione dei partecipanti dopo la conclusione dell'intero percorso.

Le modalità di accesso alla piattaforma ZOOM verranno fornite in prossimità dell'inizio del corso.

Gli orari della formazione in streaming saranno:

  • venerdì 5 maggio 2023 dalle 16:30 alle 19:00
  • sabato 6 maggio 2023 dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00
  • sabato 13 maggio 2023 dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 16:30

Gli orari della formazione in streaming saranno:

  • venerdì 5 maggio 2023 dalle 16:30 alle 19:00
  • sabato 6 maggio 2023 dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00
  • sabato 13 maggio 2023 dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 16:30

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare al percorso formativo è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in streaming.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in streaming.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza previa la partecipazione al 75% delle ore di formazione in streaming.

Formatori

Ti potrebbero interessare

Recensioni certificate con feedaty
Recensioni certificate con feedaty