IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 17,00 -15% € 20,00
-15%
Vale 17 punti Erickson
Libri

Disability Studies e inclusione

Per una lettura critica delle politiche e pratiche educative

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non...

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non solo accademico e di ricerca, ma sociale, culturale, biopolitico.

Nelle prospettive dei Disability Studies e dei Critical Disability Studies, orientati a problematizzare discorsi e narrazioni della realtà che troppo spesso vengono dati per scontati, gli autori discutono criticamente i presupposti e i paradigmi che generano le interpretazioni di disabilità, deficit, normalità, patologia, abilismo, nonché le politiche e le pratiche sociali e educative che ne conseguono.

Nella prima parte, i contributi analizzano i rapporti tra inclusione, da un lato, e abilismo, razzismo e rappresentazione del potere dall’altro; nella seconda, destrutturano il linguaggio attraverso il quale si ordinano e si praticano i dispositivi sociali tendenti a conformare tutto ciò che diverge; nella terza, si soffermano in particolare sull’inclusione scolastica, descrivendo quali pratiche efficaci possono essere implementate e quali, al contrario, producono discriminazioni e marginalizzazioni.

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non...

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non solo accademico e di ricerca, ma sociale, culturale, biopolitico.

Nelle prospettive dei Disability Studies e dei Critical Disability Studies, orientati a problematizzare discorsi e narrazioni della realtà che troppo spesso vengono dati per scontati, gli autori discutono criticamente i presupposti e i paradigmi che generano le interpretazioni di disabilità, deficit, normalità, patologia, abilismo, nonché le politiche e le pratiche sociali e educative che ne conseguono.

Nella prima parte, i contributi analizzano i rapporti tra inclusione, da un lato, e abilismo, razzismo e rappresentazione del potere dall’altro; nella seconda, destrutturano il linguaggio attraverso il quale si ordinano e si praticano i dispositivi sociali tendenti a conformare tutto ciò che diverge; nella terza, si soffermano in particolare sull’inclusione scolastica, descrivendo quali pratiche efficaci possono essere implementate e quali, al contrario, producono discriminazioni e marginalizzazioni.

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non...

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non solo accademico e di ricerca, ma sociale, culturale, biopolitico.

Nelle prospettive dei Disability Studies e dei Critical Disability Studies, orientati a problematizzare discorsi e narrazioni della realtà che troppo spesso vengono dati per scontati, gli autori discutono criticamente i presupposti e i paradigmi che generano le interpretazioni di disabilità, deficit, normalità, patologia, abilismo, nonché le politiche e le pratiche sociali e educative che ne conseguono.

Nella prima parte, i contributi analizzano i rapporti tra inclusione, da un lato, e abilismo, razzismo e rappresentazione del potere dall’altro; nella seconda, destrutturano il linguaggio attraverso il quale si ordinano e si praticano i dispositivi sociali tendenti a conformare tutto ciò che diverge; nella terza, si soffermano in particolare sull’inclusione scolastica, descrivendo quali pratiche efficaci possono essere implementate e quali, al contrario, producono discriminazioni e marginalizzazioni.

Disponibile nel formato

Libri

Libro
€ 17,00 -15% € 20,00
-15%
Vale 17 punti Erickson

Descrizione

Libro

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non...

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non solo accademico e di ricerca, ma sociale, culturale, biopolitico.

Nelle prospettive dei Disability Studies e dei Critical Disability Studies, orientati a problematizzare discorsi e narrazioni della realtà che troppo spesso vengono dati per scontati, gli autori discutono criticamente i presupposti e i paradigmi che generano le interpretazioni di disabilità, deficit, normalità, patologia, abilismo, nonché le politiche e le pratiche sociali e educative che ne conseguono.

Nella prima parte, i contributi analizzano i rapporti tra inclusione, da un lato, e abilismo, razzismo e rappresentazione del potere dall’altro; nella seconda, destrutturano il linguaggio attraverso il quale si ordinano e si praticano i dispositivi sociali tendenti a conformare tutto ciò che diverge; nella terza, si soffermano in particolare sull’inclusione scolastica, descrivendo quali pratiche efficaci possono essere implementate e quali, al contrario, producono discriminazioni e marginalizzazioni.

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non...

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non solo accademico e di ricerca, ma sociale, culturale, biopolitico.

Nelle prospettive dei Disability Studies e dei Critical Disability Studies, orientati a problematizzare discorsi e narrazioni della realtà che troppo spesso vengono dati per scontati, gli autori discutono criticamente i presupposti e i paradigmi che generano le interpretazioni di disabilità, deficit, normalità, patologia, abilismo, nonché le politiche e le pratiche sociali e educative che ne conseguono.

Nella prima parte, i contributi analizzano i rapporti tra inclusione, da un lato, e abilismo, razzismo e rappresentazione del potere dall’altro; nella seconda, destrutturano il linguaggio attraverso il quale si ordinano e si praticano i dispositivi sociali tendenti a conformare tutto ciò che diverge; nella terza, si soffermano in particolare sull’inclusione scolastica, descrivendo quali pratiche efficaci possono essere implementate e quali, al contrario, producono discriminazioni e marginalizzazioni.

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non...

Disability Studies e inclusione è un volume collettaneo che, da punti di vista transdisciplinari e tra loro dialettici, ma compresi in un orizzonte ideale comune, danno voce al dibattito intorno alla disabilità che si sta sviluppando in ambito non solo accademico e di ricerca, ma sociale, culturale, biopolitico.

Nelle prospettive dei Disability Studies e dei Critical Disability Studies, orientati a problematizzare discorsi e narrazioni della realtà che troppo spesso vengono dati per scontati, gli autori discutono criticamente i presupposti e i paradigmi che generano le interpretazioni di disabilità, deficit, normalità, patologia, abilismo, nonché le politiche e le pratiche sociali e educative che ne conseguono.

Nella prima parte, i contributi analizzano i rapporti tra inclusione, da un lato, e abilismo, razzismo e rappresentazione del potere dall’altro; nella seconda, destrutturano il linguaggio attraverso il quale si ordinano e si praticano i dispositivi sociali tendenti a conformare tutto ciò che diverge; nella terza, si soffermano in particolare sull’inclusione scolastica, descrivendo quali pratiche efficaci possono essere implementate e quali, al contrario, producono discriminazioni e marginalizzazioni.

Libro

Presentazione (F. Bocci)

PRIMA PARTE I tempi dell’inclusione fra abilismo, razzismo e potere
CAP. 1 DisCrit: l’approccio intersezionale nell’educazione inclusiva (Beth A. Ferri)
 CAP. 2 Disabilitazione e potere: presupposti, implicazioni, strategie (Flavia Monceri)
 CAP. 3 La necessità dell’immaginazione: le politiche in materia di disabilità nell’epoca del TrumpBrexit (Tanya Titchkosky e Dan Goodley)

SECONDA PARTE L’educazione inclusiva fra rappresentazioni, discorsi e culture
CAP. 4 Pratiche della disabilità nei contesti educativi: rappresentazioni e coordinate del discorso scolastico (Giuseppe Vadalà)
CAP. 5 Janmari come educatore: Fernand Deligny, l’educazione e l’autismo (Enrico Valtellina)
 CAP. 6 Quale educazione inclusiva? Comprendere la «BESsizzazione» dei minori non accompagnati richiedenti asilo in Italia attraverso la prospettiva dei DisCrit (Valentina Migliarini)

TERZA PARTE Dov’è l’inclusione scolastica?
CAP. 7 Formulare e implementare politiche e pratiche scolastiche inclusive: riflessioni secondo la prospettiva dei Disability Studies (Simona D’Alessio)
CAP. 8 L’insegnante inclusivo e la sua formazione: una questione aperta nell’ottica dei Disability Studies (Fabio Bocci)
CAP. 9 L’inclusione educativa e le sue sfide oggi: i diritti in contesto (Angelo D. Marra)
CAP. 10 Uscire dall’inclusione? L’inclusione scolastica tra problematizzazione, ambiguità e normalizzazione (R. Medeghini)

Libro
ISBN: 9788859015949
Data di pubblicazione: 05/2018
Numero Pagine: 230
Formato: 17x24cm

 

Docente / Ricercatore universitario Altro
Docente / Ricercatore universitario Discipline mediche e sanitarie
Docente / Ricercatore universitario Discipline pedagogiche
Docente / Ricercatore universitario Discipline psicologiche
Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale
Docente / Ricercatore universitario Discipline umanistiche
Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Studente Altro
Medico Altro
Medico Geriatria
Medico Neurologia
Medico Pediatria
Medico Psichiatria
Contenuti
Libro

Presentazione (F. Bocci)

PRIMA PARTE I tempi dell’inclusione fra abilismo, razzismo e potere
CAP. 1 DisCrit: l’approccio intersezionale nell’educazione inclusiva (Beth A. Ferri)
 CAP. 2 Disabilitazione e potere: presupposti, implicazioni, strategie (Flavia Monceri)
 CAP. 3 La necessità dell’immaginazione: le politiche in materia di disabilità nell’epoca del TrumpBrexit (Tanya Titchkosky e Dan Goodley)

SECONDA PARTE L’educazione inclusiva fra rappresentazioni, discorsi e culture
CAP. 4 Pratiche della disabilità nei contesti educativi: rappresentazioni e coordinate del discorso scolastico (Giuseppe Vadalà)
CAP. 5 Janmari come educatore: Fernand Deligny, l’educazione e l’autismo (Enrico Valtellina)
 CAP. 6 Quale educazione inclusiva? Comprendere la «BESsizzazione» dei minori non accompagnati richiedenti asilo in Italia attraverso la prospettiva dei DisCrit (Valentina Migliarini)

TERZA PARTE Dov’è l’inclusione scolastica?
CAP. 7 Formulare e implementare politiche e pratiche scolastiche inclusive: riflessioni secondo la prospettiva dei Disability Studies (Simona D’Alessio)
CAP. 8 L’insegnante inclusivo e la sua formazione: una questione aperta nell’ottica dei Disability Studies (Fabio Bocci)
CAP. 9 L’inclusione educativa e le sue sfide oggi: i diritti in contesto (Angelo D. Marra)
CAP. 10 Uscire dall’inclusione? L’inclusione scolastica tra problematizzazione, ambiguità e normalizzazione (R. Medeghini)

Libro
ISBN: 9788859015949
Data di pubblicazione: 05/2018
Numero Pagine: 230
Formato: 17x24cm
Docente / Ricercatore universitario Altro
Docente / Ricercatore universitario Discipline mediche e sanitarie
Docente / Ricercatore universitario Discipline pedagogiche
Docente / Ricercatore universitario Discipline psicologiche
Docente / Ricercatore universitario Discipline sociologiche e di servizio sociale
Docente / Ricercatore universitario Discipline umanistiche
Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Studente Altro
Medico Altro
Medico Geriatria
Medico Neurologia
Medico Pediatria
Medico Psichiatria

Autori

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."