Buona notte bambini

Una storia e tante ninne nanne per addormentarsi sereni

Erickson Advantages

Un’avventura notturna illustrata e raccontata con poesia per addormentare serenamente i bambini, accompagnata dai QR-code con cui ascoltare la favola, dolcissime ninne nanne e utili consigli per mamme e papà. E per sogni ancora più dolci, le stelle della copertina si illuminano al buio!

Leggi di più
Scegli
Non Disponibile
Solo %1 rimasto/i
Acquistabile con Carta del Docente
13,30 € -5% di sconto 14,00 €
Ricevi punti Erickson Per ogni prodotto acquistato ricevi punti Erickson che puoi utilizzare per ottenere sconti sui tuoi prossimi acquisti.
Aggiungi alla lista desideri

A casa tua in 24/48 ore

Spedizione gratuita per ordini superiori a 50€

In questo libro

Consigliato per

Finalmente a casa! Gatto Lollo ancora stringe tra le zampe il suo piccolo gomitolo di lana rossa. Quanta strada hanno fatto insieme! Quante ne hanno viste!
E alla fine si addormenta… La mamma lo guarda e sorride.
È bello vedere il proprio cucciolo che dorme.

Buona notte bambini racconta con un linguaggio semplice e immagini suggestive la storia di un gatto curioso e giocherellone che non vuole andare a dormire!
Questa piccola storia aiuterà i genitori a gestire il rituale associato alla nanna con i propri figli, e in particolare con tutti quei bambini che faticano ad addormentarsi in modo sereno. Per rendere l’atmosfera nella cameretta più magica e serena, le stelline sulla copertina si illuminano al buio.
Il volume contiene i QR-Code con la versione audio del racconto e tante ninne nanne da ascoltare e cantare.

Specifiche prodotto

Autori e autrici

Alberto Pellai

Alberto Pellai

Autore

Medico, specialista in educazione alla salute e prevenzione in età evolutiva, è ricercatore all’Università degli Studi di Milano. Da anni lavora con bambini, genitori, insegnanti e operatori socio-sanitari.
È autore di più di 20 libri, tra cui alcune favole e racconti per bambini. Ha realizzato «Le parole non dette», il più importante progetto nazionale di prevenzione primaria dell’abuso sessuale all’infanzia.
Nel 2004, il Ministero della Sanità gli ha conferito la medaglia d’argento al merito della Sanità Pubblica.

Scopri di più

Recensioni e domande