IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

a partire da € 12,75
Libro
€ 12,75 -15% € 15,00
-15%
Vale 12 punti Fidelity
Libri

Emozioni sulla scena

Educazione emotiva e teatro

Il volume propone il teatro educativo a bambini e ragazzi per accompagnarli verso la crescita emotiva.  
Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana e influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a...

Il volume propone il teatro educativo a bambini e ragazzi per accompagnarli verso la crescita emotiva. 
Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana e influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a riconoscerle ed esprimerle non è scontato. La scuola e la società tendono a privilegiare un’educazione rivolta allo sviluppo dell’intelligenza e alla cura del corpo, trascurando l’area emotiva. Eppure educare all’emotività è necessario, tanto più in un mondo in cui la sovrabbondanza di stimoli si accompagna a crescenti difficoltà di relazione.

A offrirsi come strumento per una pedagogia delle emozioni è il teatro educativo, il cui obiettivo non è solo il prodotto, ma l’attore e l’intero processo dalle prove alla rappresentazione. Il teatro educativo mira a far sperimentare ai soggetti coinvolti le emozioni proprie e altrui, portandoli sulla strada della crescita emotiva attraverso la performance teatrale.

In sintesi
Forte di trent’anni di lavoro con gruppi di bambini, ragazzi, persone con disabilità e pazienti psichiatrici, in questo libro Franca Bonato spiega come l’educazione emotiva abbracci psicologia, pedagogia, neuroscienze e arte, e offre al lettore numerosi spunti di itinerari didattici e percorsi formativi.

Il volume propone il teatro educativo a bambini e ragazzi per accompagnarli verso la crescita emotiva.  
Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana e influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a...

Il volume propone il teatro educativo a bambini e ragazzi per accompagnarli verso la crescita emotiva. 
Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana e influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a riconoscerle ed esprimerle non è scontato. La scuola e la società tendono a privilegiare un’educazione rivolta allo sviluppo dell’intelligenza e alla cura del corpo, trascurando l’area emotiva. Eppure educare all’emotività è necessario, tanto più in un mondo in cui la sovrabbondanza di stimoli si accompagna a crescenti difficoltà di relazione.

A offrirsi come strumento per una pedagogia delle emozioni è il teatro educativo, il cui obiettivo non è solo il prodotto, ma l’attore e l’intero processo dalle prove alla rappresentazione. Il teatro educativo mira a far sperimentare ai soggetti coinvolti le emozioni proprie e altrui, portandoli sulla strada della crescita emotiva attraverso la performance teatrale.

In sintesi
Forte di trent’anni di lavoro con gruppi di bambini, ragazzi, persone con disabilità e pazienti psichiatrici, in questo libro Franca Bonato spiega come l’educazione emotiva abbracci psicologia, pedagogia, neuroscienze e arte, e offre al lettore numerosi spunti di itinerari didattici e percorsi formativi.

Il volume propone il teatro educativo a bambini e ragazzi per accompagnarli verso la crescita emotiva.  
Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana e influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a...

Il volume propone il teatro educativo a bambini e ragazzi per accompagnarli verso la crescita emotiva. 
Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana e influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a riconoscerle ed esprimerle non è scontato. La scuola e la società tendono a privilegiare un’educazione rivolta allo sviluppo dell’intelligenza e alla cura del corpo, trascurando l’area emotiva. Eppure educare all’emotività è necessario, tanto più in un mondo in cui la sovrabbondanza di stimoli si accompagna a crescenti difficoltà di relazione.

A offrirsi come strumento per una pedagogia delle emozioni è il teatro educativo, il cui obiettivo non è solo il prodotto, ma l’attore e l’intero processo dalle prove alla rappresentazione. Il teatro educativo mira a far sperimentare ai soggetti coinvolti le emozioni proprie e altrui, portandoli sulla strada della crescita emotiva attraverso la performance teatrale.

In sintesi
Forte di trent’anni di lavoro con gruppi di bambini, ragazzi, persone con disabilità e pazienti psichiatrici, in questo libro Franca Bonato spiega come l’educazione emotiva abbracci psicologia, pedagogia, neuroscienze e arte, e offre al lettore numerosi spunti di itinerari didattici e percorsi formativi.

Disponibile nel formato

Libri

a partire da € 12,75
Libro
€ 12,75 -15% € 15,00
-15%
Vale 12 punti

Descrizione

Libro

Il volume sottolinea come la scena del teatro sia uno spazio di condivisione e di relazione dialogica dove il corpo attore che si esprime e il corpo spettatore che osserva sono sempre interscambiabili; in tale spazio avviene la comunicazione con...

Il volume sottolinea come la scena del teatro sia uno spazio di condivisione e di relazione dialogica dove il corpo attore che si esprime e il corpo spettatore che osserva sono sempre interscambiabili; in tale spazio avviene la comunicazione con il suo aspetto di contenuto e di relazione. In sintesi, la scena è uno spazio interattivo dove il corpo emotivo si esprime e l’espressività si realizza a livello spontaneo; non c’è consapevolezza relazionale, ovvero le sensazioni che determinano disagio o benessere attraversano inconsapevolmente i corpi dei soggetti coinvolti. La scena può essere trasformata in quella che è stata definita «esperienza palcoscenico» quando chi la occupa acquista consapevolezza dell’interazione in atto, diventa cosciente della «messa in scena», ovvero dell’esperienza relazionale e dell’interazione emotiva che questa produce.

Il volume sottolinea come la scena del teatro sia uno spazio di condivisione e di relazione dialogica dove il corpo attore che si esprime e il corpo spettatore che osserva sono sempre interscambiabili; in tale spazio avviene la comunicazione con...

Il volume sottolinea come la scena del teatro sia uno spazio di condivisione e di relazione dialogica dove il corpo attore che si esprime e il corpo spettatore che osserva sono sempre interscambiabili; in tale spazio avviene la comunicazione con il suo aspetto di contenuto e di relazione. In sintesi, la scena è uno spazio interattivo dove il corpo emotivo si esprime e l’espressività si realizza a livello spontaneo; non c’è consapevolezza relazionale, ovvero le sensazioni che determinano disagio o benessere attraversano inconsapevolmente i corpi dei soggetti coinvolti. La scena può essere trasformata in quella che è stata definita «esperienza palcoscenico» quando chi la occupa acquista consapevolezza dell’interazione in atto, diventa cosciente della «messa in scena», ovvero dell’esperienza relazionale e dell’interazione emotiva che questa produce.

Il volume sottolinea come la scena del teatro sia uno spazio di condivisione e di relazione dialogica dove il corpo attore che si esprime e il corpo spettatore che osserva sono sempre interscambiabili; in tale spazio avviene la comunicazione con...

Il volume sottolinea come la scena del teatro sia uno spazio di condivisione e di relazione dialogica dove il corpo attore che si esprime e il corpo spettatore che osserva sono sempre interscambiabili; in tale spazio avviene la comunicazione con il suo aspetto di contenuto e di relazione. In sintesi, la scena è uno spazio interattivo dove il corpo emotivo si esprime e l’espressività si realizza a livello spontaneo; non c’è consapevolezza relazionale, ovvero le sensazioni che determinano disagio o benessere attraversano inconsapevolmente i corpi dei soggetti coinvolti. La scena può essere trasformata in quella che è stata definita «esperienza palcoscenico» quando chi la occupa acquista consapevolezza dell’interazione in atto, diventa cosciente della «messa in scena», ovvero dell’esperienza relazionale e dell’interazione emotiva che questa produce.

  • Prefazione (I. Gamelli)
  • Premessa (R. Mantegazza)
  • Le emozioni
  • Gioco e creatività
  • Verso una pedagogia delle emozioni
  • Il teatro educativo: una nuova pedagogia delle emozioni
  • La lezione di teatro educativo
  • Proposte di itinerari didattici
  • Conclusioni
  • Bibliografia
Libro
ISBN: 9788859012054
Data di pubblicazione: 09/2016
Numero Pagine: 181
Formato: 15x21cm

 

Contenuti
  • Prefazione (I. Gamelli)
  • Premessa (R. Mantegazza)
  • Le emozioni
  • Gioco e creatività
  • Verso una pedagogia delle emozioni
  • Il teatro educativo: una nuova pedagogia delle emozioni
  • La lezione di teatro educativo
  • Proposte di itinerari didattici
  • Conclusioni
  • Bibliografia
Libro
ISBN: 9788859012054
Data di pubblicazione: 09/2016
Numero Pagine: 181
Formato: 15x21cm

Autori

Ti potrebbero interessare

Articoli correlati

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."