IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Corso online
€ 160,00
Vale 64 punti Erickson

Educare alle emozioni nella scuola dell’infanzia – Idee in pratica

Strutturare percorsi e costruire materiali

Dal 16 giugno 2022 25 ore

Che le emozioni giochino un ruolo determinante al benessere individuale della persona e che esercitino una notevole influenza sui processi di insegnamento/apprendimento, è una tesi ormai confermata non solo dai più autorevoli psicologi dell’educazione, ma che risulta anche avvalorata dal recente...

Che le emozioni giochino un ruolo determinante al benessere individuale della persona e che esercitino una notevole influenza sui processi di insegnamento/apprendimento, è una tesi ormai confermata non solo dai più autorevoli psicologi dell’educazione, ma che risulta anche avvalorata dal recente sviluppo delle neuroscienze. Occorre però essere consapevoli che il linguaggio verbale e razionale, che da sempre costituisce l’aspetto prevalente nella mediazione educativo-didattica, non è sufficiente a veicolare efficacemente i contenuti dell’educazione emotiva; appare necessario dunque scoprire ed affidarsi a quei “mediatori simbolici” che hanno maggior potere di agire a livello inconscio e quindi rispetto al linguaggio verbale, risultano più efficaci a produrre significativi cambiamenti in termini di benessere emotivo e di comportamenti.
A seguito di un sintetico quadro di riferimento teorico, i corsisti saranno invitati a mettere in pratica le conoscenze apprese al fine di saper reperire, organizzare o creare in autonomia percorsi e materiali educativo-didattici per i più piccoli spendibili nel proprio lavoro e finalizzate a proporre ai propri alunni della scuola dell’infanzia significative esperienze di apprendimento.

Che le emozioni giochino un ruolo determinante al benessere individuale della persona e che esercitino una notevole influenza sui processi di insegnamento/apprendimento, è una tesi ormai confermata non solo dai più autorevoli psicologi dell’educazione, ma che risulta anche avvalorata dal recente...

Che le emozioni giochino un ruolo determinante al benessere individuale della persona e che esercitino una notevole influenza sui processi di insegnamento/apprendimento, è una tesi ormai confermata non solo dai più autorevoli psicologi dell’educazione, ma che risulta anche avvalorata dal recente sviluppo delle neuroscienze. Occorre però essere consapevoli che il linguaggio verbale e razionale, che da sempre costituisce l’aspetto prevalente nella mediazione educativo-didattica, non è sufficiente a veicolare efficacemente i contenuti dell’educazione emotiva; appare necessario dunque scoprire ed affidarsi a quei “mediatori simbolici” che hanno maggior potere di agire a livello inconscio e quindi rispetto al linguaggio verbale, risultano più efficaci a produrre significativi cambiamenti in termini di benessere emotivo e di comportamenti.
A seguito di un sintetico quadro di riferimento teorico, i corsisti saranno invitati a mettere in pratica le conoscenze apprese al fine di saper reperire, organizzare o creare in autonomia percorsi e materiali educativo-didattici per i più piccoli spendibili nel proprio lavoro e finalizzate a proporre ai propri alunni della scuola dell’infanzia significative esperienze di apprendimento.

Che le emozioni giochino un ruolo determinante al benessere individuale della persona e che esercitino una notevole influenza sui processi di insegnamento/apprendimento, è una tesi ormai confermata non solo dai più autorevoli psicologi dell’educazione, ma che risulta anche avvalorata dal recente...

Che le emozioni giochino un ruolo determinante al benessere individuale della persona e che esercitino una notevole influenza sui processi di insegnamento/apprendimento, è una tesi ormai confermata non solo dai più autorevoli psicologi dell’educazione, ma che risulta anche avvalorata dal recente sviluppo delle neuroscienze. Occorre però essere consapevoli che il linguaggio verbale e razionale, che da sempre costituisce l’aspetto prevalente nella mediazione educativo-didattica, non è sufficiente a veicolare efficacemente i contenuti dell’educazione emotiva; appare necessario dunque scoprire ed affidarsi a quei “mediatori simbolici” che hanno maggior potere di agire a livello inconscio e quindi rispetto al linguaggio verbale, risultano più efficaci a produrre significativi cambiamenti in termini di benessere emotivo e di comportamenti.
A seguito di un sintetico quadro di riferimento teorico, i corsisti saranno invitati a mettere in pratica le conoscenze apprese al fine di saper reperire, organizzare o creare in autonomia percorsi e materiali educativo-didattici per i più piccoli spendibili nel proprio lavoro e finalizzate a proporre ai propri alunni della scuola dell’infanzia significative esperienze di apprendimento.

Iscrizione Corso online
€ 160,00
Vale 64 punti Erickson
Educare alle emozioni nella scuola dell' infanzia
€ 175,20 Vale 79 punti Erickson
 
€ 175,20
Vale 79 punti Erickson

contenuti

Durante il corso saranno proposte le seguenti 5 idee in pratica:

1. Il magico potere delle storie
Attraverso questo tutorial i docenti esploreranno gli scopi, i principi e le caratteristiche costitutive dei testi di “narrativa psicologicamente orientata” esaminandone alcuni modelli al fine di saperne...

Durante il corso saranno proposte le seguenti 5 idee in pratica:

1. Il magico potere delle storie
Attraverso questo tutorial i docenti esploreranno gli scopi, i principi e le caratteristiche costitutive dei testi di “narrativa psicologicamente orientata” esaminandone alcuni modelli al fine di saperne fruire consapevolmente in funzione di esigenze specifiche. Impareranno inoltre a ideare semplici storie psicologicamente orientate e si eserciteranno a cogliere le sequenze emotivamente rilevanti all’interno di fiabe classiche per poterle rielaborare in chiave emozionale e proporre ai propri alunni.

2. Emozioni in movimento
Esaminando i diversi aspetti che caratterizzano la dimensione corporea delle emozioni e nello specifico le sensazioni, le espressioni facciali, le posture e i movimenti ad esse correlati, i docenti saranno guidati all’ideazione e alla progettazione di un’esperienza ludico-motoria calibrata alla specificità e alle risorse della realtà in cui operano e finalizzata ad una rielaborazione corporea simbolica dei diversi stati emotivi.

3. Emozioni d’autore
Partendo dal presupposto che l’arte costituisce un canale comunicativo privilegiato per l’espressione della sfera emotiva e considerando la sua duplice potenzialità in termini di fruizione e di produzione, si proporrà ai corsisti una galleria virtuale di opere d’arte note da cui trarre suggestioni personali che si possano esprimere attraverso un’attività di brainstorming. Si passerà poi all’analisi di singole opere figurative e astratte esplorandone i loro possibili utilizzi in ambito educativo-didattico concretizzando l’esperienza con la creazione di un mini albo operativo ispirato ad un’opera a loro scelta spendibile nelle proprie sezioni.

4. Il curricolo implicito dell’educazione emotiva
Facendo leva sulla considerazione che le cosiddette emozioni piacevoli quali la gioia e la sorpresa sono ritenute in grado di influire positivamente sulla motivazione e sull’apprendimento, si esploreranno le strategie, i mezzi e i materiali nonché gli ambienti più idonei ad attivarle proponendo infine ai corsisti la costruzione di nuovi materiali strutturati o l’adeguamento in ottica emozionale di quelli già esistenti nelle loro sezioni. A tal fine i docenti potranno anche avvalersi di materiali stampabili e ritagliabili forniti dal tutor.

5. Emozioni in ottica trasversale
Affinché l’educazione emotiva entri a far parte della quotidianità scolastica e non sia relegata a sporadiche iniziative progettuali risulta necessario riconoscerle e conferirle la caratteristica della trasversalità; in questa attività i docenti saranno guidati ad individuare relazioni più o meno esplicite e i possibili collegamenti tra emozioni e campi d’esperienza. Alla luce di tali premesse tutte le conoscenze e le competenze acquisite nelle precedenti idee in pratica potranno confluire nell’elaborazione di un percorso unitario, proposto attraverso uno schema strutturato secondo i succitati principi, ma che lascia anche ampio spazio alla creatività e alla professionalità e al contesto lavorativo dei singoli docenti.

Durante il corso saranno proposte le seguenti 5 idee in pratica:

1. Il magico potere delle storie
Attraverso questo tutorial i docenti esploreranno gli scopi, i principi e le caratteristiche costitutive dei testi di “narrativa psicologicamente orientata” esaminandone alcuni modelli al fine di saperne...

Durante il corso saranno proposte le seguenti 5 idee in pratica:

1. Il magico potere delle storie
Attraverso questo tutorial i docenti esploreranno gli scopi, i principi e le caratteristiche costitutive dei testi di “narrativa psicologicamente orientata” esaminandone alcuni modelli al fine di saperne fruire consapevolmente in funzione di esigenze specifiche. Impareranno inoltre a ideare semplici storie psicologicamente orientate e si eserciteranno a cogliere le sequenze emotivamente rilevanti all’interno di fiabe classiche per poterle rielaborare in chiave emozionale e proporre ai propri alunni.

2. Emozioni in movimento
Esaminando i diversi aspetti che caratterizzano la dimensione corporea delle emozioni e nello specifico le sensazioni, le espressioni facciali, le posture e i movimenti ad esse correlati, i docenti saranno guidati all’ideazione e alla progettazione di un’esperienza ludico-motoria calibrata alla specificità e alle risorse della realtà in cui operano e finalizzata ad una rielaborazione corporea simbolica dei diversi stati emotivi.

3. Emozioni d’autore
Partendo dal presupposto che l’arte costituisce un canale comunicativo privilegiato per l’espressione della sfera emotiva e considerando la sua duplice potenzialità in termini di fruizione e di produzione, si proporrà ai corsisti una galleria virtuale di opere d’arte note da cui trarre suggestioni personali che si possano esprimere attraverso un’attività di brainstorming. Si passerà poi all’analisi di singole opere figurative e astratte esplorandone i loro possibili utilizzi in ambito educativo-didattico concretizzando l’esperienza con la creazione di un mini albo operativo ispirato ad un’opera a loro scelta spendibile nelle proprie sezioni.

4. Il curricolo implicito dell’educazione emotiva
Facendo leva sulla considerazione che le cosiddette emozioni piacevoli quali la gioia e la sorpresa sono ritenute in grado di influire positivamente sulla motivazione e sull’apprendimento, si esploreranno le strategie, i mezzi e i materiali nonché gli ambienti più idonei ad attivarle proponendo infine ai corsisti la costruzione di nuovi materiali strutturati o l’adeguamento in ottica emozionale di quelli già esistenti nelle loro sezioni. A tal fine i docenti potranno anche avvalersi di materiali stampabili e ritagliabili forniti dal tutor.

5. Emozioni in ottica trasversale
Affinché l’educazione emotiva entri a far parte della quotidianità scolastica e non sia relegata a sporadiche iniziative progettuali risulta necessario riconoscerle e conferirle la caratteristica della trasversalità; in questa attività i docenti saranno guidati ad individuare relazioni più o meno esplicite e i possibili collegamenti tra emozioni e campi d’esperienza. Alla luce di tali premesse tutte le conoscenze e le competenze acquisite nelle precedenti idee in pratica potranno confluire nell’elaborazione di un percorso unitario, proposto attraverso uno schema strutturato secondo i succitati principi, ma che lascia anche ampio spazio alla creatività e alla professionalità e al contesto lavorativo dei singoli docenti.

Durante il corso saranno proposte le seguenti 5 idee in pratica:

1. Il magico potere delle storie
Attraverso questo tutorial i docenti esploreranno gli scopi, i principi e le caratteristiche costitutive dei testi di “narrativa psicologicamente orientata” esaminandone alcuni modelli al fine di saperne...

Durante il corso saranno proposte le seguenti 5 idee in pratica:

1. Il magico potere delle storie
Attraverso questo tutorial i docenti esploreranno gli scopi, i principi e le caratteristiche costitutive dei testi di “narrativa psicologicamente orientata” esaminandone alcuni modelli al fine di saperne fruire consapevolmente in funzione di esigenze specifiche. Impareranno inoltre a ideare semplici storie psicologicamente orientate e si eserciteranno a cogliere le sequenze emotivamente rilevanti all’interno di fiabe classiche per poterle rielaborare in chiave emozionale e proporre ai propri alunni.

2. Emozioni in movimento
Esaminando i diversi aspetti che caratterizzano la dimensione corporea delle emozioni e nello specifico le sensazioni, le espressioni facciali, le posture e i movimenti ad esse correlati, i docenti saranno guidati all’ideazione e alla progettazione di un’esperienza ludico-motoria calibrata alla specificità e alle risorse della realtà in cui operano e finalizzata ad una rielaborazione corporea simbolica dei diversi stati emotivi.

3. Emozioni d’autore
Partendo dal presupposto che l’arte costituisce un canale comunicativo privilegiato per l’espressione della sfera emotiva e considerando la sua duplice potenzialità in termini di fruizione e di produzione, si proporrà ai corsisti una galleria virtuale di opere d’arte note da cui trarre suggestioni personali che si possano esprimere attraverso un’attività di brainstorming. Si passerà poi all’analisi di singole opere figurative e astratte esplorandone i loro possibili utilizzi in ambito educativo-didattico concretizzando l’esperienza con la creazione di un mini albo operativo ispirato ad un’opera a loro scelta spendibile nelle proprie sezioni.

4. Il curricolo implicito dell’educazione emotiva
Facendo leva sulla considerazione che le cosiddette emozioni piacevoli quali la gioia e la sorpresa sono ritenute in grado di influire positivamente sulla motivazione e sull’apprendimento, si esploreranno le strategie, i mezzi e i materiali nonché gli ambienti più idonei ad attivarle proponendo infine ai corsisti la costruzione di nuovi materiali strutturati o l’adeguamento in ottica emozionale di quelli già esistenti nelle loro sezioni. A tal fine i docenti potranno anche avvalersi di materiali stampabili e ritagliabili forniti dal tutor.

5. Emozioni in ottica trasversale
Affinché l’educazione emotiva entri a far parte della quotidianità scolastica e non sia relegata a sporadiche iniziative progettuali risulta necessario riconoscerle e conferirle la caratteristica della trasversalità; in questa attività i docenti saranno guidati ad individuare relazioni più o meno esplicite e i possibili collegamenti tra emozioni e campi d’esperienza. Alla luce di tali premesse tutte le conoscenze e le competenze acquisite nelle precedenti idee in pratica potranno confluire nell’elaborazione di un percorso unitario, proposto attraverso uno schema strutturato secondo i succitati principi, ma che lascia anche ampio spazio alla creatività e alla professionalità e al contesto lavorativo dei singoli docenti.


Il corso si pone i seguenti obiettivi:
• riflettere sulla funzione delle emozioni primarie in condizioni di equilibrio/disequilibrio e in relazione al benessere personale e all’apprendimento;
• conoscere le strategie comunicative ed operative idonee ad agire sulla sfera emotiva;
• scoprire il ruolo dei “mediatori simbolici” più efficaci nel veicolare i contenuti dell’educazione emotiva;
• promuovere capacità di ricerca, rielaborazione e fruizione consapevole di risorse e materiali;
• costruire materiali strutturati e funzionali ad educare alle emozioni;
• acquisire competenze di progettazione nell’ottica della trasversalità dell’educazione emotiva.

Il corso si rivolge a insegnanti di scuola dell’infanzia curriculari e di sostegno, operatori di strutture educative, sociali e culturali rivolte all’infanzia.

Il corso online ha una durata di 25 ore distribuite nell’arco di circa 3 settimane. È caratterizzato da un taglio pratico-operativo e consentirà di approfondire 5 idee in pratica relative alla tematica oggetto del corso stesso. Saranno previste sia attività sincrone (2 webinar/lavori di gruppo della durata di circa 1 ora ciascuno) sia attività asincrone (video tutorial, proposte di attività, ecc.). I corsisti potranno confrontarsi tra loro in un’ottica di comunità di pratica, con la guida del tutor che coordinerà i lavori. Nell’impossibilità di fruire dei webinar in modalità sincrona, saranno disponibili le videoregistrazioni.

Tutorial, schede operative, video, materiali di approfondimento.

Il corso si pone i seguenti obiettivi:
• riflettere sulla funzione delle emozioni primarie in condizioni di equilibrio/disequilibrio e in relazione al benessere personale e all’apprendimento;
• conoscere le strategie comunicative ed operative idonee ad agire sulla sfera emotiva;
• scoprire il ruolo dei “mediatori simbolici” più efficaci nel veicolare i contenuti dell’educazione emotiva;
• promuovere capacità di ricerca, rielaborazione e fruizione consapevole di risorse e materiali;
• costruire materiali strutturati e funzionali ad educare alle emozioni;
• acquisire competenze di progettazione nell’ottica della trasversalità dell’educazione emotiva.

Il corso si rivolge a insegnanti di scuola dell’infanzia curriculari e di sostegno, operatori di strutture educative, sociali e culturali rivolte all’infanzia.

Il corso online ha una durata di 25 ore distribuite nell’arco di circa 3 settimane. È caratterizzato da un taglio pratico-operativo e consentirà di approfondire 5 idee in pratica relative alla tematica oggetto del corso stesso. Saranno previste sia attività sincrone (2 webinar/lavori di gruppo della durata di circa 1 ora ciascuno) sia attività asincrone (video tutorial, proposte di attività, ecc.). I corsisti potranno confrontarsi tra loro in un’ottica di comunità di pratica, con la guida del tutor che coordinerà i lavori. Nell’impossibilità di fruire dei webinar in modalità sincrona, saranno disponibili le videoregistrazioni.

Tutorial, schede operative, video, materiali di approfondimento.

Autrice e tutor: Rosalba Corallo

La formazione online si svolgerà: dal 16 giugno al 10 luglio 2022

Autrice e tutor: Rosalba Corallo

La formazione online si svolgerà: dal 16 giugno al 10 luglio 2022

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Al termine del corso e previo superamento del 75% delle esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento del 75% delle esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento del 75% delle esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.

Formatori

Ti potrebbero interessare