IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Libro
€ 18,53 -5% € 19,50
-5%
Vale 18 punti Erickson

Dopo la violenza

Lo stupro e la ricostruzione del sé

Susan J. Brison, filosofa, propone un saggio dove esamina la distruzione e il rifacimento di un sé all’indomani della sua violenza, esplora, da una prospettiva interdisciplinare, memoria e verità, identità e sé, autonomia e comunità. Un percorso di guarigione e un’esplorazione filosofica del trauma.

Susan J. Brison, filosofa, propone un saggio dove esamina la distruzione e il rifacimento di un sé all’indomani della sua violenza, esplora, da una prospettiva interdisciplinare, memoria e verità, identità e sé, autonomia e comunità. Un percorso di guarigione e un’esplorazione filosofica del trauma.

Susan J. Brison, filosofa, propone un saggio dove esamina la distruzione e il rifacimento di un sé all’indomani della sua violenza, esplora, da una prospettiva interdisciplinare, memoria e verità, identità e sé, autonomia e comunità. Un percorso di guarigione e un’esplorazione filosofica del trauma.

Libro
€ 18,53 -5% € 19,50
-5%
Vale 18 punti Erickson

Descrizione

Libro

La mattina del 4 luglio 1990, durante una passeggiata nel sud della Francia, Susan J. Brison viene aggredita senza preavviso, massacrata di botte, stuprata, strangolata fino a perdere conoscenza e, creduta morta, abbandonata nel bosco teatro della violenza. Sopravvissuta e curata, il suo mondo è...

La mattina del 4 luglio 1990, durante una passeggiata nel sud della Francia, Susan J. Brison viene aggredita senza preavviso, massacrata di botte, stuprata, strangolata fino a perdere conoscenza e, creduta morta, abbandonata nel bosco teatro della violenza. Sopravvissuta e curata, il suo mondo è però stato distrutto. Filosofa per formazione si accorge che la sua specializzazione non poteva aiutarla a dare un senso a ciò che le era accaduto, e che molti dei presupposti fondamentali sulla natura del sé e sull’ambiente che la circonda devono essere ripensati daccapo.

Al tempo stesso memoir di un percorso di guarigione e un’esplorazione filosofica del trauma, questo saggio esamina la distruzione e il rifacimento di un sé all’indomani della violenza. Esplora, da una prospettiva interdisciplinare, memoria e verità, identità e sé, autonomia e comunità. Offre un accesso all’esperienza di una sopravvissuta a uno stupro, nonché riflessioni critiche riguardanti una società in cui le donne abitualmente temono e subiscono violenza sessuale.

Se il trauma sconvolge la memoria, separa il passato dal presente e rende incapaci di immaginare un futuro, l’atto di testimoniare, sostiene Brison, facilita il recupero integrando l’esperienza nella storia della vita del sopravvissuto.

La mattina del 4 luglio 1990, durante una passeggiata nel sud della Francia, Susan J. Brison viene aggredita senza preavviso, massacrata di botte, stuprata, strangolata fino a perdere conoscenza e, creduta morta, abbandonata nel bosco teatro della violenza. Sopravvissuta e curata, il suo mondo è...

La mattina del 4 luglio 1990, durante una passeggiata nel sud della Francia, Susan J. Brison viene aggredita senza preavviso, massacrata di botte, stuprata, strangolata fino a perdere conoscenza e, creduta morta, abbandonata nel bosco teatro della violenza. Sopravvissuta e curata, il suo mondo è però stato distrutto. Filosofa per formazione si accorge che la sua specializzazione non poteva aiutarla a dare un senso a ciò che le era accaduto, e che molti dei presupposti fondamentali sulla natura del sé e sull’ambiente che la circonda devono essere ripensati daccapo.

Al tempo stesso memoir di un percorso di guarigione e un’esplorazione filosofica del trauma, questo saggio esamina la distruzione e il rifacimento di un sé all’indomani della violenza. Esplora, da una prospettiva interdisciplinare, memoria e verità, identità e sé, autonomia e comunità. Offre un accesso all’esperienza di una sopravvissuta a uno stupro, nonché riflessioni critiche riguardanti una società in cui le donne abitualmente temono e subiscono violenza sessuale.

Se il trauma sconvolge la memoria, separa il passato dal presente e rende incapaci di immaginare un futuro, l’atto di testimoniare, sostiene Brison, facilita il recupero integrando l’esperienza nella storia della vita del sopravvissuto.

La mattina del 4 luglio 1990, durante una passeggiata nel sud della Francia, Susan J. Brison viene aggredita senza preavviso, massacrata di botte, stuprata, strangolata fino a perdere conoscenza e, creduta morta, abbandonata nel bosco teatro della violenza. Sopravvissuta e curata, il suo mondo è...

La mattina del 4 luglio 1990, durante una passeggiata nel sud della Francia, Susan J. Brison viene aggredita senza preavviso, massacrata di botte, stuprata, strangolata fino a perdere conoscenza e, creduta morta, abbandonata nel bosco teatro della violenza. Sopravvissuta e curata, il suo mondo è però stato distrutto. Filosofa per formazione si accorge che la sua specializzazione non poteva aiutarla a dare un senso a ciò che le era accaduto, e che molti dei presupposti fondamentali sulla natura del sé e sull’ambiente che la circonda devono essere ripensati daccapo.

Al tempo stesso memoir di un percorso di guarigione e un’esplorazione filosofica del trauma, questo saggio esamina la distruzione e il rifacimento di un sé all’indomani della violenza. Esplora, da una prospettiva interdisciplinare, memoria e verità, identità e sé, autonomia e comunità. Offre un accesso all’esperienza di una sopravvissuta a uno stupro, nonché riflessioni critiche riguardanti una società in cui le donne abitualmente temono e subiscono violenza sessuale.

Se il trauma sconvolge la memoria, separa il passato dal presente e rende incapaci di immaginare un futuro, l’atto di testimoniare, sostiene Brison, facilita il recupero integrando l’esperienza nella storia della vita del sopravvissuto.

Libro
ISBN: 9791259820259
Data di pubblicazione: 10/2021
Numero Pagine: 230
Formato: 14x22cm
Saggistica Il Margine
Libro
ISBN: 9791259820259
Data di pubblicazione: 10/2021
Numero Pagine: 230
Formato: 14x22cm
Saggistica Il Margine

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."