Care leavers

Giovani, partecipazione e autonomia nel leaving care italiano

Erickson Advantages

Il libro racconta la storia del leaving care in Italia negli ultimi quindici anni, soffermandosi in particolare sui processi finalizzati a favorire protagonismo e advocacy dei care leavers. Accoglie i contributi di studiosi, professionisti del settore e di quattro care leavers.

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
19,00 € -5% di sconto 20,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Contenuti e indice

Presentazione
Introduzione - La carriera e le sfide del leaving care italiano (Valerio Belotti)
Capitolo primo - Care leavers in Italia tra diseguaglianze, opportunità e aspirazioni (Valerio Belotti e Diletta Mauri)
Capitolo secondo - Viaggio dentro le storie «fuori famiglia» (Carlo Ferrario, Adina Jujic, Nancy Okwabi Ama e Carol Roncali)
Capitolo terzo - I minorenni stranieri non accompagnati nella transizione: strumenti ed esperienze di partecipazione (Joëlle Long)
Capitolo quarto - Leaving care e partecipazione: l’esperienza del Care Leavers Network Italia (Cecilia Dante, Samanta Ferri e Giorgio Vergano)
Capitolo quinto - Effetti individuali, collettivi e politici della partecipazione dei care leavers (Federico Zullo e Monica Romei)
Capitolo sesto - La sfida di comunicare i care leavers e il leaving care (Silvia Sanchini)
Capitolo settimo - Quando i care leavers diventano formatori (Silvia Fargion)
Capitolo ottavo - Investire nella formazione sulla transizione: l’esperienza di SOS Villaggi dei Bambini (Samantha Tedesco)
Capitolo nono - Il leaving care in Italia: peculiarità e bisogni di autonomia (Luisa Pandolfi e Federico Zullo)
Capitolo decimo - La sperimentazione nazionale Care leavers: opportunità, criticità e impatto (Donata Bianchi, Adriana Ciampa e Sara Degl’Innocenti)
Capitolo undicesimo - Ricorrenze e differenze nelle politiche di sostegno alla transizione nei diversi Paesi (Jim Goddard)
Bibliografia, sitografia e riferimenti normativi
Appendice - Le distribuzioni di frequenza dell’indagine campionaria nazionale

Continua a leggere

Spesso, al compimento della maggiore età, le giovani e i giovani in uscita da percorsi di accoglienza «fuori famiglia» sono chiamati a diventare adulti troppo presto: può accadere allora che perdano di vista le proprie risorse e, temendo di non riuscire a farcela da soli, corrano il rischio di scoraggiarsi. Da anni l’associazione Agevolando affianca le e i care leavers nella costruzione del loro futuro, stimolandone il senso di responsabilità, promuovendo occasioni di incontro, dialogo e aiuto reciproco e creando, in sinergia con i servizi sociali, le comunità educative, le case famiglia, le famiglie affidatarie e le famiglie di origine, opportunità relazionali, formative, lavorative e abitative.

L’esperienza maturata negli undici anni trascorsi dalla nascita dell’associazione, unita ad azioni intraprese con altri enti, ha contribuito al raggiungimento di obiettivi importanti per i care leavers in Italia: sono stati
promossi e ottenuti cambiamenti normativi e un primo intervento per il leaving care a carattere nazionale, per quanto ancora in sperimentazione, inoltre, si sono raggiunte elevate visibilità e credibilità dei care leavers come interlocutori affidabili per i professionisti.

Il volume si pone come momento di riflessione di Agevolando su quanto realizzato, di condivisione di un sapere e di un agire peculiari nel panorama italiano, e ha l’ulteriore obiettivo di contribuire alla pervasività dei valori e dei significati che questi sapere e agire hanno consolidato: una visione realmente partecipata e partecipativa, la tensione al riconoscimento di diritti e non a un aiuto di carattere assistenziale, e il rispetto della dimensione personale pur nell’ambito di un’azione collettiva

Concepito secondo un modello polifonico, il testo accoglie i contributi di studiosi, professionisti del
settore e di quattro care leavers, le cui storie, per molti versi esemplari, ovvero rappresentative di altre storie, raccontano, con un approccio esperienziale, quanto è stato fatto in questo campo e quanto ancora resta da fare.

Specifiche prodotto

Autori e autrici

Valerio Belotti

Valerio Belotti

Curatore

Professore aggregato di Metodologia e tecniche della ricerca sociale e di Culture dell’infanzia e società globale presso il Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia applicata dell’Università degli Studi di Padova, svolge ricerche nel campo della sociologia e del welfare per i bambini. Per alcuni anni ha ricoperto l’incarico di coordinatore scientifico del Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza. Ha seguito come supervisore scientifico la progettazione e il percorso del Care Leavers Network Italia (CLN Italia).

Scopri di più
Diletta Mauri

Diletta Mauri

Curatrice

Pedagogista e assistente sociale specialista, è attualmente dottoranda presso il Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive dell’Università degli Studi di Trento. I
suoi temi prevalenti di ricerca riguardano il leaving care e la genitorialità delle persone care experienced, analizzati con approcci di tipo partecipativo. Ha lavorato come project manager per l’associazione Agevolando, coordinando il progetto CLN Italia.

Scopri di più
Federico Zullo

Federico Zullo

Curatore

Educatore e pedagogista, svolge attività di formazione, consulenza e supervisione su tematiche inerenti ai processi di accoglienza, partecipazione e accompagnamento all’autonomia di minorenni e giovani adulti che vivono o hanno vissuto in contesti etero-familiari. È presidente e fondatore dell’associazione Agevolando.
Collabora con l’Istituto degli Innocenti come esperto del Comitato Scientifico nell’implementazione del progetto Care leavers ed è consulente per AiBi – Amici dei Bambini, nell’introduzione della figura dell’intermediario sociale nei percorsi di deistituzionalizzazione dei care leavers di venticinque istituti marocchini.

Scopri di più

Recensioni e domande