IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 21,85 -5% € 23,00
-5%
Vale 21 punti Erickson

Gioco psicomotorio a scuola

Pedagogia della psicomotricità nei contesti educativi

Il libro propone una visione di educazione e formazione del bambino orientata al pensiero psicomotorio.
Affida all’insegnante un modello d’intervento, definito «gioco psicomotorio», spendibile nell’ambito del «fare scuola», e si propone come valido strumento a sostegno della crescita dell’io del...

Il libro propone una visione di educazione e formazione del bambino orientata al pensiero psicomotorio.
Affida all’insegnante un modello d’intervento, definito «gioco psicomotorio», spendibile nell’ambito del «fare scuola», e si propone come valido strumento a sostegno della crescita dell’io del bambino, tale modello costituisce un dispositivo di autoformazione e valutazione per l’insegnante stesso oltre che per l’istituzione educativa nel suo complesso.
Il volume tratteggia potenzialità e criticità di una proposta chiara e definita, mai come ora necessaria, sottolineandone principi, obiettivi e metodologia; al contempo riporta esperienze realizzate direttamente sul campo e riflessioni sulle pratiche introdotte nelle scuole.


Consigliato a
Il libro si rivolge a tutti gli adulti che a vario titolo, personale, professionale o istituzionale, incontrano il mondo infantile e che sono chiamati a una relazione autentica con esso all’interno delle istituzioni educative.


In sintesi
La psicomotricità contagia le innate e spontanee «passioni gioiose» dei bambini. Ecco il contributo essenziale che la psicomotricità può offrire al mondo della pedagogia e dell’educazione, ed ecco il perché del suo successo e della sua diffusione nei contesti educativi della prima infanzia in questi ultimi decenni.

Il libro propone una visione di educazione e formazione del bambino orientata al pensiero psicomotorio.
Affida all’insegnante un modello d’intervento, definito «gioco psicomotorio», spendibile nell’ambito del «fare scuola», e si propone come valido strumento a sostegno della crescita dell’io del...

Il libro propone una visione di educazione e formazione del bambino orientata al pensiero psicomotorio.
Affida all’insegnante un modello d’intervento, definito «gioco psicomotorio», spendibile nell’ambito del «fare scuola», e si propone come valido strumento a sostegno della crescita dell’io del bambino, tale modello costituisce un dispositivo di autoformazione e valutazione per l’insegnante stesso oltre che per l’istituzione educativa nel suo complesso.
Il volume tratteggia potenzialità e criticità di una proposta chiara e definita, mai come ora necessaria, sottolineandone principi, obiettivi e metodologia; al contempo riporta esperienze realizzate direttamente sul campo e riflessioni sulle pratiche introdotte nelle scuole.


Consigliato a
Il libro si rivolge a tutti gli adulti che a vario titolo, personale, professionale o istituzionale, incontrano il mondo infantile e che sono chiamati a una relazione autentica con esso all’interno delle istituzioni educative.


In sintesi
La psicomotricità contagia le innate e spontanee «passioni gioiose» dei bambini. Ecco il contributo essenziale che la psicomotricità può offrire al mondo della pedagogia e dell’educazione, ed ecco il perché del suo successo e della sua diffusione nei contesti educativi della prima infanzia in questi ultimi decenni.

Il libro propone una visione di educazione e formazione del bambino orientata al pensiero psicomotorio.
Affida all’insegnante un modello d’intervento, definito «gioco psicomotorio», spendibile nell’ambito del «fare scuola», e si propone come valido strumento a sostegno della crescita dell’io del...

Il libro propone una visione di educazione e formazione del bambino orientata al pensiero psicomotorio.
Affida all’insegnante un modello d’intervento, definito «gioco psicomotorio», spendibile nell’ambito del «fare scuola», e si propone come valido strumento a sostegno della crescita dell’io del bambino, tale modello costituisce un dispositivo di autoformazione e valutazione per l’insegnante stesso oltre che per l’istituzione educativa nel suo complesso.
Il volume tratteggia potenzialità e criticità di una proposta chiara e definita, mai come ora necessaria, sottolineandone principi, obiettivi e metodologia; al contempo riporta esperienze realizzate direttamente sul campo e riflessioni sulle pratiche introdotte nelle scuole.


Consigliato a
Il libro si rivolge a tutti gli adulti che a vario titolo, personale, professionale o istituzionale, incontrano il mondo infantile e che sono chiamati a una relazione autentica con esso all’interno delle istituzioni educative.


In sintesi
La psicomotricità contagia le innate e spontanee «passioni gioiose» dei bambini. Ecco il contributo essenziale che la psicomotricità può offrire al mondo della pedagogia e dell’educazione, ed ecco il perché del suo successo e della sua diffusione nei contesti educativi della prima infanzia in questi ultimi decenni.

Libro
€ 21,85 -5% € 23,00
-5%
Vale 21 punti Erickson

Descrizione

Libro

Quello presentato è un contributo importante alla costruzione di una cultura educativa e scolastica maturata in decenni di ricerca, sperimentazione, lavoro nelle e con le scuole, che si propone per un dialogo con le istituzioni educative attento ai bisogni profondi dei bambini.

Quello presentato è un contributo importante alla costruzione di una cultura educativa e scolastica maturata in decenni di ricerca, sperimentazione, lavoro nelle e con le scuole, che si propone per un dialogo con le istituzioni educative attento ai bisogni profondi dei bambini.

Quello presentato è un contributo importante alla costruzione di una cultura educativa e scolastica maturata in decenni di ricerca, sperimentazione, lavoro nelle e con le scuole, che si propone per un dialogo con le istituzioni educative attento ai bisogni profondi dei bambini.

Libro
ISBN: 9788859017356
Data di pubblicazione: 11/2018
Formato: 17x24cm
Libro

Presentazione di collana (di Fabio Comunello e Giuseppe Nicolodi)
Introduzione

PRIMA PARTE: ALCUNI ELEMENTI TEORICI

Le istituzioni educative oggi
• I bambini del terzo millennio
• L’infanzia vista dagli insegnanti
• Scuola e genitori

Elementi di pedagogia psicomotoria
• Pedagogia della psicomotricità
• La rappresentazione dell’adulto da parte del bambino
• La psicomotricità nelle istituzioni educative
• Lo psicomotricista

La psicomotricità nei contesti educativi
• La psicomotricità e il disagio educativo
• Gioco psicomotorio a scuola
• Elementi di ibridazione professionale
• Conclusione

La pianificazione del progetto
• Condizioni istituzionali
• Prima fase
• Seconda fase
• La supervisione e la formazione permanente

SECONDA PARTE: LE ESPERIENZE

La formazione del personale: esperienza a Ravenna
• Il progetto nel primo anno
• Secondo anno
• Gli anni successivi
• Riflessioni
• L’incontro con il gioco psicomotorio al nido
• Conclusioni

Lo spazio del gioco psicomotorio: esperienza a Riccione
• Introduzione
• Le intenzioni educative e le fasi della form-azione
• Considerazioni da parte del coordinamento pedagogico del Comune di Riccione
• Alcune dinamiche di gruppo incontrate
• Il ruolo dello psicomotricista nella co-conduzione

TERZA PARTE: RIFLESSIONI SULLE PRATICHE

Il gusto di ardite riflessioni
• Introduzione
• Uno sguardo trasversale ai contesti
• Una professionalità, diverse azioni
• Contesti e competenze
• Un affondo sulla formazione in ambito psicomotorio
• Riflessioni conclusive

Conclusione

• Difficoltà istituzionali
• Difficoltà da parte degli insegnanti o educatori
• Difficoltà da parte degli psicomotricisti

Bibliografia

Didattica Motricità
Libro
ISBN: 9788859017356
Data di pubblicazione: 11/2018
Formato: 17x24cm
Libro

Presentazione di collana (di Fabio Comunello e Giuseppe Nicolodi)
Introduzione

PRIMA PARTE: ALCUNI ELEMENTI TEORICI

Le istituzioni educative oggi
• I bambini del terzo millennio
• L’infanzia vista dagli insegnanti
• Scuola e genitori

Elementi di pedagogia psicomotoria
• Pedagogia della psicomotricità
• La rappresentazione dell’adulto da parte del bambino
• La psicomotricità nelle istituzioni educative
• Lo psicomotricista

La psicomotricità nei contesti educativi
• La psicomotricità e il disagio educativo
• Gioco psicomotorio a scuola
• Elementi di ibridazione professionale
• Conclusione

La pianificazione del progetto
• Condizioni istituzionali
• Prima fase
• Seconda fase
• La supervisione e la formazione permanente

SECONDA PARTE: LE ESPERIENZE

La formazione del personale: esperienza a Ravenna
• Il progetto nel primo anno
• Secondo anno
• Gli anni successivi
• Riflessioni
• L’incontro con il gioco psicomotorio al nido
• Conclusioni

Lo spazio del gioco psicomotorio: esperienza a Riccione
• Introduzione
• Le intenzioni educative e le fasi della form-azione
• Considerazioni da parte del coordinamento pedagogico del Comune di Riccione
• Alcune dinamiche di gruppo incontrate
• Il ruolo dello psicomotricista nella co-conduzione

TERZA PARTE: RIFLESSIONI SULLE PRATICHE

Il gusto di ardite riflessioni
• Introduzione
• Uno sguardo trasversale ai contesti
• Una professionalità, diverse azioni
• Contesti e competenze
• Un affondo sulla formazione in ambito psicomotorio
• Riflessioni conclusive

Conclusione

• Difficoltà istituzionali
• Difficoltà da parte degli insegnanti o educatori
• Difficoltà da parte degli psicomotricisti

Bibliografia

Didattica Motricità

Autori

Ti potrebbero interessare

Recensioni certificate con feedaty
Recensioni certificate con feedaty

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."