Carta, forbici e app

Atelier creativi su immagini, suoni e colori per la scuola dell’infanzia

Erickson Advantages

Il volume propone pratici percorsi per progettare atelier digitali per i bambini della scuola dell’infanzia.
Accompagnare i bambini e le bambine alla scoperta del mondo utilizzando in modo creativo la tecnologia può essere un’esperienza appassionante anche per gli insegnanti. Tra i tre e i sei anni è tempo di scoprire quanto sanno essere ruvide le cortecce degli alberi su cui ci si vorrebbe arrampicare, quanto è fredda l’acqua delle pozzanghere in cui si è riusciti a fare un bel salto.

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
22,33 € -5% di sconto 23,50 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Contenuti e indice

Indice:

  • Alla scoperta del mondo
  • Una breve introduzione su questo quaderno
  • Appunti dai documenti ufficiali
  • Mondi anche digitali
  • Atelier digitali per la scuola dell’infanzia
  • Partiamo dalla definizione delle parole nel dizionario
  • In un atelier digitale non deve mancare l’incontro tra…
  • Il Piano Nazionale Scuola Digitale
  • La tecnologia in sezione
  • Uno schema in dieci punti
  • Le app come strumenti per l’atelier nella scuola dell’infanzia
  • Itinerari
  • Andar per boschi
  • Louis Ca
  • Loopimal
  • La pioggia a mezzogiorno
  • Calepino
  • Bla Bla Bla
  • Wood Type Puzzle
  • Oh!
  • In una goccia
  • Fabricabrac
  • Arrivederci
  • Bibliografia
Continua a leggere

Il libro desidera costruire insieme una nuova cultura tecnologica che ha al centro l’esperienza del bambino, il suo desiderio di scoprire e capire il mondo.

Ci sono app meravigliose, curate, attente a stimolare in modo lento e giocoso il bambino che le ha tra le mani: nella proposta di questo quaderno, il bambino non sprofonda in solitudine nello schermo, avrà tempo crescendo, ma ne fa oggetto di gioco collettivo per esplorare il mondo con strumenti nuovi e modalità nuove. Analogico e digitale sono sempre intrecciati, in ogni atelier proposto. La leggerezza e profondità del gioco, la potenza dei linguaggi dell’arte, il necessario allenamento a saper vedere e saper ascoltare sono qui declinati per rimodellare la tecnologia e la didattica stessa… affinché si possa, contemporaneamente, giocare con l’app, le forbici e la colla!

Atelier digitali
Il volume propone dei laboratori, partendo non dalla tecnologia, ma dalla didattica.
L’atelier digitale è lo spazio privilegiato per interrogare il mondo usando al meglio la tecnologia a disposizione. Saranno la creatività e la curiosità a giocare il ruolo più importante, non la competenza tecnica.

Le fasi per progettare un atelier digitale:

  • Fase 1 È mossa dalla passione per la tecnologia/consumo/le persone capiscono il funzionamento, scoprono le regole e modalità d’uso.
  • Fase 2 Intervento dell’insegnante/per uscire dal consumo stereotipato, dall’uso banale e porre domande che sfidino lo studente/ uso/nascono le sperimentazioni guidate, la progettazione comporta una rielaborazione critica e creativa.
  • Fase 3 Attività manipolativa/ricerca personale e collettiva degli alunni e del gruppo classe/sperimentazione vissuta/invento/possibilità di invenzione personale, progettazione del nuovo.

Specifiche prodotto

Livello scolastico

Infanzia

Autori e autrici

Centro Zaffiria

Centro Zaffiria

Autore

Il Centro Zaffiria promuove l’educazione ai media, sperimenta un uso divergente e poetico della tecnologia, sviluppa materiale didattico e giochi, progetta e realizza laboratori e iniziative per bambini e bambine, condivide idee e progetti con insegnanti e famiglie.

Scopri di più
Alessandra Falconi

Alessandra Falconi

Autrice

Responsabile del Centro Alberto Manzi e del Centro Zaffiria. Si occupa di educazione ai media e alla creatività digitale. È responsabile del progetto nazionale #Esediventifarfalla per il contrasto alle povertà educative, di #nodrugstobecool per la prevenzione all’uso e spaccio di droga, della sperimentazione educativa di SilenceHate. È responsabile della collezione di giochi Italiantoy. È atelierista Metodo Bruno Munari®.

Scopri di più

Recensioni e domande