IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Evento
€ 90,00
Vale 36 punti Erickson

Educare nel bosco

Sguardi multidisciplinari

Trento - Erickson sede Trento | 21 marzo 2020

Erickson in collaborazione con Canalescuola presentano un evento multidisciplinare promosso dalla prima rete italiana di “Scuole nel Bosco” per condividere esperienze educative, pratiche didattiche e valori pedagogici confrontandosi con esperti del mondo accademico e scientifico.



Erickson in collaborazione con Canalescuola presentano un evento multidisciplinare promosso dalla prima rete italiana di “Scuole nel Bosco” per condividere esperienze educative, pratiche didattiche e valori pedagogici confrontandosi con esperti del mondo accademico e scientifico.



Erickson in collaborazione con Canalescuola presentano un evento multidisciplinare promosso dalla prima rete italiana di “Scuole nel Bosco” per condividere esperienze educative, pratiche didattiche e valori pedagogici confrontandosi con esperti del mondo accademico e scientifico.



Iscrizione Evento
€ 90,00
Vale 36 punti Erickson

contenuti

Di seguito il programma della giornata


Dalle 9.00 alle 13.00

 

● Introduzione e avvio dei lavori

Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Bambini e bambine fuori: una breve lettura della situazione italiana. Presentazione della Rete «Educare nel bosco»

...

Di seguito il programma della giornata


Dalle 9.00 alle 13.00

 

● Introduzione e avvio dei lavori

Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Bambini e bambine fuori: una breve lettura della situazione italiana. Presentazione della Rete «Educare nel bosco»

Erica Vignolo (Educatrice del bosco) introduce Davide Fattori (Maestro, fondatore e coordinatore della Rete «Educare nel Bosco» di Canalescuola)


● Educare in natura tra teoria e prassi: alcune riflessioni

Serena Olivieri (Educatrice del bosco) introduce Luigi Guerra (Professore Ordinario in congedo di Didattica e Pedagogia Speciale, Università di Bologna)


● Abitare la natura. Con il corpo e con la mente 

Vania Cappelletti (Educatrice del bosco) introduce la Prof.ssa Luigina Mortari (Docente di Pedagogia Generale e Sociale, Università di Verona)


● Sviluppo motorio e sviluppo cognitivo: una connessione fondamentale per gli apprendimenti

Lisa Parise (Educatrice del bosco) introduce Patrizia Tortella (Ricercatrice in «Metodi e didattiche dell'educazione motoria e sportiva», Libera Università di Bolzano e docente del Master "Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni", Università di Verona)


● Intelligenza naturalistica: uno strumento formidabile di apprendimento della cura

Matteo Belpinati (Educatore del bosco)  introduce Paola Nicolini (Docente di Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell’Educazione, Università di Macerata)


Dalle 14.30 alle 16.30

 

● L’importanza antropologica del gioco libero in un mondo fatto di esperienze e non di cose

Jessica Zanlucchi (Educatrice del bosco) introduce Roberta Raffaetà (Docente di Antropologia Culturale, Libera Università di Bolzano)


● Sapranno star seduti nel banco? Trasferibilità delle competenze dal bosco alla scuola primaria

Michela Borgo (Educatrice del bosco) introduce Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Il ruolo del gioco all'aperto: dall'ipotesi dell'igiene allo sviluppo del sistema immunitario del bambino 

Giulia Fattori (Educatrice del bosco) introduce Giorgio Raho (Medico allergologo, Cagliari)

 

Dalle 17.00 alle 19.00

 

● Il bosco come ambiente resiliente. Itinerari personali e in comunità

Il team di «Educare nel Bosco» dialoga con Marco Ius (Ricercatore di Pedagogia Generale e Sociale, Dipartimento FISPPA, Università di Padova)




Di seguito il programma della giornata


Dalle 9.00 alle 13.00

 

● Introduzione e avvio dei lavori

Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Bambini e bambine fuori: una breve lettura della situazione italiana. Presentazione della Rete «Educare nel bosco»

...

Di seguito il programma della giornata


Dalle 9.00 alle 13.00

 

● Introduzione e avvio dei lavori

Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Bambini e bambine fuori: una breve lettura della situazione italiana. Presentazione della Rete «Educare nel bosco»

Erica Vignolo (Educatrice del bosco) introduce Davide Fattori (Maestro, fondatore e coordinatore della Rete «Educare nel Bosco» di Canalescuola)


● Educare in natura tra teoria e prassi: alcune riflessioni

Serena Olivieri (Educatrice del bosco) introduce Luigi Guerra (Professore Ordinario in congedo di Didattica e Pedagogia Speciale, Università di Bologna)


● Abitare la natura. Con il corpo e con la mente 

Vania Cappelletti (Educatrice del bosco) introduce la Prof.ssa Luigina Mortari (Docente di Pedagogia Generale e Sociale, Università di Verona)


● Sviluppo motorio e sviluppo cognitivo: una connessione fondamentale per gli apprendimenti

Lisa Parise (Educatrice del bosco) introduce Patrizia Tortella (Ricercatrice in «Metodi e didattiche dell'educazione motoria e sportiva», Libera Università di Bolzano e docente del Master "Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni", Università di Verona)


● Intelligenza naturalistica: uno strumento formidabile di apprendimento della cura

Matteo Belpinati (Educatore del bosco)  introduce Paola Nicolini (Docente di Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell’Educazione, Università di Macerata)


Dalle 14.30 alle 16.30

 

● L’importanza antropologica del gioco libero in un mondo fatto di esperienze e non di cose

Jessica Zanlucchi (Educatrice del bosco) introduce Roberta Raffaetà (Docente di Antropologia Culturale, Libera Università di Bolzano)


● Sapranno star seduti nel banco? Trasferibilità delle competenze dal bosco alla scuola primaria

Michela Borgo (Educatrice del bosco) introduce Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Il ruolo del gioco all'aperto: dall'ipotesi dell'igiene allo sviluppo del sistema immunitario del bambino 

Giulia Fattori (Educatrice del bosco) introduce Giorgio Raho (Medico allergologo, Cagliari)

 

Dalle 17.00 alle 19.00

 

● Il bosco come ambiente resiliente. Itinerari personali e in comunità

Il team di «Educare nel Bosco» dialoga con Marco Ius (Ricercatore di Pedagogia Generale e Sociale, Dipartimento FISPPA, Università di Padova)




Di seguito il programma della giornata


Dalle 9.00 alle 13.00

 

● Introduzione e avvio dei lavori

Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Bambini e bambine fuori: una breve lettura della situazione italiana. Presentazione della Rete «Educare nel bosco»

...

Di seguito il programma della giornata


Dalle 9.00 alle 13.00

 

● Introduzione e avvio dei lavori

Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Bambini e bambine fuori: una breve lettura della situazione italiana. Presentazione della Rete «Educare nel bosco»

Erica Vignolo (Educatrice del bosco) introduce Davide Fattori (Maestro, fondatore e coordinatore della Rete «Educare nel Bosco» di Canalescuola)


● Educare in natura tra teoria e prassi: alcune riflessioni

Serena Olivieri (Educatrice del bosco) introduce Luigi Guerra (Professore Ordinario in congedo di Didattica e Pedagogia Speciale, Università di Bologna)


● Abitare la natura. Con il corpo e con la mente 

Vania Cappelletti (Educatrice del bosco) introduce la Prof.ssa Luigina Mortari (Docente di Pedagogia Generale e Sociale, Università di Verona)


● Sviluppo motorio e sviluppo cognitivo: una connessione fondamentale per gli apprendimenti

Lisa Parise (Educatrice del bosco) introduce Patrizia Tortella (Ricercatrice in «Metodi e didattiche dell'educazione motoria e sportiva», Libera Università di Bolzano e docente del Master "Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni", Università di Verona)


● Intelligenza naturalistica: uno strumento formidabile di apprendimento della cura

Matteo Belpinati (Educatore del bosco)  introduce Paola Nicolini (Docente di Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell’Educazione, Università di Macerata)


Dalle 14.30 alle 16.30

 

● L’importanza antropologica del gioco libero in un mondo fatto di esperienze e non di cose

Jessica Zanlucchi (Educatrice del bosco) introduce Roberta Raffaetà (Docente di Antropologia Culturale, Libera Università di Bolzano)


● Sapranno star seduti nel banco? Trasferibilità delle competenze dal bosco alla scuola primaria

Michela Borgo (Educatrice del bosco) introduce Emil Girardi (Insegnante di scuola primaria, pedagogista e presidente di Canalescuola)


● Il ruolo del gioco all'aperto: dall'ipotesi dell'igiene allo sviluppo del sistema immunitario del bambino 

Giulia Fattori (Educatrice del bosco) introduce Giorgio Raho (Medico allergologo, Cagliari)

 

Dalle 17.00 alle 19.00

 

● Il bosco come ambiente resiliente. Itinerari personali e in comunità

Il team di «Educare nel Bosco» dialoga con Marco Ius (Ricercatore di Pedagogia Generale e Sociale, Dipartimento FISPPA, Università di Padova)





L'evento ha l'obiettivo di indagare le pratiche dell’outdoor education, dell’educazione esperienziale e dell’apprendimento per scoperta con sguardo multi-professionale e scientifico.

Verranno messe a confronto le esperienze degli educatori della rete “Educare nel Bosco”, attiva con le sue 12 realtà e gli oltre 300 bambini e bambine accompagnati nell’età dai 3 ai 6 anni, con il punto di vista professionale di diversi esperti delle discipline coinvolte. Si cercherà così di dare risposta ai più comuni quesiti posti da genitori ed insegnanti e comprendere insieme gli aspetti positivi, i limiti e i valori delle pratiche pedagogiche esplorate.


L'evento ha l'obiettivo di indagare le pratiche dell’outdoor education, dell’educazione esperienziale e dell’apprendimento per scoperta con sguardo multi-professionale e scientifico.

Verranno messe a confronto le esperienze degli educatori della rete “Educare nel Bosco”, attiva con le sue 12 realtà e gli oltre 300 bambini e bambine accompagnati nell’età dai 3 ai 6 anni, con il punto di vista professionale di diversi esperti delle discipline coinvolte. Si cercherà così di dare risposta ai più comuni quesiti posti da genitori ed insegnanti e comprendere insieme gli aspetti positivi, i limiti e i valori delle pratiche pedagogiche esplorate.


Con il patrocinio di:

PAT          SIPED          ANPE          ARKE          ACMON          ASTAA

L'evento è a numero chiuso. Al raggiungimento del numero massimo di posti disponibili, non sarà più possibile iscriversi.

Gli orari della formazione in presenza saranno:
sabato 21 marzo 2020 dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 16.30

EVENTO SERALE
Dalle 17.00 alle 19.00 si svolgerà un incontro aperto alle famiglie con Marco Ius dal titolo "Il bosco come ambiente resiliente. Itinerari personali e in comunità".


Per vedere le strutture alberghiere convenzionate, clicca qui. 

Con il patrocinio di:

PAT          SIPED          ANPE          ARKE          ACMON          ASTAA

L'evento è a numero chiuso. Al raggiungimento del numero massimo di posti disponibili, non sarà più possibile iscriversi.

Gli orari della formazione in presenza saranno:
sabato 21 marzo 2020 dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 16.30

EVENTO SERALE
Dalle 17.00 alle 19.00 si svolgerà un incontro aperto alle famiglie con Marco Ius dal titolo "Il bosco come ambiente resiliente. Itinerari personali e in comunità".


Per vedere le strutture alberghiere convenzionate, clicca qui. 


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola. Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola. Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html
L'ID del corso è: 57477


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola. Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola. Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html
L'ID del corso è: 57477


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola. Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola. Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html
L'ID del corso è: 57477


A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare all’appuntamento è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare all’appuntamento è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare all’appuntamento è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare all’appuntamento è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare all’appuntamento è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione.

Per partecipare all’appuntamento è necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online.

Se l’iscrizione avviene a ridosso dell’evento, verrà richiesta visione della ricevuta di pagamento tramite bonifico.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Al termine dell'evento verrà rilasciato un attestato di frequenza.
Al termine dell'evento verrà rilasciato un attestato di frequenza.
Al termine dell'evento verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."