IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 3,75 -75% € 15,00
-75%
Vale 3 punti Erickson
Libri

Gli adolescenti tra immaginario collettivo e scena sociale

Idee in viaggio, modelli, prassi

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare,...

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare, inventare da parte di operatori, servizi, istituzioni. Il filo conduttore dei lavori, presentati nel corso di tre convegni sul tema dell’adolescenza tenuti a Genova tra il 2009 e il 2013, delinea una varietà di approcci e strumenti che ruotano attorno ai concetti di relazione, rete, sinergia, integrazione.
L’impegno è stato quello di provare a capire qualcosa di più dei giovani e dei nostri servizi, di ciò che si muove nei diversi territori, per cogliere spazi e sperimentazioni utili. La domanda che percorre l’intero lavoro riguarda quindi il come: come attrezzarsi per costruire, facilitare e mantenere connessioni, continuità tra servizi e istituzioni, con i giovani e con le loro famiglie, con la comunità di appartenenza, a partire da linguaggi, approcci, obiettivi comuni.
Sulla base dell’esigenza di mettere al centro i ragazzi, il percorso delineato nel volume segue sostanzialmente due filoni. Uno dedicato ai giovani stessi, per dar loro voce, cercare approcci «nuovi» o originali, capaci di interpretare i problemi, orientando l’azione. L’altro dedicato ai servizi, con una capacità rinnovata di rivolgersi alla famiglia, riconoscendone e rinforzandone le competenze, in un’ottica di prevenzione e presa in carico unitaria e precoce.

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare,...

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare, inventare da parte di operatori, servizi, istituzioni. Il filo conduttore dei lavori, presentati nel corso di tre convegni sul tema dell’adolescenza tenuti a Genova tra il 2009 e il 2013, delinea una varietà di approcci e strumenti che ruotano attorno ai concetti di relazione, rete, sinergia, integrazione.
L’impegno è stato quello di provare a capire qualcosa di più dei giovani e dei nostri servizi, di ciò che si muove nei diversi territori, per cogliere spazi e sperimentazioni utili. La domanda che percorre l’intero lavoro riguarda quindi il come: come attrezzarsi per costruire, facilitare e mantenere connessioni, continuità tra servizi e istituzioni, con i giovani e con le loro famiglie, con la comunità di appartenenza, a partire da linguaggi, approcci, obiettivi comuni.
Sulla base dell’esigenza di mettere al centro i ragazzi, il percorso delineato nel volume segue sostanzialmente due filoni. Uno dedicato ai giovani stessi, per dar loro voce, cercare approcci «nuovi» o originali, capaci di interpretare i problemi, orientando l’azione. L’altro dedicato ai servizi, con una capacità rinnovata di rivolgersi alla famiglia, riconoscendone e rinforzandone le competenze, in un’ottica di prevenzione e presa in carico unitaria e precoce.

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare,...

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare, inventare da parte di operatori, servizi, istituzioni. Il filo conduttore dei lavori, presentati nel corso di tre convegni sul tema dell’adolescenza tenuti a Genova tra il 2009 e il 2013, delinea una varietà di approcci e strumenti che ruotano attorno ai concetti di relazione, rete, sinergia, integrazione.
L’impegno è stato quello di provare a capire qualcosa di più dei giovani e dei nostri servizi, di ciò che si muove nei diversi territori, per cogliere spazi e sperimentazioni utili. La domanda che percorre l’intero lavoro riguarda quindi il come: come attrezzarsi per costruire, facilitare e mantenere connessioni, continuità tra servizi e istituzioni, con i giovani e con le loro famiglie, con la comunità di appartenenza, a partire da linguaggi, approcci, obiettivi comuni.
Sulla base dell’esigenza di mettere al centro i ragazzi, il percorso delineato nel volume segue sostanzialmente due filoni. Uno dedicato ai giovani stessi, per dar loro voce, cercare approcci «nuovi» o originali, capaci di interpretare i problemi, orientando l’azione. L’altro dedicato ai servizi, con una capacità rinnovata di rivolgersi alla famiglia, riconoscendone e rinforzandone le competenze, in un’ottica di prevenzione e presa in carico unitaria e precoce.

Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 3,75 -75% € 15,00
-75%
Vale 3 punti Erickson

Descrizione

Libro

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare,...

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare, inventare da parte di operatori, servizi, istituzioni. Il filo conduttore dei lavori, presentati nel corso di tre convegni sul tema dell’adolescenza tenuti a Genova tra il 2009 e il 2013, delinea una varietà di approcci e strumenti che ruotano attorno ai concetti di relazione, rete, sinergia, integrazione.
L’impegno è stato quello di provare a capire qualcosa di più dei giovani e dei nostri servizi, di ciò che si muove nei diversi territori, per cogliere spazi e sperimentazioni utili. La domanda che percorre l’intero lavoro riguarda quindi il come: come attrezzarsi per costruire, facilitare e mantenere connessioni, continuità tra servizi e istituzioni, con i giovani e con le loro famiglie, con la comunità di appartenenza, a partire da linguaggi, approcci, obiettivi comuni.
Sulla base dell’esigenza di mettere al centro i ragazzi, il percorso delineato nel volume segue sostanzialmente due filoni. Uno dedicato ai giovani stessi, per dar loro voce, cercare approcci «nuovi» o originali, capaci di interpretare i problemi, orientando l’azione. L’altro dedicato ai servizi, con una capacità rinnovata di rivolgersi alla famiglia, riconoscendone e rinforzandone le competenze, in un’ottica di prevenzione e presa in carico unitaria e precoce.

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare,...

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare, inventare da parte di operatori, servizi, istituzioni. Il filo conduttore dei lavori, presentati nel corso di tre convegni sul tema dell’adolescenza tenuti a Genova tra il 2009 e il 2013, delinea una varietà di approcci e strumenti che ruotano attorno ai concetti di relazione, rete, sinergia, integrazione.
L’impegno è stato quello di provare a capire qualcosa di più dei giovani e dei nostri servizi, di ciò che si muove nei diversi territori, per cogliere spazi e sperimentazioni utili. La domanda che percorre l’intero lavoro riguarda quindi il come: come attrezzarsi per costruire, facilitare e mantenere connessioni, continuità tra servizi e istituzioni, con i giovani e con le loro famiglie, con la comunità di appartenenza, a partire da linguaggi, approcci, obiettivi comuni.
Sulla base dell’esigenza di mettere al centro i ragazzi, il percorso delineato nel volume segue sostanzialmente due filoni. Uno dedicato ai giovani stessi, per dar loro voce, cercare approcci «nuovi» o originali, capaci di interpretare i problemi, orientando l’azione. L’altro dedicato ai servizi, con una capacità rinnovata di rivolgersi alla famiglia, riconoscendone e rinforzandone le competenze, in un’ottica di prevenzione e presa in carico unitaria e precoce.

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare,...

Il materiale raccolto in questo volume rappresenta un’antologia e un percorso. Un’antologia di modi di vedere e descrivere gli adolescenti. Un percorso, a carattere esplorativo, sui modi diversi di guardare, accogliere, rispondere, organizzare, inventare da parte di operatori, servizi, istituzioni. Il filo conduttore dei lavori, presentati nel corso di tre convegni sul tema dell’adolescenza tenuti a Genova tra il 2009 e il 2013, delinea una varietà di approcci e strumenti che ruotano attorno ai concetti di relazione, rete, sinergia, integrazione.
L’impegno è stato quello di provare a capire qualcosa di più dei giovani e dei nostri servizi, di ciò che si muove nei diversi territori, per cogliere spazi e sperimentazioni utili. La domanda che percorre l’intero lavoro riguarda quindi il come: come attrezzarsi per costruire, facilitare e mantenere connessioni, continuità tra servizi e istituzioni, con i giovani e con le loro famiglie, con la comunità di appartenenza, a partire da linguaggi, approcci, obiettivi comuni.
Sulla base dell’esigenza di mettere al centro i ragazzi, il percorso delineato nel volume segue sostanzialmente due filoni. Uno dedicato ai giovani stessi, per dar loro voce, cercare approcci «nuovi» o originali, capaci di interpretare i problemi, orientando l’azione. L’altro dedicato ai servizi, con una capacità rinnovata di rivolgersi alla famiglia, riconoscendone e rinforzandone le competenze, in un’ottica di prevenzione e presa in carico unitaria e precoce.

Libro

Dedica
Prefazione (Paola Cermelli)
Introduzione (Maria Deidda)

PRIMA PARTE – L’ADOLESCENTE OGGI TRA IMMAGINARIO COLLETTIVO
E AZIONI DI SOSTEGNO
Capitolo primo – L’adolescenza. Passaggi e…
Capitolo secondo – Sguardi e voci sui giovani oggi

SECONDA PARTE – I SERVIZI
Introduzione alla seconda parte (Maria Deidda)
Capitolo terzo – Le storie raccontano i servizi
Capitolo quarto – Interazioni e integrazioni
Capitolo quinto – Sfide per generare cambiamenti

Conclusioni (Maria Deidda)
Ringraziamenti

Libro
ISBN: 9788859010258
Data di pubblicazione: 01/2016
Numero Pagine: 236
Formato: 15x21cm

 

Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale
Docente / Ricercatore universitario Discipline psicologiche
Docente / Ricercatore universitario Discipline pedagogiche
Educatore Professionale Altro
Educatore Professionale Ambito scolastico
Educatore Professionale Anziani e non autosufficienti
Educatore Professionale Dipendenze (alcol, droga)
Educatore Professionale Disabilità
Educatore Professionale Immigrati
Educatore Professionale Minori e famiglie
Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro
Contenuti
Libro

Dedica
Prefazione (Paola Cermelli)
Introduzione (Maria Deidda)

PRIMA PARTE – L’ADOLESCENTE OGGI TRA IMMAGINARIO COLLETTIVO
E AZIONI DI SOSTEGNO
Capitolo primo – L’adolescenza. Passaggi e…
Capitolo secondo – Sguardi e voci sui giovani oggi

SECONDA PARTE – I SERVIZI
Introduzione alla seconda parte (Maria Deidda)
Capitolo terzo – Le storie raccontano i servizi
Capitolo quarto – Interazioni e integrazioni
Capitolo quinto – Sfide per generare cambiamenti

Conclusioni (Maria Deidda)
Ringraziamenti

Libro
ISBN: 9788859010258
Data di pubblicazione: 01/2016
Numero Pagine: 236
Formato: 15x21cm
Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale
Docente / Ricercatore universitario Discipline psicologiche
Docente / Ricercatore universitario Discipline pedagogiche
Educatore Professionale Altro
Educatore Professionale Ambito scolastico
Educatore Professionale Anziani e non autosufficienti
Educatore Professionale Dipendenze (alcol, droga)
Educatore Professionale Disabilità
Educatore Professionale Immigrati
Educatore Professionale Minori e famiglie
Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Anziani e non autosufficienti
Assistente sociale Dipendenze (alcol, droga)
Assistente sociale Disabilità
Assistente sociale Immigrati
Assistente sociale Minori e famiglie
Assistente sociale Altro

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."