Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
135,00 € -16% di sconto 160,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

I conflitti delle coppie in separazione e il loro impatto sui figli

Strumenti di intervento per professionisti

CORSO SEMPRE APERTO | 50 ore

Videolezioni - slide - materiali di approfondimento

Forum di confronto peer to peer

Feedback dall'esperto del corso

Erickson Advantages

Docenti: Paolo Scotti

Sempre di più gli operatori dei servizi sociali, sanitari, giuridici ed educativi incontrano adulti e bambini coinvolti in separazioni conflittuali e faticano a gestire situazioni dolorose, spesso croniche, che si ripercuotono sui grandi e sui più piccoli. Il corso mira a esaminare le possibilità di azione per i figli a fronte dell’elevata conflittualità tra i genitori, anche mettendo in discussione tentativi di intervento non condivisi dalla comunità scientifica (come la controversa Sindrome da alienazione genitoriale o PAS) e approfondendo alcune tipologie di intervento innovative per poi concentrarsi sulla mediazione familiare. Verranno utilizzate esemplificazioni di situazioni realmente incontrate, con lo scopo di offrire ai partecipanti uno spaccato delle difficoltà che una famiglia affronta quando la separazione coniugale è caratterizzata da alta conflittualità e condividere indicazioni pratiche nonché strategie d’intervento.

Obiettivi

  • Apprendere tecniche e strategie d’intervento in situazioni di separazioni conflittuali, per salvaguardare i diritti di adulti e minori
  • Calarsi concretamente nel vissuto di chi si separa e dei loro figli per uscire dalla logica stereotipata e rigida che vuole a tutti i costi un colpevole e una vittima

Programma

Modulo 1. Le problematiche relazionali tra genitori in separazione e i propri figli
Obiettivi
Acquisire consapevolezza delle difficoltà affrontate da genitori e figli alle prese con la riorganizzazione relazionale dovuta alla separazione e approfondire le possibili conseguenze sui minori di separazioni mal gestite dai genitori.
Contenuti
Nel primo modulo sarà introdotto il contesto familiare associato alla separazione e si cercherà di comprendere quali sono le difficoltà dei bambini e degli adulti coinvolti nella rottura del legame coniugale.

  • La separazione coniugale: scelta d’impulso o meditata? Descrizione del percorso personale che porta alla decisione di separarsi e descrizione di modelli che descrivono il processo della separazione analizzando per ogni stadio del modello gli aspetti critici affrontati dal separando.
  • La separazione vissuta dal punto di vista del bambino. Analizzando le fasi nel processo di separazione che coinvolgono i figli e gli aspetti potenzialmente traumatici per ogni fase, saranno esaminati bisogni dei bambini, compiti dei genitori e possibili rischi in separazioni conflittuali.
  • Le difficoltà affrontate dai bambini durante la separazione: analisi per fasce d’età. Saranno approfondite le specifiche problematiche associate a una separazione, in base al periodo di sviluppo del bambino, con indicazioni ai genitori per limitare l’impatto dell’evento.

Modulo 2. Le difficoltà dei bambini nelle separazioni conflittuali: il corretto approccio del professionista e il superamento della patologizzazione
Obiettivi

  • Saper leggere il coinvolgimento nel conflitto dei propri figli da parte dei genitori senza giudicarli e utilizzando la logica conflittuale per capire i loro agiti.
  • Saper individuare le possibili strumentalizzazioni di alcuni comportamenti dei bambini in determinati contesti.

Contenuti
Nel secondo modulo sarà introdotto il corretto approccio in tema di analisi delle dinamiche relazionali tra genitori e bambini coinvolti in separazioni conflittuali, basata su assenza di giudizio e acquisizione della logica conflittuale. Sarà inoltre approfondito il dibattito sugli approcci di patologizzazione del bambino e sulle sue implicazioni nella gestione delle separazioni, identificando una nuova prospettiva in cui l’attenzione è sul minore e i suoi problemi, individuandone le cause interne alla famiglia

  • Le reazioni dei bambini alla separazione tra due genitori: dall’implosione all’indifferenza.
  • La malattia come chiave di lettura delle reazioni dei bambini: nascita di una “patologia ad hoc”, la Sindrome di Alienazione Genitoriale (PAS).
  • Le indicazioni della comunità scientifica: i sostenitori e gli antagonisti della PAS.
  • La PAS nel contesto forense 

Modulo 3. Separazioni conflittuali: dalla lettura del disagio agli interventi
Obiettivi

  • Acquisire informazioni sulle nuove metodiche di psicodiagnosi, specifiche per le situazioni di separazioni conflittuali.
  • Comprendere la filosofia che guida gli interventi innovativi per adulti e bambini alle prese con difficoltà di relazione.

Contenuti
Nel terzo modulo saranno analizzate le possibili forme d’intervento sia per i bambini sia per i loro genitori, evidenziando come anche in quest’ambito il dibattito scientifico sia ancora aperto.

  • Analisi delle caratteristiche del disagio vissuto da bambini e genitori: nuovi strumenti interpretativi e di diagnosi che facilitano l’attivazione d’interventi mirati.
  • Il lavoro con i bambini: dall’individuazione del tipo di disagio, alla sua espressione e gestione: interventi canonici e innovativi per aiutare i bambini a superare le difficoltà derivanti dal loro coinvolgimento nel conflitto.
  • Il lavoro con i genitori: le risorse operative a disposizione degli adulti alle prese con separazione e conflitti: nuova concezione dell’approccio terapeutico e nuove opportunità d’intervento.

Modulo 4. Il recupero del ruolo dei genitori: la mediazione familiare per ricostruire comunicazione e collaborazione tra genitori conflittuali
Obiettivi

  • Acquisire informazioni sulla mediazione familiare in termini di caratteristiche, funzioni, scopi e risultati.
  • Identificare la mediazione familiare come strumento utile nei casi di separazioni particolarmente conflittuali.

Contenuti
Nel quarto modulo partendo da una veloce disamina dei bisogni dei genitori in separazione, s’introdurrà il tema della mediazione familiare.

  • Mediazione e altre metodiche di soluzione delle dispute: definizione di mediazione e della cornice teorica e culturale in cui si colloca la mediazione.
  • Breve storia della mediazione: sarà ripercorso il percorso di sviluppo di una pratica che ha da sempre fatto parte delle metodiche di gestione delle dispute tra gli esseri umani.
  • Senso e finalità della mediazione: cosa vuol dire fare mediazione? Quali obiettivi si vogliono e si possono raggiungere?
  • Analisi di ruolo e funzione del mediatore familiare: un terzo senza potere
  • I risultati ottenibili in mediazione

Attività
In ogni modulo è previsto un quiz di verifica dei contenuti appresi, al termine del corso è prevista un'esercitazione che il partecipante potrà svolgere in forma facoltativa. Se l'esercitazione verrà caricata nella piattaforma del corso, si avrà la possibilità di ricevere un feedback dall’esperto del corso.

Destinatari suggeriti

Il corso si rivolge a psicologi, assistenti sociali, educatori, mediatori familiari, insegnanti, avvocati, pediatri e medici di base e in generale tutti i professionisti che si trovano ad avere a che fare con adulti e bambini coinvolti in separazioni conflittuali.

Dettagli

I corsi e-learning OnDemand+ sono sempre disponibili online e offrono la possibilità di iscriversi quando si preferisce in qualsiasi momento dell’anno; per andare incontro alle esigenze e ai bisogni di ogni corsista, infatti, si avrà un anno di tempo per terminare il corso a partire dal momento dell’iscrizione.
Per tutte le proposte formative di questa tipologia i materiali saranno a disposizione sulla piattaforma online per tutto l’anno di iscrizione; i partecipanti avranno la possibilità di interagire tra loro per uno scambio utile di esperienze e sarà inoltre a disposizione una persona esperta che darà feedback personalizzati sulla base delle attività che verranno proposte.

Al termine del corso e previo superamento delle esercitazioni previste, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
  • Videolezioni con indicazioni teoriche e metodologiche per ogni modulo
  • Attività e test in autoapprendimento
  • Forum a disposizione dei corsisti per confrontarsi e scambiarsi idee, opinioni e suggerimenti
  • Materiale di approfondimento in pdf da scaricare e conservare
  • Feedback personalizzato in base all’attività proposta

Dopo aver acquistato il corso su erickson.it è necessario completare la “scheda di iscrizione partecipante” per accedere al percorso formativo.

La scheda di iscrizione partecipante

Dopo aver concluso l’ordine di acquisto su erickson.it, riceverai via e-mail un link per accedere alla scheda di iscrizione, che dovrà essere compilata con tutti i dati richiesti il prima possibile e, tassativamente, entro i tre giorni antecedenti la data di avvio del corso.

La scheda di iscrizione partecipante sarà disponibile anche nella tua area personale su erickson.it alla voce “I tuoi corsi di formazione, prodotti digitali e abbonamenti”.

Nel caso di acquisti multipli dello stesso corso, ogni partecipante dovrà compilare la scheda con i propri dati per accedere al percorso formativo.

Modalità di pagamento

Ogni corso di formazione può essere pagato con i seguenti metodi:

  • carta di credito
  • PayPal
  • carta del docente 
  • scalapay
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data di acquisto del corso

Docenti

Paolo Scotti
Paolo Scotti
Autore

Psicologo e mediatore familiare. Dal 1995 svolge attività professionale presso il Centro per il Bambino e la Famiglia dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo, nato per aiutare le famiglie con varie difficoltà, e presso il suo studio privato in cui segue persone e coppie alle prese con comportamenti disfunzionali, elevata conflittualità, problematiche relazionali.

Fa parte dell’Associazione GeA – Genitori Ancora di Milano (fondata nel 1987 da Fulvio Scaparro). È stato docente a vari corsi organizzati da strutture pubbliche (Università, Aziende Sanitarie, Comuni, Regioni) e private (Scuole di Formazione per mediatori, psicologi, periti dei tribunali). Ha partecipato come relatore a molti convegni sul tema della separazione conflittuale e delle modalità alternative di gestione delle dispute predisposti da enti, organizzazioni ed associazioni di vario tipo (sanitarie, psicologiche, giuridiche, legali). È stato responsabile scientifico di progetti di ricerca e prevenzione a livello provinciale, regionale e nazionale sui temi delle problematiche giovanili, di relazione e familiari. Ha pubblicato alcuni articoli su riviste sia specialistiche che generaliste sempre sugli stessi temi.

Nel 2016 ha fondato, insieme ad altri colleghi, MEDEFitalia Mediatori della Famiglia – Italia, associazione nazionale di professionisti della mediazione familiare per sostenere e organizzare i professionisti che si occupano di mediazione familiare.

Scopri di più

Recensioni e domande